Approvato dalla Commissione Bilancio del Senato un emendamento di proroga al 31 dicembre 2013 dei termini per il riordino delle Province
  • Pagamenti con moneta elettronica obbligo rinviato a giugno 2015.
  • Obbligatoria la moneta elettronica per i pagamenti superiori a 50 euro?
  • " /> Approvato dalla Commissione Bilancio del Senato un emendamento di proroga al 31 dicembre 2013 dei termini per il riordino delle Province
  • Pagamenti con moneta elettronica obbligo rinviato a giugno 2015.
  • Obbligatoria la moneta elettronica per i pagamenti superiori a 50 euro?
  • "/>
    You Are Here: Home » Notizie » Moneta elettronica: nuovo emendamento approvato in commissione al Senato. In vigore a giugno 2014?

    Moneta elettronica: nuovo emendamento approvato in commissione al Senato. In vigore a giugno 2014?

    Moneta elettronica: nuovo emendamento approvato in commissione al Senato. In vigore a giugno 2014?

    L’emendamento approvato in commissione (che spostava l’obbligo al 2015) è stato poi corretto ed approvato nell’aula del Senato la quale ha spostato a giugno 2014 la data effettiva. Ora il disegno di legge passa alla Camera dei Deputati per continuare l’iter di approvazione.

    Sotto l’emendamento corretto:

    Proposta di modifica n. 9.500 al DDL n. 1214
    9.500 (testo corretto)
    La Commissione
    Approvato

    Dopo il comma 15, aggiungere il seguente:
    «15-bis. Al fine di consentire alla platea degli interessati di adeguarsi all’obbligo di dotarsi di Pos, all’articolo 15, comma 4, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221 e successive modificazioni, sostituire le parole: “1º gennaio 2014” con le seguenti: “30 giugno 2014″».

    Alessandro Orlandi

    QR Code – Take this post Mobile!
    Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 1008

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1