Il fatto che il contributo unificato è passato a 45 euro e i giorni per l’istanza si sono ridotti a 30 spiega il perché dell’aumento dei ricorsi contro le multe davanti al prefetto e i tentativi in autotutela con la polizia municipale. Mentre, nulla invece è cambiato per i ricorsi al prefetto. In questo caso se tutto va bene si spende giusto il costo di una raccomandata o quello di una telefonata ai vigili urbani.

L’introduzione del contributo unificato ha ottenuto immediatamente l’effetto della drastica diminuizione dei processi e dei ricorsi innanzi al giudice di pace.