IMU: i codici tributo per i versamenti per gli mmobili a uso produttivo di gruppo catastale D
  • TARES – Rifiuti: Nuovi criteri di calcolo del tributo e semplificazione delle procedure di pagamento.
  • Rifiuti-Tares rinvio a luglio della prima rata. Imprese d’igiene ambientale a rischio default?
  • " /> IMU: i codici tributo per i versamenti per gli mmobili a uso produttivo di gruppo catastale D
  • TARES – Rifiuti: Nuovi criteri di calcolo del tributo e semplificazione delle procedure di pagamento.
  • Rifiuti-Tares rinvio a luglio della prima rata. Imprese d’igiene ambientale a rischio default?
  • "/>
    You Are Here: Home » Notizie » TARES: Codici tributi comunali sui rifiuti e sui servizi.

    TARES: Codici tributi comunali sui rifiuti e sui servizi.

    TARES: Codici tributi comunali sui rifiuti e sui servizi.

    Istituiti i codici tributo. Con la risoluzione n. 37/E pubblicata oggi, l’Agenzia istituisce i codici tributo da utilizzare per il versamento tramite i modelli F24 del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi.

    I nuovi codici tributo sono:
    • 3944 denominato “TARES – tributo comunale sui rifiuti e sui servizi – art. 14, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.”
    • 3950 denominato “TARIFFA – art. 14, c. 29, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.”
    • 3955 denominato “MAGGIORAZIONE – art. 14, c. 13, d.l. n. 201/2011 e succ. modif.”

    Inoltre, nella risoluzione sono indicati i codici tributo per consentire ai contribuenti di versare eventuali sanzioni e interessi.
    Come compilare l’F24 – Per effettuare correttamente il pagamento i codici vanno indicati nella sezione Imu e altri tributi locali.
    In particolare, nello spazio “codice ente/codice comune”, il contribuente deve indicare il codice catastale del Comune dove sono situati gli immobili e nello spazio “numero immobili”, deve indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre).
    Inoltre, nello spazio “rateazione/mese rif”, dovrà indicare il numero della rata e barrare lo spazio “Ravv.”, se il pagamento si riferisce al ravvedimento.
    Infine, nello spazio “anno di riferimento”, indicare l’anno d’imposta cui si riferisce il pagamento.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 903

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1