You Are Here: Home » Articles posted by Fulvio Graziotto

Risarcibilità dei danni patrimoniali da immissioni sonore e luminose.

Se si sconvolge l'ordinario stile di vita sono risarcibili i danni non patrimoniali da immissioni sonore? La condotta colpevole del Comune che non esercita i poteri di vigilanza dopo la concessione del suolo pubblico ne determina la responsabilità e deve rispondere dei danni non patrimoniali per lo sconvolgimento dell'ordinario stile di vita. Decisione: Sentenza n. 2611/2017 Cassazione Civile - Sezioni Unit ...

Read more

LAVORO: Presupposti di fatto del licenziamento per giustificato motivo oggettivo.

Pur non potendo sindacare le scelte imprenditoriali, compete al giudice del merito verificare l'effettività della riorganizzazione addotta dal datore di lavoro per giustificare il licenziamento per giustificato motivo oggettivo.   Decisione: Sentenza n. 24806/2016 Cassazione Civile - Sezione Lavoro Classificazione: Lavoro   Il caso. Un impiegato amministrativo di una SRL impugnava il licenziamento ...

Read more

TRIBUTARIO: Se il contribuente non vigila sul professionista risponde per le inadempienze.

Il contribuente che non vigila adeguatamente sul corretto adempimento dell'incarico affidato al professionista, risponde anche delle sanzioni amministrative irrigate. Decisione: Sentenza n. 6930/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Tributario   Il caso. L'Agenzia delle Entrate notificava a un contribuente 4 avvisi di accertamento, dei quali 3 per omessa dichiarazione dei redditi, e uno p ...

Read more

LAVORO: licenziamento per giusta causa e precedenti fatti disciplinari non contestati.

In caso di provvedimento disciplinare sfociato in licenziamento per giusta causa, i fatti non contestati tempestivamente possono comunque essere considerati quali elementi rafforzativi in relazione ad altri addebiti tempestivamente contestati, e può tenersi conto anche di precedenti disciplinari risalenti ad oltre due anni prima del licenziamento.   Decisione: Sentenza n. 22322/2016 Cassazione Civile - ...

Read more

CONDOMINIO decreto ingiuntivo esecutivo: notifica ai singoli condomini verso il condominio.

  Il creditore munito di titolo esecutivo (ad es. decreto ingiuntivo munito della formula esecutiva) verso il condominio che intende promuovere l'esecuzione pro-quota verso i singoli condomini deve notificare loro, separatemente o contestualmente al precetto, il titolo esecutivo.   Decisione: Ordinanza n. 8150/2017 Cassazione Civile - Sezione VI Classificazione: Civile, Condominio     Il ...

Read more

I condomini sono parti originarie del processo instaurato dall’amministratore.

Il condominio è un ente di gestione sfornito di personalità giuridica distinta da quella dei singoli condomini L'amministratore lo rappresenta nella sua interezza ed unitarietà, e i condomini sono pertanto parti originarie del processo instaurato dall'amministratore: per eccepire la mancanza di responsabilità a loro carico, devono intervenire nel in giudizio. Decisione: Sentenza n. 4436/2017 Cassazione Civi ...

Read more

TRIBUTARIO: Istanza di adesione valida se spedita entro i termini e anche se in busta chiusa.

  L'istanza di accertamento con adesione è validamente presentata se spedita (e non anche ricevuta) entro i termini, e anche se spedita in busta chiusa.   Decisione: Sentenza n. 3335/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Tributario     Il caso. Una SRL presentava due istanze di accertamento con adesione, entrambe in busta chiusa, la prima non sottoscritta, e la seconda sped ...

Read more

DETRAZIONE IVA: diritto esercitato dal soggetto passivo in modo fraudolento o abusivamente.

Il diritto alla detrazione dell'IVA può essere negato solo se l'Ufficio dimostri, in modo oggettivo, che tale diritto è stato esercitato dal soggetto passivo in modo fraudolento o abusivamente.     Decisione: Sentenza n. 2875/2017 Cassazione Civile - Sezione 5 Classificazione: Tributario   Il caso.   Una SRL a socio unico in liquidazione subiva ricorreva avverso un avviso di accertamento ...

Read more

TRIBUTARIO: CESSIONE DI QUOTE SOCIALI l’onere della prova dell’intento elusivo incombe sull’Ufficio.

  La facoltà, attribuita all'Amministrazione Finanziaria, di riqualificare gli atti ai fini dell'imposta di registro non può travalicare lo schema negoziale tipico nel quale l'atto risulta inquadrabile.     Decisione: Sentenza n. 2054/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Commerciale, Societario, Tributario     Il caso. Alcune società che avevano posto in essere operaz ...

Read more

LAVORATORI IRREGOLARI: La presenza non giustifica automaticamente l’accertamento induttivo.

Il giudice tributario deve illustrare gli elementi fattuali e l'iter logico che hanno condotto a ritenere sussistenti i caratteri di gravità e sufficienza, tali da far ritenere l'intera contabilità complessivamente ed essenzialmente inattendibile, che giustifichino l'accertamento induttivo.   Decisione: Sentenza n. 2466/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Tributario   Il caso. Una ...

Read more

Confisca obbligatoria della casa acquistata con i soldi sottratti al fallimento.

Ai fini della legge penale, nella nozione di profitto del reato sono ricompresi anche gli impieghi redditizi del denaro di provenienza illecita. In caso di condanna per il reato di riciclaggio a seguito di patteggiamento scatta la confisca obbligatoria prevista dall'art. 648-quater del codice penale. Decisione: Sentenza n. 6262/2017 Cassazione Penale - Sezione II Classificazione: Fallimentare, Penale Il cas ...

Read more

La cessione di ramo d’azienda non sempre è un trasferimento a fini del rapporto di lavoro.

  Ai fini dei rapporti di lavoro, per la configurabilità di un trasferimento d'azienda ai sensi dell'art. 2112 codice civile, non basta che la cessione di un ramo d'azienda comprenda beni organizzati e personale, ma deve trattarsi di un settore distinto idoneo a svolgere l'attività in modo autonomo. Decisione: Sentenza n. 1316/2017 Cassazione civile - Sezione Lavoro Classificazione: Civile, Commerciale ...

Read more

Inammissibile il ricorso del legale rappresentante di società estinta e cancellata dal registro delle imprese.

  Sono inammissibili le impugnazioni proposte, in persona del legale rappresentante, dalla società cancellata dal registro delle imprese estinta, e l'eccezione nei confronti dell'Erario che - ai soli fini della validità e dell'efficacia degli atti di liquidazione, accertamento, contenzioso e riscossione dei tributi e contributi, sanzioni e interessi - attribuisce effetto all'estinzione trascorsi cinque ...

Read more

ASSEGNAZIONE CAUSE ai singoli giudici sottratta al sindacato del giudice amministrativo.

L'assegnazione presidenziale delle cause alle sezioni e ai giudici si esplica attraverso atti che non sono atti amministrativi, ma atti di amministrazione del singolo processo, oggettivamente inerenti alla giurisdizione e disciplinati dal codice di procedura civile.   Decisione: Sentenza n. 10/2017 Consiglio di Stato - Sezione V   Classificazione: Amministrativo, Civile   Il caso. Una signora ...

Read more

Ricorso improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse se la legge regionale innova durante il contenzioso.

Anche in sede di appello, se la legge regionale cambia la disciplina e l'appellante non trarrebbe alcun vantaggio da una decisione a suo favore perché non potrebbe comunque conseguire il bene della vita a cui aspira, il ricorso di primo grado è improcedibile.   Decisione: Sentenza n. 352/2017 Consiglio di Stato - Sezione IV Classificazione: Amministrativo     Il caso. Una società proprietaria ...

Read more

Va allegato l’atto non conosciuto dal contribuente al quale la motivazione dell’accertamento fa rinvio.

E' illegittimo l'accertamento che si fonda sulle risultanze di verifiche svolte nei confronti di altri soggetti se nella motivazione si fa riferimento ad altro atto "per relationem" senza allegarlo.   Decisione: Sentenza n. 562/2017 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Tributario   Il caso. Un contribuente impugnava, con ricorsi distinti, tre avvisi di accertamento relativi a maggiori re ...

Read more

TRIBUTARIO: Accertamento illegittimo se il contraddittorio preventivo non è reso concretamente possibile.

Nei casi in cui sussiste il diritto del contribuente al contraddittorio preventivo prima dell'emissione dell'atto di accertamento, il giudice tributario deve verificare che l'Ufficio abbia reso concretamente possibile il suo svolgimento.   Decisione: Sentenza n. 21822/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Classificazione: Tributario   Prima dell'emissione dell'atto di accertamento basato sugli ...

Read more

ASSICURAZIONE: sinistro di facile gestione, spese legale risarcibili solo se necessarie e giustificate.

Le spese legali relative ai sinistri sono risarcibili in base alla loro effettiva necessità: quando la gestione del sinistro non presenta difficoltà e l'assicuratore ha offerto prontamente Decisione: Sentenza n. 11154/2016 Cassazione Civile - Sezione III   Classificazione: Assicurativo, Civile   Il caso. Un danneggiato RCA avanzava richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurat ...

Read more

CONDOMINIO: Accesso agli atti amministrativi, l’assemblea condominiale deve autorizzare l’amministratore.

Accesso agli atti amministrativi non dovuto se l'amministratore non è autorizzato dall'assemblea condominiale. E' legittimo il diniego di accesso agli atti amministrativi all'amministratore del condominio che non dimostra la propria legittimazione ai sensi degli artt. 1130 e 1131 codice civile.   Decisione: Sentenza n. 133/2016 Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa - Sez. Aut. di Bolzano; Cla ...

Read more

TRIBUTARIO: Accertamenti IVA, obbligo di contraddittorio preventivo.

Quando l'accertamento riguarda l'IVA (e, in generale, i tributi armonizzati disciplinati dal diritto dell'Unione Europea), per l'Ufficio sussiste l'obbligo di svolgere il contraddittorio preventivo, pena l'invalidità dell'atto di accertamento purché nel giudizio contenzioso tributario il contribuente assolva l'onere di enunciare le ragioni (non meramente pretestuose) che avrebbe potuto far valere se il cont ...

Read more

Legittimo il sequestro preventivo per equivalente su conti dell’amministratore della SRL che ha evaso le imposte.

  Incombe sull'amministratore della SRL, che ha avuto i conti personali sottoposti a sequestro preventivo per equivalente, fornire la prova di beni della società da sottoporre a a sequestro diretto. Decisione: Sentenza n. 26257/2016 Cassazione Penale - Sezione III Classificazione: Amministrativo, Civile, Commerciale, Penale, Societario, Tributario   Il caso. Il legale rappresentante di una SRL ven ...

Read more

TRIBUTARIO: accertamento analitico-induttivo, l’ufficio non può prescindere dai dati contabili.

A differenza del metodo induttivo puro, con il metodo analitico extra-contabile ex art. 39, comma 1, del D.P.R. n. 600/1973, l'Ufficio può solo procedere a un completamento dei dati contabili ricorrendo a presunzioni semplici. Decisione: Sentenza n. 20132/2016 Cassazione Civile - Sezione V Classificazione: Tributario   Il caso. L'Agenzia delle Entrate ricorreva in Cassazione avverso la sentenza della C ...

Read more

TRIBUTARIO: Non bastano i soli controlli bancari per giustificare l’accertamento nei confronti dei professionisti.

  La presunzione che pone, quali ricavi, i prelievi e i versamenti bancari non contabilizzati si riferisce ai soli imprenditori e non ai lavoratori autonomi o ai professionisti intellettuali, essendo venuta meno la modifica normativa a seguito della sentenza n. 228/2014 della Corte Costituzionale. Decisione: Sentenza n. 12779/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Classificazione: Tributario Il caso ...

Read more

Esclusa la cessione di azienda per la vendita di singoli beni tra loro non coordinati e organizzati.

In tema di cessione di azienda, anche se non è necessaria la cessione di tutti gli elementi che normalmente la costituiscono, nel complesso di quelli ceduti deve permanere un residuo di organizzazione che dimostri l'attitudine all'esercizio dell'impresa, sia pure mediante la successiva integrazione da parte del cessionario.   Decisione: Sentenza n. 9575/2016 Cassazione Civile - Sezione V   L'Agenz ...

Read more

TRIBUTARIO: Ai fini dell’imposta di registro lo “share deal” può essere riqualificabile come cessione di azienda.

  Anche se la recente disciplina dell'abuso del diritto dettata dall'art. 10 bis dello Statuto del contribuente (Legge n. 212/2000) dovrebbe escludere la riqualificazione, come unico negozio, di una pluralità di atti collegati in carenza di abuso del diritto, la Cassazione la ritiene possibile.   Decisione: Sentenza n. 8542/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Classificazione: Amministrativo, ...

Read more

Compensi amministratori indeducibili senza specifica delibera assembleare.

  I compensi agli amministratori vanno approvati in assemblea: la sola delibera di approvazione del bilancio, anche se include la posta relativa ai compensi degli amministratori, non è idonea a fissare la misura del compenso quando non sia stabilito nell'atto costitutivo. Decisione: Ordinanza n. 11779/2016 Cassazione Civile - Sezione VI   Il caso. A una società veniva emesso accertamento per la ri ...

Read more

Regola della prevenzione se i regolamenti locali non stabiliscono distanza fissa minima dal confine.

  Per le Sezioni Unite della Cassazione Civile, in tema di distanza tra edifici, se il regolamento locale (che ha portata integrativa delle prescrizioni del codice civile in tema di distanze tra costruzioni su fondi finitimi) stabilisce una distanza assoluta tra fabbricati senza prescrivere espressamente altresì una distanza minima dal confine, deve ritenersi applicabile l'intera disciplina codicistica ...

Read more

La mancanza delle fatture di acquisto registrate può configurare il reato di occultamento di scritture contabili.

Se l'acquirente non è in grado di esibire le fatture di acquisto, la prova del reato di occultamento o distruzione di scritture contabili può essere costituita anche dalle fatture rinvenute presso l'emittente.   Decisione: Sentenza n. 19106/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. I rappresentanti legali di due società non avevano conservato o esibito le fatture passive registrate a fronte di acqu ...

Read more

Nessuna SCIA per il commercio elettronico di auto nuove e usate.

Per il commercio online di auto usate, il comune non può richiedere una SCIA, ma è sufficiente la presa d'atto dell'autorità di pubblica sicurezza ai sensi dell'art. 126 del TULPS (Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza).     Decisione: Sentenza n. 1821/2016 Consiglio di Stato - Sezione V   Il caso. Lo Sportello Unico per le Attività Produttive del comune di Roma aveva negato l'autorizzazion ...

Read more

APPALTI PUBBLICI: subentro dell’impresa all’ATI/RTI di cui era già parte.

Negli appalti pubblici, se l'operatore soddisfa i requisiti può subentrare al raggruppamento di imprese che, dopo aver partecipato alle fasi iniziali, si è sciolto. Ai fini della direttiva 2004/17/CE tale subentro in una procedura negoziata è ammissibile - a certe condizioni - senza che ciò violi il principio di parità di trattamento.   Decisione: Sentenza Causa C-396/14/2016 - Corte di Giustizia Europ ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1