AMBIENTEDIRITTO: 20 anni.

 

CONTENUTI: La rivista apre con un focus sulle principali novità giuridiche legislative e giurisprudenziali a volte con editoriali. Tratta i maggiori interventi in ambito legislativo e giurisprudenziale da parte della Corte di Cassazione, sia civile che penale, Tribunali, Consiglio di Stato, T.A.R. Corte Costituzionale, Corte dei Conti, Corte CEDU ecc… Ampia parte della rivista è dedicata al diritto amministrativo ed al diritto comunitario.

Molte e variegate le materie giuridiche approfondite, tra queste spiccano in modo specifico il Diritto ambientale il Diritto urbanistico, Diritto energetico, Diritto della Pubblica Amministrazione, Diritto degli Appalti, Diritto Ambientale, Sicurezza sul Lavoro e Diritto del lavoro.

All’interno della rivista è possibile consultare direttamente o attraverso motori di ricerca i codici aggiornati e coordinati in tempo reale e un quotidiano legale per le notizie di rilievo giuridico.

La rivista è registrata presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19/07/2006 – ISSN 1974-9562, è riconosciuta ed inserita nell’Area 12 sia tra le Riviste Scientifiche Giuridiche sia nella Classe A – ANVUR: Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (D.P.R. n.76/2010). Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR); Autovalutazione, Valutazione periodica, Accreditamento (AVA); Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN). Repertorio del Foro Italiano Abbr. www.ambientediritto.it. – Catalogo (CINECA) – Codice rivista: E197807 – Catalogo internazionale (ROAD), patrocinato dall’UNESCO.

Dottrina raccolta per anni.

Giurisprudenza raccolta per materie, anni o in ordine cronologico.

Nel 2018 la Rivista si trasforma anche in casa editrice con il nome di AMBIENTEDIRITTO EDITORE codice prefisso editore ISBN 978-88-3360

BREVE STORIA: la rivista, pubblicata per la prima volta nel settembre del 2000, con la mission di raccogliere e commentare la più rilevante giurisprudenza costituzionale, europea, amministrativa, civile e penale in materia ambientale. Era all’epoca tra le prime rivista on line, nel campo giuridico, ad occuparsi di questo settore. Proprio per l’indiscussa autorevolezza e l’ampia diffusione raggiunta nel campo accademico e professionale, è una delle poche riviste, in controtendenza editoriale, in continua espansione.

Attorno alla rivista, infatti, è sorto anche un Quotidiano Legale di aggiornamento, una casa editrice (dotata di codici propri), che ha pubblicato pregiati lavori scientifici, ottenendo ottimi successi di critica e commerciali e un “Centro Studi” che si occupa di ricerca e formazione. A tal proposito svariati sono stati i corsi di formazione organizzati direttamente o insieme ad altri primari enti di formazione e istituzioni accademiche universitarie o ancora corsi a cui la Rivista ha dato collaborazione tecnica, fornendo testi e materiali.

Altrettanto numerosi sono i convegni scientifici organizzati da AMBIENTEDIRITTO.it presso le università e le più importanti istituzioni del Paese e anche all’estero, nonché le numerosissime iniziative culturali patrocinate dalla Rivista in Italia e all’estero.

Varie sono le convenzioni stipulate con le università italiane ed estere e le collaborazioni con altre riviste scientifiche italiane e straniere.

Numerosi sono i riconoscimenti ed i premi ricevuti in Italia e all’estero.

La Rivista, è divisa in tre settori:

1) con la raccolta di giurisprudenza (con sentenze integrali, massime, note a sentenza, osservatori…) è a pagamento. In questi 20 anni di attività la rivista ha pubblicato tutta la giurisprudenza nazionale più rilevante (oltre 43.000 sentenze di cui molte annotate e commentate), divenendo così la raccolta più completa e accreditata in Italia nel settore ambientale. Essa è molto apprezzata anche in ambito accademico come risulta dagli abbonamenti sottoscritti dalle biblioteche universitarie e istituzionali. In campo professionale, poi, basterà solo ricordare che fra i 10 studi legali più importanti nel mondo, ben 7 hanno sottoscritto l’abbonamento con AmbienteDiritto.it e tra i primi 12 d’Italia, 10 sono abbonati (Fonte: Il Sole24Ore – lunedì 13 maggio 2019 (ultima rilevazione);

2) con della dottrina (curata da docenti, avvocati, magistrati, dirigenti pubblici, studiosi – italiani e stranieri). Oltre 1.200 sono i ricercatori accademici dell’area 12 iscritti alla Rivista, distribuiti su tutti gli atenei italiani. Gran parte del mondo accademico italiano e straniero, collabora con la rivista e la quantità degli articoli pubblicati insieme alla qualità degli stessi (a seguito di attenta opera di referaggio), sono solo alcuni dei punti di forza della Rivista.

3) si occupa della pubblicazioni di approfondimenti, monografie, formazione, corsi, convegni…

Grazie al notevole scibile la Rivista è tra quelle maggiormente citate in tutte le più importanti pubblicazioni, monografie, banche dati… A livello mondiale la rivista è poi distribuita da EBSCO e CELDES.

AUTORI – RIVISTA:

Componenti della rivista.

Alcuni nomi di storici collaboratori ed autori della Rivista appartenenti al mondo accademico, giuridico, giudiziario e cultori o esperti del diritto.

COLLABORAZIONI EDITORIALI:

– AMBIENTEDIRITTO EDITORE codice prefisso editore ISBN 978-88-3360

– ILSOLE24ORE, (collaborazione, service editoriali e redazionali dal 2008 ad oggi)

– GIUFFRÈ Editore dal 2001 al 2007 (Collaborazione e pubblicazione di due volumi)

– RIVISTA GIURIDICA DELL’AMBIENTE Fondata e diretta da Stefano Nespor e Achille Cutrera – Giuffré Editore;

– IL NUOVO DIRITTO (mensile cartaceo Fondato da Antonio Visco);

– RIVISTA DELL’IMPIEGO E DELLA DIRIGENZA PUBBLICA Ed. GEDIT Bologna.

– JOURNAL EUROPEAN ENVIRONMENTAL PLANNING LAW (casa editrice LEXXION – Berlino), rivista in lingua in inglese e tedesca.

– REPERTORIO ITALIANO (Società Editrice IL FORO ITALIANO);

– LA TRIBUNA (collaborazione e pubblicazione di un volume)

– CEDAM, DE AGOSTINI, GIAPPICHELLI, HALLEY, HYPER, IPSOA, SIMONE, EPC, UTET, WKI, ZANICHELLI, ARS Ediz. Inf., ed altre case editrici. (Collaborazione, service editoriali e redazionali)

CONVENZIONI, PROGETTI – COLLABORAZIONI con il mondo accademico e formativo:

– UNIVERSITA’ DI BARI Collaborazione della rivista nel corso “Diritto dell’ambiente e Public Procurement: i capisaldi della gestione virtuosa del territorio e delle tutele”;

– UNIVERSITÀ DI VENEZIA Collaborazione della rivista al Master sulla “Tutela giuridica della fauna selvatica” con pubblicazione di un libro programmata settembre 2020 da AMBIENTEDIRITTO Editore;

– UNIVERSITÀ CA’ FOSCARI Convenzione con AmbienteDiritto del 24/09/2018;

– UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO (Dipartimento di Diritto Pubblico) Progetto banca dati ambientale “Progetto LIFE +” Presentazione del progetto alla COMUNITÀ EUROPEA insieme alla DBI e AmbienteDiritto scelta “per la qualità della produzione scientifica”;

– UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FIRENZE convenzione per lo svolgimento di tirocini formativi e di orientamento nel campo giuridico-informatico;

– UNIVERSITA’ DI SALAMANCA “PROGETTO APSIDES” La rivista firma la convenzione con programmi universitari finalizzati alla formazione di giovani laureati spagnoli;

– UNIVERSITA’ DELL’EXTREMADURA “PROGETTO BECAS” La rivista firma la convenzione con programmi universitari finalizzati alla formazione di giovani laureati spagnoli;

– UNIVERSITA’ DI VALLADOLID “PROGETTO FARO” La rivista firma la convenzione con programmi universitari finalizzati alla formazione di giovani laureati spagnoli;

– LEONARDO DA VINCI: progetto per 14 stage presso la sede di AmbienteDiritto diretti alla formazione giuridica-informatica di laureati in giurisprudenza;

– PROGETTO ARGO: partecipazione al piano coordinato da FUNDACION GENERAL UNIVERSIDAD DE SALAMANCA, dal MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE della SPAGNA e dalla COMUNITA’ EUROPEA

CORSI E CONVEGNI recenti:

1° CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI GIURIDICI. COVID-19: EMERGENZA E DIRITTI, PREVENZIONE E PRECAUZIONE. Organizzato in occasione dei XX ANNI di AMBIENTEDIRITTO.it – Villa Malfitano (Fondazione Whitaker), PALERMO 16 – 17 Ottobre 2020

–  CONVEGNO:  BENI COMUNI, IDENTITÀ, TUTELA E GESTIONE. ROMA 9 Ottobre 2020, ore 10 – 17

– 1° CORSO DI ALTA FORMAZIONE in materia e aggiornamento in “Diritto Ambientale”, vincitore di un bando di Cassa Forense, tenutosi a Taranto con il patrocinio della CASSA NAZIONALE FORENSE (2020);

– CONVEGNO NAZIONALE svoltosi a ROMA presso la Biblioteca del Parlamento della Repubblica italiana il 18 marzo 2019, dal titolo “EMERGENZE E TUTELA AMBIENTALE”, con pubblicazione programmata per la fine del 2020 di due volume (con codice ISBN) contenenti i contributi di oltre 60 docenti dell’area 12 di molte Università italiane;

– CONVEGNO organizzato il 29.10.2019 presso il Senato della Repubblica dall’Istituto di diplomazia europeo e sudamericano e dalla Rivista AmbienteDiritto

– XVII CONVEGNO DI COOPERAZIONE GIURIDICA INTERNAZIONALE organizzato dal 20 al 23 gennaio 2020 ad Atene.

– CONVEGNO organizzato il 4.12.2019 a Roma dalla Società Dante Alighieri insieme all’Associazione Romana di Studi Giuridici, all’Associazione Giuristi d’Amministrazione e alla Rivista AmbienteDiritto

– CORSO PER GUARDIE ZOOFILE SICILIA Tenutosi da Maggio fino a Giugno 2014, per un totale di 60 ore di lezioni frontali tenute da docenti e magistrati altamente qualificati.

COMUNANZA D’INTERESSI – Partnership:

– ACADEMIA.EU;

– AMAZON Libri;

– GOOGLE Libri (interfaccia italiano di Google Books), per la ricerca libri;

– GOOGLE SCHOLAR;

– INTERNET ARCHIVE;

– PERMA.CC;

– WIKIPEDIA (ambito giuridico oltre 500 link di citazione della rivista);

– WIKIVERSITÀ La struttura rispecchia quella dell’ordinamento scolastico e universitario tradizionale;

– WAYBACK MACHINE.

RICONOSCIMENTI:

Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti dalla Rivista, si segnalano da ultimo:

– il PREMIO ricevuto il 29.10.2019 dalla Società Dante Alighieri – Brasile come “migliore rivista giuridica al mondo nel settore ambientale”, con cerimonia tenutasi presso il Senato della Repubblica.

– il PREMIO “diritto sul web” ricevuto come uno dei migliori dieci siti italiani in ambito giuridico, con la motivazione: “L’opera on line realizzata e in costante aggiornamento è citata in numerosi siti on line, portali giuridici, pubblicazioni cartacee scientifiche, in tesi di laurea, in volumi tecnico-giuridici e riviste” (anno 2003);

– Biblioteca della CORTE DI CASSAZIONE

– Biblioteca OPAC della CORTE DEI CONTI CENTRALE

– POLO BIBLIOTECARIO PARLAMENTARE.

 

FILOSOFIA:
L’esubero di nuove informazioni continuamente prodotte ed acquisite determina un istintivo atteggiamento collettivo di difesa, come segnalano la frantumazione dei linguaggi scientifici in un gran numero di settori e sottosettori spesso scarsamente comunicanti e, nel più vasto riferimento sociale, una cultura sempre più frammentata in tanti interessi particolari e quasi mai tesa alla ricerca con prospettive globali.

La cultura fortemente frammentata e accelerata è sfociata sul piano intellettuale e su quello sociale nel senso dell’effimero, è diventata cultura dell’effimero e ha aumentato l’incapacità di creare sintesi come risposte ai problemi giuridici, sociali e del diritto. Occorre articolare collegamenti e interdipendenze capaci di mettere in relazione e valorizzare a pieno tutta la ricchezza, la fecondità e la capacità autoprogettuale di ogni singola disciplina e sottodisciplina. Occorre una ricerca interdisciplinare che sia ricerca di globalità come ricerca di relazione fra diversi frammenti e quindi come ricerca di orizzonti di significati.

Una comunicazione “certificata del diritto” è il tentativo complesso di localizzare nella storia l’istante dell’originalità primitiva, di indicare lo stadio larvale di ciò che verrà. Le nostre difficoltà, ovviamente, non alla sola effimera modernità sono imputabili: arduo è imparare a farsi esperti, a vivere.

COLLABORAZIONE con AMBIENTEDIRITTO.IT – Rivista Giuridica

La rivista è aperta, in particolare, ad accademici, a studiosi ed esperti delle discipline giuridiche; la collaborazione con AMBIENTEDIRITTO.IT è gratuita e volontaria. Può consistere nell’invio di testi e/o di documentazione giuridica (sentenze, ordinanze etc.). Gli scritti e quant’altro inviato, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. L’Editore si riserva il diritto di inserire i documenti inviati nella zona riservata agli abbonati e/o di riportarli in altre pubblicazioni. Nel caso di articoli e note, si prega di precisare se essi sono già stati inviati ad altre riviste, al fine di evitare ripetizioni. Con il semplice invio del lavoro e senza ulteriori autorizzazioni, dal momento della pubblicazione, l’Autore cede formalmente ad AMBIENTEDIRITTO EDITORE i diritti di utilizzo dell’opera. Sono ceduti, a titolo di esempio ad AMBIENTEDIRITTO, tutti i diritti di distribuzione (in Italia o all’estero, in forma gratuita o onerosa…), riproduzione (on line, BD, multimediale, video, PDF, cartacea ecc.) e di utilizzazione economica o patrimoniali dell’opera inviata; ivi compresi tutti i diritti di riproduzione e distribuzione in qualsiasi modalità o formato su tutti i circuiti (On line ed off line…) e mercati (Librerie, Biblioteche, Wikipedia, Google, Amazon, IBS…) i diritti di comunicazione al pubblico in qualsiasi forma e tutti gli altri diritti connessi all’attività editoriale.