Energia elettrica da fotovoltaico: Spese detraibili se l’impianto è al servizio dell’abitazione.
  • Corte Costituzionale: illegittimità dell’art. 2 L.R. Lazio n.14/2011 – Installazione permanente di mezzi mobili di pernottamento all’interno di aree protette.
  • IVA: Direttiva 2006/112/CE, Principio della neutralità fiscale e diritto alla detrazione. Indicazione dell’IVA in fattura: Esigibilità
  • " /> Energia elettrica da fotovoltaico: Spese detraibili se l’impianto è al servizio dell’abitazione.
  • Corte Costituzionale: illegittimità dell’art. 2 L.R. Lazio n.14/2011 – Installazione permanente di mezzi mobili di pernottamento all’interno di aree protette.
  • IVA: Direttiva 2006/112/CE, Principio della neutralità fiscale e diritto alla detrazione. Indicazione dell’IVA in fattura: Esigibilità
  • "/>
    You Are Here: Home » Notizie » Ristrutturazioni edilizie: detrazione del 50% per l’acquisto di mobili.

    Ristrutturazioni edilizie: detrazione del 50% per l’acquisto di mobili.

    Ristrutturazioni edilizie: detrazione del 50% per l’acquisto di mobili.

    Secondo le prime indicazioni pervenute dalle Entrate, i contribuenti che eseguono lavori di ristrutturazione di immobili residenziali hanno diritto a una detrazione Irpef del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili destinati all’arredo degli immobili su cui sono effettuati i lavori, con un tetto massimo di spesa di 10mila euro.

    In attesa di conoscere l’esatto contenuto dell’articolo 16 del recente Dl n. 63 del 2013 come risultante dalla conversione in legge del decreto, attualmente all’esame del Parlamento, è opportuno dare prime indicazioni sulle modalità di esecuzione dei pagamenti.

    Come avere diritto alla detrazione – I contribuenti devono eseguire i pagamenti mediante bonifici bancari o postali, con le medesime modalità già previste per i pagamenti dei lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati.

    Nei bonifici, pertanto, dovranno essere indicati:
    – la causale del versamento attualmente utilizzata dalle banche e da Poste Italiane SPA per i bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati;
    – il codice fiscale del beneficiario della detrazione;
    – il numero di partita Iva ovvero il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

    Con successive comunicazioni saranno forniti ulteriori chiarimenti sull’applicazione dell’agevolazione.

    QR Code – Take this post Mobile!
    Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 1005

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1