Il centrosinistra vince ma non convince (così si diceva in ambito sportivo). Pochi italiani si sono recati alle urne, con un’affluenza definitiva ferma al 48,5%, ma per il centrosinistra, nella palese sconfitta della politica, è stato un trionfo 11 capoluoghi su 11 conquistati ai ballottaggi, 16 su 16 compreso primo turno. Primo fra tutti il successo romano di Ignazio Marino che è arrivato al 63,9%, staccando il sindaco uscente Gianni Alemanno fermo al 36%. Il centro sinistra ha conquistato anche i sindaci di Viterbo, Imperia, Brescia, Iglesias, Treviso e conferma quelli di Avellino, Lodi, Sondrio, Ancona, Isernia, Barletta, Massa, Pisa, Siena e Vicenza. L’astensione dalle urne è segno di una netta crisi della politica che ha deluso le aspettative dei cittadini in una Italia in profonda asfissia economica.