Assistenza sanitaria nel mercato unico digitale.
  • AGENZIA ENTRATE: Assistenza fiscale, ipotecaria e catastale, patto di qualità con i contribuenti.
  • I livelli essenziali di assistenza (LEA) nella prospettiva federale di tutela della salute*
  • " /> Assistenza sanitaria nel mercato unico digitale.
  • AGENZIA ENTRATE: Assistenza fiscale, ipotecaria e catastale, patto di qualità con i contribuenti.
  • I livelli essenziali di assistenza (LEA) nella prospettiva federale di tutela della salute*
  • "/>
    You Are Here: Home » Notizie » CONTRIBUTO PER L’ASSISTENZA AGLI ALUNNI CON DISABILITÀ e GOLDEN POWER

    CONTRIBUTO PER L’ASSISTENZA AGLI ALUNNI CON DISABILITÀ e GOLDEN POWER

    CONTRIBUTO PER L’ASSISTENZA AGLI ALUNNI CON DISABILITÀ e GOLDEN POWER

    CONTRIBUTO PER L’ASSISTENZA AGLI ALUNNI CON DISABILITÀ

    Il Consiglio dei ministri, ha autorizzato con deliberazione motivata, a norma dell’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281, l’adozione del DPCM recante “Riparto del contributo di 75 milioni di euro per l’anno 2017 a favore delle Regioni a statuto ordinario e degli enti territoriali che esercitano le funzioni relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali e ai servizi di supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli alunni con handicap o in situazione di svantaggio”, a norma dell’articolo 1, comma 947 della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

    *****

    GOLDEN POWER

    Il Consiglio dei ministri, ha deliberato:

    • di non esercitare i poteri speciali e di consentire il decorrere dei termini temporali in relazione all’operazione di cessione dell’intero capitale sociale di Infrastrutture Trasporto Gas (ITG) S.p.a., detenuto dalla società Edison S.p.a., alla società SNAM S.p.a.;
    • di non esercitare i poteri speciali e di consentire il decorrere dei termini temporali in relazione alla notifica da parte della società LEONARDO concernente la concessione, sulla base di accordi intergovernativi, della licenza d’uso relativa alla tecnologia di apparati per le comunicazioni militari.

    *****

    PROVVEDIMENTI DI PROTEZIONE CIVILE

    Il Consiglio dei ministri, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 30 luglio all’8 agosto 2017 nel territorio dei comuni di Antey-Saint-Andrè, Bionaz, Brissogne, Brusson, Courmayeur, Morgex, Ollomont, Oyace, Pollein, Rhêmes-Notre-Dame, Rhêmes-Saint-Georges, Saint-Vincent e Valtournenche, nella Regione Autonoma Valle d’Aosta.

     

    *****

    PROTEZIONE INTERNAZIONALE DEI CITTADINI EXTRA-UE

    Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142, di attuazione della direttiva 2013/33/UE recante norme relative all’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale nonché della direttiva 2013/32/UE recante procedure comuni ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di protezione internazionale (decreto legislativo – esame preliminare)

    Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro dell’interno Marco Minniti, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142, con cui è stata recepita la normativa comunitaria sul riconoscimento e la revoca dello status di protezione internazionale e sull’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.

    Il provvedimento interviene su alcuni aspetti della disciplina della protezione internazionale che richiedono un intervento correttivo anche per la necessità di armonizzare tale legislazione con successivi interventi normativi. Si prevede, tra l’altro, l’assegnazione alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale del personale specializzato assunto in base al decreto legge n. 13/2017, che ha introdotto disposizioni urgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell’immigrazione illegale.

    Inoltre, si razionalizza il quadro delle disposizioni applicabili in materia di minori stranieri non accompagnati, attribuendo, tra l’altro, al Tribunale per i minorenni, anziché al giudice tutelare, il potere di nominare il tutore del minore non accompagnato, ciò al fine di evitare l’avvio di un doppio procedimento presso due distinti uffici giudiziari, ossia quello del giudice minorile e quello del giudice tutelare, che costituisce un’inutile complicazione procedimentale.

    QR Code – Take this post Mobile!
    Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 1008

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1