www.AmbienteDiritto.it Rivista di Diritto Pubblico – Amministrativo – Penale – Civile
AMBIENTEDIRITTO – EDITORE
Facebook Twitter LinkedIn
   GIURISPRUDENZA

  • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. Un., 24/09/2019 Sentenza C‑507/17
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
    CATEGORIA: Internet Reati Processo
    INTERNET E REATI INFORMATICI – Motori di ricerca su Internet – GOOGLE – Dati personali – Trattamento – Protezione delle persone fisiche – Limiti – Trattamento dei dati contenuti nei siti web – Portata territoriale del diritto alla deindicizzazione – Direttiva 95/46/CE – Regolamento (UE) 2016/679 – Rinvio pregiudiziale.


  • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 5^, 26/09/2019 Sentenza C‑63/18
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Aggiudicazione degli appalti pubblici – Subappalto – Normativa nazionale che limita di subappaltare a terzi nella misura del 30% dell’importo complessivo del contratto – Codice appalti – Art. 71 Direttiva 2014/24/UE – Rinvio pregiudiziale – Articoli 49 e 56 TFUE.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 25/09/2019, Sentenza n.39332
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione abusiva – Attività che comporti il pericolo di un’urbanizzazione non prevista o diversa da quella programmata – Integrazione del reato – Differenza tra lottizzazione abusiva e mero abuso edilizio – Illegittima trasformazione urbanistica od edilizia del territorio – Artt. 30 e 44 lett. c) d.P.R. n. 380/2001.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 26/08/2019, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Danno ambientaleRifiuti
    RIFIUTI – Responsabilità ambientali – Pagamento nei termini delle sanzioni amministrative – Condotte esaurite – Regolarizzazione spontanea e volontaria dell’illecito commesso – Estinzione delle contravvenzioni – Contravvenzioni in materia ambientale – DANNO AMBIENTALE – Risorse ambientali, urbanistiche o paesaggistiche – Assenza di danno o pericolo concreto – Procedura estintiva – Assenza di prescrizioni – Artt. 256 e 318 bis e ss.d.lgs n.152/2006.


  • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 3^, 10/09/2019, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto processuale civilePubblica amministrazioneRifiuti
    RIFIUTI – Abbandono di rifiuti – Area adibita a discarica abusiva – Funzione di protezione e custodia del proprietario dell’area – Condotta colposamente omissiva del prorietario – Integrazione del reato – Presupposti – Art. 264 d.lgs. 3 aprile 2006 n. 152 – Fattispecie – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Competenza a conferire la procura alle liti – Sindaco – Ordinamento delle autonomie locali – Delibera della giunta comunale – Atto meramente gestionale e tecnico privo di valenza esterna – Art. 50 d.lgs. n. 267/2000 – GIURISPRUDENZA – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Denuncia di un reato perseguibile d’ufficio e responsabilità per danni a carico del denunciante – Limiti – Art. 2043 cod. civ..


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 26/08/2019, Sentenza n. 36400
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto processuale penaleRifiutiVIA VAS AIA
    RIFIUTI – Gestione di rifiuti conferiti in discarica- Verifica di conformità del rifiuto ogni dodici mesi – VIA VAS AIA – Inosservanza delle prescrizioni dell’autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.) – Artt. 29 quattuordecies e 256 d.lgs n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Controllo di legittimità – Limiti – Ricostruzione dei fatti o apprezzamento del giudice di merito – Esclusione – Verifica dell’apparato logico argomentativo – Verifica della motivazione


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 26/08/2019, Sentenza n. 36397
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Pianificazione urbanistica – Convenzione di lottizzazione – Rilascio permessi di costruire – Lottizzazione abusiva c.d. “cartolare” o negoziale – Configurabilità – Artt. 30, 44 D.P.R. n. 380/2001 – Lottizzazione abusiva “mista” – Natura della contravvenzione – Reato a forma libera e progressivo nell’evento – Atti di frazionamento o esecuzione delle opere – Riserva autorità amministrativa dell’assetto urbanistico – T.U.E.- Integrazione del reato anche a titolo di sola colpa – Momento consumativo del reato – Calcolo dei termine di prescrizione inizio e decorrenza – Disciplina del reato permanente – Applicazione – Natura di contravvenzione a consumazione anticipata – Condotta – Reato a consumazione alternativa – Configurabilità – Elementi indiziari – Trasformazione urbanistica od edilizia del territorio – Assenza di piano particolareggiato di esecuzione – Stipula di convenzioni – Effetti – L. n. 1150/1942 – Reati urbanistici – Misure cautelari – Rilevanza del sequestro – Calcolo della prescrizione.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/09/2019, Sentenza n. 37358
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Acqua – Inquinamento idricoDiritto processuale penalePubblica amministrazioneRifiuti
    RIFIUTI – Gestione illecita di rifiuti – Presa in consegna di veicoli fuori uso -Natura di rifiuto pericoloso delle autovetture e delle parti di autovetture – Attività di mera «presa in consegna» – Attività di autorottamazione – Soggetto non autorizzato – Configurabilità del reato – Art. 256 d.lgs n.152/2006 – Deposito temporaneo – Esclusione – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Tutela delle acque dall’inquinamento – Svolgimento dell’attività economica in assenza dell’autorizzazione – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – P.A. inadempiente o abbia mantenuto un silenzio ingiustificato – Effetti – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Patteggiamento – Estinzione del reato – Rigetto della richiesta di sospensione condizionale – Negativo giudizio prognostico – Forza maggiore come causa esclusiva dell’evento – Assoluta ed incolpevole impossibilità dell’agente di uniformarsi al comando – Difficoltà economiche – Esclusione.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/08/2019, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Acqua – Inquinamento idrico
    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Acque meteoriche da dilavamento – Presupposti – Trasformazione in acque reflui industriali – Configurabilità del reato di scarico non autorizzato – Artt. 74, 113, 192, 256 D. L.vo n.152/2006 – Tutela penale delle acque dall’inquinamento – Metodi di campionamento – Caratteristiche del ciclo produttivo e del tipo di scarico (continuo, discontinuo, istantaneo) – Criterio tecnico ordinario e non per il prelevamento – Carattere procedimentale non sostanziale – Inutilizzabilità o nullità dei campionamenti – Carenze motivazionali dei correlati verbali.


  • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 2°, 10/09/2019, Ordinanza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: AppaltiDiritto urbanistico – edilizia
    APPALTI – Appalti di lavori – Vizi denunciati dal committente – Gravi difetti dell’opera – Impegno dell’appaltatore ad eliminare i difetti – Effetti – Tacito riconoscimento dei difetti – Nuova autonoma obbligazione – Termine di prescrizione decennale – Termini di decadenza e prescrizione di cui all’art. 1667 c.c. – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Definizione di gravi difetti – Caratteristiche – Carenze costruttive dell’opera – Inefficienza nel normale godimento, funzionalità o abitabilità dell’immobile – Art. 1669 c.c. – GIURISPRUDENZA.



    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 27/08/2019, Sentenza n.36456
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto processuale penaleRifiuti
      RIFIUTI – Discarica abusiva – Nozione di gestione abusiva dei rifiuti – Condotte iniziale di trasformazione di un sito – Condotte conseguenziali idonee ad integrare il reato – Contributo sia attivo che passivo – Art. 256 d.lgs n.152/2006 – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso in cassazione – Integrazione delle motivazioni tra le sentenze – Doppia conforme – Unico complesso motivazionale – Motivazione per relationem – Effetti.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/08/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto processuale penaleRifiuti
      RIFIUTI – Cessazione della qualifica di rifiuto – C.d. “end of waste” – Principali novità – Modifica della terminologia – Esistenza di un mercato e di una domanda per il prodotto – GIURISPRUDENZA – Criteri specifici – Assenza di impatti complessivi negativi sull’ambiente e sulla salute umana – Artt. 184 ter, 256 DIgs n.152/06 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Particolare tenuità del fatto – Applicabilità della causa di esclusione della punibilità – Prospettazione generica delle ragioni giustificatrici – Art. 131- bis e 133 cod. pen. – Fattispecie: notevole quantità di rifiuti e “unicità” della condotta.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 18/09/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Beni culturali ed ambientaliDiritto urbanistico – ediliziaPubblica amministrazione
      BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Interventi di restauro e risanamento conservativo – Finalità di conservazione – Ristrutturazione – Elementi essenziali “tipologici, formali e strutturali” – Alterazione della distribuzione interna – Artt. 3, 10, 30, 44 DPR n. 380/2001 – Artt. 29, 30, 31, 32, 33, 181 Dlgs 42/2004 – Art. 734 cod. pen. – L.R. SICILIA n.13/2015 – GIURISPRUDENZA – Presenza di un vincolo paesaggistico – Interventi senza autorizzazione che “non alterino lo stato dei luoghi”- DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi di “ristrutturazione edilizia”e interventi di “risanamento conservativo” – Differenza – Manufatti “fuori terra o interrati” – Ampliamento di quelli esistenti all’esterno della sagoma esistente – Nuova costruzione – Configurabilità – Rilascio del permesso di costruire – Responsabilità penale per i reati di edificazione abusiva o di lottizzazione abusiva – Non conformità delle opere realizzate o realizzande – Cambio d’uso, da residenziale a turistico ricettiva – Integrazioni funzionali e strutturali dell’edificio – Edificazione con permesso di costruire illegittimo – Effetti – Potere di accertamento del giudice penale – Autorizzazione a lottizzare illegittima – Reato di lottizzazione – Casi di configurabilità – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Responsabilità dei tecnici comunali o di altre autorità – Mancati controlli – Concorso doloso o colposo – Natura illecita della costruzione.


    • CONSIGLIO DI STATO, Sez. 5^ – 11 settembre 2019, n. 6135
      AUTORITÀ EMANANTE: Consiglio di Stato
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Commissione – Incompatibilita’ tra chi ha predispsoto l’avviso pubblico e chi ha verificato la documentazione di gara – Non sussite – Incompatibilita’ ad un incarico anteriore derivante dall’assunzione di un incarico posteriore – Non sussiste – Requisito delle competenze nello specifico settore cui si riferisce l’oggetto del contratto – Riferimento a tematiche omogenee.


    • CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 28 agosto 2019, n. 5920
      AUTORITÀ EMANANTE: Consiglio di Stato
      CATEGORIA: Rifiuti
      RIFIUTI – Fanghi derivanti da impianti di depurazione – Utilizzazione in agricoltura – Disciplina applicabile – Disposizioni del d.lgs. n. 99/1992 – Disciplina propria dei rifiuti – Valori soglia – Potere regionale di adattamento – Esclusione.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 26/08/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Rifiuti
      RIFIUTI – Reato di deposito incontrollato di rifiuti – Integrazione di reato permanente o istantaneo – GIURISPRUDENZA – Criteri d’individuazione del fatto e indici sintomatici – Abbandono di rifiuti – Indice differenziale dell’occasionalità – Assoluta unicità della condotta – Circuito produttivo riferibile all’agente – Rilevanza dell’attività imprenditoriale – Cessazione della permanenza del reato – Artt. 192, 256 DIgs n.152/06.


    • TAR UMBRIA, Sez. 1^ – 7 agosto 2019, n. 475
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Anomalia delle offerte – Giustificazioni – Elenco contenuto nell’art. 97 d.lgs. n. 50/2016 – Natura esemplificativa.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 6^ 25/02/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Danno ambientaleDiritto sanitarioInquinamento acusticoRisarcimento del danno
      INQUINAMENTO ACUSTICO – Esercizio pubblico – Ristorante – Disturbo delle occupazioni e riposo delle persone – Condotta omissiva dei gestori – Obbligo giuridico di controllare – Condotta idonea a turbare la pubblica quiete – Reato di cui all’art. 659 cod.pen.- Configurabilità – Legge n. 447/1995 – GIURISPRUDENZA – DANNO AMBIENTALE – Esposizione ad immissioni intollerabili – RISARCIMENTO DEL DANNO – Danno non patrimoniale – Lesione del diritto della persona al riposo notturno – Vivibilità della propria abitazione – DIRITTO SANITARIO – Danno alla salute.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/01/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Inquinamento acustico
      INQUINAMENTO ACUSTICO – Esercizio pubblico – Disturbo delle occupazioni e riposo delle persone – Attività o di un mestiere rumoroso – Condotta idonea a turbare la pubblica quiete – Reato di cui all’art. 659 cod.pen.- Configurabilità – Giurisprudenza.


    • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 5°, 12/09/2019, Ordinanza n.22767
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto processuale civilePubblica amministrazioneRifiuti
      RIFIUTI – Raccolta rifiuti comunale non svolta o svolta in grave violazione – Riduzione della Tarsu – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Effettiva erogazione del servizio di raccolta rifiuti – Diritto alla riduzione – Onere probatorio grava sul contribuente – Art. 59, D.Lgs. n. 507/1993 – Tasse e servizi – Regolamento comunale che escluda o limiti il diritto alla riduzione Tarsu e D.Lgs. n. 507 del 1993 – Disapplicazione per contrasto con la disciplina primaria Mancata raccolta dei rifiuti – Responsabilità dell’amministrazione comunale – Grave violazione delle prescrizioni del regolamento del servizio di nettezza urbana – Poteri della CTR – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Fatti costituenti fonte dell’obbligazione tributaria – Onere della prova spetta all’amministrazione – Esenzioni o riduzioni tariffarie – Onere della prova spetta all’interessato – Obbligo della denuncia – GIURISPRUDENZA.
LEGGI ALTRA GIURISPRUDENZA

  DOTTRINA

 




Quotidiano Legale

PROTEZIONE DATI: motore di ricerca (Google) limiti alla deindicizzazione.

 

Il gestore di un motore di ricerca non è tenuto a procedere a una deindicizzazione su tutte le versioni del suo motore di ricerca Causa C‑507/17 Google LLC contro Commission nationale de l’informatique et des libertés (CNIL) [domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Conseil d’État (France)] Vedi:  Sentenza della Corte (Grande Sezione) del 24 […]

 

Leggi tutto

 

Duplicazione dei titoli esecutivi, nessun divieto assoluto e generalizzato.

 

Nessun divieto assoluto e generalizzato di duplicazione dei titoli esecutivi   Massima Giurisprudenziale Non esiste nel nostro ordinamento un divieto assoluto di duplicazione dei titoli esecutivi.   Decisione: Ordinanza n. 21768/2019 Cassazione Civile – Sezione 3 Classificazione: Civile Massima: Non esiste nel nostro ordinamento un divieto assoluto di duplicazione dei titoli esecutivi. La possibilità per […]

 

Leggi tutto

 

Chi agisce per conto di associazioni non riconosciute responsabile in solido anche per debiti tributari.

 

Chi agisce per conto di associazioni non riconosciute responsabile in solido anche per debiti tributari   Massima Giurisprudenziale La responsabilità personale e solidale, prevista dall’art. 38 cod. civ., di colui che agisce in nome e per conto dell’associazione non riconosciuta non è collegata alla mera titolarità della rappresentanza dell’associazione stessa, ma all’attività negoziale concretamente svolta […]

 

Leggi tutto

 

Responsabilità solidale del cessionario per mancato versamento IVA.

 

Responsabilità solidale del cessionario per mancato versamento IVA Principio Giurisprudenziale  In tema di IVA, l’art. 60-bis d.P.R. n. 633 del 1972 ha introdotto una presunzione relativa, in quanto il cessionario può documentalmente dimostrare che il prezzo inferiore dei beni è stato determinato in ragione di eventi o situazioni di fatto oggettivamente rilevabili o sulla base […]

 

Leggi tutto

 

APPALTI – Subappalto, avvalimento e Opere Superspecialistiche

 

L’articolo esamina, alla luce delle modifiche introdotte dal DL 32/2019 e della L. 55/2019, la procedura per l’individuazione delle lavorazioni cosi dette Superspecialistiche di cui al DM n.248 del MIT del 19 gennaio 2017. Successivamente all’inquadramento normativo generale viene descritto il ruolo dell’articolo 89 relativo all’avvalimento e dell’articolo 105 relativo al subappalto. La maggiore delle novità riguarda l’aumento della quota subappaltabile la quale passa dal 30 al 40 per cento, ma solo fino al 31 dicembre 2020..

 

Leggi tutto

 

CODICE AMBIENTE: cessazione della qualifica di rifiuto, nuove condizioni. Art. 184 ter Dlgs n.152/06.

 

CODICE AMBIENTE: cessazione della qualifica di rifiuto, nuove condizioni. Art. 184 ter Dlgs n. 152/06.   Il nuovo art. 184 ter del Dlgs n.152/06, intitolato “cessazione della qualifica di rifiuto”, stabilisce le condizioni per potere escludere la qualifica di rifiuto. Pertanto, è necessario che esso sia sottoposto ad un’operazione di recupero, incluso il riciclaggio e […]

 

Leggi tutto

 

Cedibilità del credito di risarcimento del danno da sinistro stradale vantato verso l’assicurazione.

 

Sulla cedibilità del credito di risarcimento del danno da sinistro stradale vantato verso l’assicurazione Massima Giurisprudenziale Il credito di risarcimento del danno da sinistro stradale è suscettibile di cessione ai sensi dell’artt. 1260 c.c. e ss., e il cessionario può, in base a tale titolo, domandarne anche giudizialmente il pagamento al debitore ceduto, pur se […]

 

Leggi tutto

 

La proroga automatica di concessioni demaniali marittime non esclude l’abusiva occupazione di spazio demaniale.

 

La proroga automatica di concessioni demaniali marittime non esclude l’abusiva occupazione di spazio demaniale Massima Giurisprudenziale Ai fini dell’integrazione del reato previsto dall’art. 1161 cod. nav., la proroga legale dei termini di durata delle concessioni demaniali marittime presuppone la titolarità di una concessione demaniale valida ed efficace; sono soggette a disapplicazione le disposizioni normative che […]

 

Leggi tutto




ANAC: Nuove Linee Guida – Autorità nazionale anticorruzione.

 

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie Generale n. 182 del 5 agosto 2019 sono stati pubblicati tre atti dell’Autorità nazionale anticorruzione. Il primo riguarda le Linee Guida n. 15 sulla ‘Individuazione e gestione dei conflitti di interesse nelle procedure di affidamento di contratti pubblici’, pubblicate con la Delibera n. 494 del 5 giugno 2019 […]

Call to action

Facebook Twitter LinkedIn
Modify your subscription    |    View online
AmbienteDiritto Editore
www.AmbienteDiritto.it
Tutti i diritti sono riservati e soggetti a copyright.