SIENA ADVANCED SCHOOL ON SUSTAINABLE DEVELOPMENT 2020:

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA TERZA EDIZIONE DELLA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE SUI TEMI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

La scuola potenzia la sua offerta didattica: webinar e lezioni in presenza mettendo al centro del percorso formativo le innovazioni e trasformazioni necessarie per raggiungere gli SDGs

A partire dal 10 giugno e fino al 10 luglio sarà possibile iscriversi alla Siena Advanced School on Sustainable Development 2020. La Scuola, giunta alla sua terza edizione, quest’anno si adegua alla situazione dettata dall’emergenza sanitaria e adotta un nuovo format: si svolgerà infatti in tre fasi (a partire da settembre fino ai primi mesi del 2021), con una formula che unisce modalità di interazione didattica e scientifica online e in presenza. Inoltre, per rispondere alle crescenti esigenze di competenze specialistiche sulle tematiche della sostenibilità, la nuova edizione advanced della Scuola potenzia l’offerta di contenuti didattici puntando a una formazione e qualificazione di alto livello che possa contribuire e rafforzare il processo di trasformazione verso lo sviluppo sostenibile nei settori chiave del sistema socioeconomico italiano.

La Scuola è organizzata dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), in collaborazione con Fondazione Enel, Leonardo, la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (Rus), Sustainable Development Solutions Network Italia, Sustainable Development Solutions Network Mediterraneo e il Centro Santa Chiara Lab dell’Ateneo senese.

La Siena Advanced School on Sustainable Development (SASSD), la prima iniziativa lanciata in Italia per approfondire i temi globali della sostenibilità in relazione all’Agenda 2030 dell’ONU e ai 17 Sustainable Development Goals (SDGs) su cui sono impegnati 193 Paesi, è coordinata dal Portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini, e dal Presidente del Santa Chiara Lab e docente dell’Ateneo Senese, Angelo Riccaboni.

La Scuola affronterà in modo integrato i temi della sostenibilità ambientale, economica e sociale mantenendo un’impostazione interdisciplinare, con particolare attenzione alla promozione di soluzioni concrete a partire da esempi di buone pratiche e innovazione. Verranno messe in risalto le principali trasformazioni che caratterizzeranno la “Decade of Action”, ossia i dieci anni che ci accompagnano al 2030: trasformazioni tecnologiche, organizzative e sociali che saranno necessarie per accelerare il processo di raggiungimento degli SDGs. Tematiche e competenze della Scuola saranno il prossimo anno al centro di iniziative ed eventi sulla sostenibilità e sull’agricoltura innovativa che si svolgeranno nel Padiglione italiano ad Expo 2020 Dubai.

Giunta al suo terzo anno – spiega il prof. Angelo Riccaboni – la Scuola intende dare un contributo fattivo alla “Decade of Action” che deve portare all’attuazione dell’Agenda 2030 mettendo al centro delle proprie attività le trasformazioni necessarie per raggiungere gli SDGs. Con questa edizione, coniugando didattica a distanza e in presenza, daremo ancora più spazio al mondo delle imprese, con esempi di soggetti che hanno adottato innovazioni trasformative in ottica di sostenibilità, valorizzando soluzioni concrete e buone pratiche capaci di rispondere alle nuove sfide poste dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile”. 

L’ASviS è da sempre impegnata a diffondere la cultura della sostenibilità attraverso molteplici attività formative che hanno come destinatari i vari attori della società civile – commenta il portavoce dell’ASviS, Enrico Giovanninie la Scuola di alta formazione è stata disegnata per creare professionalità in grado di trovare soluzioni sempre più efficaci e giuste per cambiare l’attuale modello di sviluppo. La crisi epidemica ci ha mostrato quanto i fenomeni siano interconnessi e rende ancora più urgente formare esperti in grado di comprendere e gestire la complessità delle risposte necessarie per portare l’Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile. La Scuola di alta formazione è immaginata come secondo passo per chi sia già in possesso delle conoscenze di base sui temi della sostenibilità dal punto di vista economico, sociale, ambientale”.

Alla Scuola saranno ammessi quaranta partecipanti, tra studenti di dottorato, giovani ricercatori, amministratori e dirigenti pubblici, dirigenti e dipendenti del settore privato, policy maker. Gli studenti ammessi verranno suddivisi in gruppi di progetto secondo tre tematiche: politiche per lo sviluppo sostenibile, scienza e innovazione, nuovi modelli di business.

L’attività didattica si svilupperà in tre fasi: una prima fase asincrona online (dal 1 al 30 settembre); una seconda fase sincrona online attraverso webinar e workshop interattivi (uno/due eventi a settimana, da ottobre a dicembre); una terza fase in presenza (4 giorni, tra gennaio e febbraio 2021). Quest’ultima includerà attività esperienziali con l’obiettivo di conoscere casi di aziende che hanno adottato soluzioni e innovazioni trasformative in una prospettiva di sviluppo sostenibile. Al termine della terza fase gli studenti presenteranno i progetti frutto del lavoro svolto in gruppo all’interno dei workshop collaborativi.

Il percorso formativo vedrà la partecipazione di personalità del mondo accademico e di rappresentanti di istituzioni, imprese e organizzazioni internazionali impegnate sui temi dello sviluppo sostenibile.

Le iscrizioni sono aperte fino al 10 luglio e la procedura, con tutte le informazioni necessarie, è disponibile on line alla pagina https://santachiaralab.unisi.it/scope/sostenibilita/activity/siena-advanced-school-on-sustainable-development