www.AmbienteDiritto.it Rivista di Diritto Pubblico – Amministrativo – Penale – Civile
Facebook Twitter LinkedIn

AMBIENTEDIRITTO – EDITORE

  • TAR LIGURIA – 30 settembre 2019
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Informazioni fuorvianti – Causa tipica di esclusione – Valutazione in astratto – Prova di resistenza – Non è richiesta.


  • TAR LAZIO, Roma – 3 ottobre 2019
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Attività di trasporto ad alta velocità – Affidamento in appalto del servizi odi manutenzione – Interpretazione del concetto di “gestione delle reti” – Art. 118 d.lgs. n. 50/2016 – Sentenza CGUE 2019, C-388/17 – Nozione di attività strumentale rispetto alle attività proprie dei settori speciali – Controversia – Giurisdizione del TAR.


  • TAR LAZIO, Roma – 3 ottobre 2019
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Aree protetteDiritto urbanistico – edilizia
    AREE PROTETTE – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi di trasformazione del territorio ricadenti in zona protetta – Previo parere di compatibilità ambientale dell’Ente Parco – Potenziale pregiudizio alla pianificazione e regolamentazione di competenza dell’Ente – Art. 13 l. n. 394/1991 – Preventivo null aosta dell’Ente Parco per ogni ipotesi di concessione o autorizzazione – Generale potere di intervento dell’Ente Parco a presidio del vincolo – Fattispecie: ordinanza di riduzione in pristino in seguito alla constatazione di una violazione urbanistico-ambientale.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 10/09/2019, Sentenza n.37460
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Rifiuti
    RIFIUTI – Amianto – Rovina e crollo di una copertura in eternit – Omessa comunicazione al Comune da parte del proprietario – Responsabilità ex artt. 242 e 257, d.lgs n.152/2006 – Configurabilità.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 17/09/2019, Sentenza n.38479
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Beni culturali ed ambientaliDiritto processuale penaleDiritto urbanistico – edilizia
    BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Esecuzione di lavori in terreni vincolati – Cambio destinazione d’uso -Manufatti da rurale a residenziale – Assenza dell’autorizzazione paesaggistica – Reati paesaggistici – Differenza tra difformità parziale e totale – Irrilevanza – Disciplina urbanistica e paesaggistica – Art. 181, D. Leg.vo 42/2004 – Configurabilità – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire – Assenza, totale difformità o variazione essenziali – Ordinanza di sospensione dei lavori – Ingiunzione a demolire – Art. 31, c.3, T.U.E. – Reati edilizi – Direttore dei lavori – Responsabilità – Assenza dal cantiere – Onere di vigilanza – Permane anche dopo l’ordine di sospensione dei lavori – Dovere di contestare le irregolarità riscontrate – Rinuncia all’incarico da parte del tecnico – Cantiere sia sottoposto a sequestro – Artt. 27, 29, 31 e 44 D.P.R. 380/2001 – Conformità delle opere al permesso di costruire – Responsabilità del Direttore dei lavori anche in caso di assenza dal cantiere – Omessa (diligente) vigilanza – GIURISPRUDENZA – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione – Motivi non specifici – Indicazione della correlazione tra le ragioni di fatto e di diritto – Necessità – Causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto – Assenza di uno soltanto dei presupposti – Esclusione – Art. 131-bis.


  • TRIBUNALE UE Sez. 4^, 19/09/2019 Sentenza n.T‑783/17
    AUTORITÀ EMANANTE: Tribunale UE
    CATEGORIA: Diritto sanitario
    DIRITTO SANITARIO – Medicinali per uso umano – Sospensione dell’autorizzazione all’immissione in commercio di agenti di contrasto per uso umano a base di gadolinio –- Articoli 31 e 116 della direttiva 2001/83/CE – Principio di precauzione – Parità di trattamento – Proporzionalità – Imparzialità.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 6^ 12/09/2019, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto processuale penaleDiritto sanitarioInquinamento atmosfericoPubblica amministrazioneRifiuti
    RIFIUTI – Decomposizione delle merci depositate e dell’accatastamento di materiali e rifiuti – Immobile di proprietà comunale – Bonifica dei luoghi e smaltimento del percolato – Mancato intervento di risanamento – Artt. 256, 257 d.lgs. 152/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Reato di rifiuto di atti d’ufficio – Responsabilità dei Dirigenti – Ruolo del Sindaco – Obbligo di adottare ordinanze contingibili e urgenti – Necessità di rimuovere una situazione di degrado e di pericolo – Intervento suppletivo atipico da parte del Sindaco – Indisponibilità economica – Art. 328 codice penale – T.U.E.L. n. 267/2000 – Condotta omissiva del pubblico ufficiale – Integrazione del reato di rifiuto di atti d’ufficio – Rilevanza e presupposti – Concreta situazione di fatto e diritto – Art. 328 cod. pen. – Natura di reato istantaneo – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Esalazione di odori nauseabondi e dispersione nell’aria di sostanze inquinanti – Codice dell’Ambiente – DIRITTO SANITARIO – Tutela dell’igiene e della salute pubblica – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Concorso di persone nel reato (in specie rifiuto di atti d’ufficio) – Accordo o reciproca consapevolezza – Necessità – Esclusione – Condizioni.


  • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 3^, 12/09/2019 Sentenza C‑82/17 P
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
    CATEGORIA: Diritto degli alimentiTutela dei consumatori
    TUTELA DEI CONSUMATORI – Ambiente – Organismi geneticamente modificati (OGM) – DIRITTO DEGLI ALIMENTI – Sicurezza degli alimenti – Autorizza all’immissione in commercio di prodotti contenenti soia geneticamente modificata MON 87701 x MON 89788 – Art. 10, par. 1 Regolamento (CE) n. 1367/2006 – Domanda di riesame interno della decisione proposta in applicazione delle disposizioni relative alla partecipazione del pubblico al processo decisionale in materia ambientale.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 27/08/2019, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Danno ambientaleInquinamento atmosfericoLegittimazione processualeRifiutiRisarcimento del danno

    INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Aria emissione di gas, vapori o fumi – Getto pericoloso di cose – Concetto di “cose” – Emissione di esalazioni nocive – Tutela dell’incolumità pubblica – Natura di reato di pericolo – Art. 674 cod. pen. – GIURISPRUDENZA – Getto pericoloso di cose – Configurabilità del reato in forma omissiva e in forma commissiva mediante omissione – Pericolo concreto per la pubblica incolumità – Omissione dolosa o colposa – Elemento soggettivo – Obbligo giuridico di evitarlo – RIFIUTI – Gestione dei rifiuti – Trasporto abusivo di rifiuti pericolosi – Assenza del prescritto titolo abilitativo – Contravvenzione – Elemento soggettivo – Assoluta occasionalità – Artt. 208, 209, 211, 212, 214, 215, 216, 256, 260, 311 d.lgs. n.152/2006 – DANNO AMBIENTALE – Reati ambientali – Risarcimento del danno ambientale di natura pubblica – Diritto al risarcimento del danno ambientale – Spetta allo Stato – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Legittimazione alla costituzione di parte civile -Poteri e limiti – Altri soggetti, singoli o associati, ivi compresi gli Enti pubblici territoriali – Art. 2043 cod. civ..


     

    QUOTIDIANOLEGALE

    REATO DI RICICLAGGIO: incasso di assegni di cospicuo importo per conto terzi.

     

    L’incasso di assegni di cospicuo importo per conto terzi può configurare il reato di riciclaggio Massima Giurisprudenziale  La condotta di chi, senza alcuna valida causa giuridica sottostante, monetizza assegni di cospicuo importo consegnando successivamente la provvista così realizzata al proprio dante causa, è sufficiente ad integrare sotto il profilo materiale il delitto di riciclaggio. Decisione: […]

     

    Leggi tutto
    IMMOBILI: subentro nell’alloggio e manomissione dei contatori.

     

    Chi subentra nell’alloggio risponde della manomissione dei contatori Massima Giurisprudenziale Chi prende possesso di un appartamento di civile abitazione, quale acquirente o conduttore, è tenuto a verificare non solo l’efficienza delle utenze delle quali l’immobile è dotato, ma anche la regolare tenuta delle stesse da parte dei precedenti possessori; in mancanza può essere chiamato a […]

     

    Leggi tutto
    DIRITTO ALL’OBLIO, dati personali e limiti alla domanda di deindicizzazione.

     

    DIRITTO ALL’OBLIO – Pubblicazione dei dati personali in siti web a soli fini di giornalismo o di espressione artistica, letteraria (scientifica, storica, pubblica incolumità, utilità sociale…)  Sentenza della Corte (Grande Sezione) del 24 settembre 2019 «Rinvio pregiudiziale – Dati personali – Protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento di tali dati che compaiono in pagine web – […]

     

    Leggi tutto
    AmbienteDiritto – QL – Newsletter – ANNO XIX n. 12/2019

     

    Rivista di Diritto Pubblico – Amministrativo – Penale – Civile AMBIENTEDIRITTO – EDITORE       GIURISPRUDENZA CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. Un., 24/09/2019 Sentenza C‑507/17 AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE CATEGORIA: Internet Reati Processo INTERNET E REATI INFORMATICI – Motori di ricerca su Internet – GOOGLE – Dati personali – Trattamento – Protezione delle persone fisiche – Limiti – Trattamento […]

     

    Leggi tutto

    Duplicazione dei titoli esecutivi, nessun divieto assoluto e generalizzato.

    Nessun divieto assoluto e generalizzato di duplicazione dei titoli esecutivi   Massima Giurisprudenziale Non esiste nel nostro ordinamento un divieto assoluto di duplicazione dei titoli esecutivi.   Decisione: Ordinanza n. 21768/2019 Cassazione Civile – Sezione 3 Classificazione: Civile Massima: Non esiste nel nostro ordinamento un divieto assoluto di duplicazione dei titoli esecutivi. La possibilità per […]

    Leggi tutto

     

    Call to action


    Facebook Twitter LinkedIn
    Modify your subscription    |    View online
    AmbienteDiritto Editore
    www.AmbienteDiritto.it
    Tutti i diritti sono riservati e soggetti a copyright.