Condanna Apple scorretta nella garanzia dei prodotti multa per 900.000 euro
  • Energia elettrica da fonti rinnovabili: il legislatore (nella fattispecie regionale) non può introdurre un limite massimo alla produzione
  • Tutela giuridica dei software e commercializzazione di licenze usate
  • " /> Condanna Apple scorretta nella garanzia dei prodotti multa per 900.000 euro
  • Energia elettrica da fonti rinnovabili: il legislatore (nella fattispecie regionale) non può introdurre un limite massimo alla produzione
  • Tutela giuridica dei software e commercializzazione di licenze usate
  • "/>
    You Are Here: Home » Giurisprudenza » Europea » Investimenti nella trasformazione e nella commercializzazione di prodotti agricoli. Regime di aiuto con finalità regionale

    Investimenti nella trasformazione e nella commercializzazione di prodotti agricoli. Regime di aiuto con finalità regionale

    CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 21 Marzo 2013 Sentenza causa C-129/12

    AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Investimenti nella trasformazione e nella commercializzazione di prodotti agricoli – Regime di aiuto con finalità regionale – Incompatibilità con il mercato interno – Soppressione degli aiuti incompatibili – Momento di concessione di un aiuto – Principio della tutela del legittimo affidamento – Decisione 1999/183/CE.
    L’articolo 2 della decisione 1999/183/CE della Commissione, del 20 maggio 1998, in merito agli aiuti di Stato nel settore della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli che potrebbero essere concessi dalla Germania sulla base degli esistenti regimi di aiuto con finalità regionale, deve essere interpretato nel senso che esso osta a che siano concessi aiuti agli investimenti relativi all’industria molitoria per i quali la decisione di investimento definitiva sia stata adottata prima della scadenza del termine impartito alla Repubblica federale di Germania per conformarsi a detta decisione ovvero prima della pubblicazione nel Bundessteuerblatt delle misure adottate a tal fine, sebbene la consegna dell’oggetto dell’investimento, nonché la determinazione e l’erogazione dell’incentivo abbiano avuto luogo solo successivamente alla scadenza del termine o della pubblicazione medesimi, qualora il momento in cui un incentivo agli investimenti è considerato concesso si collochi solo successivamente alla scadenza di detto termine. Spetta al giudice del rinvio determinare il momento in cui un incentivo agli investimenti come quello di cui trattasi nel procedimento principale debba essere considerato concesso, tenendo conto di tutte le condizioni fissate dalla normativa nazionale ai fini dell’ottenimento dell’aiuto in questione e verificando che il divieto enunciato all’articolo 2, punto 1, della decisione 1999/183 non venga eluso.
    Pres. Silva de Lapuerta, Rel. Arabadjiev

     

    Vedi la sentenza per esteso e le massime su: www.AmbienteDiritto.it

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 928

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1