You Are Here: Home » Dottrina » Diritto Civile
CODICE DEGLI APPALTI: Proposta di modifica di alcuni articoli da parte dell’ANAC.

CODICE DEGLI APPALTI: Proposta di modifica di alcuni articoli da parte dell’ANAC.

Atto di  segnalazione n. 2 del 1° febbraio 2017 Proposta di modifica degli articoli 83, comma 10, 84, comma 4  e 95, comma 13, del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50 Approva ...

LA PROMESSA DI MATRIMONIO ALLA LUCE DEI PATTI PREMATRIMONIALI.

LA PROMESSA DI MATRIMONIO ALLA LUCE DEI PATTI PREMATRIMONIALI.

  LA PROMESSA DI MATRIMONIO ALLA LUCE DEI PATTI PREMATRIMONIALI. Prospettive de iure condendo e profili risarcitori. di Giulio La Barbiera* La Corte di Cassazione, con sentenz ...

Inammissibile il ricorso del legale rappresentante di società estinta e cancellata dal registro delle imprese.

Inammissibile il ricorso del legale rappresentante di società estinta e cancellata dal registro delle imprese.

  Sono inammissibili le impugnazioni proposte, in persona del legale rappresentante, dalla società cancellata dal registro delle imprese estinta, e l'eccezione nei confronti d ...

EDILIZIA: Realizzazione di un piazzale in zona agricola.

EDILIZIA: Realizzazione di un piazzale in zona agricola.

      DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di un piazzale in zona agricola - Permesso di costruire - Necessità - Modificazione permanente dello stato materiale e della co ...

SPESE DI VIDEOSORVEGLIANZA, allarme e vigilanza e credito d’imposta.

SPESE DI VIDEOSORVEGLIANZA, allarme e vigilanza e credito d’imposta.

A partire dal 20 febbraio possibile inviare le richieste tramite il software sul sito delle Entrate. Da lunedì 20 febbraio fino al 20 marzo, i contribuenti che hanno sostenuto spes ...

DECRETO MILLEPROROGHE: acquisti intracomunitari di beni.

DECRETO MILLEPROROGHE: acquisti intracomunitari di beni.

Nell’ambito della conversione in legge del Dl n. 244/2016 (cosiddetto “Decreto Milleproroghe”), è imminente la formalizzazione di misure, già approvate dal Senato, che posticipano ...

UNIONE EUROPEA: La Commissione ammonisce l’Italia per le persistenti violazioni riguardo la qualità dell’aria.

UNIONE EUROPEA: La Commissione ammonisce l’Italia per le persistenti violazioni riguardo la qualità dell’aria.

La Commissione europea invia un ultimo avvertimento a Germania, Francia, Spagna, Italia e Regno Unito perché non hanno affrontato le ripetute violazioni dei limiti di inquinamento ...

LA PROMESSA DI MATRIMONIO ALLA LUCE DEI PATTI PREMATRIMONIALI.

  LA PROMESSA DI MATRIMONIO ALLA LUCE DEI PATTI PREMATRIMONIALI. Prospettive de iure condendo e profili risarcitori. di Giulio La Barbiera* La Corte di Cassazione, con sentenza n. 23713 del 21.12.2012, ha ritenuto valido l’accordo con cui i coniugi stabiliscono in anticipo, che, in caso di cessazione del matrimonio, l’uno ceda all’altro l’immobile di sua proprietà quale indennizzo delle spese sostenute ...

Read more

ASSEGNAZIONE CAUSE ai singoli giudici sottratta al sindacato del giudice amministrativo.

L'assegnazione presidenziale delle cause alle sezioni e ai giudici si esplica attraverso atti che non sono atti amministrativi, ma atti di amministrazione del singolo processo, oggettivamente inerenti alla giurisdizione e disciplinati dal codice di procedura civile.   Decisione: Sentenza n. 10/2017 Consiglio di Stato - Sezione V   Classificazione: Amministrativo, Civile   Il caso. Una signora ...

Read more

Va allegato l’atto non conosciuto dal contribuente al quale la motivazione dell’accertamento fa rinvio.

E' illegittimo l'accertamento che si fonda sulle risultanze di verifiche svolte nei confronti di altri soggetti se nella motivazione si fa riferimento ad altro atto "per relationem" senza allegarlo.   Decisione: Sentenza n. 562/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Tributario   Il caso. Un contribuente impugnava, con ricorsi distinti, tre avvisi di accertamento relativi a maggiori re ...

Read more

ASSICURAZIONE: sinistro di facile gestione, spese legale risarcibili solo se necessarie e giustificate.

Le spese legali relative ai sinistri sono risarcibili in base alla loro effettiva necessità: quando la gestione del sinistro non presenta difficoltà e l'assicuratore ha offerto prontamente Decisione: Sentenza n. 11154/2016 Cassazione Civile - Sezione III   Classificazione: Assicurativo, Civile   Il caso. Un danneggiato RCA avanzava richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurat ...

Read more

CONDOMINIO: Accesso agli atti amministrativi, l’assemblea condominiale deve autorizzare l’amministratore.

Accesso agli atti amministrativi non dovuto se l'amministratore non è autorizzato dall'assemblea condominiale. E' legittimo il diniego di accesso agli atti amministrativi all'amministratore del condominio che non dimostra la propria legittimazione ai sensi degli artt. 1130 e 1131 codice civile.   Decisione: Sentenza n. 133/2016 Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa - Sez. Aut. di Bolzano; Cla ...

Read more

Esclusa la cessione di azienda per la vendita di singoli beni tra loro non coordinati e organizzati.

In tema di cessione di azienda, anche se non è necessaria la cessione di tutti gli elementi che normalmente la costituiscono, nel complesso di quelli ceduti deve permanere un residuo di organizzazione che dimostri l'attitudine all'esercizio dell'impresa, sia pure mediante la successiva integrazione da parte del cessionario.   Decisione: Sentenza n. 9575/2016 Cassazione Civile - Sezione V   L'Agenz ...

Read more

Regola della prevenzione se i regolamenti locali non stabiliscono distanza fissa minima dal confine.

  Per le Sezioni Unite della Cassazione Civile, in tema di distanza tra edifici, se il regolamento locale (che ha portata integrativa delle prescrizioni del codice civile in tema di distanze tra costruzioni su fondi finitimi) stabilisce una distanza assoluta tra fabbricati senza prescrivere espressamente altresì una distanza minima dal confine, deve ritenersi applicabile l'intera disciplina codicistica ...

Read more

DIRITTO CONDOMINIALE: Il condominio tenuto a risarcire il danno da mancato godimento per infiltrazioni.

La quantificazione dei danni da infiltrazioni, imputabili al condominio, che impediscono la locazione dell'immobile può farsi anche in via presuntiva. Decisione: Sentenza n. 10870/2016 Cassazione Civile - Sezione II   Il caso. Un condomino aveva citato in giudizio il condominio per costringerlo a rifare i lavori di copertura condominiali, e a risarcire i danni: a seguito delle infiltrazioni, non aveva ...

Read more

L’estratto di ruolo vale come prova della pretesa impositiva.

Anche se alla intimazione di pagamento non è stata allegata la cartella esattoriale, l'estratto di ruolo ha valore probatorio. Decisione: Sentenza n. 11794/2016 Cassazione Civile - Sezione III   Il caso. Un soggetto proponeva ricorso in opposizione a diverse intimazioni di pagamento, e agli atti presupposti (cartelle di pagamento di Equitalia) già notificate precedentemente e che derivavano dall'omesso ...

Read more

Accertamento emesso prima dei 60 gg. illegittimo anche se scadono i termini di decadenza

La scadenza imminente dei termini di decadenza per l'azione di accertamento non è un motivo di urgenza che giustifica una deroga al termine dilatorio previsto dall'art. 12 dello statuto del contribuente per il contraddittorio preventivo.   Decisione: Sentenza n. 7598/2016 Cassazione Civile - Sezione VI   Il caso. In seguito a ispezione della Guardia di Finanza, a un contribuente veniva notificato ...

Read more

Mandato nel ricorso tributario nullo solo se l’incertezza è assoluta.

Il giudice di merito è tenuto ad accertare se la mancata indicazione in calce al ricorso da parte della società senza indicazione del legale rappresentante costituisca causa di incertezza assoluta. Decisione: Sentenza n. 5413/2016 Cassazione Civile - Sezione V Il caso. Una società impugnava un avviso di accertamento e il ricorso veniva accolto dalla Commissione Tributaria Provinciale. In appello, la Commiss ...

Read more

L’abuso del diritto va valutato dal giudice di merito che può basarsi anche su presunzioni.

Riguardo alla prova per presunzioni, per valutare le presunzioni semplici il giudice deve seguire il procedimento logico articolato in due fasi distinte.   Decisione: Sentenza n. 5155/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Il caso. In una complessa vicenda societaria, in occasione della sottoscrizione di un contratto preliminare di cessione di partecipazioni sociali, veniva stipulato un patto di non ...

Read more

CONDOMINIO: Prima di iniziare i lavori è meglio chiedere e ottenere l’autorizzazione dell’assemblea condominiale.

Nel caso di ristrutturazione che richiede il mutamento della destinazione d'uso (nel caso di specie un bed and breakfast), l'ordinaria diligenza impone di verificare la possibilità del mutamento. Decisione: Ordinanza n. 6509/2016 Cassazione Civile - Sezione VI Il caso. Un condomino iniziava i lavori per trasformare un suo appartamento in un «bed and breakfast». Successivamente chiedeva l'autorizzazione all' ...

Read more

Per la revocatoria sui conti correnti l’onere della prova grava sul curatore.

Le rimesse sul c/c dell'impresa poi fallita sono revocabili, ma la banca convenuta non è tenuto a provare nulla in caso di inerzia del curatore.   Decisione: Sentenza n. 6042/2016 Cassazione Civile - Sezione I   Il caso. La Corte di Appello accoglieva l'impugnazione della sentenza del Tribunale, così dichiarando l'inefficacia dei versamenti effettuati da un consorzio agrario assoggettato a liquida ...

Read more

Condominio responsabile anche per le piogge eccezionali ormai non più così imprevedibili.

Si può invocare il caso fortuito solo se il fattore estraneo abbia intensità tale da interrompere il nesso di causalità tra la cosa e l'evento lesivo, così che possa essere considerato una causa sopravvenuta da sola sufficiente a determinare l'evento dannoso. Il comportamento concludente della compagnia assicurativa che corrisponde un indennizzo, sia pur "per spirito conciliativo", può costituire sostanzial ...

Read more

 Sulle Clausole vessatorie nei contratti di assicurazione.

di Alessandro Palmigiano. La Corte di Appello di Palermo sezione terza civile, in un caso di contratti di assicurazione, si è pronunciata, con sentenza n. 1628/2015, il 12 ottobre 2015 in relazione alla vessatorietà delle clausole che limitano la responsabilità della società di assicurazione. Il caso in esame riguardava una polizza assicurativa denominata "Progetto Index Linked Atlantic Bond Codice 1176", d ...

Read more

Intermediazione illecita di manodopera senza sanzione penale per violazioni in materia di distacco e appalto.

Dopo la depenalizzazione è applicabile la sanzione amministrativa a meno che non vi sia lo sfruttamento di minori, nel qual caso la circostanza aggravante è ora un'ipotesi autonoma di reato. Decisione: Sentenza n. 10484/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. Due aziende avevano concordato tra di loro una "cessione" di lavoratori qualificandola come distacco pur in assenza dei requisiti richiesti dal ...

Read more

La decadenza dall’azione per rovina e difetti di cose immobili è materia di eccezione in senso stretto.

La decadenza dall’azione per rovina e difetti di cose immobili è materia di eccezione in senso stretto. Come tale, deve essere sollevata con la costituzione in giudizio nei termini previsti dal codice di procedura civile. Decisione: Ordinanza n. 5931/2016 - Sezione VI Il caso. Un progettista, a seguito dell'appello proposto da un condominio, veniva condannato a risarcire il condominio a causa della errata p ...

Read more

Ammissibile la chiamata del terzo responsabile da parte del condominio se collegata all’oggetto della causa.

Se non vi sono limiti specifici, la procura alle liti conferisce al difensore il potere di proporre tutte le domande che non eccedano l'ambito della lite originaria. Decisione: Sentenza n. 4909/2016 Sezioni Unite Civili Il caso. A causa di infiltrazioni d'acqua dovute a negligente custodia del tetto in occasione di lavori di rifacimento commissionati dal condominio, quest'ultimo si rivaleva, per i danni sub ...

Read more

Clausole statutarie su quorum a tutela delle minoranze non modificabili con il quorum ordinario.

In presenza di una clausola statutaria che prevede un quorum rafforzato a garanzia di una minoranza qualificata, se lo statuto non prevede diversamente la clausola non può essere modificata col quorum ordinario. Decisione: Sentenza n. 4967/2016 Cassazione Civile - Sezione I Il caso. La Corte di Appello accoglieva l'appello principale proposto dalla società e rigettava la domanda di annullamento della delibe ...

Read more

PIGNORABILE L’INTERO BENE RICOMPRESO NELLA COMUNIONE LEGALE CON L’ALTRO CONIUGE

Nel caso di debito di un coniuge in regime di comunione legale dei beni, il creditore pignora l'intero bene, senza che l'altro coniuge possa escludere la sua quota ideale dal pignoramento. Decisione: Sentenza n. 6230/2016 Cassazione Civile - Sezione III Il caso. A seguito della procedura esecutiva immobiliare su un immobile sul quale i due coniugi vantavano diritti per la complessiva metà in comunione legal ...

Read more

Senza unanimità deliberazione assembleare nulla se si ledono diritti esclusivi dei condomini

La Cassazione, nell'affrontare una controversia remota, ritorna sulla rilevabilità d'ufficio delle deliberazioni assembleari nulle e su altre rilevanti questioni: nel condominio, la lesione dei diritti esclusivi dei singoli condomini comporta la nullità della deliberazione assembleare se non c'è l'unanimità. Decisione: Sentenza n. 4726/2016 Cassazione Civile - Sezione II Il caso. Alcune comproprietarie di n ...

Read more

Guidare con patente speciale un veicolo non adattato non è equiparabile alla guida senza patente

  Guidare con patente speciale un veicolo non adattato, non è equiparabile alla guida senza patente, e l'azienda proprietaria del veicolo non è responsabile per la rivalsa esercitata dalla compagnia assicurativa. L'essersi posto alla guida di un veicolo non adattato alla situazione fisica di portatore di protesi al braccio, non può in alcun modo ritenersi equiparabile a quella di chi si metta alla guid ...

Read more

Obblighi informativi e responsabilità sul rischio derivati.

Se la banca e il promotore finanziario hanno prospettato al cliente la possibilità di perdere anche più del capitale investito, non hanno particolari responsabilità.   Decisione: Sentenza n. 3624/2016 Cassazione Civile - Sezione I   Il caso. A fronte delle perdite subite su derivati, due investitrici avevano agito contro una banca, chiamando in causa anche la direttrice della filiale. Le investitr ...

Read more

Costituire un fondo patrimoniale non basta a dimostrare la frode nei confronti dell’Erario.

Non è configurabile il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte quando il restante patrimonio non conferito nel fondo patrimoniale costituito è sufficiente a coprire la pretesa erariale. Decisione: Sentenza n. 9154/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. A una SPA a ristretta base azionaria erano stati notificati due avvisi di accertamento, il primo definito in sede di conciliazione, e ...

Read more

Il principio del favor rei sulle sanzioni Consob è applicabile solo quando sono particolarmente rilevanti.

In tema di sanzioni amministrative non è applicabile il principio del favor rei, perché opera il principio tempus regit actum. Né l'applicazione delle sanzioni amministrative fa scattare il divieto del ne bis in idem, a meno che le sanzioni siano particolarmente rilevanti così da assumere una funzione afflittiva paragonabile a quella penale. Decisione: Sentenza n. 4114/2016 Cassazione Civile - Sezione I Il ...

Read more

FUMO PASSIVO: il datore di lavoro risponde per i danni se non prova di aver sanzionato i trasgressori.

In tema di danno da cd. fumo passivo, il generico richiamo a circolari e disposizioni organizzative interne, senza l'allegazione di sanzioni disciplinari effettivamente comminate ma solamente ipotizzate, non sono idonei a dimostrare l'esistenza di una causa non imputabile al datore di lavoro.   Decisione: Sentenza n. 4211/2016 Cassazione Civile - Sezione I   Il caso. A una giornalista era stato ri ...

Read more

DICHIARAZIONE FRAUDOLENTA: fatture di acquisto emesse in regime di non imponibilità IVA inconfigurabilità del reato.

Per gli acquisti IVA non imponibili non configurabile il reato di dichiarazione fraudolenta L'uso improprio del regime previsto dall'art. 8 bis del D.P.R. n. 633/1972 può rilevare in sede tributaria, ma non attribuisce rilevanza penale per il delitto di dichiarazione fraudolenta perché non vi è stata alcuna attività posta in essere per ostacolare l'accertamento, né indicazione nella dichiarazione IVA di un ...

Read more

IL PIANO DI RISANAMENTO NON EVITA LA BANCAROTTA.

Il piano di risanamento ex art. 67, comma 3, Legge Fallimentare, deve essere idoneo a consentire il risanamento dell'impresa e redatto in una prospettiva di continuazione dell'attività, e non già in funzione della sua liquidazione al di fuori di qualsiasi controllo pubblico. Quando il piano è strumentale o meramente dilatorio, non esclude la configurabilità del reato di bancarotta Decisione: Sentenza n. 892 ...

Read more

Clausole abusive nei contratti coi consumatori rilevabili d’ufficio dal giudice.

  Nei casi in cui l'autorità investita della domanda d'ingiunzione di pagamento non sia competente a valutare il carattere abusivo di una clausola in un contratto tra "professionista" e consumatore ai sensi della Direttiva UE 93/12, tale valutazione compete al giudice dell'esecuzione. Decisione: Sentenza della Corte di Giustizia UE nella causa C-49/14 Il caso. Un consumatore spagnolo aveva contratto un ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1