AmbienteDiritto.it

Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562

Newsletter del 24 aprile 2018 n.13 – ANNO XVIII n. 13/2018

Seguici su:    

Giurisprudenza
 

* ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Scarico di acque reflue recapitati in pubblica fognatura – Superamento limiti di emissione per lo scarico – Metodiche di prelievo e campionamento del refluo – Campionamento istantaneo e esame visivo – Scelta dell’organo di controllo – Particolari esigenze – Obbligo di motivazione – Art. 137, c.5, d.lgs. n. 152/2006 – Giurisprudenza – Codice dell’Ambiente. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 4^ 05/04/2018

* APPALTI – Accesso documentale – Project financing – Istanza di accesso – Differimento al momento della dichiarazione di pubblico interesse del progetto – Legittimità. TAR LIGURIA – 17 aprile 2018

* APPALTI – Art. 68 d.lgs. n. 50/2016 – Principio di equivalenza – Oggetto dell’appalto – Prodotto naturalmente esistente in natura (Fattispecie: lattice) – Richiamo al principio di equivalenza per offrire un bene radicalmente differente – Modifica sostanziale dell’oggetto della gara – Illegittimità. TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna – 19 aprile 2018

* APPALTI – ATI – Mandante – Trasformazione sociale da s.a.s. a s.r.l. – Mantenimento degli altri parametri, dei beni sociali e della partite IVA – Modifica della composizione dell’associazione temporanea – Inconfigurabilità – Art. 80, c. 5. lett. c) d.lgs. n. 50/2016. TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna – 17 aprile 2018

* AREE PROTETTE – Valutazione di incidenza – Aree contigue – Oggetto di valutazione – Effetti dell’attività che possono interferire con le esigenze di conservazione – Progetti non direttamente connessi e necessari alla gestione del sito – Effetto cumulativo – Art. 6 par. 3, dir. 92/43/CEE – Articolazione in fasi della VINCA – Individuazione dell’incidenza significativa – Fase di screening – Argomentazioni svolte al di fuori della sede procedimentale – Inammissibilità – Deroga di cui all’art. 272 d.lgs. 152/2006 per gli impianti sperimentali di ricerca – Estensione alla valutazione di incidenza – Esclusione – Ragioni – VIA VAS E AIA – Procedimento di AUA – Applicabilità ai progetti per cui non opera l’AIA. TAR ABRUZZO, Pescara – 12 aprile 2018

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Attività di deposito telematico nel fascicolo informatico delle sentenze redatte in formato elettronico – Indispensabile l’intervento del cancelliere – Nuovo procedimento – Individuazione dell’ultimo giorno utile per proporre ricorso – Termine successivo al giorno festivo – Fattispecie: errore materiale nell’attribuzione alla sentenza della data di pubblicazione. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 16/04/2018, Ordinanza n.9345

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Interventi materiali o strutturali su beni culturali – Sovrapposizione di discipline – D.P.R. 380/2001 – D.lgs. n. 42/2004. – Art. 3 , c. 1 d.P.R. n. 380/2001 – Manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo – Nozione e differenze – Conservazione del bene culturale – Finalità di fruizione – Artt. 3, c. 1 e 55 d.lgs. n. 42/2004 – ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – Impugnazione di atti amministrativi – Deduzione di censure funzionali al soddisfacimento di interessi ambientali. TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna – 19 aprile 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Domande di sanatoria a fini edilizi (realizzazione di tettoie e sopraelevazione di un muro) – Disciplina antisismica e sicurezza statica degli edifici – Deroga della legislazione regionale alla disciplina nazionale – Esclusione – Competenza esclusiva dello Stato – Giurisprudenza in materia antisismica – Procedimenti autorizzativi – Necessità – Artt. 81, 2°c., 93, 94, 95 del d.P.R. n. 380/2001 – Legge Regione Siciliana, art. 7 n.26/1986 e art. 35 n. 37/1985 – Art. 117, c.2°, Cost.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 06/04/2018, Sentenza n.15414

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione abusiva – Sequestro preventivo e confisca – Causa di estinzione del reato – Effetti e doveri del giudice del dibattimento – Trasformazione e alterazione di terreni agricoli sia in via cartolare che esecutiva mediante un piano di lottizzazione illegittimo – Articoli 321 del codice di procedura penale e 44, secondo comma, lettera c), d.p.r. 380/2001 – Confisca urbanistica e legittimità costituzionale – Sanzione di carattere amministrativo – Conformità e interpretazione della sentenza della Corte EDU nel caso Varvara – Accertamento di responsabilità – Sussistenza della lottizzazione abusiva – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO – Confisca urbanistica – Sanzione amministrativa – Articolo 129 del codice di procedura penale – Causa di non punibilità – Limiti – Accertamento dell’insussistenza della lottizzazione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 05/04/2018, Sentenza n.15126

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Manufatto destinato a stalla – Natura precaria – Elementi – Obiettive esigenze contingenti e temporanee – Limiti alla sottrazione del permesso di costruire – Artt. 6, 44, lett. b e c, d.P.R. n. 380/2001 – RIFIUTI – Abbando o deposito di rifiuti – Qualifica soggettiva dell’autore della condotta (titolari di impresa o responsabili di enti) – Specifica attività di impresa Artt. 255 e 256 d.lgs. n.152 del 2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^ 05/04/2018, Ordinanza n.15025

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ristrutturazione edilizia – Criteri per l’individuazione – Intervento edilizio qualificato come di ristrutturazione anziché di nuova costruzione – Necessità di preventivo permesso di costruire – Art. 30 d.l. n. 69 del 2013 (conv. in legge n. 98/2013) – Realizzazione di piani interrati – Permesso di costruire – Necessità – Art. 44, c.1, lett.e), d.P.R. n. 380/2001 – Giurisprudenza – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Abuso d’ufficio in riferimento ad un atto interno al procedimento amministrativo – Formulazione di un parere consultivo espresso contra legem – Fattispecie: Concorso dei privati nell’iter criminis – Reato di falso ideologico in atto pubblico (art. 479 cod. pen.) – Rapporti tra privati e pubbliche amministrazioni – Configurabilità in relazione a qualsiasi documento – Funzione attestativa o probatoria esterna o interna – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Atti interni destinati ad inserirsi nel procedimento amministrativo – Complessa sequenza procedimentale – Prodromico all’adozione di un atto finale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Differimento dell’udienza – Richiesta del difensore – Legittimo impedimento per concorrente impegno professionale del difensore – Effetti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 06/04/2018, Sentenza n.15416

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lotto residuale ed intercluso in area completamente urbanizzata – Necessità del piano attuativo – Può essere esclusa – Valutazione tecnico-discrezionale della P.A. circa l’adeguatezza degli standard urbanistici – Necessità. TAR LAZIO, Roma – 18 aprile 2018

FAUNA E FLORA – Conservazione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatiche – Ambiente – Conservazione degli uccelli selvatici – Sito Natura 2000 “Puszcza Białowieska” – BOSCHI – Modifica del piano di gestione forestale – Aumento del volume di legname sfruttabile – Piano o progetto non direttamente necessario alla gestione del sito che può avere incidenze significative su tale sito – VIA VAS AIA – Opportuna valutazione dell’incidenza sul sito – Pregiudizio all’integrità del sito – Attuazione effettiva delle misure di conservazione – Effetti sui siti di riproduzione e sulle aree di riposo delle specie protette – Inadempimento di uno Stato (Polonia) – Direttiva 92/43/CEE – Direttiva 2009/147/CE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. Un. 17 aprile 2018 Sentenza C-441/17

FAUNA E FLORA – Conservazione degli habitat naturali e seminaturali – Zone speciali di conservazione – Necessità di procedere o meno a una valutazione dell’incidenza di un piano o progetto su una zona speciale di conservazione – Preesame – Misure – Rinvio pregiudiziale – Articolo 6, paragrafo 3 Direttiva 92/43/CEE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.7^ 12 aprile 2018 Sentenza C-323/17

INQUINAMENTO ACUSTICO – Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone – Configurabilità del reato di cui all’art.659 cod. pen. – Giurisprudenza – Rumori con attitudine a propagarsi per una potenziale pluralità indeterminata di persone – Fattispecie: omissione di custodia adeguata su tre cani. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 16/04/2018, Sentenza n.16677

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – AMIANTO – Fibre di amianto – Delitto contro l’incolumità pubblica – Decessi provocati da leucemia mieloide acuta – Omicidio colposo – DANNO AMBIENTALE – Condanna al risarcimento dei danni in favore delle parti civili – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Condanna al pagamento delle spese di giudizio – DIRITTO SANITARIO – SICUREZZA SUL LAVORO – Esposizione all’amianto e al benzene – Rilevanza causale rispetto ai decessi determinati da tumore polmonare – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Rigetto delle istanze istruttorie – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 4^ 16/04/2018, Sentenza n.16715

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Attività di officina meccanica ¬ carrozzeria ¬ gommista ed elettrauto – Omessa comunicazione – Emissioni in atmosfera – Artt. 269, 272 e 279 d.lgs. n.152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^ 05/04/2018

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Sistema per lo scambio e riduzione delle emissioni di gas a effetto serra – Adozione di misure idonee – Assegnazione di quote a titolo gratuito – Normativa nazionale che assoggetta all’imposta le quote trasferite e inutilizzate – Rinvio pregiudiziale – Ambiente – Direttiva 2003/87/CE – Giurisprudenza UE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 12 aprile 2018 Sentenza C-302/17

* INQUINAMENTO DEL SUOLO – Piano di bonifica – Art. 239 d.lgs. n. 152/2006 – Presupposto – Esistenza di un fenomeno di contaminazione – Superamento dei valori di CSR o delle CSC – Principio di precauzione – Tutela anticipata rispetto al principio di prevenzione. TAR LOMBARDIA, Brescia – 16 aprile 2018

* MALTRATTAMENTO ANIMALI – Animali mantenuti in condizioni igienico-sanitarie gravemente deficitarie – Responsabilità del custode – Reato di cui all’art. 544-ter c.p. – Configurabilità. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 11/04/2018, Sentenza n.16042

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Abuso di ufficio – Adozione di permessi di costruire in violazione del PRG – Responsabilità del funzionario responsabile dell’Area Urbanistica del Comune – Cambio di destinazione d’uso dell’edificio – Giurisprudenza art. 323 cod. pen. – DIRITTO URBANISTICO – Opere di edilizia scolastica – Iter amministrativo – Violazione delle Norme Tecniche di Attuazione (N.T.A.) e del Piano Regolatore Generale Comunale (P.R.G.C.) – Fattispecie: Cambio di destinazione d’uso dell’edificio – Contrasto con le prescrizioni dello strumento urbanistico – Abuso di ufficio. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 05/04/2018, Sentenza n.15166

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Esercizio della professione subordinato per legge all’iscrizione in apposito albo o ad abilitazione – Prestazione d’opera professionale di natura intellettuale – Mancanza d’iscrizione all’albo – Nullità assoluta – TUTELA DEI CONSUMATORI – Rapporto tra professionista non iscritto albo e cliente – Il professionista non iscritto all’albo non ha alcuna azione per il pagamento della retribuzione – Artt. 1418 e 2231 cod. civ.. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^ 04/04/2018, Ordinanza n.8234

RIFIUTI – Discarica – Deposito incontrollato di rifiuti – Sversamento sul terreno del percolato di discarica – Cattiva tenuta del sistema di raccolta e smaltimento del percolato – Integrazione del reato di cui all’art. 256, c.2, lett. a), d.lgs. n.152/2006 – Giurisprudenza – Applicazione della disciplina in materia di rifiuti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/04/2018, Sentenza n.15770

RIFIUTI – Gestione illecita di rifiuti – Attività raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti – Operazioni collegate o di controllo – Fattispecie: Partecipazione come commerciante o intermediario – Nozione di deposito temporaneo di rifiuti – Presupposti e requisiti per la qualifica di: deposito preliminare, messa in riserva, discarica abusiva e abbandono – Art. 183, c.1, lett. m), d.lgs. n.152/2006 – Attività di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti – Assenza dell’autorizzazione o iscrizione o comunicazione prescritte dalla normativa vigente – Concorso integrato e non alternato – Art. 6, c.1, lett. d), d.l. n.172/2008 – Giurisprudenza Rifiuti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/04/2018, Sentenza n.15771

* RIFIUTI – Rifiuti degli imballaggi terziari e secondari – Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani – Regime fiscale e normativo dei rifiuti – Esenzione parziale sull’area destinata a magazzino – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI – Assenza del rapporto sinallagmaticità – Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell’Ambiente) – Art. 13 Direttiva 2006/112/CE – Comuni e Enti impositivi – Controversie relative alla tariffa – Raccolta differenziata – Accertamento – Rideterminazione delle somme – Assimilazione ai rifiuti urbani dei rifiuti speciali in genere – Disapplicazione del regolamento comunale – Delimitazione delle aree e quantificazione della complessiva superficie imponibile – Onere di fornire all’amministrazione comunale – Impresa contribuente – Prova dell’obbligazione tributaria spetta all’amministrazione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018

* RIFIUTI – Reato di abbandono incontrollato di rifiuti – Intenzione dell’autore della condotta – Irrilevanza – Deposito temporaneo – Condizioni – Luogo di produzione – Separazione per categoria – Artt. 183 e 256 d.lgs. n.152/2006 – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Applicazione delle circostanze attenuanti generiche – Diritto dell’imputato – Esclusione – Stato di incensuratezza dell’imputato – Insufficiente – Declaratoria di inammissibilità del ricorso – Effetti conseguenziali. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^ 05/04/2018

* RIFIUTI – Regime fiscale dei rifiuti – Excursus normativo (TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI) – Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell’Ambiente) – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Dichiarazione del contribuente – Emendabilità da parte del contribuente degli errori anche non meramente materiali o di calcolo – Principi costituzionali di capacità contributiva, di buona amministrazione nonché di collaborazione e della buona fede – Regime fiscale dei rifiuti – Prova dei presupposti relativi alla modifica della dichiarazione originaria – Poteri e doveri dell’Ufficio Tributi – Onere della prova – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 11/01/2018

* RIFIUTI – Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani – Regime fiscale e normativo dei rifiuti – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI – Inserimento IVA – Esclusione – Assenza del rapporto sinallagmaticità – Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell’Ambiente) – Art. 13 Direttiva 2006/112/CE – Giurisprudenza – Comuni e Enti impositivi – Controversie relative alla tariffa – Non debenza dell’I.V.A. sul tributo – Accertamento – Rideterminazione delle somme. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018

* RIFIUTI – Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani – Regime normativo – Regime fiscale dei rifiuti – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI – Non assoggettabilità all’IVA – Assenza di sinallagmaticità del rapporto tra soggetto prestatore del servizio ed utenti – Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell’Ambiente) – Giurisprudenza – Art. 13 Direttiva 2006/112/CE – Comuni e Enti impositivi – Accertamento della non debenza dell’ I.V.A. sul tributo – Rideterminazione delle somme dovute a titolo di TIA. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018

* VIA, VAS E AIA – AIA – Modifiche dell’impianto – Disciplina – Distinzione tra mere modifiche e modifiche sostanziali – Artt. 5, c. 1, lett. l) ed l-bis) e 29 nonies, cc. 1 e 2 d.lgs. n. 152/2006 – Utilizzo di nuove materie prime – Potenziali variazioni quali-quantitative delle emissioni in aria e in acqua – Obbligo di comunicazione – Artt. 5, c. 1, lett. l), 29-ter, c. 1 e 29-nonies, c. 1 d.lgs. n. 152/2006 – Previsione dell’obbligo di comunicazione relativo all’utilizzo di materie prime che comportino potenziali variazioni quali-quantitative delle emissioni – Eccessiva gravosità dell’adempimento – Esclusione – Introduzione di nuove materie prime che contengano sostanze il cui utilizzo sia oggetto di specifiche disposizioni nelle BAT di settore – Obbligo di comunicazione – Art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Settore della produzione della carta – Inquinanti AOX – Schede di sicurezza di cui all’art. 31 del regolamento REACH – Inquinanti indicati nell’allegato X – Obbligo di comunicazione – Previa valutazione dell’autorità competente – Settore della produzione della carta – COD – Modifiche che comportano l’emissione di nuove tipologie di sostanze pericolose – Obbligo di comunicazione – Circolare ministeriale 2/AMB/2007 – Modifiche sostanziali – Aggravamento del procedimento – Previsione dell’obbligo di comunicazione della modifica delle materie prime utilizzate nel ciclo produttivo al Comune territorialmente competente – Illegittimità. TRGA TRENTINO ALTO ADIGE, Trento – 13 aprile 2018

Rivista Giuridica dell’Ambiente
IL NUOVO REGOLAMENTO SULLE TERRE E ROCCE DA SCAVO. (D.P.R. 13 giugno 2017, n. 120): luci e ombre. CLAUDIA GALDENZI – FEDERICO BOEZIO
Dottrina
LA CHIAMATA IN SUSSIDIARIETÀ COME MECCANISMO DI RECUPERO DELL’INTERESSE NAZIONALE IN MATERIA DI

POLITICA ECONOMICA (Nota a sentenza della Corte costituzionale n. 74 del 13 aprile 2018). ANTONIO MITROTTI

LE SCELTE DI POLITICA ECONOMICA. Tra discrezionalità tecnica e discrezionalità politica. ANTONIO MITROTTI

Riviste Ipsoa

Urbanistica e appalti

1/2018

La Plenaria sull’annullamento d’ufficio del permesso di costruire

L’impugnazione diretta dei bandi

DIA e tutela dei terzi

Il Foro Italiano
Anno CXLIII – n. 1 – gennaio 2018
Si segnala all’attenzione dei lettori:
Corte cost. 27 ottobre 2017, n. 230, e 20 maggio 2016, n. 110 (I, 48): gasdotti dall’estero

Cass. 15 giugno-2 agosto 2017, n. 38658, Pizzo e Trib. Avellino, ord. 30 settembre 2017 (II, 26): se costituisce gestione illecita di rifiuti il raggruppamento e abbruciamento di materiali vegetali in piccoli cumuli

Cass. sez. un., 19 aprile 2017, n. 9861 (I, 295): illecito disciplinare dell’avvocato per divulgazione dei nominativi dei clienti

QuotidianoLegale

Contratti di locazione ad uso abitativo a canone concordato.

Delibera di esclusione del socio moroso di società cooperativa da impugnare anche in corso di causa. Fulvio Graziotto

Il regime fiscale dei rifiuti e la modifica della dichiarazione originaria.

Clausola di garanzia per le sopravvenienze successive alla cessione delle quote sociali. Fulvio Graziotto

Impugnazione delibera sociale e sopravvenuta carenza di legittimazione processuale per perdita status di socio Fulvio Graziotto 

Newsletter del 17 aprile 2018 n.12 – ANNO XVIII n. 12/2018

Giurisprudenza

* ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – BOSCHI – Autorizzazione idrogeologica – Mancanza di accertamenti in ordine all’alterazione dell’equilibrio geomorfologico conseguenti a disboscamento – Illegittimità – Difetto di istruttoria – Terreni boscati sottoposti a vincolo idrogeologico – Interventi di trasformazione – Art. 9 l.r. Piemonte n. 45/1989 – Presentazione di un progetto di rimboschimento – Approvazione – Competenza della Regione – Presupposto essenziale al rilascio del permesso di costruire. TAR PIEMONTE – 11 aprile 2018

* APPALTI – Avvalimento frazionato o plurimo – Divieto ex art. 89, c. 7 d.lgs. n. 50/2016 – Inapplicabilità – Limiti. CONSIGLIO DI STATO – 10 aprile 2018

* APPALTI – Cauzione provvisoria -Finalità – Strumento di garanzia della serietà ed affidabilità dell’impresa – Escussione – Violazione dell’obbligo di diligenza avente carattere di gravità – Dichiarazione circa il possesso di requisiti di partecipazione di cui sia accertata la mancanza – Fattispecie: iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. CONSIGLIO DI STATO – 10 aprile 2018

* APPALTI – Piattaforma M.E.P.A. – Malfunzionamenti – Proroga del termine di presentazione delle offerte – Legittimità – Art. 79, c. 5 bis d.lgs. n. 50/2016. TAR PUGLIA, Lecce – 13 aprile 2018

* APPALTI – Procedura di gara telematica – Duplice marcatura temporale – Esclusione – Legittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 9 aprile 2018

* APPALTI – Riconducibilità delle offerte ad un unico centro decisionale – Offerte riferentesi a lotti diversi – Art. 80, c. 5, lett. m) d.lgs. n. 50/2016 – Inapplicabilità. TAR CAMPANIA, Napoli – 9 aprile 2018

APPALTI – Interdittiva antimafia – Incapacità ex lege parziale – Art. 67 d.lgs. n. 159/2011 – Divieto di ottenere contributi, finanziamenti e muti agevolati – Somme dovute a titolo di risarcimento del danno patito in connessione con l’attività d’impresa – Rientrano. CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 6 aprile 2018, n. 3

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Tutela dei beni paesaggistici – Esecuzione di interventi (anche non edilizi) potenzialmente idonei ad arrecare nocumento alle zone vincolate – Assenza autorizzazione – Alterazione, danneggiamento o deturpamento del paesaggio – Reato formale e di pericolo – Art.181 d.lgs n.42/2004 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione – Motivi generici e/o mera rilettura degli elementi di fatto – Inammissibilità – Motivazione c.d. implicita – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 05/03/2018, Sentenza n.9870

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti di produzione di energia elettrica alimentati da biogas/biomasse – Modifica e integrazione dell’autorizzazione – Archiviazione della domanda disposta con atto dirigenziale in contrasto con l’esito della conferenza di servizi – Illegittimità – Competenza della Giunta regionale. TAR VENETO – 11 aprile 2018

* INQUINAMENTO ACUSTICO –  Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone – Effettiva idoneità delle emissioni sonore ad arrecare pregiudizio ad un numero indeterminato di persone – Necessità – Espletamento di specifiche indagini tecniche – Esclusione – Art. 659 cod. pen. – Giurisprudenza – Rumori idonei ad arrecare disturbo o a turbare la quiete e le occupazioni – CONDOMINIO – Immissioni sonore avvenute in un edificio condominiale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/03/2018

INQUINAMENTO ACUSTICO – Immissioni e mezzi di prova esperibili – Rumori fastidiosi udibili nell’immobile sottostante anche in orario notturno – Superamento della normale tollerabilità ex art. 844 c.c. – Poteri del giudice di merito – Accorgimenti idonei a limitare le immissioni – Rivalutazione delle prove in Cassazione – Esclusione – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Vizio di nullità della sentenza di primo grado per carenze della motivazione e art. 354 c.p.c.. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 20/03/2018, Ordinanza n.6867

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Comportamenti colposi di incuria e abbandono nei confronti degli animali – Configurabilità dell’art. 727 cod. pen. per colpa – Fattispecie: otto cavalli tenuti in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^ 05/04/2018, Ordinanza n.15076

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Detenzione incompatibile dell’animale con la sua natura – Comportamenti colposi di incuria – Configurabilità dell’art. 727 cod. pen. per colpa – Presupposti del reato – Condotte che incidono sulla sensibilità psico-fisica – Fattispecie: canile municipale fortemente sporco e omessa vigilanza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Causa di estinzione del reato non rilevabili in sede di legittimità – Vizi di motivazione della sentenza impugnata – Art. 129 cod. proc. pen. – Rinuncia alla prescrizione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 28/03/2018, Sentenza n.14360

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Animali mantenuti in condizioni igienico-sanitarie gravemente deficitarie – Responsabilità del custode – Reato di cui all’art. 544-ter c.p. – Configurabilità. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 11/04/2018, Sentenza n.16042

* PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Conferenza di servizi – Atto conclusivo della conferenza – Posizioni prevalenti – Superamento del dissenso – Amministrazioni dissenzienti – Impugnazione dell’atto conclusivo o riconvocazione della conferenza ai fini dell’esercizio del potere di ritiro – Riforma Madia – DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili – Favor legislativo – Introduzione di limitazioni all’installazione degli impianti sul territorio regionale – Preclusione. TAR UMBRIA – 9 aprile 2018

* PROCESSO AMMINISTRATIVO – Atti processuali – Limite dimensionale di sinteticità – Violazione – Effetto – Art. 13 ter norme di attuazione c.p.a. – APPALTI – Dimostrazione del requisito di esperienza – Certificazioni di collaudo – Certificazione di regolare esecuzione del servizio – Equiparabilità – Esclusione. CONSIGLIO DI STATO – 11 aprile 2018

RIFIUTI – Attività di gestione dei rifiuti – Mancanza dell’autorizzazione, iscrizione o comunicazione – Configurabilità del reato di cui all’art. 256, c.1°, d.lgs. n.152/2006 – Raccolta e trasporto esercitate in forma ambulante – Categorie di rifiuti autonomamente disciplinate – Esclusione dell’operatività della deroga – Artt. 208, 209, 211, 212, 214, 215 e 216 266 d.lgs. 152/2006 – Gestione di rifiuti e profilo della assoluta occasionalità – Questione probatoria – Accertamento della natura di un oggetto quale rifiuto – Valutazione del fatto – Giudice del merito – Natura di illecito istantaneo – Insindacabilità in sede di legittimità – Giurisprudenza – Artt. 183 e 256 d.L.vo n.152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/03/2018, Sentenza n.13741

RIFIUTI – Cessazione della qualifica di rifiuto – Mancanza di regolamenti comunitari – Declassificazione “caso per caso” – Competenza dello Stato – Attribuzione del potere alle Regioni – Esclusione. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 28 febbraio 2018, n. 1229

RIFIUTI – Discarica abusiva o irregolare – Fase post¬ operativa – Permanenza del reato – Casi di cessazione della permanenza – Rilascio dell’autorizzazione amministrativa – Rimozione dei rifiuti – Bonifica dell’area – Sequestro – Pronuncia della sentenza di primo grado – Art. 256 d. lgs n.152/2006 – Giurisprudenza – Fattispecie: attività di autodemolitore. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/03/2018, Sentenza n.13734

* RIFIUTI – Impianti di trattamento e recupero di rifiuti – Localizzazione in zona agricola – Compatibilità – Verifica in concreto. TAR CAMPANIA, Napoli – 9 aprile 2018

RIFIUTI – Rimozione dell’autovettura abbandonata in area privata e smaltimento in un centro autorizzato – Inottemperanza a ordinanza del sindaco – Artt. 192 e 255 D. Lgs n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 04/04/2018, Sentenza n.14808

RIFIUTI – Rottami ferrosi – Applicazione e deroga della disciplina dei rifiuti – Regolamento n.333/2011/UE – Artt. 184 bis e 256 D. Lgs. n. 152/2006 – Gestione dei rifiuti in assenza del prescritto titolo abilitativo – Attività di raccolta e trasporto in forma ambulante dei rifiuti prodotti da terzi – Deroga ex art. 266, c.5 d.lgs. n.152/2006 – Condizioni – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Speciale tenuità ex art. 131 bis cod. pen. – Reato continuato – Esclusione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 04/04/2018, Sentenza n.14806

RIFIUTI – Trasporto e abbandono di rifiuti – Confisca del mezzo sottoposto a sequestro preventivo – Albo gestori ambientali – Effetti della sopravvenuta iscrizione – Artt. 192, 208, 209, 256 e 259 d. lgs 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/03/2018, Sentenza n.13733

RIFIUTI – Discarica – Deposito incontrollato di rifiuti – Sversamento sul terreno del percolato di discarica – Cattiva tenuta del sistema di raccolta e smaltimento del percolato – Integrazione del reato di cui all’art. 256, c.2, lett. a), d.lgs. n.152/2006 – Giurisprudenza – Applicazione della disciplina in materia di rifiuti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/04/2018, Sentenza n.15770

* VIA VAS E AIA – Valutazione di impatto ambientale – Determina di approvazione del progetto preliminare – Definitività agli effetti edilizi e paesaggistici – Decisione di non sottoporre il progetto a VIA – Impugnazione immediata – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Art. 105 c.p.a. – Ipotesi di annullamento con rinvio – Portata tassativa o natura di clausola generale suscettibile di essere riempita nel contenuto – Erronea declaratoria di inammissibilità per difetto di interesse – Poteri del giudice di secondo grado – Remissione all’Adunanza Plenaria. CONSIGLIO DI STATO – 5 aprile 2018

* VIA, VAS E AIA – Deposito costiero di GPL – Istanza di nuova autorizzazione per lavori di ampliamento – Permanenza della validità della verifica di assoggettabilità a VIA – Esclusione – Attualità della decisione – Direttiva 2014/52/UE – Provvedimento di esclusione dalla VIA – Termine di validità – Scadenza del termine di efficacia del decreto autorizzatorio. TAR CAMPANIA, Napoli – 10 aprile 2018

* VIA, VAS E AIA – Principio del tempus regit actus – Modifiche normative intervenute durante il procedimento – Fattispecie: approvazione del Piano regionale rifiuti in pendenza del procedimento di VIA per un impianto di trattamento. CONSIGLIO DI STATO – 10 aprile 2018

QuotidianoLegale

CONTRATTO PRELIMINARE: Il prezzo più elevato non basta a giustificare l’accertamento analitico-induttivo. Fulvio Graziotto

INAIL: Infortunio sul lavoro o malattia professionale e richiesta del lavoratore di risarcimento dei danni. Fulvio Graziotto

URBANISTICA: Opere edilizie realizzabili in regime di attività edilizia libera.

Tutela del diritto d’autore e della proprietà intellettuale

Le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC 2018) e gli edifici scolastici. 

Seguici su: