E’stato approvato il disegno di legge che reca disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, di riordino delle professioni sanitarie e formazione medico specialistica, di sicurezza alimentare. Il disegno di legge prevede la delega al Governo per il riassetto e la riforma normativa in materia di sperimentazione clinica.

Assistenza nella fase travaglio-parto
Si provvede all’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza con l’inserimento delle prestazioni di controllo del dolore nella fase travaglio-parto effettuate tramite ricorso a tecniche di anestesia locoregionale.

Disciplina Ordini delle professioni sanitarie
Il testo pone le basi per la trasformazione degli attuali Ordini delle professioni sanitarie e per la costituzione di nuovi ordini in relazione alle nuove professioni sanitarie. Il Ministero della salute esercita l’alta vigilanza su tutte le professioni sanitarie. La professione di psicologo è ricompresa tra le professioni sanitarie.

Esercizio abusivo della professione sanitaria
Introdotta, per chi esercita abusivamente una professione sanitaria, un’aggravante al generale reato di esercizio abusivo della professione . Il condannato è soggetto alla confisca obbligatoria dell’immobile e delle attrezzature e strumenti e i beni confiscati vengono destinati alle strutture pubbliche o private che offrono cure e assistenza a persone in difficoltà economico e sociale.

Aggravanti per i reati ai danni di persone ricoverate
È introdotta una circostanza aggravante, con aumento della pena di un terzo, per qualsiasi reato commesso in danno di persone ricoverate presso strutture sanitarie o presso strutture sociosanitarie residenziali o semiresidenziali.

Sicurezza alimentare
Nel testo è sancito, tra l’altro, il rafforzamento delle misure di controllo in materia di sicurezza alimentare.

Sicurezza veterinaria
In materia di sanzioni, viene stabilita la sospensione dell’attività di allevamento, vendita e custodia di animali in caso di reiterazione di violazioni di norme nazionali e comunitarie relative al loro benessere.

Prevenzione
Divieto di fumo nelle scuole: esso viene esteso anche alle aree all’aperto di pertinenza degli istituti scolastici di ogni ordine e grado.
Per quanto riguarda l’uso di sigarette elettroniche vengono stabiliti i criteri di etichettatura che obbliga fabbricanti o importatori a indicare con caratteri chiari e leggibili la composizione dei liquidi e la concentrazione di nicotina, le informazioni relative alla composizione qualitativa e quantitativa di tutte le sostanze contenute e i sintomi e gli effetti sulla salute collegati all’assunzione delle medesime.
I proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie previste per le violazioni vengono successivamente riassegnate per il potenziamento dell’attività di monitoraggio sugli effetti derivanti dall’uso di sigarette elettroniche e la realizzazione di attività informative finalizzate alla prevenzione del rischio di induzione al tabagismo.