TRIBUTARIO: Ai fini dell’imposta di registro cedere la totalità delle quote può configurare cessione indiretta d’azienda.
  • TRIBUTARIO: Ai fini dell’imposta di registro lo “share deal” può essere riqualificabile come cessione di azienda.
  • TRIBUTARIO: Illegittimità dell’avviso di liquidazione per imposta di registro senza pronuncia allegata.
  • " /> TRIBUTARIO: Ai fini dell’imposta di registro cedere la totalità delle quote può configurare cessione indiretta d’azienda.
  • TRIBUTARIO: Ai fini dell’imposta di registro lo “share deal” può essere riqualificabile come cessione di azienda.
  • TRIBUTARIO: Illegittimità dell’avviso di liquidazione per imposta di registro senza pronuncia allegata.
  • "/>
    You Are Here: Home » Giurisprudenza » Civile » TRIBUTARIO: cessione azienda delle quote riqualificabile e imposta di registro.

    TRIBUTARIO: cessione azienda delle quote riqualificabile e imposta di registro.

    TRIBUTARIO: cessione azienda delle quote riqualificabile e imposta di registro.

    Per imposta di registro il conferimento seguito da cessione delle quote riqualificabile quale cessione d’azienda.

    Massima Giurisprudenziale

    Fino al 31.12.2017, nel caso di conferimento d’azienda con contestuale cessione in favore di un socio della conferitaria delle quote ottenute in contropartita dal conferente, il fenomeno è unitario ed è configurabile come cessione di azienda.

    Decisione: Sentenza n. 28064/2018 Cassazione Civile – Sezione V

    Classificazione: Tributario

    Massima:

    Ai fini dell’imposta di registro sulle operazioni fino al 31.12.2017, la cessione a terzi delle intere quote sociali acquisite dai conferenti l’azienda realizza i medesimi effetti tributari della cessione di azienda, non assumendo alcuna rilevanza la parziale non identità dei soggetti che hanno partecipato ai due atti.

     

    Osservazioni.

    La Suprema Corte, ha ritenuto che l’operazione (o meglio, la sequenza degli atti) avesse carattere unitario e non costituisse operazione elusiva, per cui non grava sull’Amministrazione Finanziaria l’onere di provare i presupposti dell’abuso del diritto perché «i termini giuridici della questione sono già tutti desumibili dal criterio ermeneutico di cui al citato art. 20»: come a dire che non opera l’onere della prova in capo all’Agenzia delle Entrate perché non vi sono da provare i presupposti dell’abuso del diritto, ma necessita solo interpretare in tal senso l’art. 20 (nella sua formulazione precedente, ora modificata dalla Legge 27 dicembre 2017, n. 205).

    Con la recente modifica dell’art. 20, la questione è ridimensionata.

     

    Giurisprudenza rilevante.

    Cass. 3481/2014
    Cass. 1955/2015
    Cass. 11769/2008
    Cass. 10660/2003

     

    Disposizioni rilevanti.

    DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 26 aprile 1986, n. 131

    Approvazione del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro.

     

    Art. 20 – Interpretazione degli atti

    1. L’imposta è applicata secondo la intrinseca natura e gli effetti giuridici, dell’atto presentato alla registrazione, anche se non vi corrisponda il titolo o la forma apparente, sulla base degli elementi desumibili dall’atto medesimo, prescindendo da quelli extratestuali e dagli atti ad esso collegati, salvo quanto disposto dagli articoli successivi.

    Testo precedente:

    Art. 20. Interpretazione degli atti

    1. L’imposta è applicata secondo la intrinseca natura e gli effetti giuridici, degli atti presentati alla registrazione, anche se non vi corrisponda il titolo o la forma apparente.

    QR Code – Take this post Mobile!
    Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

    Info sul autore

    Titolare Graziotto Legal - Studio Legale Graziotto

    Studio Legale Graziotto Via Zeffiro Massa, 1 18038 Sanremo (IM) Tel. +39 0184 1894317- Cell. +39 348 0017380 Curriculum http://www.studiograziotto.com/gp/LPage.aspx?k=profile Siti Web: http://www.studiograziotto.com http://www.graziottolegal.com PROFILO PROFESSIONALE SINTETICO Studio Legale, improntato al concetto di «boutique legale», caratterizzato per la riservatezza assoluta e l’unicità nel segmento Corporate Legal (clientela aziendale operante in numerosi settori di attività). Una delle poche realtà a struttura snella e flessibile con vocazione internazionale e capacità di intervento a 360° anche all’estero in circa 60 Paesi. Il titolare ha oltre 15 anni di esperienza specifica in operazioni straordinarie aziendali, anche in ambito internazionale. E’ Pioniere del concetto di «Scudo Legale» per prevenire e contenere i rischi legali. Vanta collaborazioni editoriali e pubblicazioni, docenze, interventi e corsi di specializzazione, competenze linguistiche ed esperienze diversificate nei contesti d’impresa. Practices: Arbitrato e contenzioso in tutte le sedi, anche internazionali • Diritto ambientale • Diritto amministrativo • Diritto bancario e assicurativo • Diritto civile • Diritto commerciale e contrattuale • Diritto della concorrenza e della proprietà industriale • Diritto del lavoro (solo tutela della parte datoriale) • Diritto dell'Unione europea • Diritto dei trasporti • Diritto fallimentare • Diritto immobiliare • Diritto internazionale privato • Diritto penale • Diritto societario • Diritto tributario e doganale • Finanza d'impresa e operazioni straordinarie aziendali (acquisizioni, fusioni, scissioni, affitti, cessioni e conferimenti di aziende, rami d’azienda, partecipazioni societarie) • Internazionalizzazione

    Articoli Scritti : 166

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1