AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.6/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.3/2017 ANNO XVI
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.2/2017 ANNO XVII.
  • " /> AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.6/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.3/2017 ANNO XVI
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.2/2017 ANNO XVII.
  • "/>
    You Are Here: Home » Servizi » Codici » AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.7/2017 ANNO XVI.

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.7/2017 ANNO XVI.

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.7/2017 ANNO XVI.
      AmbienteDiritto.it                  Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562
    Newsletter del 27 febbraio 2017 n.7 – ANNO XVII n. 7/2017                                                     Seguici su:        
    Normativa
     

    APPALTI Delibera 21 dicembre 2016, n. 1377 Autorità Nazionale Anticorruzione. Attuazione dell’articolo 1, commi 65 e 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, per l’anno 2017. (Delibera n. 1377/2016). (GU n.43 del 21-2-2017)

    RIFIUTI Decreto 29 dicembre 2016, n. 266 Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Regolamento recante i criteri operativi e le procedure autorizzative semplificate per il compostaggio di comunita’ di rifiuti organici ai sensi dell’articolo 180, comma 1-octies, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, cosi’ come introdotto dall’articolo 38 della legge 28 dicembre 2015, n. 221. (GU n.45 del 23-2-2017)

     Giurisprudenza 
    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Nozione di scarico e accidentalità della fuoriuscita di sostanze – Illeciti amministrativi e penali in materia di tutela ambientale – Responsabilità del legale rappresentante ed amministratore della società – Artt. 74, 91, 124, 137, 318 septies, 318 octies d.lgs. n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/02/2017 Sentenza n.5239

    AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Misure di sostegno allo sviluppo rurale – Zone con svantaggi naturali – Controlli in loco – Coefficiente di densità del bestiame – Conteggio degli animali – Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) – Spese escluse dal finanziamento dell’Unione europea – Regolamenti (CE) n. 1698/2005, (CE) n. 1975/2006 e (CE) n. 796/2004 – Impugnazione. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.8^ 26/01/2017 Sentenza C-373/15 P

    AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Organizzazione comune dei mercati nel settore dello zucchero – Contributo alla produzione – Calcolo della perdita media – Calcolo dei contributi alla produzione – Restituzioni – Regolamento (CE) n. 2267/2000 – Validità – Regolamento (CE) n. 1993/2001 – Validità – Coefficiente per il calcolo del contributo supplementare – Rinvio pregiudiziale. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.3^ 09/02/2017 Sentenza C-585/15

    * APPALTI – Affidamento di servizi – Curricula vitae delle risorse umane destinate all’erogazione del servizio – Lex specialis – Richiesta della forma anonima – Indicazione dei nomi – Esclusione – Illegittimità – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Artt. 152 e 155 in tema di concorso di progettazione – Applicazione analogica – Diversa finalità. TAR MOLISE – 13 febbraio 2017

    * APPALTI – Cooptazione – Mancanza di chiara, espressa ed inequivoca dichiarazione del concorrente – Riconduzione alla figura generale dell’ATI – Verifica del possesso dei requisiti in capo a tutti i partecipanti – Artt. 84 e 48, c,. 3 d.lgs. n. 50/2016 – Fattispecie. TAR ABRUZZO, L’Aquila – 14 febbraio 2017

    * APPALTI – Impresa legittimamente esclusa dalla gara – Consegna anticipata del servizio o modalità di stipula del contratto con l’impresa aggiudicataria – Censure – Interesse – Carenza. TAR LAZIO, Roma – 16 febbraio 2017

    APPALTI – Ricorso avverso l’esclusione disposta per motivi differenti dalla valutazione dei requisiti soggettivi – Rito superaccelerato – Art. 120, cc. 2 bis e 6 bis c.p.a. – Inapplicabilità – Cronoprogramma – Mancata allegazione – Esclusione dell’impresa – Legittimità. TAR CAMPANIA, Napoli, Sez. 1^ – 20 febbraio 2017, n. 1020

    * DIRITTO DEI CONSUMATORI – SALUTE – Messaggi pubblicitari – Indicazioni inserite sulla confezione dei prodotti – Compiti demandati all’Antitrust – Rapporto con il controllo del Ministero della Salute – Prodotti alimentari – Utilizzo della dicitura “dietetico” (o “diet”) – Limiti – Disciplina. TAR LAZIO, Roma – 22 febbraio 2017

    DIRITTO DELL’ENERGIA – DIRITTO DEMANIALE – Rilascio di titoli per finalità di approvvigionamento di energia in mare (offshore) – Competenza esclusiva dello Stato – L.r. Abruzzo n. 29/2015 – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 24 febbraio 2017, n. 39

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – Energia eolica – Certificati verdi – Interdittiva antimafia – Accadimenti sopravvenuti (sostituzione degli organi societari – amministrazione giudiziaria) – GSE – Autonoma valutazione – Preclusione – Cessazione dell’efficacia della misura interdittiva – Prefettura – Art. 94 d.lgs. n. 159/2011. TAR LAZIO, Roma – 22 febbraio 2017

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – Realizzazione e attivazione di impianti di fonte rinnovabile – Art. 6, c. 4, d.lgs. n. 28/2011 (PAS) – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Conferenza di servizi – Concorrente potere di verifica ex post in capo ad un’amministrazione diversa da quella responsabile del procedimento – Violazione die principi di semplificazione, celerità e unicità del centro decisionale. TAR CALABRIA, Catanzaro – 16 febbraio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – UNESCO – Regolamenti locali introdotti a tutela di una zona dichiarata patrimonio dell’umanità – Attività edilizia libera (sostituzione infissi) – Applicabilità. TAR PUGLIA, Bari – 27 febbraio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – DIA – Errore sui requisiti soggettivi o oggettivi – Affidamento vincolante per la P.A. – Inconfigurabilità – Omissione dei poteri inibitori o correttivi – Sanatoria della DIA mancante di un requisito essenziale – Inconfigurabilità. TAR PUGLIA, Bari – 20 febbraio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi su suoli del demanio o del patrimonio dello stato o di enti pubblici – Art. 35 d.P.R. n. 380/2001 – Estensione della sanzione ad interventi diversi da quelli contemplati dalla norma – Illegittimità – Fattispecie. TAR ABRUZZO, Pescara – 20 febbraio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione materiale – Art. 30 d.lgs. n. 380/2001 – Esercizio dei poteri di autotutela – Motivazione – Richiamo all’interesse pubblico del ripristino della legalità – Sufficienza. TAR PUGLIA, Bari – 27 febbraio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione impartito dal giudice – Sentenza di condanna – Presupposti per la revoca – Incompatibilità con atti amministrativi della competente autorità – Diversa destinazione dell’immobile o sanatoria dell’abuso – Potere-dovere del giudice dell’esecuzione di verificare la legittimità dell’atto concessorio – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Reati urbanistici-edilizi – Ordine di demolizione di un immobile abusivo – Diritto “assoluto” alla inviolabilità del domicilio – Esclusione – Giurisprudenza CEDU. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Procedura per l’adozione del piano urbanistico – Efficacia delle misure di salvaguardia – Art. 44 lett. a) d.P.R. 380/2001 – Area soggetta “a pericolo frana” – Riclassificazione di un’area – Misure di salvaguardia del PAI (Piano Assetto Idrogeologico) – Esecuzione di un intervento edilizio in mancanza del parere – Reato di cui all’art. 44, c.1°, lett. a), d.P.R. 380/2001 – Configurabilità pur in presenza del permesso di costruire – Abusivismo edilizio e terzi in buona fede acquirenti – Sequestro c.d. “impeditivo” – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Oggetto del sequestro preventivo può essere qualsiasi bene a chiunque appartenente – Fattispecie: sequestro di una struttura abusiva realizzata in area soggetta a vincolo di inedificabilità assoluta – Ordinanze emesse in materia di sequestro preventivo o probatorio – Limiti del ricorso per cassazione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/02/2017 Sentenza n.5250

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi – Responsabilità del committente, costruttore, direttore dei lavori, dirigente o responsabile del competente ufficio comunale – Individuazione – Concorso nel reato urbanistico – Extraneus – Profilo del dolo o della colpa – Profilo oggettivo e soggettivo – Artt. 29, 44, lett. c, d.P.R. 380/2001 e 142, 181 d.lgs. 42/2004 – Reati edilizi – Dirigente o del responsabile UTC – Obbligo di vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia – Emanazione di provvedimenti interdittivi e cautelari – Obbligo di impedire l’evento dannoso – Artt. 27 e 31 d.P.R. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/02/2017 Sentenza n.5439

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Valutazione dell’abuso edilizio – Autonoma rilevanza dei i singoli interventi edilizi – Esclusione – Conformità del manufatto a tutti i parametri legali – Controllo di legittimità dell’atto amministrativo – Artt. 3, 6, 22, 37 e 44 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Provvedimenti cautelari reali – Ricorso per cassazione – Limiti – Sequestro preventivo – Periculum in mora – Pregiudizio degli interessi attinenti al territorio – Fattispecie: installazione di una cella frigorifero – Artt. 321 e ss e 309-324, 325, 521 e 606, comma 1 lett. b) ed e) cod.proc.pen. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.8885

    DIRITTO URBANISTICO – Lottizzazione abusiva – Opere in violazione di una convenzione di lottizzazione – Violazione delle norme tecniche di attuazione – Effetti e limiti – Sequestro – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Conoscenza diretta del contenuto normativo degli strumenti urbanistici – Giudice di legittimità – Esclusione – Accertamento di natura fattuale – Competenza esclusiva del giudice di merito – Artt. 13, 30, 32, 44, lett. e), d.P.R. n. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/01/2017 Sentenza n.3911

    * DIRITTO URBANISTICO – Volume realizzato a copertura di un fabbricato – Significativa altezza media rispetto al piano di gronda – Potenzialità di sfruttamento a fini abitativi – Natura di volume tecnico – Esclusione. TAR MOLISE, Sez. 1^ – 24 febbraio 2017

    * FAUNA E FLORA – Alberi di ulivo – L.r. Calabria n. 48/2012, art. 4 – Autorizzazione all’espianto e al reimpianto – Soggetti legittimati – Proprietario e conduttore – Autorizzazione rilasciata al comune anteriormente al perfezionamento del procedimento espropriativo del terreno cui gli alberi accedono – Illegittimità. TAR CALABRIA Catanzaro – 16 febbraio 2017

    * FAUNA E FLORA – Cani randagi – Cani precedentemente affidati a struttura convenzionata – Indisponibilità finanziarie – Sindaco – Ordinanza – Reinserimento nel territorio comunale – Illegittimità – Art. 2, lett. c) l.r. Puglia n. 26/2006. TAR PUGLIA, Bari – 20 febbraio 2017

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza contingibile e urgente ex art. 9 l. n. 447/1995 – Competenza del sindaco – Funzioni di controllo e sanzionatoria ex art. 6, c. 1 – Competenza del dirigente – Fattispecie – Valori limite differenziali – Art. 4, c. 1, DPCM 14.11.1997 – Immediata vigenza, anche in assenza di zonizzazione acustica – Valori limite assoluti – Differenza. TAR BASILICATA – 14 febbraio 2017

    * LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Associazioni ambientaliste – Interesse alla preservazione del bene ambiente – Estensione della nozione di ambiente – Paesaggio, monumenti, centri storici. TAR LOMBARDIA, Milano – 21 febbraio 2017

    MALTRATTAMENTO ANIMALI – Competizione sportiva e doping – Cavallo afflitto da patologie muscolari – Partecipazione ad una gara – Somministrazione di farmaci antidolorifici senza specifiche necessità terapeutiche – Configurabilità del reato di maltrattamento – Modifica delle prestazioni agonistiche degli atleti (o degli animali) – Adozione o sottoposizione a pratiche mediche non giustificate da condizioni patologiche – Danno per l’animale alla sua salute – Art. 544 ter c.2° cod. pen. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/02/2017 Sentenza n.5235

    * RIFIUTI – Abbandono – Curatore del fallimento – Responsabilità ex art. 192, c. 3 d.lgs. n. 152/2006 – Inconfigurabilità – Obblighi di ripristino – Meccanismo estensivo di cui all’art. 192, c. 4 d.lgs. n. 152/2006 – Inapplicabilità. TAR LOMBARDIA, Milano – 20 febbraio 2017

    * RIFIUTI – Deposito e smaltimento mediante combustione di rifiuti non pericolosi – Responsabilità a titolo di “culpa in vigilando” – Natura di responsabilità diretta – Artt. 256, c.1, lett. a), d.lgs. n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/02/2017

    * RIFIUTI – Trasporto abusivo di rifiuti pericolosi – Autorizzazione al solo trasporto di rifiuti non pericolosi – Trasporto rottami ferrosi contaminati – Controllo della tracciabilità dei rifiuti – Artt. 184-ter, 188 bis, 258 c.4 d.lgs. n. 152/2006 e 6, c.1, lett. d), n. 2, d.l. n. 172/2008 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/02/2017

    * SICUREZZA SUL LAVORO – TUTELA DEI CONSUMATORI – Tutela della salute e della sicurezza dei consumatori e dei lavoratori – Direttiva 2006/42/CE – Clausola di salvaguardia – Misura nazionale di ritiro dal mercato e di divieto di immissione sul mercato di un tagliaerba – Requisiti relativi ai dispositivi di protezione – Versioni successive di una norma armonizzata – Certezza del diritto – Decisione della Commissione che dichiara giustificato il provvedimento – Errore di diritto. TRIBUNALE UE Sez.2^ 26/01/2017 Sentenza T-474/15

    Dottrina
     

    AMBIENTE: VALORE COSTITUZIONALE E BENE COMUNE. Sintesi di crisi e prospettive FRANCESCA NIOLA

    FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI. Brevi considerazioni sulla natura giuridica. GABRIELE PEPE

    L’APPLICAZIONE DEL PROTOCOLLO DI VIGILANZA COLLABORATIVA AGLI INTERVENTI DI BONIFICA ALLA LUCE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI. TOMMASO LUONGO

     

     

    QuotidianoLegale
    CODICE DEGLI APPALTI: Quadro aggiornato delle Linee guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

    Digitalizzazione documenti auto: PRA e ACI, le procedure sul Certificato di Proprietà Digitale.

    RICORSO AL TAR CONTRO LA REGIONE VENETO PER MANCANZA DI TRASPARENZA SUI PFAS.

    APPALTI: corretto perfezionamento del CIG.

    CODICE DEGLI APPALTI: Proposta di modifica di alcuni articoli da parte dell’ANAC.

    LA PROMESSA DI MATRIMONIO ALLA LUCE DEI PATTI PREMATRIMONIALI. Giulio La Barbiera

    Inammissibile il ricorso del legale rappresentante di società estinta e cancellata dal registro delle imprese. Fulvio Graziotto

    Newsletter del 20 febbraio 2017 n. 6 – ANNO XVII n. 6/2017
    Normativa
     

    APPALTI Decreto 2 dicembre 2016, n. 263 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Regolamento recante definizione dei requisiti che devono possedere gli operatori economici per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria e individuazione dei criteri per garantire la presenza di giovani professionisti, in forma singola o associata, nei gruppi concorrenti ai bandi relativi a incarichi di progettazione, concorsi di progettazione e di idee, ai sensi dell’articolo 24, commi 2 e 5 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. (GU n.36 del 13-2-2017)

    INQUINAMENTO DEL MARE Decreto 23 gennaio 2017 Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Definizione delle dotazioni di attrezzature e scorte di risposta ad inquinamenti marini da idrocarburi, che devono essere presenti in appositi depositi di terraferma, sugli impianti di perforazione, sulle piattaforme di produzione e sulle relative navi appoggio. (GU n.37 del 14-2-2017)

    RIFIUTI Decreto 13 ottobre 2016, n. 264 Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Regolamento recante criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti. (GU n.38 del 15-2-2017)

    Giurisprudenza
    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Smaltimento delle acque reflue provenienti dalla lavorazione delle olive – Frantoi oleari – Natura di attività industriale – Destinati alla produzione di beni – Artt. 123, 124 e 137 D. Lgs. n.152/06 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/01/2017 Sentenza n.2985

    * APPALTI – Art. 59, c. 2 d.lgs. n. 50/2016 – Plico pervenuto aperto alla Commissione di gara – Violazione del principio di segretezza delle offerte – Soggetto cui sia addebitabile l’erronea apertura – Indifferenza – Integrità della busta contenente l’offerta economica – Irrilevanza. TAR PIEMONTE – 14 febbraio 2017

    APPALTI – Clausola sociale – Art. 50 d.lgs. n. 50/2016 – Armonizzazione con i principi di libera concorrenza e libertà di impresa. TAR TOSCANA, Sez. 3^ – 13 febbraio 2017, n. 231

    * APPALTI – Difformità dell’offerta tecnica – Inadeguatezza del prodotto rispetto ai requisiti minimi previsti dalla stazione appaltante – Esclusione dalla gara – Legittimità. TAR LIGURIA – 2 febbraio 2017

    * APPALTI – Principi generali desumibili dal d.lgs. n. 50/2016, applicabili a tutte le procedure di evidenza pubblica – Riferibilità dell’offerta all’impresa concorrente – Sottoscrizione apposta sul frontespizio del documento piuttosto che in calce – Sufficienza – Artt. 32 e 83 d.lgs. n. 50/2016. TAR MOLISE – 3 febbraio 2017

    * APPALTI – RUP – Coesistenza, nello stesso procedimento, di due RUP – Illegittimità – Previsione di cui all’art. 31, c. 14 d.lgs. n. 50/2016 – Limiti – Linee guida ANAC n. 3/2016 – Incompatibilità del RUP con le funzioni di commissario di gara e di presidente della commissione giudicatrice – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Acquisizione giurisprudenziali in materia di possibile coincidenza. TAR MARCHE – 6 febbraio 2017

    * BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Tutela del paesaggio – Ordine di rimessione in pristino dello stato dei luoghi a spese del condannato – Declaratoria di estinzione del reato per prescrizione – Revoca del giudice dell’impugnazione – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Zona sottoposta a vincolo paesaggistico – Interventi edilizi in assenza del permesso di costruire e di autorizzazione ambientale – Illegittimità costituzionale dell’art. 181, c.1-bis, D. L.vo n.42/2004 – Effetti – Artt.44,64,65,71,72,83,95 d.P.R. n. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Motivazione in ordine alla determinazione della pena – Pena prossima al minimo edittale – Corretto esercizio del potere discrezionale – Criteri dettati dall’art. 133 c.p. – Giurisprudenza – Genericità o la manifesta infondatezza dei motivi – Dichiarazione di illegittimità costituzionale della norma incriminatrice oggetto dell’imputazione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/02/2017

    * BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Opere abusivamente realizzate – Declaratoria di incostituzionalità dell’art. 181 c.1-bis lett.a) d.lgs. n. 42/2004 – Effetti – C. Cost. sentenza n. 56/2016 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Modifica in melius della struttura sanzionatoria dell’illecito paesaggistico – La Corte di cassazione deve “autoinvestirsi” del motivo sopraggiunto – Rilevabilità d’ufficio nel giudizio di legittimità anche in caso di inammissibilità del ricorso – Deturpamento delle bellezze naturali Art. 734 c.p. – Art. 142 e 181bis d.lgs. n. 42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/02/2017

    CACCIA – Distinzione tra uccellagione e generica cattura di uccelli – Legge n. 157/1992 – FAUNA E FLORA – Tutela della fauna – Mezzi e metodi di cattura o di soppressione in massa o non selettiva – Pericolo di estinzione (localmente) di una specie – Reato di uccellagione – Distinzione tra uccellagione e caccia con mezzi vietati – Indiscriminato depauperamento della fauna selvatica – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Impugnazioni e divieto di “reformatio in peius” – Derubricazione per uno dei reati contestati – Sentenza parzialmente assolutoria – Pena base in misura inferiore al minimo edittale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/01/2017 Sentenza n.3395

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere realizzate nelle zone sismiche – Configurabilità del reato antisismico – Inadempimento dell’obbligo di denuncia e assenza della preventiva autorizzazione – Reati edilizi – Apertura di “pareti finestrate” – Modifica dei prospetti non qualificabile come ristrutturazione edilizia “minore” – Permesso di costruire – Necessità – Violazioni edilizie costituenti reato – Committente dei lavori – Individuazione e responsabilità – Disponibilità del bene oggetto dell’intervento abusivo – Artt.44 lett. b), 93, 94 e 95 d.P.R. n. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto di cui all’art. 131 – bis cod. pen. – Presenza di più reati legati dal vincolo della continuazione – Inapplicabilità – Sospensione condizionale della pena – Valutazione della concedibilità del beneficio – Art. 133 cod. pen. – Regola della “autosufficienza” del ricorso – Travisamento di una prova testimoniale in sede di legittimità – Procedura – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/02/2017

    * DIRITTO DEGLI ALIMENTI – Gamberi trattati con il sodio solfito – Conservazione a bordo dei pescati – Responsabilità dell’armatore della nave e committente della pesca – Soggetto tenuto al controllo – Posizione di garanzia – Omesso od inadeguato controllo sulla attività – Violazione degli artt. 27 Cost., 42 cod. pen. e 5 e 6 L. 283/62 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Giudizio di legittimità – Causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto – Configurabilità e limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/02/2017

    * DIRITTO DEMANIALE – Concessione di beni del demanio marittimo economicamente contendibili – Procedura ad evidenza pubblica – Non è richiesta – Ragioni – Art. 37 cod. nav. – Principi di trasparenza, imparzialità e rispetto della par condicio – Meccanismo pubblicitario preventivo della concessioni in scadenza – Onere istruttorio e motivazionale. CONSIGLIO DI STATO – 16 febbraio 2017

    DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione – Avvocato non iscritto nell’albo speciale della Corte di Cassazione – Inammissibilità dell’atto di ricorso – Vizio originario dell’atto – Clausola “salvo che la parte vi provveda personalmente” – Artt. 571 e 613 cod. proc. pen. – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/02/2017 Sentenza n.7381

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Convenzioni urbanistiche – Applicabilità dei principi del codice civile – Causa della convenzione – Funzione economico-sociale oggettiva – Determinazione comunale – Variazione unilaterale delle obbligazioni assunte contrattualmente – Illegittimità. TAR LOMBARDIA, Milano – 10 febbraio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Effetti del decreto penale di condanna a seguito di rilascio di permesso di costruire in sanatoria – Mancata opposizione di alcuni coimputati – Artt.36, 44, c.1, lett,b) e 45 d.P.R. n. 380/2001 – Art. 461, c.5, cod. proc. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Decreto di condanna pronunciato a carico di più persone coimputate – Opposizione – Sospensione dell’esecuzione del decreto di condanna – Effetto estensivo del proscioglimento – Limite – Fattispecie – Artt. 461, 463 e 464 cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/02/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione abusiva – Cambio della destinazione d’uso degli edifici – Impatto sul carico urbanistico – Permesso di costruire o segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) – Necessità – Artt. 10, 23-ter, 30 e 44, lett. b) d.P.R. n.380/01 – Definizione di “mutamento rilevante della destinazione d’uso” e modalità di attuazione – Esecuzione di opere (modificazione materiale) o senza esecuzione di opere (modificazione funzionale) – Fase di costruzione del manufatto o su un manufatto già esistente – Momento consumativo del reato urbanistico – Individuazione della relativa categoria funzionale – Attività fieristica individuata quale attività commerciale – Incidenza sul carico urbanistico complessivo e assimilabilità tra superfici – Oneri concessori – Giurisprudenza amministrativa – Reati edilizi – Manufatto illecitamente edificato – Momento consumativo del reato urbanistico – Cessazione della permanenza del reato – Utilizzazione dell’immobile – Rilievo ai fini cautelari reali – Pericolo della libera disponibilità della cosa. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/02/2017
    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione del manufatto abusivo ai sensi dell’art.31 c.9 d.P.R. n.380/2001 – Irrevocabilità della sentenza di condanna – Opera abusiva originaria e superfetazioni successive – Dovere di restitutio in integrum dello stato dei luoghi – Estensione dell’ordine di demolizione ad altri manufatti – Condizione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/02/2017

    FAUNA E FLORA – Nozione di “esemplare” – Oggetto della tutela – Animale o pianta, vivo o morto o qualsiasi parte o prodotto, facilmente identificabile, ottenuto a partire da animali o piante di specie protette – CACCIA – Regolamento (CEE) n. 3626/82 – Protezione di specie della flora e della fauna selvatiche – Esportazione o riesportazione – Subordine all’attuazione delle verifiche presso l’ufficio doganale – Reg. (CE) N. 338/97. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/01/2017 Sentenza n.3393

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – RUMORE – Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone – Tutela la pubblica quiete e idoneità e l’incidenza delle condotte – Fattispecie: Ubriaco disturba il riposo delle persone urlando frasi e parole farneticanti – Art. 659 c. 1 c.p..CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/02/2017
    * INFORMAZIONE AMBIENTALE – Accesso – D.lgs. n. 195/1995 – Estensione del novero dei soggetti legittimati – Estensione del contenuto delle notizie accessibili – Limite della richiesta irragionevole o eccessivamente generica. TAR TOSCANA – 14 febbraio 2017

    * INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – Emissioni nauseabondi – Attività di raccolta e trasformazione di sottoprodotti di origine animale e vegetale – Esercizio di attività in assenza di autorizzazione alle emissioni in atmosfera – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sequestro dello stabilimento – Valutazione del periculum in mora – Istanza di sequestro parziale – Fattispecie – Artt. 268, lett. h), 269 e 279, d. lgs. n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/02/2017

    * INQUINAMENTO DEL SUOLO – Accertamento della responsabilità per l’inquinamento – Indizi gravi, precisi e concordanti – Vicinanza dell’impianto dell’operatore all’inquinamento accertato – Corrispondenza tra sostante inquinanti ritrovate e componenti impiegati dall’operatore nell’esercizio della sua attività – Legame causale – Principio del più probabile che non – Misure di riparazione e prevenzione – Inquinamenti storici – Art. 242 d.lgs. n. 152/2006. TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna – 15 febbraio 2017

    PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Potere di sospensione del procedimento – Effetti immotivati o sine die – Divieto – Cause di interruzione o sospensione del termine – Tipicità – Artt. 7, c. 2 e 21 quater l. n. 241/1990. TAR LIGURIA, Sez. 1^ – 8 febbraio 2017, n. 91

    * PROCESSO AMMINISTRATIVO – Inesistenza della procura – Norma di sanatoria di cui all’art. 182 c.p.c. – Decadenze specificamente comminate dal codice del processo amministrativo – DIRITTO URBANISTICOEDILIZIA – Piano casa – L. r. Toscana n. 24/2009 – Complesso di più unità abitative – Condominio – Limiti di superficie. CONSIGLIO DI STATO – 13 febbraio 2017

    PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Progettista – False attestazioni contenute nella relazione di accompagnamento alla dichiarazione di inizio di attività edilizia (D.I.A.) – Reato di falsità ideologica in certificati – Persone esercenti un servizio di pubblica necessità – Articolo 481 Codice Penale – Attestazione sullo stato dei luoghi e la conformità delle opere realizzande agli strumenti urbanistica – Art. 23, 44, c.1, lett.b) d.P.R. n. 380/2001 – Reato di falsità ideologica in certificati – Natura plurioffensiva dei delitti contro la fede pubblica e legittimazione alla costituzione di parte civile – Tutela dell’ambiente e del territorio – RISARCIMENTO DEL DANNO – Diritto del Comune al risarcimento del danno sia per il reato edilizio sia per il connesso reato di falso – Permanenza del reato di edificazione abusiva – Momento conclusivo della fattispecie – Ininterrotto utilizzo abitativo del bene – Giudice civile determinazione del momento consumativo del reato di abuso edilizio – Limite alle statuizioni civili – Estinzione del reato. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/01/2017 Sentenza n.3067

    * RIFIUTI – Terre e rocce da scavo – Codice CER 170504 – Procedure di recupero – Mancanza di regolamenti comunitari e decreti ministeriali – Potere dell’amministrazione provinciale di rilasciare l’autorizzazione – Valutazione caso per caso – Soddisfacimento delle condizioni di cui all’art. 184-ter, c. 1 d.lgs. n. 152/2006 – Art. 208 d.lgs. n. 152/2006. TAR VENETO – 10 febbraio 2017

    RIFIUTI – Gestione di rifiuti – Buona fede – Ambito di applicabilità della legge penale – Fattispecie: raccolta di rifiuti non pericolosi costituiti da rottami ferrosi – Artt. 193 c.5, 256, c.1, lett. a) e 266, c.5 d.lgs. n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ignoranza della legge penale – Ignoranza scusabile o inevitabile – Limiti dell’inevitabilità e dovere di informazione – Criterio dell’ordinaria diligenza – Obbligo per chi svolge professionalmente una determinata attività. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/01/2017 Sentenza n.2996

    RIFIUTI – Natura degli sfalci e delle potature – Zona infetta dal batterio patogeno denominato Xylella fastidiosa – Utilizzazione dei residui di potatura come biomassa – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Decreto di perquisizione e sequestro probatorio – Artt. 183 lett. a), 184 c.3, lett. a) 260 del d.lgs. n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/02/2017 Sentenza n.5244

    * RIFIUTI – Esclusione del c.d. pastazzo dalla nozione di rifiuto – Procedure specifiche di trattamento e stabilizzazione – Reato di cui all’art. 6, c.1 lett. e) n. 2, del d.l. 6/11/2008, n. 172, convertito in legge 30/12/2008, n. 210 – Art. 184-bis, c.2, decreto legislativo n. 152/2006 – Giurisprudenza – Fattispecie. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/02/2017
    * VIA, VAS E AIA – VIA postuma – Rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustiza UE. TAR MARCHE – 10 febbraio 2016

    * VIA, VAS E AIA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Emissioni odorigene – Sistema Odortel – Nozione – Prescrizione AIA – Costi connessi alla prevenzione, mitigazione e controllo degli impatti industriali – Operatore economico che svolge attività produttiva di inquinamento – Impianti assoggettati ad AIA – Art. 29 sexies, c. 3, d.lgs. n. 152/2006 – Valori limite di emissione – Emissioni odorigene – Deroghe in pejus rispetto ai valori limite fissati dal legislatore regionale – Preclusione – Rispetto di standard maggiormente rigorosi – BAT – Inquinamento atmosferico – Livello di abbattimento delle emissioni odorigene – Linee guida di cui al D.M. 29/01/2007 – Riferimento al caso concreto – Tempi necessari per la messa a regime dell’impianto – Indicazione del proponente – Art. 269, c. 6 d.lgs. n. 152/2006. TAR PUGLIA, Bari – 9 febbraio 2017

    Seguici su:        
     

    Per abbonamenti alla rivista AmbienteDiritto.it: http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti

     

     

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 863

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1