Autore: Fulvio Conti Guglia

INQUINAMENTO ACUSTICO: Art. 659 c.p. e rapporto tra le due ipotesi di reato.

L’art. 659, inserito nel codice penale tra le contravvenzioni concernenti l’ordine e la tranquillità pubblica, preveda due distinte ipotesi di reato: quella di cui al primo comma, che punisce il comportamento di colui il quale “mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici”; nonché quella di cui al secondo comma, che invece punisce il fatto di “chi esercita una professione o un mestiere rumoroso contro le disposizioni della legge...

Read More

INCENDI BOSCHIVI: analisi e soluzioni.

Erano gli anni 90, quando io e pochi ambientalisti iniziammo a denunciare apertamente che: da una parte, si ricercano le cause dei devastanti incendi boschivi che, puntualmente e implacabilmente ogni anno, continuano a colpire l’Italia, e in particolare alcune Regioni, una vera e propria industria “illecita” che trae profitto dagli incendi (mafia, ‘ndrangheta, camorra, speculatore edilizi, allevatori, lavoratori forestali, piromani, noleggiatori di aerei antincendio, elicotteri ecc.); dall’altra, emergenza incendi, tragedie in vite umane, dichiarazioni di stato di calamità naturale, imprevedibilità, indignazione, chiacchierificio, incuria dei boschi, ingenti esborsi finanziari per la prevenzione e lo spegnimento, omissione di atti, spesso molto gravi, da...

Read More

Criteri per la configurabilità del reato di lottizzazione abusiva e cd. reato progressivo nell’evento.

di Fulvio Conti Guglia. Secondo la recente e unanime giurisprudenza, la contravvenzione di lottizzazione abusiva configura un reato progressivo nell’evento, che sussiste anche quando l’attività posta in essere sia successiva agli atti di frazionamento o ad opere già eseguite, atteso che tali iniziali attività, pur integrando la configurazione del reato, non esauriscono il percorso criminoso che si protrae con gli interventi successivi che incidono sull’assetto urbanistico, in quanto l’esecuzione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria compromette ulteriormente le scelte di destinazione e di uso del territorio riservate alla competenza pubblica (Cass. S.U., n.4708 del 24 aprile 1992, Fogliani;...

Read More

Discarica abusiva: Gestione della fase post operativa.

di Fulvio Conti Guglia. La condotta tipica prevista dalla prima parte dell’art.256 d.lgs. n.152 del 2006 risulta coincidere con la predisposizione e con la gestione illecita dei rifiuti, a partire dal momento in cui il deposito e i conferimenti integrano gli estremi della realizzazione della discarica, per proseguire per tutto il tempo in cui il deposito e l’accumulo di rifiuti conservano il carattere di realtà contrastante con l’ordinamento. Di fatto, le caratteristiche dei rifiuti, che non sono prodotti statici e immutabili nel tempo, fanno della discarica un luogo potenzialmente in evoluzione, con rilascio di gas e componenti chimici, con progressivo interscambio...

Read More

Trattamento rifiuti: Definizione tecnico-giuridica di compost e di FOS.

  La definizione di compost, viene fornita dalla delibera interministeriale 27.7.84 applicativa del DPR 915/82: Il composto è un prodotto ottenuto mediante un processo biologico aerobico dalla componente organica dei rifiuti solidi urbani, da materiali organici naturali fermentescibili o da loro miscele con fanghi derivanti da processi di depurazione delle acque di scarico di insediamenti civili come definiti all’art. 1-quater lettera b), della legge 8 ottobre 1976, n. 690. Il processo di compostaggio deve assicurare, nella fase termofila, che il materiale organico in maturazione permanga per almeno tre giorni ad una temperatura non inferiore a 55 gradi C.. Al termine del processo produttivo il compost deve avere le caratteristiche agronomiche indicate nella tabella 3.1 e rispettare i valori limite di accettabilità indicati nella tabella 3.2. Il compost non può essere addizionato con elementi fertilizzanti minerali prima della sua distribuzione agli utilizzatori. Quindi il compost è la risultante di un procedimento che interessa la massa organica dei rifiuti o comunque di altri materiali soggetti a fenomeni putrefattivi e che, attraverso un particolare processo mediante immissione di aria e acqua, consente ai batteri responsabili dei citati fenomeni putrefattivi di compiere il loro ciclo biologico. All’esito di questa attività, il materiale che deve rispettare dei parametri massimi in ordine alla presenza dì elementi estranei alla componente organica – risulterà stabilizzato (cioè non più foriero di fenomeni odorigeni e di percolazione) e igienizzato....

Read More

RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA DA REATO D. Lgs. n.231/2001.

Il d. lgs. 8.6.2001 n. 231 disciplina la responsabilità degli enti collettivi “per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato” e rappresenta l’epilogo di un lungo cammino volto a contrastare il fenomeno della criminalità di impresa, superando il principio insito nella nostra cultura giuridica per cui societas delinquere non potest. La normativa appare complessa e detta specifiche regole quanto alla struttura dell’illecito, all’apparato sanzionatorio, alla responsabilità patrimoniale, alle vicende modificative dell’ente, al procedimento di esecuzione e a quello di cognizione, il tutto finalizzato a costituire un efficace sistema di controllo sociale. Il sistema sanzionatorio e le disposizioni processuali introdotte dalla...

Read More

RSS News Ansa

RSS AmbienteDiritto

  • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018, Sentenza n. 20 aprile 2018
    * RIFIUTI - Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - Regime fiscale e normativo dei rifiuti -  PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI - Inserimento IVA - Esclusione - Assenza del rapporto sinallagmaticità - Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell'Ambiente) - Art. 13 Direttiva […]
    fcg
  • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018, Sentenza n. 20 aprile 2018
    * RIFIUTI - Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - Regime normativo - Regime fiscale dei rifiuti -  PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI - Non assoggettabilità all'IVA - Assenza di sinallagmaticità del rapporto tra soggetto prestatore del servizio ed utenti - Art. 238 del D.Lgs. […]
    fcg
  • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 11/01/2018, Sentenza n. 20 aprile 2018
    * RIFIUTI - Regime fiscale dei rifiuti - Excursus normativo (TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI) - Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell'Ambiente) - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Dichiarazione del contribuente - Emendabilità da parte del contribuente degli errori anche non meramente materiali o di calcolo - Principi costituzionali di capacità contributiva, di buona […]
    fcg
  • CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 16/04/2018, Ordinanza n.9345 19 aprile 2018
    DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Attività di deposito telematico nel fascicolo informatico delle sentenze redatte in formato elettronico - Indispensabile l'intervento del cancelliere - Nuovo procedimento - Individuazione dell'ultimo giorno utile per proporre ricorso - Termine successivo al giorno festivo - Fattispecie: errore materiale nell'attribuzione alla sentenza della data di pubblicazione. Autorità:  Corte di Cassazione Categoria:  […]
    fcg
  • TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna - 19 aprile 2018 19 aprile 2018
    * APPALTI - Art. 68 d.lgs. n. 50/2016 - Principio di equivalenza - Oggetto dell’appalto - Prodotto naturalmente esistente in natura (Fattispecie: lattice) - Richiamo al principio di equivalenza per offrire un bene radicalmente differente - Modifica sostanziale dell’oggetto della gara - Illegittimità. Autorità:  T. A. R. Categoria:  Appalti Tweet WidgetGoogle Plus OneShare on FacebookDigg […]
    AmbienteDiritto.it
  • TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna - 19 aprile 2018 19 aprile 2018
    * DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Interventi materiali o strutturali su beni culturali - Sovrapposizione di discipline - D.P.R. 380/2001 - D.lgs. n. 42/2004. - Art. 3 , c. 1 d.P.R. n. 380/2001 - Manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo - Nozione e differenze - Conservazione del bene culturale […]
    AmbienteDiritto.it
  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 4^ 16/04/2018, Sentenza n.16715 19 aprile 2018
    INQUINAMENTO ATMOSFERICO - AMIANTO - Fibre di amianto - Delitto contro l'incolumità pubblica - Decessi provocati da leucemia mieloide acuta - Omicidio colposo - DANNO AMBIENTALE - Condanna al risarcimento dei danni in favore delle parti civili - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Condanna al pagamento delle spese di giudizio - DIRITTO SANITARIO - SICUREZZA SUL LAVORO […]
    fcg
  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 4^ 05/04/2018, Sentenza n. 19 aprile 2018
    * ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Scarico di acque reflue recapitati in pubblica fognatura - Superamento limiti di emissione per lo scarico - Metodiche di prelievo e campionamento del refluo - Campionamento istantaneo e esame visivo - Scelta dell'organo di controllo - Particolari esigenze - Obbligo di motivazione - Art. 137, c.5, d.lgs. n. 152/2006 […]
    fcg
  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 05/04/2018, Sentenza n.15126 19 aprile 2018
    DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Sequestro preventivo e confisca - Causa di estinzione del reato - Effetti e doveri del giudice del dibattimento - Trasformazione e alterazione di terreni agricoli sia in via cartolare che esecutiva mediante un piano di lottizzazione illegittimo - Articoli 321 del codice di procedura penale e 44, […]
    fcg
  • TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna - 17 aprile 2018 19 aprile 2018
    * APPALTI - ATI - Mandante - Trasformazione sociale da s.a.s. a s.r.l. - Mantenimento degli altri parametri, dei beni sociali e della partite IVA - Modifica della composizione dell’associazione temporanea - Inconfigurabilità - Art. 80, c. 5. lett. c) d.lgs. n. 50/2016. Autorità:  T. A. R. Categoria:  Appalti Tweet WidgetGoogle Plus OneShare on FacebookDigg […]
    AmbienteDiritto.it

RSS Borsa

RSS Corte Costituzionale

  • SENTENZA N. 79 ANNO 2018 18 aprile 2018
    SENTENZA N. 79 ANNO 2018Bilancio e contabilità pubblica - Legge di bilancio 2017 - Disposizioni concernenti i piani di rientro dal disavanzo sanitario - Nozione di disavanzo ai fini dell'individuazione dei casi in cui sussista l'obbligo di adozione di un piano di rientro da parte delle aziende ospedaliere e degli altri enti pubblici che eroghino […]
  • SENTENZA N. 77 ANNO 2018 18 aprile 2018
    SENTENZA N. 77 ANNO 2018Procedimento civile - Spese processuali - Compensazione solo in caso di soccombenza reciproca o assoluta novità della questione trattata o mutamento della giurisprudenza rispetto alle questioni dirimenti e non anche in altre ipotesi meritevoli di compensazione sotto il profilo della gravità ed eccezionalità.per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE riuniti i giudizi, […]
  • SENTENZA N. 78 ANNO 2018 18 aprile 2018
    SENTENZA N. 78 ANNO 2018Bilancio e contabilità pubblica - Legge di bilancio 2017 - Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile - Approvazione con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE riservata a separate pronunce la decisione delle restanti questioni di legittimità costituzionale promosse con il ricorso in epigrafe; dichiara l’illegittimità […]
  • SENTENZA N. 80 ANNO 2018 18 aprile 2018
    SENTENZA N. 80 ANNO 2018Impiego pubblico - Norme della Regione Siciliana - Esclusione degli enti pubblici economici, dipendenti o sottoposti al controllo della Regione, dal reclutamento tramite pubblico concorso o procedure selettive per l'assunzione di personale da inquadrare nei livelli retributivo-funzionali per l'accesso ai quali non è richiesto il possesso di un titolo di studio […]

Categorie

RSS COMUNITA’ EUROPEA NEWS

Memo

aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

News Pubblica Amministrazione