You Are Here: Home » Posts tagged "lavoro"

RIFORMA DELLA PRODUZIONE AUDIOVISIVA

Il Consiglio dei Ministri, ha approvato, in esame preliminare, tre decreti legislativi che, in attuazione delle deleghe previste dalla legge sulla “Disciplina del cinema e dell’audiovisivo” (legge 14 novembre 2016, n. 220), riformano in modo organico il settore della produzione audiovisiva, introducendo nuove norme sul lavoro nel settore cinematografico e audiovisivo, sulla tutela del pubblico non adulto e ...

Read more

LAVORO: Presupposti di fatto del licenziamento per giustificato motivo oggettivo.

Pur non potendo sindacare le scelte imprenditoriali, compete al giudice del merito verificare l'effettività della riorganizzazione addotta dal datore di lavoro per giustificare il licenziamento per giustificato motivo oggettivo.   Decisione: Sentenza n. 24806/2016 Cassazione Civile - Sezione Lavoro Classificazione: Lavoro   Il caso. Un impiegato amministrativo di una SRL impugnava il licenziamento ...

Read more

AGENZIA DELLE ENTRATE: Agevolazione prima casa 18 mesi per scegliere tra lavoro e residenza.

Entro i 18 mesi si può ancora scegliere tra lavoro e residenza. L’agevolazione prima casa resta valida anche quando l’acquirente non rispetta il requisito dichiarato di svolgere l’attività lavorativa nel comune di ubicazione dell’immobile, ma ha ancora tempo per trasferire la residenza nello stesso comune, a patto che si impegni per iscritto a farlo entro 18 mesi dall’acquisto. È il chiarimento fornito dall ...

Read more

LAVORO: licenziamento per giusta causa e precedenti fatti disciplinari non contestati.

In caso di provvedimento disciplinare sfociato in licenziamento per giusta causa, i fatti non contestati tempestivamente possono comunque essere considerati quali elementi rafforzativi in relazione ad altri addebiti tempestivamente contestati, e può tenersi conto anche di precedenti disciplinari risalenti ad oltre due anni prima del licenziamento.   Decisione: Sentenza n. 22322/2016 Cassazione Civile - ...

Read more

LAVORATORI IRREGOLARI: La presenza non giustifica automaticamente l’accertamento induttivo.

Il giudice tributario deve illustrare gli elementi fattuali e l'iter logico che hanno condotto a ritenere sussistenti i caratteri di gravità e sufficienza, tali da far ritenere l'intera contabilità complessivamente ed essenzialmente inattendibile, che giustifichino l'accertamento induttivo.   Decisione: Sentenza n. 2466/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Tributario   Il caso. Una ...

Read more

LAVORO: CONFERIMENTO INCARICO DI LAVORO AUTONOMO IN MATERIA DI AUDIT EX D.LGS. 231/2001.

INFORMATIVA PER LA RACCOLTA DI CURRICULA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO IN MATERIA DI AUDIT EX D.LGS. 231/2001 L’Organismo di Vigilanza di ACSEL S.p.A., ha necessità di avviare un Audit in materia di d. lgs. 8 giugno 2001 n. 231 con riguardo all’analisi dei rischi di reati ambientali (art. 25-undecies del cit. d. lgs.). L’incarico si sostanzia in: Verifica e controllo dell'assetto de ...

Read more

La cessione di ramo d’azienda non sempre è un trasferimento a fini del rapporto di lavoro.

  Ai fini dei rapporti di lavoro, per la configurabilità di un trasferimento d'azienda ai sensi dell'art. 2112 codice civile, non basta che la cessione di un ramo d'azienda comprenda beni organizzati e personale, ma deve trattarsi di un settore distinto idoneo a svolgere l'attività in modo autonomo. Decisione: Sentenza n. 1316/2017 Cassazione civile - Sezione Lavoro Classificazione: Civile, Commerciale ...

Read more

LAVORO: Esclusione della responsabilità oggettiva del datore di lavoro per gli infortuni.

L'art. 2087 c.c. non configura una forma di responsabilità oggettiva a carico del datore di lavoro; la responsabilità del datore di lavoro va collegata alla violazione degli obblighi di comportamento imposti da norme di legge o suggeriti dalle migliori conoscenze sperimentali o tecniche.   Decisione: Sentenza n. 12347/2016 Cassazione - Sezione Lavoro   Il caso. Un lavoratore riportava gravi lesion ...

Read more

Licenziamento illegittimo se il CCNL prevede l’aspettativa non retribuita dopo il periodo di comporto.

Licenziamento illegittimo se il CCNL prevede l'aspettativa non retribuita dopo il periodo di comporto. Non sempre il superamento del periodo di comporto per malattia legittima il licenziamento del lavoratore.   Decisione: Sentenza n. 5310/2016 Cassazione Civile - Sezione Lavoro     Il caso. Una dipendente di un supermercato veniva licenziata a seguito del superamento del periodo di comporto p ...

Read more

Lavoro, economia, carceri… le proposte del Governo.

Approvata la norma che sposta al 1° ottobre 2013 il termine a partire dal quale viene applicato l’aumento dell’aliquota ordinaria dell’IVA dal 21 al 22 per cento previsto dal comma 1-ter del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, termine attualmente fissato al 1° luglio 2013.  Il Consiglio dei Ministri ha approvato, anche un decreto legge per migliorare il funzion ...

Read more

Buon compleanno al Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Una norma in continua evoluzione.

di Celso Vassalini*  Sono trascorsi ormai cinque anni da quando è stato emanato il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30/4/2008 ed entrato in vigore il 15/5/2008. Una norma che è in continua evoluzione e che attende ancora futuri sviluppi. La lunga storia del Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul l ...

Read more

Diritto di astensione da prestazioni lavorative pregiudizievoli per la salute

di Luca Palladini. I dipendenti possono legittimamente astenersi e allontanarsi dal luogo di lavoro, pur avendo timbrato il cartellino, nel caso in cui nell’ambiente lavorativo sia presente dell’amianto che, pertanto, possa arrecare pregiudizio all’integrità psicofisica degli stessi. In questi termini si è espressa la sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18921 depositata il 5 novembr ...

Read more

Il caso Ilva di Taranto.

Taranto. Terrorizza i cittadini di Taranto la notizia dell'apertura di un inedito procedimento per una nuova Autorizzazione ambientale all'Ilva. Dopo gli incontri che il ministro dell'Ambiente Corrado Clini ha voluto, dopo il decreto legge per accelerare la bonifica dell'area di Taranto e dopo che il Governo, nell'accordo del 26 luglio scorso con le istituzioni locali, ha stanziato 336 milioni di euro, di q ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1