Italia e Direttiva sui veicoli fuori uso: mancato recepimento rischio di un procedimento d’infrazione.
  • CERNOBYL: Crolla parte del muro e della copertura dell’edificio turbine del reattore nucleare numero 4.
  • Class action dell’Ai.Bi. contro il Ministero della Giustizia: entro 90 giorni la banca dati dei minori adottabili.
  • " /> Italia e Direttiva sui veicoli fuori uso: mancato recepimento rischio di un procedimento d’infrazione.
  • CERNOBYL: Crolla parte del muro e della copertura dell’edificio turbine del reattore nucleare numero 4.
  • Class action dell’Ai.Bi. contro il Ministero della Giustizia: entro 90 giorni la banca dati dei minori adottabili.
  • "/>
    You Are Here: Home » Notizie » Copertura assicurative RCA dei veicoli: accesso pubblico ai dati.

    Copertura assicurative RCA dei veicoli: accesso pubblico ai dati.

    Copertura assicurative RCA dei veicoli: accesso pubblico ai dati.

    Attraverso un comunicato, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti rende noto che da oggi è disponibile sul sito istituzionale (www.mit.gov.it) e sul portale dell’automobilista (www.ilportaledellautomobilista.it) l’applicazione per l’accesso alle informazioni sulla copertura assicurativa RCA dei veicoli.

    La predetta applicazione consente di consultare i numeri di targa degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei ciclomotori immatricolati in Italia che non risultano in regola con gli obblighi assicurativi RCA.

    Le informazioni sono aggiornate dalle compagnie assicuratrici con cadenza giornaliera. Coloro i quali, sapendo di avere in corso un regolare contratto di assicurazione RCA, verifichino che il proprio veicolo non risulta assicurato, sono pregati di contattare subito la propria Compagnia di assicurazione. I cittadini che, volendo utilizzare il proprio veicolo, non sono in regola con gli obblighi assicurativi, sono invitati a provvedere tempestivamente.

    Si ricorda che, a norma dell’articolo 193 del codice della strada, è vietato circolare su strada senza copertura assicurativa RCA e che è prevista la sanzione del pagamento di una somma da € 841 a € 3.366, oltre al sequestro del veicolo. Si rende noto inoltre che, a norma dell’art. 31, comma2, della legge 24 marzo 2012 n.27, i cittadini inadempienti sono tenuti a regolarizzare la propria posizione assicurativa entro 15 giorni dalla data di pubblicazione del presente comunicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e sul Portale dell’Automobilista, scaduti inutilmente i quali si procederà alla trasmissione delle informazioni sui casi di inadempienza al competente Ministero dell’Interno affinché ne vengano informate tutte le forze di polizia e le Prefetture competenti.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 903

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1