You Are Here: Home » Posts tagged "Societario"

AMMINISTRATORI: Azione di responsabilità e risarcimento solo se il danno è causato direttamente.

In tema di responsabilità degli amministratori, l'azione di risarcimento è fondata solo se il danno è causato direttamente dalla condotta degli amministratori. Decisione: Sentenza n. 11271/2017 Tribunale di Roma - Sezione Specializzata per le imprese Classificazione: Societario Massima: In tema di responsabilità degli amministratori, l'azione di risarcimento è fondata solo se il danno è causato direttamente ...

Read more

AMMINISTRATORE DI SOCIETÀ: Non viola il divieto di concorrenza quando compie un solo atto di concorrenza.

L'art. 2390 c.c. non vieta l'assunzione di incarichi professionali a favore di soggetti concorrenti, ma ciò è in contrasto con il dovere di fedeltà, il quale costituisce la base della diligenza disciplinata all'art. 2392 c.c. Per attività concorrente deve intendersi un complesso di atti compiuti in modo continuativo e sistematico e finalizzati ad uno scopo concorrenziale. In relazione all'attività svolta da ...

Read more

Responsabilità precontrattuale per ingiustificato recesso dalle trattative.

Per la sussistenza della responsabilità precontrattuale, a norma dell'art. 1337 cod. civ., l'obbligo della buona fede nelle trattative deve essere inteso in senso oggettivo, sicché è sufficiente anche il comportamento non intenzionale o meramente colposo della parte che senza giusto motivo ha interrotto le trattative, eludendo così le aspettative di controparte che confidando nella conclusione del contratto ...

Read more

FALSO IN BILANCIO: I principi contabili sono rilevanti per la bancarotta impropria.

Ai fini della configurabilità del reato di bancarotta impropria da falso in bilancio, i principi contabili sono criteri tecnici generalmente accettati che consentono una corretta appostazione e lettura delle voci del bilancio, dai quali, pertanto, ci si può discostare solo fornendo adeguata informazione e giustificazione. Decisione: Sentenza n. 29885/2017 Cassazione Penale - Sezione V Classificazione: Falli ...

Read more

Per dichiarare il fallimento il giudice può motivatamente non tenere conto dei bilanci depositati tardivamente

Per dichiarare il fallimento il giudice può motivatamente non tenere conto dei bilanci depositati tardivamente Ai fini della prova dei requisiti di non fallibilità, i bilanci degli ultimi tre esercizi sono quelli già approvati e depositati nel registro delle imprese. In difetto, il Giudice può - motivatamente - non tenere conto dei bilanci prodotti. Decisione: Ordinanza n. 13746/2017 Cassazione Civile - Sez ...

Read more

Sulla giurisdizione del giudice italiano in materia commerciale.

In materia commerciale, per derogare al titolo generale di giurisdizione del domicilio del convenuto è necessaria una proroga di competenza in favore della giurisdizione del giudice italiano fissata validamente.   Decisione: Ordinanza n. 3559/2017 Cassazione Civile - Sezioni Unite Classificazione: Amministrativo, Civile, Commerciale, Penale, Societario, Tributario   Il caso. Una società italiana o ...

Read more

I condomini sono parti originarie del processo instaurato dall’amministratore.

Il condominio è un ente di gestione sfornito di personalità giuridica distinta da quella dei singoli condomini L'amministratore lo rappresenta nella sua interezza ed unitarietà, e i condomini sono pertanto parti originarie del processo instaurato dall'amministratore: per eccepire la mancanza di responsabilità a loro carico, devono intervenire nel in giudizio. Decisione: Sentenza n. 4436/2017 Cassazione Civi ...

Read more

TRIBUTARIO: CESSIONE DI QUOTE SOCIALI l’onere della prova dell’intento elusivo incombe sull’Ufficio.

  La facoltà, attribuita all'Amministrazione Finanziaria, di riqualificare gli atti ai fini dell'imposta di registro non può travalicare lo schema negoziale tipico nel quale l'atto risulta inquadrabile.     Decisione: Sentenza n. 2054/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Commerciale, Societario, Tributario     Il caso. Alcune società che avevano posto in essere operaz ...

Read more

Inammissibile il ricorso del legale rappresentante di società estinta e cancellata dal registro delle imprese.

  Sono inammissibili le impugnazioni proposte, in persona del legale rappresentante, dalla società cancellata dal registro delle imprese estinta, e l'eccezione nei confronti dell'Erario che - ai soli fini della validità e dell'efficacia degli atti di liquidazione, accertamento, contenzioso e riscossione dei tributi e contributi, sanzioni e interessi - attribuisce effetto all'estinzione trascorsi cinque ...

Read more

Legittimo il sequestro preventivo per equivalente su conti dell’amministratore della SRL che ha evaso le imposte.

  Incombe sull'amministratore della SRL, che ha avuto i conti personali sottoposti a sequestro preventivo per equivalente, fornire la prova di beni della società da sottoporre a a sequestro diretto. Decisione: Sentenza n. 26257/2016 Cassazione Penale - Sezione III Classificazione: Amministrativo, Civile, Commerciale, Penale, Societario, Tributario   Il caso. Il legale rappresentante di una SRL ven ...

Read more

TRIBUTARIO: Ai fini dell’imposta di registro lo “share deal” può essere riqualificabile come cessione di azienda.

  Anche se la recente disciplina dell'abuso del diritto dettata dall'art. 10 bis dello Statuto del contribuente (Legge n. 212/2000) dovrebbe escludere la riqualificazione, come unico negozio, di una pluralità di atti collegati in carenza di abuso del diritto, la Cassazione la ritiene possibile.   Decisione: Sentenza n. 8542/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Classificazione: Amministrativo, ...

Read more

DIRITTO TRIBUTARIO: Le operazioni simulate possono essere penalmente rilevanti in ambito tributario.

Può definirsi elusiva solo un'operazione caratterizzata da una effettiva e reale funzione economico sociale pur se principalmente finalizzata al conseguimento di un vantaggio tributario. Invece, è penalmente rilevante un'operazione meramente simulata che costituisca una vera e propria macchinazione priva di sostanza economica il cui unico scopo sia quello di raggiungere un indebito vantaggio fiscale.   ...

Read more

Nel caso di contabilità in nero possibile il sequestro preventivo durante le indagini preliminari.

Gli esiti delle verifiche fiscali sono utilizzabili in sede cautelare senza le garanzie previste dal codice di procedura penale.   Decisione: Sentenza n. 23368/2016 Cassazione Penale - Sezione III   Il caso. Il Tribunale pronunciava ordinanza con la quale rigettava la richiesta di riesame proposta da un imprenditore avverso il decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice per le indagini prel ...

Read more

Se la società è fittizia si può procedere al sequestro diretto nei confronti della stessa.

Se il profitto del reato è rimasto nella disponibilità dell'ente, o la struttura societaria è fittizia, si può procedere al sequestro diretto nei confronti della società. Decisione: Sentenza n. 13479/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. Con decreto del Giudice per le indagini preliminari veniva disposto il sequestro preventivo delle disponibilità liquide riconducibili a due società e al legale rapp ...

Read more

Possibile il sequestro finalizzato alla confisca anche per la società schermo.

Decisione: Sentenza n. 3099/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. Il Giudice per le indagini preliminari disponeva il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca per equivalente sui beni di una società, che era considerata una "società schermo" dell'imputato, accusato dei reati di truffa e riciclaggio. L'amministratore della società-schermo era la moglie del figlio dell'imputato. Il Tribunale de ...

Read more

Costituire un fondo patrimoniale non basta a dimostrare la frode nei confronti dell’Erario.

Non è configurabile il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte quando il restante patrimonio non conferito nel fondo patrimoniale costituito è sufficiente a coprire la pretesa erariale. Decisione: Sentenza n. 9154/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. A una SPA a ristretta base azionaria erano stati notificati due avvisi di accertamento, il primo definito in sede di conciliazione, e ...

Read more

Il principio del favor rei sulle sanzioni Consob è applicabile solo quando sono particolarmente rilevanti.

In tema di sanzioni amministrative non è applicabile il principio del favor rei, perché opera il principio tempus regit actum. Né l'applicazione delle sanzioni amministrative fa scattare il divieto del ne bis in idem, a meno che le sanzioni siano particolarmente rilevanti così da assumere una funzione afflittiva paragonabile a quella penale. Decisione: Sentenza n. 4114/2016 Cassazione Civile - Sezione I Il ...

Read more

SEQUESTRO PREVENTIVO estensione alla società incorporante.

  Nel caso di sequestro preventivo finalizzato alla confisca operato a carico della società incorporata, se il giudice penale prova la mancata buona fede della incorporante e il vantaggio conseguito dalla società incorporante, la misura si estende anche a quest'ultima.   Decisione: Sentenza n. 4064/2016 Cassazione penale - Sezione V. Il caso. Una banca, successivamente incorporata, aveva subito il ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1