You Are Here: Home » Articles posted by Stefano Nespor

Merito e mobilità sociale. I sorprendenti risultati di recenti ricerche

Di Stefano Nespor. Si parla tanto di merito e di meritocrazia, anche se spesso non è ben chiaro a che cosa ci si riferisca. Una delle regole etiche principali di una società liberale è, secondo Ronald Dworkin (di cui ho recentemente scritto su questo quotidiano in occasione della sua scomparsa) quella che la valutazione del merito presuppone una uguaglianza delle condizioni di partenza. È una regola spesso ...

Read more

Università online: è davvero un affare?

Di Stefano Nespor. “Chi lavora e non può frequentare l'università, chi ha la facoltà lontano da casa, chi non vuole proprio spostarsi dalla propria abitazione... non avrà più scuse per non laurearsi. Sono sempre di più, infatti, i corsi di laurea attivati da università sia pubbliche che private che permettono agli aspiranti universitari di prendere l'agognato titolo di studio senza spostarsi dalla propria s ...

Read more

Abbiamo bisogno di uno Stato-bambinaia?

di Stefano Nespor. Si intensificano in molti paesi occidentali le iniziative che tendono, con divieti e obblighi, a limitare libere scelte individuali: si va dal diffusissimo divieto di consumare droghe di qualsiasi tipo (tranne l'alcool, che gode tuttora di un'ampia libertà d'uso, salvo limitazioni alla vendita ai minorenni) all'obbligo di indossare il casco in moto o le cinture di sicurezza in auto, alle ...

Read more

RONALD DWORKIN 1931 – 2013

di Stefano Nespor. E' scomparso qualche giorno fa Ronald Dworkin, uno dei più importanti filosofi del diritto del nostro tempo. E non solo: nella sua lunga attività Dworkin si è occupato di diritto costituzionale, di politica del diritto, di diritti umani e in generale degli argomenti di attualità nella politica americana che ha seguito e commentato nella New York Review of Books, ponendosi come uno degli e ...

Read more

Stati Uniti: le contromisure alla crisi delle Law Schools

Di Stefano Nespor. La diminuzione del numero degli iscritti alle Law School, i gravosi indebitamenti di coloro che ne escono e la crescente difficoltà di riuscire a ripagarli, la ristrutturazione di molti grandi studi con uso intensivo di outsourcing e delle nuove tecnologie per l’attività di ricerca e documentazione  sta provocando un intrecciarsi di proposte di modifica del settore. La convinzione general ...

Read more

Failing Law Schools. Crolla il numero degli iscritti alle facoltà giuridiche.

Di Stefano Nespor. Si parla in questi giorni sui nostri quotidiani della diminuzione del numero degli iscritti alle Università italiane: 58.000 in meno rispetto a 10 anni fa. In questi stessi giorni, negli  Stati Uniti, si discute dello stesso problema, che riguarda però non tutte le Università e le Facoltà, ma solo le Facoltà di legge, le circa 200 Law School del paese. Gli ammessi al primo anno per il pro ...

Read more

Cassazione, Sez. 4, 17 dicembre 2012, n. 49031. Infortuni sul lavoro: risponde penalmente il Responsabile del Servizio di prevenzione e sicurezza (RSPP)?

Di Stefano Nespor. Il fatto: un dipendente, incaricato di eseguire la pulizia della gronda posta tra una falda all'altra della copertura del deposito aziendale ad un'altezza dal suolo variabile tra m. 7.50 e m. 8.60, cadeva al suolo dopo essersi appoggiato a uno dei lucernari adiacenti il canale, subendo danni fisici permanenti. Il legale rappresentante della società, ritenuto responsabile per la violazione ...

Read more

LE NORMATIVE AMBIENTALI: LA RIVINCITA DEGLI STATI

Di Stefano Nespor. Le leggi per la tutela dell’ambiente, pur piacendo a molti, portano pochi voti a chi le sostiene o le promuove. Ne è prova il fatto che, specie nei periodi di crisi economica, l’ambiente diventa impopolare e scompare dai programmi elettorali. Anzi, in nome dello sviluppo e della ripresa, si tende a disfare quel che di buono si è fatto negli anni precedenti (l’attuale Presidente del Consig ...

Read more

Avremo per il prossimo Natale sul nostro tavolo dei salmoni geneticamente modificati?

di Stefano Nespor. È la domanda che si sono posti vari quotidiani commentando il fatto che, proprio alla vigilia dello scorso Natale, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, l’autorità preposta ai controlli e all’approvazione per l’immissione nel mercato di alimenti geneticamente modificati, ha annunciato il via libera al salmone biotecnologico prodotto da AquaBounty Technologies (anche se ...

Read more

Riflessioni sulle recenti elezioni in Sicilia: perché si vota?

Di Stefano Nespor. L’elevata percentuale di astensioni nella recente tornata elettorale in Sicilia ripropone un quesito che da anni angustia economisti e scienziati politici. Il quesito non è, contrariamente a quanto si può pensare, perché la gente non vota  - al quale almeno nelle recenti elezioni siciliane è agevole dare una spiegazione – ma,al contrario, perché la gente va a votare, soprattutto nei paesi ...

Read more

DIRITTO ALL’OBLIO CONTRO LIBERTA’ DI INFORMAZIONE: SARA’ GOOGLE A FARNE LE SPESE?

Di Stefano Nespor. Nel passato, la regola era l’oblio. Quasi tutto era dimenticato con il passare degli anni, salvo quel poco che si conservava nei graffiti, nei manoscritti, e, via via più alterato, nella tradizione orale. Ricordare era l’eccezione, voluta o casuale. E bastava poco per cancellare o rendere difficoltoso il ricordo. Il principio dei governanti dello stato orwelliano in 1984 "chi controlla il ...

Read more

RESPONSABILITA’ DELLO STATO PER SENTENZE DEI GIUDICI DI ULTIMA ISTANZA: LE RICADUTE NEL DIRITTO NAZIONALE.

Di Stefano Nespor. È ormai nota e ampiamente commentata sulle principali riviste la sentenza della CGUE 24 novembre 2011, Commissione europea – Repubblica Italiana. La sentenza ha stabilito che con l’art.2 della L.13\4\1988 n.117 (ove si esclude qualsiasi responsabilità dello Stato italiano per i danni arrecati ai singoli a seguito di una violazione del diritto dell’Unione imputabile a un organo giurisdizio ...

Read more

QUESTA VOLTA E’ DIVERSO

Di Stefano Nespor. L’Europa, o quantomeno l’Europa legata dalla moneta unica, continua a dibattersi in una crisi economica di enormi proporzioni della quale è difficile intravedere la fine. Questa volta è diverso da tutte le volte precedenti. O forse no. This time is different. Eight centuries of Financial Folly è il titolo di un’opera di due economisti, Carmen M. Reinhart e Kenneth S. Rogoff (Princeton Uni ...

Read more

COME CAMBIARE IL CLIMA E SALVARE IL PIANETA: LA GEOINGEGNERIA.

di Stefano Nespor. Padron Cipolla, nei Malavoglia di Giovanni Verga, sa bene perché il tempo è cambiato e perché non piove più: «Non piove più perché hanno messo quel maledetto filo del telegrafo che si tira tutta la pioggia e se la porta via». Ovunque, fin dall’antichità, si è pensato di comprendere le ragioni dei cambiamenti del tempo e si è tentato di modificarne l’andamento: si è danzato, pregato, si so ...

Read more

IL NEOAMBIENTALISMO: LA STRADA DEL TECNOOTTIMISMO

Di Stefano Nespor. Nell’ottobre del 2004 due ambientalisti americani, Michael Shellenberger and Ted Nordhaus, pubblicavano un articolo dal provocatorio titolo “The death of environmentalism”, la morte dell’ambientalismo. Affermavano che l’ambientalismo, così come si è venuto sviluppando dagli anni Sessanta del secolo scorso, non era più in grado di confrontarsi con realtà e problemi assai diversi da quelli ...

Read more

Recensione: David MacKay, Sustainable Energy – Without The Hot Air, UIT, Londra 2009, £19.99, oppure scaricabile gratuitamente dal sito www.withouthotair.com

di Stefano Nespor. È stato pubblicato qualche anno fa, ma è sempre utile rileggerlo. Molti hanno la sensazione che il dibattito sul cambiamento climatico e sull’utilizzabilità delle energie rinnovabile come fonti alternative alle energie tradizionali si svolga senza tenere conto dei dati di fatto e della realtà. Questo libro, scritto da un docente di fisica di Cambridge, conferma che in queste discussione c ...

Read more

Verso un futuro che va a gas?

Di Stefano Nespor. Le riserve note di gas sono in continuo aumento. Nel 2005 si pensava che sarebbero state sufficienti per circa 60 anni: un rapporto dell’Eni del 2008 formulava la previsione di un esaurimento delle riserve esistenti nello spazio di 60 o 70 anni. Ora, a pochi anni di distanza, molti ritengono che il gas potrà soddisfare i crescenti fabbisogni mondiale per i prossimi 200 anni. Nel 2009 la I ...

Read more

OBAMA E ROMNEY: I PROGRAMMI ENERGETICI DEI DUE CANDIDATI

Di Stefano Nespor. Solitamente, i programmi dei candidati alla presidenza degli Stati Uniti tendono ad essere molto simili in modo da raccogliere il più vasto numero di consensi possibile. Anche questa volta, su molti argomenti, questa regola è stata rispettata. Non su tutti, però. Una delle più marcate differenze nei programmi dei due candidati è costituita dalle diverse impostazioni sul futuro energetico ...

Read more

Il miglioramento biotecnologico del corpo umano

Di Stefano Nespor. I giochi olimpici di Londra 2012 hanno rilanciato il tema degli interventi biotecnologici di miglioramento delle prestazioni atletiche e della loro ammissibilità dal punto di vista etico e liceità dal punto di vista del diritto sportivo o del diritto in generale. In realtà, la questione del miglioramento biologico delle prestazioni sportive si inserisce in un tema di più vasta portata con ...

Read more

Ma davvero è tutta colpa dell’euro? Un po’ di storia

Di Stefano Nespor. Molti sostengono che l’attuale crisi economica e finanziaria dell’Unione europea e in particolare dei paesi aderenti all’euro sia stata provocata dall’aver introdotto una moneta unica per realtà economiche e politiche assai diverse, senza aver prima creato un unico sistema politico e istituzionale. La Lega sta promuovendo una campagna per abbandonare la moneta unica e presumibilmente un r ...

Read more

Quando la protezione dell’ambiente serve solo a farsi del male.

Di Stefano Nespor. Il dengue è una malattia provocata da quattro diversi virus (Den-1, Den-2, Den-3 e Den-4); è trasmessa agli uomini dalle punture della zanzara Aedes Aegypti (la stessa specie che trasmette anche la febbre gialla), dopo che questa (una femmina, i maschi non pungono l’uomo) ha punto una persona infetta. Come per la malaria, non c’è contagio diretto tra esseri umani. Senza la zanzara che fun ...

Read more

La carbon tax in Australia e in Canada. E forse in Italia.

Di Stefano Nespor. Il 1 luglio scorso è entrata in vigore in Australia la carbon tax, in mezzo a accese polemiche. Introdotta dal Governo laburista a seguito di un accordo con i Verdi e osteggiata dall’opposizione per i quali la tassa rappresenta un attentato all’economia nazionale , l’obiettivo della carbon tax è di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 5% entro il 2020 e del 80% entro il 2050, as ...

Read more

Com’erano belle una volta le città

di Stefano Nespor. Fin verso il 1820 nelle grandi città ci si muoveva a piedi. Solo a quell’epoca vennero introdotti i tram trainati da cavalli. Il nuovo servizio pubblico di trasporto ebbe un successo enorme e diede grande impulso all’economia: la possibilità di agevoli spostamenti favorì il sorgere di migliaia di nuovi posti di lavoro. Nel 1853 a New York i tram trasportavano oltre 130.000 persone al gior ...

Read more

Va limitata la libera circolazione dell’informazione scientifica? Il caso Fouchier

di Stefano Nespor. Pochi giorni fa sul settimanale Science è stato pubblicato, dopo molti mesi di attesa, un articolo che ha suscitato aspre controversie e un ampio dibattito sui fondamenti della politica della scienza e della ricerca e sulle modalità da adottare per disciplinare i rapporti tra la comunità scientifica e gli organi pubblici che si occupano di tutela della salute e dell’ambiente e di sicurezz ...

Read more

Oneri sociali e costo del lavoro

Di Stefano Nespor. Secondo il Wall Street Journal la riforma del lavoro del Governo Monti è totalmente inadeguata perché non si occupa del principale problema che grava sul lavoro in Italia: il suo costo per le imprese. Oggi, secondo il quotidiano americano, oltre il 47% della retribuzione del lavoratore è versata per contributi e assicurazioni di vario tipo. In effetti, in Italia e in Europa nella busta pa ...

Read more

Green Growth: la grande occasione.

Di Stefano Nespor. Shree Cement, una società indiana, ha messo a punto un processo di produzione di cemento che è all’avanguardia nel mondo: utilizza un innovativo sistema di raffreddamento ad aria sicché è necessario un ridotto quantitativo di acqua per ottenere il cemento. È ideale per tutti i luoghi dove c’è scarsità d’acqua e l’acqua risparmiata resta nella disponibilità degli agricoltori. Restando in t ...

Read more

Docenti precari e Amministrazione scolastica. Come distruggere un’istituzione.

Di Stefano Nespor. Il Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca scientifica, MIUR, datore di lavoro con oltre un milione di dipendenti – una delle più grandi aziende del mondo per numero di addetti – utilizza da decenni docenti con rapporti di lavoro a termine per lo più annuali (ma spesso di durata più breve), ripetutamente rinnovati alla scadenza. Questi docenti sono adibiti non a supplenze su ...

Read more

Giudicato e rapporti di durata

Di Stefano Nespor. Qual è l’effetto di una sentenza passata in giudicato nei rapporti contrattuali di durata e specificatamente nel rapporto di lavoro? Per esempio, se passa in giudicato una sentenza che stabilisce il diritto di un dipendente di ricevere un determinato trattamento supplementare collegato allo svolgimento della sua attività, può il datore di lavoro abolire il trattamento in un momento succes ...

Read more

Fame, produzione di cibo e disuguaglianza: il caso dell’India

Di Stefano Nespor. La vera causa della fame non è la mancanza di cibo, è la diseguaglianza. È questo il pensiero di Amartya Sen: la storia insegna che la gente muore di fame anche in presenza di sovrabbondanza di cibo al quale però non ha accesso. Questo significa che la fame deve essere affrontata non solo producendo più cibo, ma creando tutte le condizioni economiche, materiali, politiche, di educazione, ...

Read more

Nuove tecnologie: il fracking

di Stefano Nespor. Il disastroso terremoto che ha colpito l’Emilia ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica italiana la nuova tecnologia della frantumazione idraulica, più nota con il nome di fracking. Su di essa si è recentemente soffermato un articolo pubblicato su questo quotidiano. Il fracking, inventato a meta degli anni cinquanta negli Stati Uniti, consiste nel provocare la fuoruscite del gas ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1