www.AmbienteDiritto.it RIVISTA DI DIRITTO PUBBLICO ISSN 1974-9562
Facebook Twitter LinkedIn

   GIURISPRUDENZA

  • TAR CAMPANIA, Salerno – 3 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Contributo per il rilascio del permesso di costruire – Art. 16 d.P.R. n. 380/2001 – Natura – Corrispettivo di diritto pubblico di natura non tributaria senza vincolo di scopo – Assenza di rapporto di sinallagmaticità tra realizzazione delle opere di urbanizzazione e pagamento degli oneri concessori – Atto di imposizione e liquidazione del contributo – Esercizio di un potere di natura paritetica – Applicazione di parametri vincolanti predeterminati ex ante – Modifiche sfavorevoli al privato – Determinazione degli oneri di urbanizzazione – Puntuale motivazione – Non necessaria ove siano stati predeterminati ex ante i criteri – Tabella parametriche.


  • TAR MOLISE – 4 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Art. 80, c. 5, lett. m) d.lgs. n. 50/2016 – Situazioni di controllo – Unico centro decisionale – Ipotesi non codificate – Vanificazione del principio di concorrenzialità – Fattispecie – RUP – Attribuzione della competenza in materia di esclusione dei concorrenti – Funzioni di garanzia e controllo del RUP – Preposizione del RUP anteposta all’avvio della procedura di affidamento – Posizione di originaria terzietà e separazione.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 20 Febbraio 2020, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto processuale penaleDiritto urbanistico – edilizia
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere edilizie – Ampliamenti e cambio di destinazione d’uso dell’immobile – Ordine di demolizioni – Giudice dell’esecuzione – Prescrizione del reato ed estensione ai coimputati non opponenti – Limiti – Artt. 464 e 587 c.p.p. – Artt. 44, 93, 94, 95 DPR n.380/01 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Nullità assoluta della citazione o della sua notificazione non risultante dagli atti – Onere della prova da parte dell’imputato – Accertamento da parte del giudice – Necessità.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 20/02/2020, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi – Opere abusive – Ordine di demolizione – Istanza di condono o sanatoria – Richiesta di revoca o di sospensione – Verifiche del giudice dell’esecuzione – Disamina dei possibili esiti e tempi di definizione della procedura – Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 – Giurisprudenza – Onere probatorio a carico del soggetto in sede esecutiva.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 27/11/2019, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Beni culturali ed ambientaliDiritto urbanistico – ediliziaPubblica amministrazione
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Abusi e reati edilizi e paesaggistici – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Abuso d’ufficio – Prova del dolo – Accertamento dell’accordo collusivo – Macroscopica illegittimità dell’atto – Conseguimento un vantaggio patrimoniale o cagionamento di danno ingiusto – Concorso dell’extraneus nel reato – Intesa tra pubblico funzionario e privato – Accertamento – Presupposti – Fattispecie – Art. 323 cod. pen – Artt. 12, 36, 44 d.P.R. n. 380/2001 – Art. 142, d.lgs. n. 42/2004 – Giurisprudenza.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 04 Febbraio 2020, Sentenza n.4697
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Beni culturali ed ambientali
    BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Reati paesaggistici – Zona sottoposta a vincolo paesaggistico e dichiarata di notevole interesse pubblico – Computo volumetrie e naturale sviluppo del manufatto – Interventi già in concreto realizzati – Criteri per la configurabilità del reato ex art. 181 comma 1 bis d.lgs. n. 42/2004 – Reati urbanistici – Art. 44 lett. C) d.P.R. n. 380/2001.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 28/01/2020, Sentenza n.3450
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Acqua – Inquinamento idricoPubblica amministrazione
    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Scarico dei reflui provenienti da impianti di autolavaggio – Nozione di reflui domestici – Attività artigianali – Prestazioni di servizi – Acque reflue industriali – Considerazione della qualità inquinante dei reflui – Necessità – Preventivo controllo della P.A. – Artt. 133 e 137 d.lgs. n.152/2006 – Giurisprudenza – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Scarico di reflui da insediamenti produttivi – Ritardi nel rilascio dell’autorizzazione – Diritto allo svolgimento dell’attività lavorativa – Elemento soggettivo del reato – Controlli della P.A. – Fattispecie.


  • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^, 11 Febbraio 2020, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Acqua – Inquinamento idricoDiritto processuale civilePubblica amministrazione
    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Fornitura del servizio idrico – Mancata depurazione acque o fruizione del servizio – Restituzione del corrispettivo versato dall’utente – Mancanza della controprestazione – Obbligo di adeguamento dell’impianto alla normativa vigente – Art. 155, d.lgs. n.152/2006 – Mancato rispetto del vincolo sinallagmatico tra prestazioni e somministrazione – Giurisprudenza – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Quota della tariffa riferita al servizio di depurazione – Contratto di utenza – Quota della tariffa del servizio idrico integrato – Natura di corrispettivo contrattuale – Effettiva fruizione del servizio di depurazione – Necessità – Natura sinallagmatica del rapporto – Inapplicabilità della prescrizione breve – Art. 2948 c.c. – Restituzione della quota di tariffa riferita al mancato servizio – Natura di illecito istantaneo con effetti permanenti – Calcolo della decorrenza della prescrizione – Durata del danno e della condotta – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Canone per lo scarico e la depurazione delle acque reflue – Controversie relative alla debenza – Riparto di giurisdizione in materia di servizi pubblici – Criteri – «Petitum» sostanziale – Giurisdizione del giudice ordinario – Sentenze impugnabili e motivi di ricorso – Art. 360, cod. proc. civ. – Presupposti e limiti – Ricorso per cassazione – Cattivo esercizio del potere di apprezzamento delle prove non legali – Giudice di merito.


  • TAR CAMPANIA, Salerno – 17 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Notifica di cartella esattoriale presso la PEC risultante da pubblici registri – Art. 26, c. 2 d.P.R. n. 602/1973 – Piena validità – Carico tributario ostativo alla partecipazione alla procedura di gara – Domanda di rateizzazione successiva alla presentazione della domanda di partecipazione – Art. 80, c. 4 d.lgs. n. 50/2016.


  • TAR PIEMONTE – 4 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Sistema della busta chiusa telematica – Conservazione dell’integrità delle offerte – Immodificabilità – Tracciabilità – Omessa o erronea indicazione della marca temporale – Esclusione – Legittimità. – Servizio di refezione scolastica – Capitolato – Dichiarazione di impegno a disporre di un centro di preparazione pasti ad una certa distanza – Formulazione letterale – Interpretazione proconcorrenziale.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^, 23 Gennaio 2020, Ordinanza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Rifiuti
    RIFIUTI – Furto aggravato di rifiuti (tre batterie al piombo esauste) – Modesto valore economico – Articolo 624 del codice penale – Reato di cui all’art. 256 d.lgs. 152/2006 – Giurisprudenza.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 18 Febbraio 2020, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi – Opere abusive – Ordine di demolizione – Istanza di condono o sanatoria – Richiesta di revoca o di sospensione – Verifiche del giudice dell’esecuzione – Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 – Giurisprudenza.


  • TAR PIEMONTE, Sez. 1^ – 4 febbraio 2020, n. 101
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Rifiuti
    RIFIUTI – Provvedimenti che istituiscono e disciplinano la tariffa per la gestione dei rifiuti – Natura di atti generali – Contenuto composito – Obbligo di motivazione.


  • TAR PIEMONTE – 17 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Verifica dell’anomalia – Competenza del RUP – Artt. 97, 31 e 77 d.lgs. n. 50/2016.


  • TAR VENETO – 4 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: RifiutiVIA VAS AIA
    RIFIUTI – VIA, VAS E AIA – Art. 184-ter d.lgs. n. 152/2006 – Recepimento della direttiva n. 2008/98/UE – Cessazione della qualifica di rifiuto – Assenza di effetti negativi sull’ambiente – Accertamento – Applicazione, fino a tale momento, della disciplina in tema di rifiuti – Declassificazione caso per caso – Regione – Potere – Esclusione – Esercizio del potere di cui all’art. 29 sexies d.lgs. n. 152/2006 – Non costituisce declassificazione – Ragioni – Art. 29 quater, c. 3 d.lgs. n. 152/2006 – Onere pubblicitario – Inosservanza – Non è suscettibile di determinare l’annullamento del provvedimento – Art. 29-octies, c. 4, lett. d) d.lgs. n. 152/2006 – Modifica delle prescrizioni volta a garantire un livello di protezione ambientale adeguato alla normativa o alle conosce tecniche sopravvenute – Affidamento – Esclusione – Introduzione di prescrizioni più cautelativi rispetto a quelle proposte in sede di VIA – Nuovo parere – Non è richiesto.


  • TAR VENETO – 11 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Esclusione da una procedura ad evidenza pubblica per violazione della regola dell’anonimato – Intenzionalità – Natura dell’elemento riconoscibile.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 23/01/2020, Sentenza n.2695
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia
    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire rilasciato ai sensi dell’art.5 Legge n.106/2011 – Esemplificazione della disciplina ordinaria – Limiti – Artt. 14, 25, 44, d.P.R. n.380/2001 – Cambio di destinazione d’uso – Requisito della compatibilità o complementarietà tra la destinazione urbanistica originaria e quella da attuare – Rilascio di un permesso di costruire in deroga al vigente strumento urbanistico comunale – Presupposti e limiti – DM n.1444/1968 – Reato urbanistico – Natura di reato permanente – Momento della consumazione e cessazione della permanenza – Nozione di “ultimazione dell’opera” – Edificio concretamente funzionale – Art. 25 del T.U.E. – Carico urbanistico – Incidenza di un intervento edilizio – Aspetto strutturale e funzionale dell’opera – Sequestro preventivo preventivo di un immobile abusivo ultimato – Pericolo degli effetti pregiudizievoli del reato – Requisito della concretezza e adeguata motivazione – Nozione di carico urbanistico – Elemento c.d. primario – Elemento c.d. secondario o di servizio – Giurisprudenza.


  • TAR VENETO – 13 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Giudizio sull’anomalia dell’offerta – Compensazioni tra sottostime e sovrastime – Limite del divieto di una radicale modifica della composizione dell’offerta.


  • TAR VENETO – 14 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Confronto a coppie – Punteggio finale – Parametro di tipo relativo-comparativo – Scarto significativo – Non implica ex se illogicità o erroneità delle valutazioni svolte dai commissari.


  • TAR VENETO – 14 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Disciplinare di gara – Canoni ermeneutici – Artt. 1362 e ss. c.c. – Interpretazione letterale – Principio di buon andamento della P.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, Gennaio 2020, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Acqua – Inquinamento idricoDiritto processuale penaleInquinamento atmosfericoRifiutiVIA VAS AIA
    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Ecoreati – Inquinamento ambientale – Reati di scarico di acque reflue industriali e immissioni in atmosfera senza autorizzazione – RIFIUTI – Operazioni di smaltimento dei rifiuti – Aggiornamento del registro di carico e scarico dei rifiuti – Ritardo – Effetti – Art. 137 d.lgs. n. 152/2006 – Art. 452-bis cod. pen. – Giurisprudenza VIA VAS AIA – Autorizzazione integrata ambientale – Violazione del provvedimento abilitativo – Rischio concreto di conseguenze pregiudizievoli per l’ambiente – Sequestro preventivo impeditivo – Periculum in mora – Art. 29-quattuordecies d.lgs. n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sequestro preventivo o probatorio – Ricorso per cassazione – Presupposti e limiti.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, Gennaio 2020, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Acqua – Inquinamento idricoInquinamento atmosfericoVIA VAS AIA
    INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Aria – Prevenzione dell’inquinamento – Superamento del valore limite dell’emissione dell’inquinante – Caso fortuito, forza maggiore o accadimenti naturali – Responsabilità del titolare di un insediamento produttivo – Accorgimenti tecnici e costante vigilanza – Nesso psichico tra azione ed evento – Esclusione – Art. 45 cod. pen. – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Dovere di speciale diligenza e responsabilità oggettiva – Differenza – VIA VAS AIA – Autorizzazione integrativa ambientale – Inosservanza delle prescrizioni – Art. 29-quattordecies, c.2, d.lgs 152/2006.

  • TAR MARCHE – 12 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Fauna e FloraMaltrattamento animali
    FAUNA E FLORA – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Comune – Regolamento volto a disciplinare l’uso delle aree pubbliche per spettacoli circensi – Divieti assoluti e generalizzati impeditivi dell’uso di animali nei circhi – Illegittimità – Ragioni.


  • TAR MARCHE – 12 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Gara ad evidenza pubblica – Concorrenti – Errori non emendabili commessi nella redazione della domanda di partecipazione – Principio di autoresponsabilità.


  • TAR MARCHE – 12 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Offerta incerta, alternativa o condizionata – Commissione di gara – Potere di scelta tra le diverse opzioni indicate dal concorrente – Insussistenza.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 23/01/2020, Sentenza n.2686
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Danno ambientaleRifiuti
    DANNO AMBIENTALE – Misure di prevenzione e di messa in sicurezza – Potenziale danno ambientale – Obblighi di comunicazione – Contenuto della comunicazione – Intervento sul luogo dell’inquinamento degli operatori di vigilanza preposti alla tutela ambientale – Reato di cui agli artt. 242, 245, 257, 304 d.lgs. n.152/2006 – RIFIUTI – Minaccia di danno ambientale da un sito inquinato – Rischi di aggravamento della situazione di contaminazione – Azione di prevenzione – Procedura di comunicazione – Obblighi di intervento – Notifica da parte dei soggetti non responsabili della potenziale contaminazione – Omissione – Effetti.


  • TAR UMBRIA – 10 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Mancata previsione di sub punteggi per ciascun criterio di valutazione – Indice di indeterminatezza – Inconfigurabilità – Giudizio tecnico della commissione giudicatrice – Natura – Fisiologico margine di opinabilità.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 21/01/2020, Sentenza n.2199
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto processuale penaleRifiuti
    RIFIUTI – Responsabili dell’abbandono – Destinatari dell’ordinanza sindacale di rimozione – Obbligo di rimozione dei rifiuti – Obbligati in solido – Responsabilità penale per la mancata ottemperanza – Artt. 192, 255, 256 T.U.A. o D.Lgs n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Procedimento incidentale di riesame – Nomina del difensore di fiducia – Effetti e limiti.


  • TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 11 febbraio 2020
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti
    APPALTI – Applicazione di un determinato contratto collettivo – Libertà negoziale delle parti – Minor costo del lavoro derivante dal contratto applicato – Anomalia dell’offerta – Inconfigurabilità.


  •  
  •  
LEGGI ALTRA GIURISPRUDENZA
ABBONATI SUBITO

  DOTTRINA

ABBONATI SUBITO

Quotidiano Legale

AMBIENTEDIRITTO.IT: I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA N.5/2020.

RIVISTA DI DIRITTO PUBBLICO ISSN 1974-9562    GIURISPRUDENZA TAR MARCHE, Sez. 1^ – 6 febbraio 2020, n. 102 AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R. CATEGORIA: Diritto urbanistico – edilizia DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Variante al PRG – Ricorso volto all’annullamento per ciò che la variante non prevede – Inammissibilità – Comparto edificatorio – Strumento urbanistico di terzo livello […]

Leggi tutto

 

Quale obbligo nella definizione dell’End of Waste negli Stati membri?

Quale obbligo nella definizione dell’End of Waste negli Stati membri? (Nota alla sentenza della Corte di Giustizia Europea, Sez. II, C-60/18 del 28/03/2019) di Diana Piacenti Abstract Con la recente sentenza C-60/18 del 28/03/2019 la Corte di Giustizia Europea si è pronunciata sull’interpretazione dell’articolo 6, paragrafo 4, della direttiva 2008/98/CE (conosciuta come Direttiva Quadro Rifiuti)1, […]

Leggi tutto

 

BREVI CONSIDERAZIONI SULL’ACCESSO DOCUMENTALE, GIURISPRUDENZA E NUOVE DISPOSIZIONI.

BREVI CONSIDERAZIONI SULL’ACCESSO DOCUMENTALE, ANCHE ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA CONSULTA E DELLE DISPOSIZIONI DEL DECRETO MILLEPROROGHE   Avv. Antonio Cogliandro   L’ art. 5.c. 2 D.L.gs. n. 33/2013, regola la nuova forma di accesso civico definito dalle Linee Guida Foia dell’ANAC generalizzato:” chiunque ha diritto di accedere ai dati dei documenti detenuti dalle pubbliche […]

Leggi tutto

 

IL CASO TARANTO: Nota a commento alla sentenza del 23.02.2017 del Tribunale di TARANTO.

IL CASO TARANTO Nota a commento alla sentenza del 23.02.2017 del Tribunale di TARANTO Avv. Luigi Semeraro   “ .In sostanza vi è la prova che i reati commessi dal R. e dal C. hanno cagionato un effetto riflesso di offesa all’interesse riguardante la integrità del territorio sotto l’aspetto della vivibilità ambientale che rappresenta scopo […]

Leggi tutto

 

AMBIENTEDIRITTO.IT: I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA N.4/2020.

RIVISTA DI DIRITTO PUBBLICO ISSN 1974-9562    GIURISPRUDENZA TAR CAMPANIA, Napoli – 29 gennaio 2020 AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R. CATEGORIA: Appalti APPALTI – Conformità dell’offerta alle caratteristiche tecniche previste nel capitolato – Difformità – Aliud pro alio – Esclusione dalla gara – Clausola di equivalenza ex art. 68 d.lgs. .n 50/2016 – Onere della dimostrazione – Accertamento […]

Leggi tutto

 

Coronavirus – primi interventi urgenti di protezione civile.

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE ORDINANZA 3 febbraio 2020  Primi interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. (Ordinanza n. 630). (20A00802) (GU n.32 del 8-2-2020) IL CAPO DEL DIPARTIMENTO della protezione civile Vista la legge 16 marzo […]

Leggi tutto

 

CORTE CEDU: Risoluzione delle controversie sul mercato del gas naturale

Causa C‑236/18 GRDF SA contro Eni Gas & Power France SA e a. [domanda di pronuncia pregiudiziale, proposta dalla Cour de cassation (Francia)]  Sentenza della Corte (Seconda Sezione) del 19 dicembre 2019 «Rinvio pregiudiziale – Norme comuni per il mercato interno del gas naturale – Direttiva 2009/73/CE – Articolo 41, paragrafo 11 – Risoluzione delle controversie relative agli obblighi imposti […]

Leggi tutto

 

URBANISTICA: distinzione tra crollo colposo e rovina di edifici.  Giurisprudenza.

In tema di identificazione del reato contestato e di distinzione tra violazione dell’art. 434 cod. pen. e dell’art. 676 cod. pen.: «Nel delitto di crollo colposo si richiede che il crollo assuma la fisionomia del disastro, cioè di un avvenimento di tale gravità da porre in concreto pericolo la vita delle persone, indeterminatamente considerate, in […]

Leggi tutto

 

CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME: aggiornamenti delle misure unitarie dei canoni.

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 6 dicembre 2019 Aggiornamenti relativi all’anno 2020, delle misure unitarie dei canoni per le concessioni demaniali marittime. (20A00596) (GU n.26 del 1-2-2020) IL DIRETTORE GENERALE per la vigilanza sulle Autorita’ portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne Visto il decreto interministeriale 19 […]

I CODICI ANNOTATI E COMMENTATI (in fase di lavorazione per l’inserimento dottrina e giurisprudenza articolo per articolo)

COSTITUZIONE ITALIANA

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA (GU n.298 del 27-12-1947 ) note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/1/1948.

Area: Nazionale |

 

CODICE DELL’AMBIENTE.

DECRETO LEGISLATIVO 3 aprile 2006, n. 152: Norme in materia ambientale. (GU n.88 del 14-4-2006 – Suppl. Ordinario n. 96). CODICE DELL’AMBIENTE – Note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/4/2006, ad eccezione delle disposizioni della Parte seconda che entrano in vigore il 12/8/2006.

Area: Nazionale | Categoria:

CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO.

 

DECRETO LEGISLATIVO 22 gennaio 2004, n. 42. Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137. (GU n.45 del 24-2-2004 – Suppl. Ordinario n. 28). CODICE DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Testo aggiornato e coordinato alla LEGGE 18 novembre 2019, n. 132 (in G.U. 20/11/2019, n.272) ha disposto (con l’art. 1, comma 1) la conversione, con modificazioni, del D.L. 21 settembre 2019, n. 104 (in G.U. 21/09/2019, n. 222).

Area: Nazionale |

CODICE PENALE

REGIO DECRETO 19 ottobre 1930, n. 1398. Approvazione del testo definitivo del CODICE PENALE. (030U1398) (GU n.251 del 26/10/1930). Note: Entrata in vigore del provvedimento: 1/7/1931. Il Codice Penale in allegato al presente decreto e’ stato pubblicato nel vol. VI della Raccolta Ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d’Italia del 1930.

Area: Nazionale |

ABBONATI SUBITO
Facebook Twitter LinkedIn
NEWSLETTER

di AMBIENTEDIRITTO.it (Testata Reg. presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19 luglio 2006 – ISSN 1974-9562). Direttore responsabile: Fulvio Conti Guglia. Direzione e redazione: AmbienteDiritto.it, Via Filangeri, 19 – 98078 Tortorici ME – Tel +39 0941.327734 – Fax +39 1782724258 – Gsm +39 3383702058 – info (at) ambientediritto.it – Le novita’ sono consultabili su Internet all’indirizzo: http://www.AmbienteDiritto.it

PUBBLICITA’ su questa News Letter – DEM o sui siti www.AmbienteDiritto.it o www.QuotidianoLegale.it 

Regolamento 2016/679/UE (GDPR) – D. L.vo n. 196/2003 e ss.mm.ii.

Si ricorda che, ai sensi del nuovo Reg. UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali (GDPR) e del decreto Legislativo n.196/2003 e successivi aggiornamenti, si possono, autonomamente, modificare le proprie preferenze sulla iscrizione o cancellazione in qualsiasi momento, semplicemente cliccando sugli appositi link presenti nella newsletter a piè pagina o dall’indirizzo Web da cui è stata effettuata l’iscrizione. Oppure, contattando la redazione della Rivista.

AMBIENTEDIRITTO EDITORE ©
www.AmbienteDiritto.it
Tutti i diritti sui contenuti sono riservati e soggetti a copyright.