IL CNF ISTITUISCE IL NUCLEO DI MONITORAGGIO SULLA CORRETTA APPLICAZIONE DELL’EQUO COMPENSO

Con delibera presa in occasione del plenum del 20 aprile, il CNF ha istituito presso di sé il nucleo di monitoraggio sulla corretta applicazione dell’equo compenso da parte dei clienti forti e dei parametri da parte dei giudici. Lo scopo è quello di contribuire, insieme a tutti i soggetti a vario titolo interessati, alla virtuosa applicazione delle fonti normative richiamate, ciò iniziando da una sistematica raccolta di dati.

“Per quanto sopra – dichiara il Presidente del CNF, Andrea Mascherin – confido che i Consigli dell’Ordine degli Avvocati possano procedere a livello territoriale a organizzare analoghi centri di osservazione e a inoltrare al CNF i dati così raccolti dagli iscritti e dagli uffici giudiziari, con i quali ultimi si auspica vengano strutturate idonee forme di collaborazione. Il lavoro di monitoraggio sarà utile anche a garantire massima trasparenza informativa ai nostri clienti”.
Il CNF provvederà a predisporre periodici rapporti di sintesi. Sulla Gazzetta Ufficiale del 26/4/2018 è stato pubblicato il D.M. 37/18 (nuovi parametri).