Agenzia delle Entrate: Più web meno code, siglato l’accordo “elimina-code” con i commercialisti.
  • Studi di settore 2012: Agenzia delle Entrate novità sui modelli e sanzioni.
  • Oneri sociali e costo del lavoro
  • " /> Agenzia delle Entrate: Più web meno code, siglato l’accordo “elimina-code” con i commercialisti.
  • Studi di settore 2012: Agenzia delle Entrate novità sui modelli e sanzioni.
  • Oneri sociali e costo del lavoro
  • "/>
    You Are Here: Home » Dottrina » Diritto Tributario » Mediazione tributaria e semplificazione degli adempimenti, accordo tra Entrate e Consulenti del Lavoro.

    Mediazione tributaria e semplificazione degli adempimenti, accordo tra Entrate e Consulenti del Lavoro.

    Mediazione tributaria e semplificazione degli adempimenti, accordo tra Entrate e Consulenti del Lavoro.

    sicurezza sul lavoro

    Realizzare una proficua collaborazione nella gestione della mediazione per migliorare i rapporti tra i contribuenti e l’Amministrazione Finanziaria e, allo stesso tempo, semplificare gli adempimenti attraverso un centro di prenotazione per i consulenti del lavoro. Questo l’obiettivo dei due protocolli d’intesa siglati dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, e dal Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone.

    Mediazione: focus del primo accordo – L’accordo sottolinea l’impegno dei due organi a collaborare proficuamente nella gestione della mediazione tributaria, a realizzare un “osservatorio” sull’andamento della mediazione e a organizzare incontri periodici nell’ambito di un confronto costruttivo per risolvere eventuali criticità. L’Agenzia si impegna, in particolare, a esaminare tutte le istanze in modo approfondito, a segnalare tempestivamente l’eventuale improponibilità dell’istanza e a concedere, se necessario, la sospensione per evitare che l’attivazione del procedimento amministrativo provochi danni patrimoniali al contribuente. Al contempo, l’ordine dei Consulenti del lavoro si impegna a sensibilizzare i propri iscritti sul carattere preventivo e obbligatorio della mediazione, sulla necessità di fornire all’Amministrazione i recapiti necessari a garantire un rapido scambio di comunicazioni, oltre che a lavorare insieme all’Agenzia in modo collaborativo per arrivare in tempi rapidi a una definizione del procedimento che sia in linea con i principi sanciti dallo Statuto del Contribuente.

    Meno code, meno costi – La via preferenziale di prenotazione per i consulenti del lavoro che riduce concretamente il flusso di contribuenti che si recano presso gli uffici territoriali è subordinata alla mancata risposta, entro un massimo di 10 giorni lavorativi, alle richieste di assistenza e di riesame in autotutela pervenute tramite la Pec e Civis. Inoltre, il centro di prenotazione dedicato offrirà la possibilità ai consulenti del lavoro di fissare un appuntamento per le questioni non risolvibili tramite Civis e Pec o gli altri servizi telematici. Appositi protocolli d’intesa siglati tra le Direzioni regionali delle Entrate e i Consigli provinciali dell’Ordine dei consulenti del lavoro daranno poi attuazione agli impegni previsti dall’accordo.

    Comunicato stampa AdE

    QR Code – Take this post Mobile!
    Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 1027

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1