www.AmbienteDiritto.it RIVISTA DI DIRITTO PUBBLICO – Amministrativo – Penale – Civile –
Facebook Twitter LinkedIn
      GIURISPRUDENZA


    • TAR ABRUZZO, L’Aquila, Sez. 1^ – 24 ottobre 2019, n. 506
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Procedure di affidamento in condizioni di somma urgenza – Art. 163, c. 7 d.lgs. n. 50/2016 – Recesso da parte dell’amministrazione aggiudicatrice – Pagamento del valore delle opere già eseguite.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 5^, 17/10/2019 Sentenza C‑239/18
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Agricoltura e zootecniaDiritto agrario
      AGRICOLTURA – Privativa per ritrovati vegetali – Deroga prevista dall’articolo 14 – Regolamento (CE) n. 1768/95 – Richieste d’informazioni specifiche – Informazioni fornite dagli organismi ufficiali – Richiesta d’informazioni sull’impiego effettivo di materiale di particolari specie o varietà – Contenuto della richiesta – Rinvio pregiudiziale – Regolamento (CE) n. 2100/94.


    • TAR ABRUZZO, L’Aquila – 25 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Codice del terzo settore (d.lgs. n. 117/2017) – Sedi di enti del terzo settore e locali in cui si svolgono le relative attività istituzionali – Compatibilità con tutte le destinazioni d’uso urbanistico – Fattispecie: gestione di attività turistiche di interesse sociale.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 4^, 03/10/2019 Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Procedura di aggiudicazione degli appalti pubblici – Risoluzione di un precedente contratto di appalto a motivo dell’affidamento parziale dello stesso in subappalto – Nozione di “significative o persistenti carenze” – Motivi di esclusione facoltativi – Esclusione di un operatore economico dalla partecipazione ad una procedura di aggiudicazione – Portata – Direttiva 2014/24/UE.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 11/10/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi – Opere abusive – Ordine di demolizione impartito dal giudice con sentenza di condanna – Revoca o sospensione dell’ordine di demolizione – Presupposti – Permesso di costruire in sanatoria – Accertamento da parte del giudice dell’esecuzione – Verifica della legittimità dell’atto concessorio – Requisiti di forma e di sostanza – D.P.R. n. 380/2001 – Testo Unico Edilizia e normativa antisismica


    • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^, 01/10/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Distanza minima di dieci metri tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti – Criterio di calcolo – Inderogabilità dell’art. 9 del d.m. 1444/1968 – Poteri del giudice – Disapplicazione della norma regolamentare difforme – Costruzione in aderenza – Andamento obliquo dei fabbricati – Muri nudi di fabbricati esistenti e muro cieco preesistente – Calcolo delle distanze – Distanza minima di dieci metri tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti – Art. 9 del d.m. 1444/68 – Intercapedine fra gli edifici che si fronteggiano – Interesse pubblico-sanitario – Nozione di “edifici antistanti” – Scopo del limite imposto dall’art. 873 c.c. – Distanze fra edifici e criteri di misura – Giurisprudenza – Distanza tra pareti frontistanti in materia antisismica – Area posta tra edifici e sottratta al pubblico transito – Distanza di sei metri a scopo di prevenzione antisismica tra i segmenti perimetrali degli edifici – Distanza minima dal confine – Parete finestrata – Chiusura delle aperture e rispetto della metà della distanza legale dal confine.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 3^, 03/10/2019 Sentenza C‑329/18
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Diritto degli alimentiTutela dei consumatori
      TUTELA DEI CONSUMATORI – Acquisto di alimenti – Detrazione dell’imposta assolta a monte – Diniego di detrazione – Fornitore eventualmente fittizio – Frode all’IVA – Requisiti relativi alla conoscenza da parte dell’acquirente – Regolamento (CE) n. 178/2002 – Imposta sul valore aggiunto (IVA) – Direttiva 2006/112/CE – Incidenza sul diritto alla detrazione dell’IVA – DIRITTO DEGLI ALIMENTI – Obblighi di rintracciabilità degli alimenti e di individuazione del fornitore – Regolamenti (CE) nn. 852/2004 e (CE) 882/2004 – Obblighi di registrazione degli operatori del settore alimentare – Autorità europea per la sicurezza alimentare.


    • TAR MOLISE – 15 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Inquinamento acustico
      INQUINAMENTO ACUSTICO – Provvedimento di autorizzazione alla riapertura a seguito dell’ultimazione dei lavori di insonorizzazione di un impianto – Verifiche parziali e non corrispondenti alla reale situazione dei luoghi – Difetto di istruttoria – Fattispecie.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 4^, 03/10/2019 Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Appalti pubblici oggetto di un affidamento detto “in house” – Applicazione nel tempo – Libertà degli Stati membri riguardo alla scelta della modalità di prestazione dei servizi – Limiti – Operazione interna – Sovrapposizione di un appalto pubblico e di un’operazione interna – Direttiva 2014/24/UE Articolo 12, paragrafo 1.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 2^, 10/10/2019 Sentenza C‑674/17
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Diritto processuale europeoDiritto venatorio e della pescaFauna e Flora
      DIRITTO VENATORIO – Caccia di gestione – Deroghe al divieto di uccisione deliberata del lupo – Presupposti – FAUNA E FLORA – Conservazione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatiche – Regime di rigorosa tutela delle specie animali – Canis lupus (lupo) – Valutazione dello stato di conservazione delle popolazioni della specie interessata – Direttiva 92/43/CEE – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Competenza – Giudice del rinvio.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 5^,17/10/2019 Sentenza
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Diritto dell’energia
      DIRITTO DELL’ENERGIA – Mercato interno dell’energia elettrica – Nozioni di sistema di trasmissione di energia elettrica e di sistema di distribuzione di energia elettrica – Criteri distintivi – Livello di tensione – Proprietà delle installazioni – Gestore del sistema di trasmissione indipendente – Gestore del sistema di distribuzione – Libero accesso dei terzi – Accesso all’energia elettrica a media tensione – Punti di interconnessione tra i sistemi di trasmissione e i sistemi di distribuzione – Margine di discrezionalità degli Stati membri – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2009/72/CE – Utente collegato alla rete elettrica con dispositivo a media tensione – Cliente del gestore del sistema di distribuzione di energia elettrica – Presupposti e limiti – Distribuzione di energia elettrica nel territorio interessato – Accordi contrattuali tra utente e gestore del sistema di trasmissione e distribuzione – Sottostazione elettrica.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 3^, 03/10/2019 Sentenza C‑18/18
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Internet Reati Processo
      INTERNET E REATI INFORMATICI – FACEBOOK e servizi di hosting – Società dell’informazione – Libera circolazione dei servizi – Responsabilità dei prestatori intermedi – Prestatore di servizi di hosting – Possibilità di esigere dal prestatore di porre fine ad una violazione o di impedire una violazione – Limiti personale, sostanziale e territoriale alla portata di un’ingiunzione – Insussistenza di un obbligo generale in materia di sorveglianza – Direttiva 2000/31/CE.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Grande Sezione, 01/10/2019 Sentenza C‑616/17
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Inquinamento del suoloLegittimazione processuale
      INQUINAMENTO DEL SUOLO – Ambiente – Pesticidi – Glifosato – Immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari – Domanda di autorizzazione di un prodotto fitosanitario – Principio di precauzione – Definizione della nozione di “sostanza attiva” – Cumulo di sostanze attive – Affidabilità della procedura di valutazione – Test relativi alla tossicità a lungo termine – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Accesso del pubblico al fascicolo – Regolamento (CE) n. 1107/2009 – Validità.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 1^, 03/10/2019 Sentenza C‑197/18
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Acqua – Inquinamento idricoAgricoltura e zootecnia
      ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Inquinamento delle acque sotterranee – Scarico di composti di azoto di origine agricola – AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Nitrati provenienti da fonti agricole – Contenuto massimo di nitrati di 50 mg/l – Riduzione dell’inquinamento – Legittimazione attiva dinanzi alle autorità e ai giudici nazionali – Direttiva 91/676/CEE.


    • CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 9^, 17/10/2019 Sentenza C‑569/1
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Giustizia UE
      CATEGORIA: Agricoltura e zootecnia
      AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Mozzarella di Bufala Campana DOP – Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari – Concorrenza leale – Obbligo di separare gli spazi di produzione della “Mozzarella di Bufala Campana DOP”- Rinvio pregiudiziale – Regolamento (UE) n. 1151/2012 – GIURISPRUDENZA.


    • TAR LAZIO, Latina – 21 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Nomina della commissione giudicatrice – Art. 216, c. 12 d.lgs. n. 50/2016 – Regole di competenza e trasparenza – Mancata predeterminazione – Inosservanza meramente formale – Valutazione finalistica della ratio sottesa alla norma.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/09/2019, Sentenza n.37363
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi, urbanistici o paesaggistici – Opera abusiva – Elementi per il sequestro – Presupposto dell’offensività – Valutazione del giudice – Asserita difformità tra l’opera indicata nella richiesta di autorizzazione e l’opera realizzata – Perfezionamento in forza dell’istituto del silenzio-assenso – Illegittimità del sequestro – Presupposti – Artt. 44, 95, d.P.R. n. 380/2001 – Art. 181, d.lgs. n. 42/ 2004 – Artt. 55 e 1161 cod. nav. – L. n. 394/1991 – Art. 734 cod. pen..


    • TAR LAZIO, Latina, Sez. 1^ – 22 ottobre 2019, n. 631
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Progetto quale elemento costitutivo dell’offerta tecnica – Difetto di sottoscrizione da parte di un tecnico abilitato – Ipotesi di esclusione – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Fattispecie: lavori riguardanti costruzioni in zone dichiarate sismiche.


    • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^, 09/07/2019, Ordinanza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – ediliziaRisarcimento del danno
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Responsabilità del professionista, progettista e direttore dei lavori – Accordo illecito fra le parti per porre in essere un abuso edilizio – La scelta del titolo autorizzativo rientra nelle competenze tecniche del progettista – Conformità del progetto alla normativa urbanistica – Cumulo dell’incarico di progettista dei lavori e di direttore – Artt. 22, 23, 29, 44, D.P.R. n. 380/2001 – Fattispecie – RISARCIMENTO DANNI – Direttore dei lavori – Compiti e responsabilità – Tutela del committente – Obbligo di controllo e di verifica – Controllo dinamico, continuativo – Controllo retrospettivo di comparazione – Giurisprudenza.


    • TAR PUGLIA, Lecce – 10 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Rito superaccelerato – Abrogazione ad opera dell’art. 1, c. 4 d.l. n. 32/2019 – Disciplina transitoria – Provvedimenti di ammissione intervenuti anteriormente all’entrata in vigore del decreto – Collegamento sostanziale tra imprese – Esclusione – Accertamento in concreto dell’influenza – Fattispecie: rapporti di parentela (madre – figli) tra organi di vertice di diverse compagini societarie – Omessa o falsa dichiarazione – Art. 80, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 – Offerta economicamente più vantaggiosa – Valutazione delle offerte tecniche – Ampia discrezionalità tecnica – Sindacato giurisdizionale – Limiti.


    • TAR PUGLIA, Lecce – 14 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire – Soggetti legittimati – Prorpietario e “chi abbia titolo per richiederlo” – Usufruttuario, promissario acquirente, conduttore dell’immobile, cessionario di cubatura – Legittimazione a richiedere la sanatoria – Maggiore ampiezza – Responsabile delle opere abusive.


    • TAR PUGLIA, Lecce – 16 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Mancata presentazione della cauzione provvisoria o cauzione invalida – Irregolarità sanabile attraverso il soccorso istruttorio.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 01/08/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – ediliziaLegittimazione processuale
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi – Acquisizione al patrimonio del Comune dell’immobile abusivo – Opposizione del precedente proprietario – Interesse alla revoca o alla sospensione dell’ordine di demolizione – Esclusione – Poteri e limiti del giudice dell’esecuzione – Verifica della volontà dell’Ente – Giurisprudenza – Compatibilità con l’ordine di demolizione emesso dal giudice – Esistenza di prevalenti interessi pubblici – Proprietario e terzo estraneo – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Cessazione dell’interesse giuridico – Richiesta di pagamento di un’indennità di occupazione e delibera comunale che dichiari la sussistenza di prevalenti interessi pubblici – Destinazione del manufatto abusivo ad edificio pubblico – Compiti del giudice dell’esecuzione – Verifica dell’assenza di contrasto.


    • TAR PUGLIA, Lecce – 16 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Diritto dell’energia
      DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili – Decisione collegiale della conferenza di servizi – Atto presupposto alla decisione finale – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Impugnazione – Atto conclusivo del procedimento.


    • TAR PUGLIA, Lecce – 16 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Art. 32 d.lgs. n. 50/2016 – Verifica del possesso dei requisiti – Fase successiva all’aggiudicazione – Dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione alla gara – Prova documentale sufficiente – Artt. 86 e 87 d.lgs. n. 50/2016.


    • TAR LOMBARDIA, Milano – 1 ottobre 2019
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Appalti
      APPALTI – Art. 30, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Contratto collettivo applicato al personale impiegato nei lavori, servizi e forniture – Prerogative di organizzazione dell’imprenditore – Limite della coerenza con l’oggetto dell’appalto.


    • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 02/10/2019, Sentenza n.
      AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – ediliziaLegittimazione processuale
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi – Immobile abusivo – Acquisizione al patrimonio del Comune – Compatibile con l’ordine di demolizione – Funzione della delibera consiliare – Richiesta di revoca o sospensione dell’ordine di demolizione del precedente proprietario terzo estraneo – T.U.E. – Interesse a ricorrere – Insussistente – Condizione di ammissibilità dell’impugnazione – Reati concernenti le violazioni edilizie – Ordine di demolizione del manufatto abusivo – Natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio – Non soggetto a prescrizione stabilita dall’art. 173 cod. pen. per le sanzioni penali – Differenza tra demolizione e confisca – Effetti dell’alienazione a terzi della proprietà dell’immobile abusivo – Non esclude la demolizione e non rileva il tempo trascorso – Inosservanza ordine di demolizione del Comune e della sentenza – Violazione di norme interne e Cedu – Esclusione – Diritti dell’acquirente (reale o simulato) – Art. 31, c.9, D.P.R. 380/2001 – Opere abusive – Ordine di demolizione – Natura di sanzione amministrativa – Finalità punitive – Esclusione – Funzione ripristinatoria del bene giuridico leso – Giurisprudenza CEDU – Principio del “ne bis in idem” – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Interesse giuridico a ricorrere – Necessità.


    • TAR LOMBARDIA, Milano, Sez. 2^ – 16 ottobre 2019, n. 2176
      AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
      CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
      DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Approvazione del piano attuativo quale presupposto al rilascio del titolo abilitativo edilizio – Urbanizzazione dell’area – Non costituisce, di per sé, motivo sufficiente a superare la prescrizione.
LEGGI ALTRA GIURISPRUDENZA
ABBONATI SUBITO

  DOTTRINA

ABBONATI SUBITO

SEGNALAZIONI:

Urbanistica e appalti IPSOA 4/2019

Le novità del D.L. Sblocca Cantieri – SCIA e tutela del terzo dopo la C. Cost. n,45/2019 – La Plenaria sull’esclusione dell’intero RTI.

 

IL FORO ITALIANO Anno CXLIV n. 7-8

Cort. Cost. 9 aprile 2019 n.89 e 8 febbraio 2018 n.22   – Cass.15 maggio 2019 n.12994. circa il rimborso dei finanziamenti anomali ai soci – Cass. 15 aprile 2019 n. 10424, responsabilità sanitaria.

 

ABBONATI SUBITO
Facebook Twitter LinkedIn
AMBIENTEDIRITTO EDITORE
www.AmbienteDiritto.it
Tutti i diritti sui contenuti sono riservati e soggetti a copyright.