You Are Here: Home » Posts tagged "civile"

MUTUI BANCARI: usura sopravvenuta nel tasso concordato tra le parti.

In tema di mutuo, se il tasso concordato tra le parti superi - nel corso del rapporto - il tasso soglia di usura determinato ai sensi della legge n. 108/1996, non vi è alcuna nullità o inefficacia della clausola contrattuale.   In tale caso, neppure la pretesa degli interessi da parte del mutuante può essere ritenuta contraria al dovere di buona fede nell'esecuzione del contratto. Decisione: Sentenza n ...

Read more

TRIBUTARIO: Ricorso e appello prova di spedizione, ricevimento meccanografico.

  Nel ricorso e nell'appello tributario, l'atto non è inammissibile se nella costituzione in giudizio non viene depositata la ricevuta di spedizione ma l'avviso di ricevimento, purché in esso la data di spedizione sia stampigliata meccanograficamente.   Decisione: Sentenza n. 13452/2017 Cassazione Civile - Sezioni Unite Classificazione: Civile, Tributario   Principio di diritto: «Allorché il ...

Read more

AGENTI IMMOBILIARI: A chi e quando spetta la provvigione.

Dopo la soppressione del ruolo dei mediatori, la provvigione solo agli agenti immobiliari iscritti nel registro imprese o nei repertori della Camera di Commercio Decisione: Sentenza n. 1313/2017 del 08.06.2017 - Tribunale di Treviso Classificazione: Civile, Immobiliare Massima: Per i rapporti di mediazione previsti dal Decreto Legislativo n. 59/2010, hanno diritto alla provvigione solo i mediatori iscritti ...

Read more

VENDITA IMMOBILIARE: Preliminare valido anche in caso di immobile parzialmente abusivo.

  Non ricorre inadempimento del promittente venditore se il promissario acquirente è a conoscenza della - parziale o totale - abusività dell'immobile.  Nel contratto preliminare di compravendita immobiliare stipulato dopo l'entrata in vigore della legge n. 47/1985, la sanzione della nullità prevista dall'art. 40 della legge trova applicazione nei soli contratti con effetti traslativi, e non per quelli ...

Read more

Cessioni d’azienda plurime a catena: i cedenti intermedi sono responsabili in solido verso il locatore.

Mentre nel caso di unica cessione del contratto di locazione contestualmente al trasferimento dell'azienda - senza il consenso del locatore - sussiste una responsabilità sussidiaria del cedente, nell'ipotesi di trasferimenti plurimi a cascata i cedenti sono legati da un vincolo di corresponsabilità e rispondono in solido per gli inadempimenti del conduttore. Sotto il profilo processuale, i cedenti sono liti ...

Read more

Responsabilità precontrattuale per ingiustificato recesso dalle trattative.

Per la sussistenza della responsabilità precontrattuale, a norma dell'art. 1337 cod. civ., l'obbligo della buona fede nelle trattative deve essere inteso in senso oggettivo, sicché è sufficiente anche il comportamento non intenzionale o meramente colposo della parte che senza giusto motivo ha interrotto le trattative, eludendo così le aspettative di controparte che confidando nella conclusione del contratto ...

Read more

Responsabilità del conduttore da cessione del contratto di locazione unitamente all’azienda.

In caso di cessione dell'azienda, la successione nel contratto di locazione (sublocazione o cessione) prevista dall'art. 36 legge n. 392/1978 non opera automaticamente ex lege, ma richiede che l'originario conduttore manifesti la volontà di avvalersene mediante la comunicazione al locatore.   Decisione: Ordinanza n. 14643/2017 Cassazione Civile - Sezione III Classificazione: Civile, Commerciale, Immobi ...

Read more

Sulla giurisdizione del giudice italiano in materia commerciale.

In materia commerciale, per derogare al titolo generale di giurisdizione del domicilio del convenuto è necessaria una proroga di competenza in favore della giurisdizione del giudice italiano fissata validamente.   Decisione: Ordinanza n. 3559/2017 Cassazione Civile - Sezioni Unite Classificazione: Amministrativo, Civile, Commerciale, Penale, Societario, Tributario   Il caso. Una società italiana o ...

Read more

Risarcibilità dei danni patrimoniali da immissioni sonore e luminose.

Se si sconvolge l'ordinario stile di vita sono risarcibili i danni non patrimoniali da immissioni sonore? La condotta colpevole del Comune che non esercita i poteri di vigilanza dopo la concessione del suolo pubblico ne determina la responsabilità e deve rispondere dei danni non patrimoniali per lo sconvolgimento dell'ordinario stile di vita. Decisione: Sentenza n. 2611/2017 Cassazione Civile - Sezioni Unit ...

Read more

I condomini sono parti originarie del processo instaurato dall’amministratore.

Il condominio è un ente di gestione sfornito di personalità giuridica distinta da quella dei singoli condomini L'amministratore lo rappresenta nella sua interezza ed unitarietà, e i condomini sono pertanto parti originarie del processo instaurato dall'amministratore: per eccepire la mancanza di responsabilità a loro carico, devono intervenire nel in giudizio. Decisione: Sentenza n. 4436/2017 Cassazione Civi ...

Read more

La cessione di ramo d’azienda non sempre è un trasferimento a fini del rapporto di lavoro.

  Ai fini dei rapporti di lavoro, per la configurabilità di un trasferimento d'azienda ai sensi dell'art. 2112 codice civile, non basta che la cessione di un ramo d'azienda comprenda beni organizzati e personale, ma deve trattarsi di un settore distinto idoneo a svolgere l'attività in modo autonomo. Decisione: Sentenza n. 1316/2017 Cassazione civile - Sezione Lavoro Classificazione: Civile, Commerciale ...

Read more

CONDOMINIO: Accesso agli atti amministrativi, l’assemblea condominiale deve autorizzare l’amministratore.

Accesso agli atti amministrativi non dovuto se l'amministratore non è autorizzato dall'assemblea condominiale. E' legittimo il diniego di accesso agli atti amministrativi all'amministratore del condominio che non dimostra la propria legittimazione ai sensi degli artt. 1130 e 1131 codice civile.   Decisione: Sentenza n. 133/2016 Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa - Sez. Aut. di Bolzano; Cla ...

Read more

Legittimo il sequestro preventivo per equivalente su conti dell’amministratore della SRL che ha evaso le imposte.

  Incombe sull'amministratore della SRL, che ha avuto i conti personali sottoposti a sequestro preventivo per equivalente, fornire la prova di beni della società da sottoporre a a sequestro diretto. Decisione: Sentenza n. 26257/2016 Cassazione Penale - Sezione III Classificazione: Amministrativo, Civile, Commerciale, Penale, Societario, Tributario   Il caso. Il legale rappresentante di una SRL ven ...

Read more

TRIBUTARIO: Ai fini dell’imposta di registro lo “share deal” può essere riqualificabile come cessione di azienda.

  Anche se la recente disciplina dell'abuso del diritto dettata dall'art. 10 bis dello Statuto del contribuente (Legge n. 212/2000) dovrebbe escludere la riqualificazione, come unico negozio, di una pluralità di atti collegati in carenza di abuso del diritto, la Cassazione la ritiene possibile.   Decisione: Sentenza n. 8542/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Classificazione: Amministrativo, ...

Read more

Regola della prevenzione se i regolamenti locali non stabiliscono distanza fissa minima dal confine.

  Per le Sezioni Unite della Cassazione Civile, in tema di distanza tra edifici, se il regolamento locale (che ha portata integrativa delle prescrizioni del codice civile in tema di distanze tra costruzioni su fondi finitimi) stabilisce una distanza assoluta tra fabbricati senza prescrivere espressamente altresì una distanza minima dal confine, deve ritenersi applicabile l'intera disciplina codicistica ...

Read more

DIRITTO CONDOMINIALE: Il condominio tenuto a risarcire il danno da mancato godimento per infiltrazioni.

La quantificazione dei danni da infiltrazioni, imputabili al condominio, che impediscono la locazione dell'immobile può farsi anche in via presuntiva. Decisione: Sentenza n. 10870/2016 Cassazione Civile - Sezione II   Il caso. Un condomino aveva citato in giudizio il condominio per costringerlo a rifare i lavori di copertura condominiali, e a risarcire i danni: a seguito delle infiltrazioni, non aveva ...

Read more

DIRITTO TRIBUTARIO: Le operazioni simulate possono essere penalmente rilevanti in ambito tributario.

Può definirsi elusiva solo un'operazione caratterizzata da una effettiva e reale funzione economico sociale pur se principalmente finalizzata al conseguimento di un vantaggio tributario. Invece, è penalmente rilevante un'operazione meramente simulata che costituisca una vera e propria macchinazione priva di sostanza economica il cui unico scopo sia quello di raggiungere un indebito vantaggio fiscale.   ...

Read more

Nel caso di contabilità in nero possibile il sequestro preventivo durante le indagini preliminari.

Gli esiti delle verifiche fiscali sono utilizzabili in sede cautelare senza le garanzie previste dal codice di procedura penale.   Decisione: Sentenza n. 23368/2016 Cassazione Penale - Sezione III   Il caso. Il Tribunale pronunciava ordinanza con la quale rigettava la richiesta di riesame proposta da un imprenditore avverso il decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice per le indagini prel ...

Read more

Mandato nel ricorso tributario nullo solo se l’incertezza è assoluta.

Il giudice di merito è tenuto ad accertare se la mancata indicazione in calce al ricorso da parte della società senza indicazione del legale rappresentante costituisca causa di incertezza assoluta. Decisione: Sentenza n. 5413/2016 Cassazione Civile - Sezione V Il caso. Una società impugnava un avviso di accertamento e il ricorso veniva accolto dalla Commissione Tributaria Provinciale. In appello, la Commiss ...

Read more

Licenziamento illegittimo se il CCNL prevede l’aspettativa non retribuita dopo il periodo di comporto.

Licenziamento illegittimo se il CCNL prevede l'aspettativa non retribuita dopo il periodo di comporto. Non sempre il superamento del periodo di comporto per malattia legittima il licenziamento del lavoratore.   Decisione: Sentenza n. 5310/2016 Cassazione Civile - Sezione Lavoro     Il caso. Una dipendente di un supermercato veniva licenziata a seguito del superamento del periodo di comporto p ...

Read more

Se la società è fittizia si può procedere al sequestro diretto nei confronti della stessa.

Se il profitto del reato è rimasto nella disponibilità dell'ente, o la struttura societaria è fittizia, si può procedere al sequestro diretto nei confronti della società. Decisione: Sentenza n. 13479/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. Con decreto del Giudice per le indagini preliminari veniva disposto il sequestro preventivo delle disponibilità liquide riconducibili a due società e al legale rapp ...

Read more

Condominio responsabile anche per le piogge eccezionali ormai non più così imprevedibili.

Si può invocare il caso fortuito solo se il fattore estraneo abbia intensità tale da interrompere il nesso di causalità tra la cosa e l'evento lesivo, così che possa essere considerato una causa sopravvenuta da sola sufficiente a determinare l'evento dannoso. Il comportamento concludente della compagnia assicurativa che corrisponde un indennizzo, sia pur "per spirito conciliativo", può costituire sostanzial ...

Read more

Ammissibile la chiamata del terzo responsabile da parte del condominio se collegata all’oggetto della causa.

Se non vi sono limiti specifici, la procura alle liti conferisce al difensore il potere di proporre tutte le domande che non eccedano l'ambito della lite originaria. Decisione: Sentenza n. 4909/2016 Sezioni Unite Civili Il caso. A causa di infiltrazioni d'acqua dovute a negligente custodia del tetto in occasione di lavori di rifacimento commissionati dal condominio, quest'ultimo si rivaleva, per i danni sub ...

Read more

Illegittimo irrogare le sanzioni tributarie al consulente anche se ritenuto amministratore di fatto

Le sanzioni per violazioni tributarie contestate dopo l'entrata in vigore del Decreto Legge 269/2003 sono irrogabili solo all'ente che ha tratto vantaggio dall'illecito. Decisione: Sentenza n. 4775/2016 Cassazione Civile- Sezione V Il caso. L'Agenzia delle Entrate aveva notificato un accertamento e irrogato sanzioni a un consulente fiscale, perché ritenuto coautore delle violazioni commesse da una SRL. Il c ...

Read more

INTERNET: Indenne da responsabilità chi non riesce a far rimuovere da Internet annunci che lo collegano a un marchio.

Se l'inserzionista che ha messo in rete su un sito Internet di ricerca un annuncio che menziona un marchio altrui, e in seguito richieda al prestatore del servizio Internet di rimuoverlo, senza che tale prestatore dia seguito alla richiesta di cancellazione, la comparsa del marchio sul sito non può essere considerata un uso del marchio da parte dell'inserzionista. Decisione: Sentenza della Corte di Giustizi ...

Read more

DIRITTO BANCARIO: L’informativa generica al cliente sulla rischiosità dell’investimento non basta ad assolvere l’obbligo di adeguata informativa.

L'informativa generica al cliente sulla rischiosità dell'investimento non basta ad assolvere l'obbligo di adeguata informativa.  Anche se il cliente insiste la banca deve valutare l'adeguatezza dell'operazione.   Il caso. Un cliente aveva richiesto alla sua banca l'acquisto di bond argentini per circa 130mila euro. La banca aveva segnalato al cliente che l'operazione non era adeguata, ma a seguito dell ...

Read more

R.C.A.: Procedura di risarcimento diretto, termine per l’azione e risarcibilità delle spese legali.

  Nella procedura di risarcimento diretto, la domanda giudiziale proposta prima dei 60 gg. dalla richiesta di risarcimento è improponibile, e tale improponibilità è rilevabile d'ufficio in ogni stato e grado del giudizio. L'art. 9 del D.P.R. n.254/2006, se inteso nel senso che esso vieta tout court la risarcibilità del danno consistito nell'erogazione di spese legali, deve essere ritenuto nullo per con ...

Read more

Comunità Europea: clausola attributiva di competenza, contenuta in un contratto di compravendita in materia civile e commerciale.

Nell’ambito di una successione di contratti, stipulati tra parti stabilite in diversi Stati membri, una clausola attributiva di competenza contenuta in un contratto di compravendita tra il produttore e l’acquirente di un bene non può essere opposta al subacquirente, a meno che quest’ultimo abbia prestato il suo consenso alla stessa Il regolamento n. 44/2001 determina la competenza giurisdizionale in materia ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1