Ilva_TarantoTARANTO. Il gip di Taranto Patrizia Todisco ha bocciato il piano formulato dall’Ilva inerente agli interventi immediati per il risanamento degli impianti inquinanti.

Bocciata anche l’alternativa, chiesta dall’azienda, del mantenimento di un minimo di produzione. La decisione è contenuta nel provvedimento depositato in queste ore dal giudice in cancelleria. “Non c’é spazio per proposte al ribasso da parte dell’Ilva circa gli interventi da svolgere e le somme” da stanziare. “I beni in gioco – salute, vita e ambiente, ma anche il diritto ad un lavoro dignitoso ma non pregiudizievole della salute di un essere umano – non ammettono mercanteggiamenti”.

Nel decreto il gip fa proprie gran parte del parere negativo espresso dalla Procura sulle richieste aziendali e le indicazioni date dal tribunale del riesame nell’agosto scorso.