AmbienteDiritto.it – Rivista Giuridica.

–  ISSN 1974-9562  –

Newsletter dell’12 giugno 2018 n.19 – ANNO XVIII n. 19/2018

Seguici su:    

Abbonati ad AmbienteDiritto.it: Come abbonarsi: clicca QUI

Giurisprudenza

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Raccolta e trattamento delle acque reflue urbane – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Mancata esecuzione della Sentenza della Corte che constata un inadempimento – Articolo 260, paragrafo 2, TFUE – Sanzioni pecuniarie – Penalità e somma forfettaria – Inadempimento di uno Stato (Italia) – Articoli 3, 4 e 10 Direttiva 91/271/CEE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 1^, 31 maggio 2018 Sentenza C-251/17

ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – DIRITTO DELL’ENERGIA – Art. 1, c. 30 l.r. Campania n. 10/2017 – Divieto di prospezione, ricerca, estrazione e stoccaggio di idrocarburi liquidi, nelle zone di affioramento di rocce carbonatiche – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 1 giugno 2018, n. 117

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Agricoltura – Procedura di riesame, da parte degli Stati membri, dei prodotti fitosanitari autorizzati – Termine – Proroga – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 91/414/CEE – Direttiva 2010/28/UE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 9^, 17 maggio 2018 Sentenza C-325/16

* APPALTI – Contratti di concessione – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Inapplicabilità – Parte III del codice – Determinazione dei requisiti tecnici e funzionali – Documenti di gara – Art. 170 d.lgs. n. 50/2016 TAR PUGLIA, Lecce – 28 maggio 2018

* APPALTI – Costo annuale della manodopera – Tabelle ministeriali – Costo orario effettivo e costo orario medio – Nozione e differenza – RUP – Compiti di supporto – Consulenze – Ammissibilità – Art. 31, c. 11 d.lgs. n. 50/2016. TAR PIEMONTE – 16 maggio 2018

* APPALTI – Eterointegrazione della disciplina di gara – Limiti – Interpretazione della legge di gara secondo le regole dettate dagli artt. 1362 e ss. c.c. – Requisito della regolarità fiscale e contributiva – Termine della presentazione delle offerte – Regolarizzazione postuma – Preclusione – Ratio – Successiva rottamazione o rateizzazione – Non può rilevare. TAR PUGLIA, Bari – 7 giugno 2018

* APPALTI – Gara con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Operazioni di gara di carattere valutativo – Commissione giudicatrice – RUP – Pronuncia sull’anomalia dell’offerta – Preclusione. TAR PUGLIA, Bari – 7 giugno 2018

* APPALTI – Imprese pubbliche connesse alla gestione di reti – Settori speciali – Gas, elettricità, acqua, servizi di trasporto – Stipulazione di un contratto di appalto pubblico – Fasi del procedimento di scelta del contraente disciplinate dal d.lgs. n. 50/2016 – Art. 120, cc. 2 bis e 6 bis c.p.a. – Rito superaccelerato – Caratteristiche e termine di proposizione del ricorso – Impugnazione della decisione della stazione appaltante di archiviare il procedimento in autotutela – Implicita conferma del provvedimento di aggiudicazione – Non rientra – Termine per la proposizione del ricorso contro l’aggiudicazione della gara – Riapertura a seguito di sollecitazione del potere di autotutela – Inconfigurabilità – Diversa ipotesi dall’avvio di ufficio del procedimento in autotutela – Fideiussione – Esonero delle piccole e medie imprese ex art. 93, c. 8 d.lgs. n. 50/2016 come novellato dal correttivo – Inapplicabilità alle procedure il cui bando sia stato pubblicato prima dell’entrata in vigore del d.lgs. n. 56/2017 – Falso documentale proveniente dal terzo – Documento redatto nell’interesse del concorrente – Sanzione dell’esclusione. TAR MOLISE – 22 maggio 2018

* APPALTI – Incarichi di progettazione – Presenza di un giovane professionista – Condizione di ammissibilità alla gara – Partecipazione in veste di socio del R.T.P. – Non è richiesta – Commissione – Obbligo di astensione per conflitto di interessi – Collaborazione professionale tra candidato e commissario – Caratteri della sistematicità, stabilità e continuità. TAR ABRUZZO, L’Aquila – 30 maggio 2018

* APPALTI – Iscrizione camerale – Requisito di idoneità professionale – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Congruenza contenutistica con le prestazioni oggetto di affidamento – Verifica della stazione appaltante – Affidamento di servizi legali e fiscali – Disposizioni normative che regolano l’esercizio dell’attività di consulenza legale e fiscale – Parametri di riferimento per la verifica del possesso dei requisiti minimi. TAR PUGLIA, Bari – 8 giugno 2018

* APPALTI – Mera partecipazione alle sedute della Commissione dei rappresentanti delle imprese concorrenti – Presunzione di conoscenza dell’immediata lesività dei provvedimenti di ammissione – Inconfigurabilità – Mancata allegazione della dichiarazione attestante l’assenza di condanne ai sensi dell’art. 80, c. 3 del d.lgs. n. 50/2016 – Esclusione – Legittimità – Aggiudicazione senza la previa attivazione della doverosa procedura di soccorso istruttorio – Giudice – Verifica circa la natura formale o sostanza del vizio – Attività vincolata – Riedizione della gara in caso di valutazioni tecnico discrezionali – Dimostrazione dell’esito favorevole della procedura. CONSIGLIO DI STATO – 8 giugno 2018

* APPALTI – Presentazione di una campionatura con caratteristiche difformi da quelle dichiarate – Esclusione dalla gara – Illecito professionale rilevante ai sensi dell’art. 80, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 – Inconfigurabilità – Funzione della campionatura e valore delle schede tecniche presentate dai concorrenti. TAR LAZIO, Roma – 7 giugno 2018

* APPALTI – Ricorso contro l’esclusione da una gara pubblica, proposto prima del provvedimento di aggiudicazione – Notifica ai controinteressati – Non è richiesta – Ragioni – Omesso versamento del contributo ANAC – Estromissione dalla gara – Illegittimità – Soccorso istruttorio. TAR LAZIO, Roma – 1 giugno 2018

APPALTI – Soggetti aggregatori – Centrali di committenza – Differenza – Mancato inserimento di una comunità montana tra i soggetti aggregatori – Possibilità di operare quale centrale di committenza – Servizio di illuminazione pubblica – Obbligo di adesione alle Convenzioni CONSIP – Inconfigurabilità. TAR LAZIO, Roma, Sez. 2^ quater – 24 maggio 2018, n. 5781

* APPALTI – Concessioni – Bando di gara – Indicazione del valore della concessione – Elemento essenziale e obbligatorio – Art. 167 d.lgs. n. 50/2016 – Stima del numero dei possibili utenti – Surrogabilità – Esclusione. TAR PIEMONTE – 17 maggio 2018

* APPALTI – Conseguimento degli obiettivi occupazionali dei disabili – Mera stipula delle convenzioni di cui all’art. 11, c. 1 l. n. 68/1999 – Adempimento degli obblighi imposti dalla legge – Art. 80, c. 5, lett. i) d.lgs. n. 50/2016. TAR CAMPANIA, Salerno – 5 giugno 2018

* APPALTI – Fusione per incorporazione di due o più società – Vicenda evolutiva del medesimo soggetto – Incorporante – Effetti escludenti già perfezionatisi nei confronti dell’incorporato – DURC – Certificazione della posizione contributiva – Valore vincolante per le stazioni appaltanti – Situazione di irregolarità contributiva – Buona fede – Incompatibilità – Condotta gravemente negligente. TAR LAZIO, Roma – 5 giugno 2018

* APPALTI – Offerta – Carenze proprie della domanda – Integrazione o modificazione di un elemento essenziale – Soccorso istruttorio – Preclusione – Fattispecie. TAR LOMBARDIA, Brescia – 7 giugno 2018

* APPALTI – Procedure di convenzionamento ex art. 5 l. n. 381/1991 – Cooperative sociali che svolgono attività finalizzate all’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate – Deroga alla disciplina dei contratti pubblici – Limiti – Principio di rotazione – Applicabilità. TAR VENETO – 28 maggio 2018

* APPALTI – Proroga – Eccezionalità e tassatività – Facoltà della stazione appaltante – Scelta di avviare una procedura di evidenza pubblica – Non richiede specifica motivazione – Gestore uscente – Aspettativa qualificata – Insussistenza – Principio di rotazione – Manutenzioni ordinarie dei patrimoni immobiliari – Regime giuridico applicabile – Oggetto principale del contratto – Art. 28, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Criterio del minor prezzo – Procedure negoziate – Applicabilità – Clausola sociale – Limiti – Criterio del prezzo più basso – Verifica dell’anomalia – Numero delle offerte pari o superiore a cinque – Art. 97, c. 3 bis d.lgs. n. 50/2016. TAR ABRUZZO, L’Aquila – 30 maggio 2018

DIRITTO AGROALIMENTARE – Protezione delle indicazioni geografiche delle bevande alcoliche – Indicazione geografica registrata come “Scotch Whisky” – Whisky prodotto in Germania e commercializzato con la denominazione “Glen Buchenbach” – Art. 16, lett. a) b) e c) All. III, Regolamento (CE) n. 110/2008 – Rinvio pregiudiziale. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 5^, 7 giugno 2018 Sentenza C-44/17

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Misure di compensazione ambientale – Presupposti – Mera realizzazione di un impianto di energia da fonti rinnovabili – Non dà luogo a misura compensativa – D.M. 10.9.2010, all. 1, punto 14.15 e 2 TAR LOMBARDIA, Brescia – 4 giugno 2018

DIRITTO DEMANIALE – Concessioni di beni demaniali con finalità turistico ricreative – Art. 9, c. 3 l.r. Friuli Venezia Giulia n. 10/2017 – Fissazione in quaranta anni del termine di durata massima del titolo – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 30 maggio 2018, n. 109

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abusi edilizi – Valutazione atomistica dei singoli interventi – Esclusione – Realizzazione di una piscina – Intervento di nuova costruzione – Opere di recinzione – Regime edilizio. TAR CAMPANIA, Napoli- 29 maggio 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Nozione di pergolato – Zona sismica e soggetta a vincolo paesaggistico – Intervento edilizio eseguito in assenza dei necessari titoli abilitativi – Artt. 44, lett. e), 93, 95 d.P.R. n.380\01 e 181, c.1-bis d.lgs. n.42\2004 – Nozione e differenze tra “pergolato”, “tettoia” e “pensilina” – Titoli abilitativi – Natura precaria o pertinenziale dell’intervento – Casi di esclusione – Giurisprudenza (amministrativa e di merito) – Suddivisione dell’attività edificatoria finale – Regime dei titoli abilitativi edilizi – Interventi su preesistente opera abusiva – Complesso e valore unitario delle opere – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Reati ascritti allo stesso imputato è idealmente scindibile in ragione dei capi di imputazione – Propria individualità ad ogni effetto giuridico – Sentenza di condanna cumulativa – autonomia dell’azione penale e dei rapporti processuali – Prescrizione – Limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/05/2018, Sentenza n.23183

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Nozione di difformità totale dal titolo edilizio – Opere non rientranti tra quelle consentite o mutamento della destinazione d’uso di un immobile o di parte di esso – Riferimento alla “autonoma utilizzabilità” – Artt. 2, 31, 44, lett. b) d.P.R. 380/01 – Nozione di organismo edilizio e difformità totale – Unità immobiliare e pluralità di porzioni volumetriche – Aumento del c.d. “carico urbanistico” – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sentenza di proscioglimento pronunciata con il rito speciale – Giudizio abbreviato e riduzione del terzo della pena – Impugnazione del pubblico ministero – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/05/2018, Sentenza n.23186

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordinanza di demolizione – Destinatario – Proprietario del bene e suoi aventi causa – Situazione dei luoghi contrastante con quella codificata dalla normativa urbanistica – Legittimazione passiva – Assoluta estraneità all’abuso commesso da altri – Tutela dagli effetti dell’inottemperanza. TAR MOLISE – 1 giugno 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Pendenza dei termini per la definizione della domanda di sanatoria – Esercizio dei poteri repressivi – Illegittimità – Art. 36, c. 2 d.P.R. n. 380/2001. TAR CAMPANIA, Napoli – 29 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Pergotenda – Regime urbanistico – Intervento manutentivo libero – Presenza di tamponature verticali – Riconducibilità alla categoria dell’edilizia libera – Esclusione. TAR LAZIO, Roma – 6 giugno 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Sospensione condizionale della pena subordinata alla demolizione dell’abuso edilizio – Natura di provvedimento accessorio alla condanna – Motivazione implicita – Artt. 29, 44, lett e), 93, 94, 95 d.PR 380\01 e 181 d.lgs. 42\2004 – Gravità del reato e capacità a delinquere dell’imputato – Criteri specificati dall’art. 133 cod. pen. – Norme sull’attività urbanistico – edilizia – Titolare del permesso di costruire, committente e proprietario dell’area – Diverse qualificazioni – Soggetti responsabili – Disponibilità di indizi e presunzioni gravi – Disponibilità giuridica e di fatto della superficie edificata e dell’interesse specifico – Opere realizzate da terzi – Onere della prova – Disconoscimento del concorso del proprietario del terreno non committente – Presupposti – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/05/2018, Sentenza n.23189

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Vendita edilizia residenziale convenzionata – Cessione di immobili realizzati nell’ambito dell’edilizia economica e popolare – P.E.E.P. – Clausola sul prezzo convenuta dalle parti esorbitante i limiti di legge – Nullità parziale – Contratto eterointegrato (ex art. 1339 c.c.) con il prezzo imposto dalla legge – Art. 35 L. n. 865/1971 – Clausola negoziale contenente un prezzo difforme da quello vincolato – Fattispecie. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^ 28/05/2018, Sentenza n.13345

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Violazione delle regole urbanistiche ed edilizie – Misure ripristinatorie – Diversità soggettiva tra il responsabile dell’abuso e l’attuale proprietario – Onere motivazionale aggiuntivo – Esclusione. TAR LOMBARDIA, Brescia – 29 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – AREE PROTETTE – Repressione degli abusi edilizi all’interno dei parchi naturali – Finzioni di vigilanza edilizia attribuiti al Comune – Funzioni di protezione del vincolo paesistico attribuito all’ente gestore del Parco – Possibile divergenza – Autonomia tra i due procedimenti. TAR CAMPANIA, Napoli – 29 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Oneri di urbanizzazione e costi di costruzione – Differenza – Fisiologica connessione tra oneri di urbanizzazione e aumento del carico urbanistico – Ricostruzione di fabbricato crollato con stesse volumetria e destinazione d’uso. TAR PIEMONTE – 21 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere impattanti sulla statica dell’edificio – Sopraelevazione – Art. 90 d.p.r. n. 380/2001– Comune a bassa sismicità – Autorizzazione preventiva del Genio civile – Necessità. TAR PUGLIA, Bari – 8 giugno 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Presentazione dell’istanza di sanatoria – Conseguente inefficacia dell’ordine di demolizione – Inconfigurabilità nel caso di reiterazione di pregressa istanza già rigettata. TAR PIEMONTE – 21 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Rilascio di permesso in sanatoria subordinato alla esecuzione di ulteriori opere edilizie – Contrasto con gli elementi essenziali dell’accertamento di conformità. TAR PUGLIA, Lecce – 29 maggio 2018

FAUNA E FLORA – Protezione della natura – Conservazione degli uccelli selvatici – Direttiva 2009/147/CE – AREE PROTETTE – Zona di protezione speciale (ZPS) – Classificazione come ZPS dei territori più idonei in numero e in superficie alla conservazione delle specie di uccelli menzionate nell’allegato I della direttiva 2009/147 – Zona importante per la conservazione degli uccelli (ZICU) – ZICU Rila – Classificazione parziale della ZICU Rila come ZPS – Inadempimento di uno Stato (Bulgaria). CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 2^, 26 aprile 2018 Sentenza C-97/17

FAUNA – Collisione tra un auto e un animale selvatico – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – RISARCIMENTO DANNI – Responsabilità aquiliana per i danni a terzi (Regione, Provincia, Ente Parco, Federazione o Associazione, ecc.) – Omissione di qualsivoglia cautela atta ad impedire il vagare incontrollato di animali selvatici – Danni causati dagli animali randagi Artt. 2043 e 2052 cc. – D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 29/05/2018, Ordinanza n. 13488

* INQUINAMENTO ACUSTICO – RUMORE – CONDOMINIO – Emissioni eccedenti la normale tollerabilità – Condotta rumorosa indipendente dalla titolarità del locale e degli impianti – Obbligo di adottare le necessarie cautele atte ad evitare il disturbo alla pubblica quiete – Art.659 c.p. – Fattispecie: palestra ubicata in un edificio condominiale, rumore proveniente dall’impianto di aereazione e dall’impianto musicale – Configurabilità dell’art.659 c.p. – Disturbo potenzialmente idoneo ad essere risentito dalla collettività – Accertamento della fattispecie criminosa effettuato direttamente dal giudice del merito – Giurisprudenza – Esercizio di attività economiche legate al ciclo produttivo – Reati di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone – Reato commesso nell’espletamento di un’attività commerciale – Natura di reato eventualmente permanente – Decorrenza del termine prescrizionale – Cessazione della condotta illecita – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso in cassazione – Dato probatorio travisato od omesso – Carattere di decisività con indicazione o allegazione al ricorso dello specifico atto – Obbligo. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 17/04/2018

INQUINAMENTO – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Destinazione di un’area del territorio a zona industriale – Aprioristica ed astratta inibizione di particolari tipologie di insediamenti produttivi (industrie insalubri di prima classe) – Illegittimità. TAR PIEMONTE, Sez. 1^ – 16 maggio 2018, n. 603

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Assegnazione a titolo gratuito – Art. 10 bis, All. I, Direttiva 2003/87/CE – All. I, p.2 Decisione 2011/278/UE – Determinazione dei parametri di riferimento di prodotti – Produzione di idrogeno – Limiti del sistema del parametro di riferimento di prodotto per l’idrogeno – Processo di separazione dell’idrogeno da un flusso di gas arricchito già contenente idrogeno – Rinvio pregiudiziale – Ambiente. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 6^, 17 maggio 2018 Sentenza C-229/17

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Protezione del benessere degli animali durante l’abbattimento – Metodi particolari di macellazione prescritti da riti religiosi – Festa musulmana del sacrificio – Obbligo di procedere alla macellazione rituale in un macello conforme ai requisiti stabiliti dal regolamento (CE) n. 853/2004 – Validità – Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – Articolo 10 – Libertà di religione – Articolo 13 TFUE – Rispetto delle consuetudini nazionali in materia di riti religiosi – Rinvio pregiudiziale – Art.2, lett. k), Art. 4, par.4 Regolamento (CE) n.1099/2009. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. Un., 29 maggio 2018 Sentenza C-426/16

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Esenzione da lCI degli immobili concretamente strumentali all’attività agricola a prescindere dalla loro classificazione catastale conforme – Efficacia retroattiva quinquennale – Classificazione della ruralità dei fabbricati – Imposta comunale sugli immobili (ICI) – Attribuzione all’immobile di una diversa categoria catastale – Impugnazione – Profili di jus superveniens – Modalità (di variazione-annotazione) – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ininfluenza dello svolgimento o meno, nel fabbricato, di attività diretta alla manipolazione o alla trasformazione di prodotti agricoli – Presentazione di domanda autocertificata di variazione catastale – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Contenzioso tributario – Comunicazione della data di trattazione della causa. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 23/05/2018

RIFIUTI – Illecita gestione – Reati con condotte plurime – Causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto – Gravità del danno o del pericolo – Art. 256, c.4 d. lgs n.156/2006 – Artt. 131-bis e 133, 1° c.p. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Diniego delle circostanze generiche – Elementi negativi di valutazione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/05/2018, Sentenza n.23200

RIFIUTI – REACH – Pericoli e rischi derivanti da prodotti chimici – Valutazione dei fascicoli – Controllo della conformità delle registrazioni – Controllo delle informazioni comunicate ed esito della valutazione dei fascicoli – Dichiarazione di non conformità – Competenza del Tribunale – Ricorso di annullamento – Atto impugnabile – Pregiudizio diretto e individuale – Ricevibilità – Base giuridica – Articoli 41, 42 e 126 del regolamento (CE) n. 1907/2006 – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Atti con produzione di effetti giuridici vincolanti – Impugnazione dell’atto – Ricorso di annullamento – Pregiudizio diretto e individuale – Ricevibilità – Criteri di valutazione del contenuto dell’atto impugnato – Giurisprudenza EU. TRIBUNALE UE Sez.5^ 08/05/2018 Sentenza T-283/15

RIFIUTI – Trasporto non autorizzato di rifiuti pericolosi e non pericolosi – Attività di rigattiere – Incompatibilità con un trasporto occasionale di rifiuti – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Confisca del mezzo di trasporto e legittimazione (e dell’interesse) a ricorrere avverso confisca – Reato di cui all’art. 256, c.1, lett. a) e b), d.lgs. n.152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^ 10/05/2018, Ordinanza n.20655

* RIFIUTI – Gestione dei rifiuti – Attività non autorizzata di gestione e recupero di rifiuti speciali non pericolosi – Deposito incontrollato di rifiuti speciali non pericolosi – Deposito temporaneo – Applicazione di disposizioni di favore che derogano ai principi generali – Onere della prova gravante sul produttore dei rifiuti – Art. 256, c.1, lett. a) e c.2, in relazione all’art. 183, c.1 e 230 d.lgs. 3/4/2006, n. 152 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Applicabilità della causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto – Assenza dei presupposti – Art. 131-bis cod. pen. – Principio di proporzionalità – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/05/2018

* RIFIUTI – TIA (tariffa di igiene ambientale) – Inidoneità del locale alla produzione dei rifiuti – Concessionaria del servizio e smaltimento dei rifiuti solidi urbani – Condizioni di tassabilità rimaste invariate negli anni – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Esigenze impositive dell’ente locale – Obbligo di denuncia annuale – Limiti – Statuto del contribuente – D.lgs. n. 507/1993 – Onere della prova – Sentenze impugnabili e motivi di ricorso – Art. 360 cod. proc. civ., c.1, n. 3 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 25/05/2018

TUTELA DEI CONSUMATORI – Clausole abusive nei contratti conclusi tra un professionista e un consumatore – Nozione di “professionista” – Verifica d’ufficio da parte del giudice nazionale diretta a stabilire se un contratto rientri nell’ambito di applicazione di tale direttiva – Articolo 2, lettera c) – Istituto di insegnamento superiore il cui finanziamento è garantito principalmente da fondi pubblici – Contratto relativo a un piano di rimborso a rate esente da interessi delle tasse di iscrizione e della partecipazione alle spese per un viaggio di studio – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 93/13/CEE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 5^, 17 maggio 2018 Sentenza C-147/16

* VIA, VAS E AIA – VAS – L.p. Trento n. 17/2010 – Localizzazione di grandi strutture di vendita – Decisione di non provvedere alla localizzazione di tali strutture – Sottoposizione a VAS – Non è richiesta. TRGA Trento – 31 maggio 2018

Rivista Giuridica dell’Ambiente
IL NUOVO REGOLAMENTO SULLE TERRE E ROCCE DA SCAVO. (D.P.R. 13 giugno 2017, n. 120): luci e ombre. CLAUDIA GALDENZI – FEDERICO BOEZIO
Dottrina
LE INDICAZIONI GEOGRAFICHE (IGP) DELLE BEVANDE ALCOLICHE. Spetta al giudice valutare l’inganno al consumatore. TOMMASO ROSSI UNA NUOVA FLEXICURITY: INDICAZIONI PER UN CAMBIO DI ROTTA. ENRICO SCHENATO

ANALISI DEI PROFILI DI RESPONSABILITA’ PENALE E AMMINISTRATIVA PER L’ABBANDONO DI RIFIUTI. TOMMASO ROSSI

PUBBLICATE LE LINEE GUIDA DEL GOVERNO AMERICANO PER L’ETICHETTATURA DEGLI OGM. TOMMASO ROSSI

QuotidianoLegale

ACCERTAMENTO TRIBUTARIO: Valido anche se basato su ricerche di mercato riproducendo il contenuto essenziale. Fulvio Graziotto

Presupposti della revocatoria fallimentare per compravendita con preliminare da accertarsi alla data del rogito. Fulvio Graziotto

TRIBUTARIO: pluralità di reati con continuazione, durata sanzioni accessorie e pena principale. Fulvio Graziotto

ATTUAZIONE DI NORME EUROPEE: Acquisizione e detenzione di armi.

SISTEMA AGRICOLO E AGROALIMENTARE: Riorganizzazione dell’AGEA e T.U. Piante officinali

Amministrazione finanziaria può ridimensionare la pretesa tributaria anche in giudizio Fulvio Graziotto

LAVORO: Valido l’atto di licenziamento allegato a messaggio email se comprovata ricezione del lavoratore. Fulvio Graziotto

RUOLO DELLE ORGANIZZAZIONI SOCIALI: per una rinnovata solidarietà europea. Enrico Schenato

ATTUAZIONE DI NORME EUROPEE: GDPR, Abusi di mercato, Sicurezza delle reti e dei sistemi informativi…

Modifiche al Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione.

INQUINAMENTO ATMOSFERICO: Direttiva (UE) 2016/2284 in materia di riduzione delle emissioni nazionali.

TRIBUTARIO: Verifiche tributarie presso la sede del contribuente prolungate oltre i termini. Fulvio Graziotto

TRIBUTARIO: Accertamento invalido se omesso contraddittorio preventivo obbligatorio. Fulvio Graziotto

Newsletter del 16 maggio 2018 n.16 – ANNO XVIII n. 16/2018

Giurisprudenza

* APPALTI – Art. 120, c. 2 bis c.p.a. – Pubblicazione sul sito internet della stazione appaltante dei provvedimenti di esclusione o ammissione – Effetto di conoscenza legale – Diversa ipotesi di pubblicazione dell’aggiudicazione – Inapplicabilità – Mera partecipazione alla gara – Legittimazione al ricorso avverso l’aggiudicazione – Inconfigurabilità. TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 24 maggio 2018

* APPALTI – Certificazione di qualità riferita specificamente all’attività oggetto del bando – Discrezionalità della stazione appaltante – Art. 87, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Delibera ANAC n. 1046/2017 – Certificazione di qualità – Natura – Requisito di idoneità tecnico – organizzativa – Prescrizione quale requisito di partecipazione – Specifica motivazione – Non è richiesta – Disciplinare – Previsione di requisiti di capacità non previsti nel bando – Possibilità – Stazione unica appaltante – Modifica o integrazione dei requisiti stabiliti nella determina a contrarre – Possibilità. TAR MARCHE – 16 maggio 2018

* APPALTI – Principio di rotazione – Art. 36, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Presupposti – Oggetto della procedura – Medesime caratteristiche (soggettive, quantitative e qualitative) del servizio precedentemente assegnato – Situazione di continuità degli affidamenti. TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 21 maggio 2018

* APPALTI – Art 80. c. 5, d.lgs. n. 50/2016 – Requisiti di partecipazione – Mancata dichiarazione della sentenza di patteggiamento – Equiparazione alla sentenza di condanna. TAR CALABRIA, Catanzaro – 17 maggio 2018

* APPALTI – Requisiti di partecipazione – Concorrenti – Interpretazione complessiva e secondo buona fede – Artt. 1363 e 1367 c.c. TAR TOSCANA, Sez. 1^ – 22 maggio 2018, n. 711

* ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – Tutela degli interessi ambientali – Impugnazione di atti amministrativi a valenza urbanistica – Legittimazione ad agire – Prospettazione delle temute ripercussioni su un territorio comunale limitrofo all’impianto da realizzare – Sufficienza – DIRITTO DELL’ENERGIA – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Conferenza di servizi decisoria – Struttura dicotomica – Atto a valenza esoprocedimentale – Provvedimento finale – Autorizzazione unica – Verbale della conferenza di servizi – Effetto di variante allo strumento urbanistico – Eventuale mancanza di consenso del Comune – Non ha valore ostativo – Normativa regionale toscana (art. 11, c. 2 l.r. Toscana n. 39/2005) – Autorizzazione unica – Variante urbanistica– Art. 26, c. 2 l.r. Toscana n, 39/2005 – Art. 12, c. 6 d.lgs. n. 387/2003 – Contrasto – Inconfigurabilità – Attuazione del principio di prevenzione – Misure di mitigazione dell’impatto ambientale – VIA, VAS E AIA – Divieto di insediamento di nuove fonti inquinanti in aree di risanamento ambientale – Inconfigurabilità – Bilanciamento con misure di compensazione e mitigazione ambientale. CONSIGLIO DI STATO – 24 maggio 2018

ASSOCIAZIONI E COMITATI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Ricorso giurisdizionale collettivo – Ammissibilità – Presupposti – Requisito positivo – Requisito negativo – Ente collettivo volto a perseguire la tutela ambientale – Posizione processuale – Sostituzione processuale di enti distinti – Esclusione – Fattispecie – VIA, VAS E AIA – Procedure di VAS, VIA e AIA avviate precedentemente all’entrate in vigore del d.lgs. n. 128/2010 – Normativa applicabile – Varianti sostanziali presentate in un secondo momento – Irrilevanza – Piani e programmi soggetti a VAS e progetti di opere sottoposti a VIA – Impatti rilevanti su regioni confinanti – Art. 30, c. 2 d.lgs. n. 152/2006, nella formulazione precedente alle riforme del 2010 – Acquisizione del parere degli enti interessati – Mera informativa – Insufficienza. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 16 maggio 2018, n. 2910

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Conferenza di servizi e tutela del paesaggio – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Meccanismo previsto dal c.3 dell’art. 14-quater L. n. 241/90 e ss.mm. – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi eseguiti in base a permesso annullato – Art. 38 d.P.R. n. 380/2001 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, SS.UU. 16/04/2018, Sentenza n.9338

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Esclusione dai beni paesaggistici – Immobili e aree sottoposti a tutela dai piani paesaggistici – Artt. 134, 143, 146 181 d.lgs. n. 42/2004 – Art. 9 Cost. – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – PUTT – Interventi relativi a immobili o aree senza autorizzazione punibili ai sensi dell’art. 44, lett. e), d.P.R. n. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 04/05/2018, Sentenza n.19146

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Proprietà statale delle cose d’interesse archeologico – Presunzione di proprietà pubblica – Onere della prova – Dominio privato sugli stessi oggetti – Eccezione e presupposti – Artt. 81, 110 cod. pen. e 174 d.lgs. n. 42/2004 – L n. 364/1909, Regio decreto n. 363/1913, L. n. 1089/1939, artt. 826, c.2, 828 e 832 cod. civ.- Reato di esportazione abusiva di beni culturali – Confisca obbligatoria anche in ipotesi di proscioglimento – Presupposti – Provvedimento ablatorio ex art. 174 d.lgs. n. 42/2004 – Persona estranea al reato – Eccezione – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Beni di interesse storico e artistico oggetto di illecito trasferimento all’estero – Beni appartenenti al patrimonio indisponibile dello Stato – Confisca obbligatoria anche se il privato non è responsabile dell’illecito o comunque non ha riportato condanna – Natura di misura recuperatoria di carattere amministrativo. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/05/2018, Sentenza n.19692

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Decorrenza del termine di impugnazione di un permesso di costruire – Contestazione dell’an – Contestazione del quomodo – Differenza – Richiesta di accesso documentale – Idoneità ex se al differimento dei termini di proposizione del ricorso – Esclusione. CONSIGLIO DI STATO – 23 maggio 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Decreto di archiviazione emesso “de plano” dal giudice per le indagini preliminari – Richiesta di archiviazione e notifica dell’avviso – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Individuazione della pubblica amministrazione quale persona offesa dal reato – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Procedimenti per reati urbanistici e paesaggistici – Giurisprudenza – Art. 169, D.Lgs. n.42/2004 – Tutela della pubblica incolumità e diritto di proprietà – Opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso, ed a struttura metallica – Artt. 64, 71 e 72, d.P.R. n. 380/2001 – Artt. 1 e 10, d.lgs. n. 42/2004 – Circostanza aggravante – Danneggiamento della cosa di interesse storico o artistico – RISARCIMENTO DEL DANNO – Intervento edilizio abusivo – Danno subito dal proprietario e situazioni giuridiche soggettive – Interesse della pubblica amministrazione – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Richiesta di archiviazione e avviso a favore della persona offesa – Titolare dell’interesse direttamente protetto dalla norma penale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/05/2018, Sentenza n.18913

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – DIRITTO DEMANIALE – Ordinanza di demolizione di opera edilizia abusiva – Opere realizzate senza titolo su area demaniale – Destinatario – Proprietario attuale – Soggetto avente la disponibilità dell’opera abusiva – Occupazione sine titulo di un bene demaniale – Pretesa indennitaria – Prescrizione decennale. TAR MARCHE, Sez. 1^ – 21 maggio 2018, n. 388

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione mista – Stipulazione di atti negoziali e frazionamento dei terreni – Momento consumativo del reato – Art. 44, c.2, dPR n. 380/2001 – Lottizzazione abusiva – Confisca dei terreni e dei manufatti su di essi insistenti – Reato prescritto – Effetti – Estinzione del reato – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Legge applicabile alle condotte integranti un reato permanente. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/05/2018, Sentenza n.18878

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Contributo di costruzione – Natura – Controversie – Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo – Sanzione irrogata per il ritardato pagamento del contributo per gli oneri di urbanizzazione e per il costo di costruzione – Termine di prescrizione – Cinque anni. TAR SICILIA, Palermo – 22 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione impartito dal giudice penale – Revoca per intervenuta prescrizione del reato di abuso edilizio – Conseguente revoca dell’ordine di demolizione impartito in via amministrativa – Esclusione. TAR SICILIA, Palermo – 22 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Variazione essenziale (art. 32, c. 1 d.P.R n. 380/2001) – Variante (art. 22, c. 2 d.P.R. n. 380/2001) – Differenza – Profilo temporale della normativa operante – Modifiche integranti variazione essenziale – Fattispecie: ridimensionamento del fabbricato. TAR CALABRIA, Catanzaro – 22 maggio 2018

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Emissioni sonore (musica ad altro volume) – Responsabilità del gestore del locale e dell’amministratore della società – Reato di cui all’art. 659 c.p. – Tutela la pubblica quiete – Idoneità e incidenza delle condotte – Fattispecie e giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso in cassazione – Rilettura degli elementi di fatto posti a fondamento della decisione – Procedimento valutativo – Riservato al giudice di merito. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^ 10/05/2018

* PROCESSO AMMINISTRATIVO – Subentro di un ente pubblico ad un altro ente pubblico – Causa di interruzione del processo – Esclusione – Fattispecie: fusione di preesistenti Comuni con istituzione di un nuovo Comune. CONSIGLIO DI STATO – 23 maggio 2018

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Class action nel settore pubblico – Intenti – Presupposti dell’azione – ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Domande volte ad ottenere la corretta erogazione del servizio idrico – Giurisdizione – Giudice amministrativo – Servizio idrico integrato – Rapporto negoziale tra gestore e utente – Sinallagmaticità – Morosità dell’utente – Diritto all’acqua – Tariffa idrica – Immanenza alla natura di servizio di rilevanza economica. TAR TOSCANA, Sez. 1^ – 22 maggio 2018, n. 712

* RIFIUTI – Piani per la gestione dei rifiuti urbani – Carattere meramente programmatico – AREE PROTETTE – Impianto di termovalorizzazione – Previsione di insediamento in area pSIC – Valutazione di incidenza – Non è richiesta – Localizzazione nell’abitato – Prova dell’assenza di nocumento alla salute – Esistenza di tecnologie adeguate – Combustione con recupero di energia – Non costituisce smaltimento – Piano provinciale dei rifiuti – Ciclo di gestione integrata dei rifiuti – Principio di gerarchia nei criteri di gestione – Convenzione di Stoccolma – Divieto di realizzazione di termovalorizzatori – Inconfigurabilità. CONSIGLIO DI STATO – 24 maggio 2018

RIFIUTI – Gestione dei rifiuti – Momento consumativo del reato di abbandono – Componenti oggettive e soggettive – Decorrenza del termine prescrizionale – Compiti e verifiche del giudice del merito – Art. 192, 256 D.Lgs n. 152/2006 – CODICE DELL’AMBIENTE – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Criteri per l’applicazione della disciplina delle acque e non quella dei rifiuti – Liquami provenienti da allevamento delle trote – AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Attività di troticoltura – Pratica della fertirrigazione – Deroga alla normativa in materia di trattamento dei rifiuti – Finalità agronomiche – Presupposti – Fattispecie: tracimazione dell’acqua al di fuori delle vasche di sedimentazione con fenomeni di ruscellamento – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Responsabilità omissiva per non avere impedito la verificazione di un evento – Posizione di garanzia – Fattispecie: funzionari del Servizio di Prevenzione dell’Ambiente istituito presso l’ARPA. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/05/2018, Sentenza n.18880

RIFIUTI – Violazione di disposizioni e precetti o prescrizioni amministrative – Natura di reato di pericolo – Elemento soggettivo – Inosservanza delle prescrizioni dell’autorizzazione e norma penale in bianco – Artt. 184-ter, 208 e 256, commi 1, lett. a), e 4, d.lgs. n, 152 del 2006 – Ricorso ai sensi dell’art. 606, lett. b), cod. proc. pen. – Norma penale in bianco e pretesa poca chiarezza del precetto – Inescusabilità al di fuori dell’ignoranza inevitabile – Onere della prova – Giurisprudenza – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Interesse dell’imputato a impugnare la sentenza che esclude la punibilità del reato ai sensi dell’art. 131-bis cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/05/2018, Sentenza n.18891

VIA, VAS E AIA – RIFIUTI – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – “Forno ecologico” – Conferenza di servizi – Art. 14 ter e quater l. n. 241/1990, come novellati dal dlgs. n. 127/2016 – Atti a contenuto provvedimentale adottati in momenti precedenti rispetto all’atto conclusivo – Competenza – Amministrazione procedente. TAR TOSCANA – 24 maggio 2018

QuotidianoLegale

IMMOBILI: Conferimento con accollo del mutuo appena stipulato e imposta di registro. Fulvio Graziotto

VENDITA ALLO SCOPERTO E CREDIT DEFAULT SWAP: Necessita’ di un quadro regolamentare. Enrico Schenato

GDPR: nuovo decreto privacy, Decreto Legislativo n. 51/2018, sulla protezione dei dati personali in ambito penale.

I messaggi conservati nel telefono acquisibili nelle indagini penali?

REGOLAMENTO (UE) 2016/679: GDPR e trattamento dei dati personali.

Seguici su:    

GRATIS DropBox: Porta sempre con te i documenti, le foto i files e utilizzali ogni volta che ne avrai bisogno sia dal pc sia dal telefono. Registrati gratuitamente!

Dropbox – installa il programma sul desktop dalla News Letter di AmbienteDiritto e riceverai 500 MB di spazio extra.

Per abbonamenti alla rivista AmbienteDiritto.it: http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti

 


NEWSLETTER
di AmbienteDiritto.it (Testata Reg. presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19 luglio 2006 – ISSN 1974-9562). Direttore responsabile: Fulvio Conti Guglia. Direzione e redazione: AmbienteDiritto.it, Via Filangeri, 19 – 98078 Tortorici ME – Tel +39 0941421391 – Fax +39 1782724258 – Gsm +39 3383702058 – info (at) ambientediritto .it – Le novita’ sono consultabili su Internet all’indirizzo: http://www.AmbienteDiritto.it

Pubblicita’ su questa news letter o sul sito AmbienteDiritto.it:marketing@ambientediritto.it


Se non vuoi piu’ ricevere questa newsletter, this link

Per aggiornare i tuoi dati e per cancellare la tua iscrizione visita this link

Inoltra il messaggio a un amico this link


Reg. 2016/679/UE (GDPR)

Si ricorda che, ai sensi del nuovo Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali (GDPR), si possono, autonomamente, modificare le proprie preferenze sulla iscrizione o cancellazione in qualsiasi momento, semplicemente cliccando sugli appositi link presenti nella newsletter a piè pagina o dall’indirizzo Web da cui è stata effettuata l’iscrizione. Oppure, inviando una mail a: info (at) ambientediritto .it