CORTE DI CASSAZIONE Sez. Un. del 24/04/2015 (ud. 26/03/2015) Sentenza n.17325

 

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico – Violazione di domicilio – in genere – luogo di consumazione del reato – individuazione – criteri.

Risolvendo un conflitto di competenza, le Sezioni Unite Penali della Corte di Cassazione, hanno affermato che “il luogo di consumazione del delitto di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico di cui all’art. 615-ter cod. pen. coincide con quello nel quale si trova il soggetto che effettua l’introduzione abusiva o vi si mantiene abusivamente”.

 

Pres.: G.Santacroce, Relatore: C. Squassoni