I CONTENUTI DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE IN ATTESA DEL REFERENDUM | AmbienteDiritto.it
  • SCOPRI LA NUOVA APP GIURIDICA DI AmbienteDitto e QuotidianoLegale
  • Pubblicato in Gazzetta il Testo del nuovo reato di depistaggio introdotto dalla Legge 11/07/2016, n. 133, G.U. 18/07/2016.
  • " /> I CONTENUTI DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE IN ATTESA DEL REFERENDUM | AmbienteDiritto.it
  • SCOPRI LA NUOVA APP GIURIDICA DI AmbienteDitto e QuotidianoLegale
  • Pubblicato in Gazzetta il Testo del nuovo reato di depistaggio introdotto dalla Legge 11/07/2016, n. 133, G.U. 18/07/2016.
  • "/>
    You Are Here: Home » Dottrina » AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.33/2016 ANNO XVI.

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.33/2016 ANNO XVI.

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.33/2016 ANNO XVI.

    AmbienteDiritto.it

    Seguici su:      

                                                                                                                                             www.AmbienteDiritto.it 

                                                                                                                                          Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562

    Newsletter del 30 novembre 2016 n.33 – ANNO XVI n. 33/2016

    Normativa
    PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – URBANISTICA Decreto Legislativo 25 novembre 2016, n. 222Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attivita’ (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attivita’ e procedimenti, ai sensi dell’articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124. (GU n.277 del 26-11-2016 – Suppl. Ordinario n. 52)

    D.P.R. 380/2001 aggiornato al Decreto Legislativo 25 novembre 2016, n. 222

     Giurisprudenza 
    APPALTI – Rito accelerato per le impugnazioni delle ammissioni ed esclusioni, previsto dall’art. 120, c. 6 bis c.p.a., introdotto dall’art.204 d.lgs. n. 50 del 2016 – Applicabilità alle sole impugnazioni pronunciate dell’ambito del rito “superspeciale”, di cui al medesimo art. 120, c. 6 bis – Ammissione alla (ed esclusioni dalla) procedura – Norme processuali introdotte dall’art. 204 d.lgs. n. 50/2016 – Applicabilità alle solo procedure bandite dopo l’entrata in vigore del nuovo codice appalti. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 3^ – 25 novembre 2016, n. 4994 * APPALTI – Principio di immodificabilità soggettiva dell’affidatario – Scopo perseguito dalla norma – Art. 106 d.lgs. n. 50/2016 – Successione di nuovo operatore per causa di morte, contratto, ristrutturazioni societarie.CONSIGLIO DI STATO – 23 novembre 2016

    * APPALTI – DURC – Acquisizione d’ufficio – Rilascio del DURC a fronte di crediti da compensare nei confronti della P.A. – Oneri della parte interessata. CONSIGLIO DI STATO – 23 novembre 2016

    * APPALTI – Ricorso al sistema di scelta del contraente a mezzo di procedura negoziata senza pubblicazione del bando – Presupposti fissati dalla legge per la sua ammissibilità – Art. 63 d.lgs. n. 50/2016 – Interpretazione estensiva – Preclusione. TAR CAMPANIA, Napoli – 16 novembre 2016

    BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Vincolo paesaggistico – Giudizio di compatibilità di un intervento – Motivazione – Adeguatezza – Parametri. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 6^ – 23 novembre 2016, n. 4925

    DIRITTO DEGLI ALIMENTI – Produzione distribuzione e vendita di polpette con la salmonella – Responsabilità del legale rappresentante di una società gestrice di supermercati – Individuazione – Disciplina degli alimenti – Responsabilità del rispetto dei requisiti igienico-sanitari dei prodotti – Procedure di controllo – Fattispecie.CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 28/09/2016 Sentenza n.40324

    DIRITTO DEGLI ALIMENTI – TUTELA DEI CONSUMATORI – Informazione e tutela dei consumatori – Indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari – Misure transitorie – Prodotti recanti un marchio o una denominazione commerciale esistente anteriormente al 1° gennaio 2005 – Preparati a base di “fiori di Bach” – Marchio dell’Unione europea RESCUE – Prodotti commercializzati come medicinali anteriormente al 1° gennaio 2005 e come prodotti alimentari dopo tale data – Rinvio pregiudiziale – Art. 28, par. 2 Reg. (CE) n.1924/2006. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.3^ 23/11/2016 sentenza C-177/15

    DIRITTO DELL’ENERGIA – DIRITTO URBANISTICO – Localizzazione e realizzazione di impianti e centrali per lo svolgimento delle attività energetiche – Materia della produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia – Materia del governo del territorio – Competenza legislativa concorrente – Art. 1, l.r. Abruzzo n. 13/2015 – Centrali di compressione di di spinta dei gas funzionali ai metanodotti – Localizzazioni nelle zone industriali a basso rischio sismico – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 25 novembre 2016, n. 249

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Sottotetto trasformazione a locali ad uso residenziale – Mutamento di destinazione d’uso rilevante – Nuovo art. 23 ter D.P.R. n. 380/2001 – Esecuzione di lavori – Opere in totale difformità dal permesso di costruire – Realizzazione di sole opere interne – Artt. 3, 23 ter, 31, 44, 45 dpr n. 380/2001 – Reati edilizi – Difformità tra titolo abilitativo, normativa urbanistica ed edilizia e intervento realizzato – Verifiche e poteri del giudice penale – Giurisprudenza – Costruzione in totale difformità del permesso di costruire – Criteri per la valutazione del reato di esecuzione dei lavori in totale difformità – Verifiche in corso d’opera – Accertamento di fatto – Intervento abusivo edilizio – Parametri e criteri per la rilevabilità – Consistenza, destinazione dell’immobile, incidenza sul carico urbanistico, impossibilità di sanatoria, contrasto con gli strumenti urbanistici, costruzioni in zone sismiche, ecc. – Giurisprudenza urbanistica – Abusi edilizi e particolare tenuità dell’offesa – Reato permanente e contravvenzioni relative agli abusi edilizi – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Regola dell’oltre ogni ragionevole dubbio e ricorso in cassazione – Art. 533 c.p.p. – Causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto – Criteri e presupposti per la configurabilità – Motivazione da parte del Giudice di merito – Necessità. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/11/2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 15, c. 4 d.P.R. n. 380/2001 – Entrata in vigore di nuove previsioni urbanistiche – Decadenza del titolo – Ratio. TAR CAMPANIA, Salerno – 14 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Trasferimento di cubatura – Art. 2643, n. 2 bis c.c. – Rinvio ai limiti di cui alle normative statali o regionali o agli strumenti di pianificazione – Zona omogenea – Indice territoriale – Diniego per mancato rispetto dell’indice edificatorio fondiario del lotto beneficiario – Illegittimità – Rilascio del titolo abilitativo – Comune – Verifica del rispetto dei rapporti privatistici – Limiti. CONSIGLIO DI STATO – 21 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi edilizi su strutture ricettive all’aperto (villaggi turistici, campeggi, attività agrituristiche, parchi vacanza…) – Permanenza temporanea – Nuova formulazione dell’art. 3 comma1, lett. e5) del d.P.R.380\01 – Codice del turismo – Sosta e soggiorno di turisti – Art. 13 d.lgs. 23/05/2011 n.79 – Intervento edilizio abusivo – Rilevanza, elementi, consistenza e parametri di valutazione – Giurisprudenza – Artt. 3, 10, 44 lett. b) dpr 380/2001 – Le definizioni contenute nell’art. 3, d.P.R. n. 80/2001 prevalgono su quelle contenute negli strumenti urbanistici generali e dei regolamenti edilizi – Natura precaria di un manufatto – Connotato della precarietà – Verifiche – Uso realmente precario e temporaneo per fini specifici, contingenti e limitati nel tempo, con conseguente possibilità di successiva e sollecita eliminazione – Disciplina urbanistica e interesse protetto – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Controllo della P.A. sugli interventi di modifica del territorio – Reato di costruzione abusiva – Natura di reato formale e di pericolo presunto – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Abusi edilizi e reato permanente – Particolare tenuità dell’offesa – Beneficio ex art. 131-bis cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/11/2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Manufatto abusivo in materiale coibentato, con copertura di pannelli coibentati – Incidenza di un intervento edilizio – Aggravio del carico urbanistico – Misura cautelare reale – Sequestro – Pericolo degli effetti pregiudizievoli del reato – Requisito della concretezza – Adeguata motivazione – Necessità – Reato di cui all’art. 44 d. P.R. n. 380/2001 – GIURISPRUDENZA – Fattispecie – Sequestro opere abusive – Valutazione del pericolo derivante dalla libera disponibilità del bene – Nozione di “carico urbanistico” – Valutazione degli elementi primari e secondari o di servizio – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sequestro preventivo – Presupposti – Giudice del riesame – Valutazione del fumus commissi delicti – Ordinanze emesse in materia di sequestro preventivo – Ricorso per cassazione per violazione di legge – Nozione di violazione di legge – Artt. 321 e 325 cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/11/2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Trasferimento di opere abusivamente realizzate in zona sismica – Buona fede dell’acquirente – Presunzione legale di conoscenza delle prescrizioni del piano regolatore generale.TAR CAMPANIA, Napoli – 14 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione abusiva materiale e cartolare – Differenza – Art. 30 d.P.R. n. 380/2001 – Frazionamento cartolare – Scopo edificatorio – Indizi – Sufficienza – Lottizzazione abusiva cartolare – Casi di esclusione – Modifiche incidenti sulla destinazione d’uso dei manufatti realizzati – Lottizzazione abusiva – Possibile configurabilità – Preesistenza di titoli edilizi – Irrilevanza – Stato soggettivo di buona o male fede dei lottizzanti – Irrilevanza – Illecito permanente – Amministrazione – Riscossione di tributi per gli immobili – Sanatoria della condotta abusiva – Esclusione. TAR CAMPANIA, Napoli – 14 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione – Impugnazione – Direttore dei lavori – Legittimazione – Nozione di volume tecnico – Parametri – Regime dei titoli edilizi – Elusione attraverso la suddivisione dell’attività edificatoria nelle singole opere che concorrono a realizzarla – Divieto – Considerazione unitaria dell’opera – Procedimento repressivo degli abusi – Ingiunzione di demolizione – Valutazione circa la possibilità di sostituire la demolizione con una sanzione pecuniaria – Art. 33, c. 2 d.P.R. n. 380/2001 – Giudizio sintetico-valutativo di natura discrezionale. TAR CAMPANIA, Napoli – 14 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire – Natura recettizia – Esclusione. TAR CAMPANIA, Napoli – 21 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Istanza per l’annullamento dell’acquisizione di un immobile abusivo al patrimonio comunale ex art. 39, c. 19 l. n. 724/1994 – Controversia – Giurisdizione esclusiva del G.A.– Annullamento dell’acquisizione – Istituto di carattere eccezionale – Esercizio del diritto da parte di soggetto diverso del proprietario – Preclusione. TAR CAMPANIA, Napoli – 22 novembre 2016

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Attività commerciale – Perdurante regolarità sotto il profilo urbanistico-edilizio – Adozione di provvedimenti repressivi accertanti l’abusività delle opere realizzate – Inibizione dell’attività commerciale – Legittimità. TAR CAMPANIA, Napoli, Sez. 3^ – 22 novembre 2016, n. 5424

    * INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Impianti termici – Incombustibilità dei materiali con cui devono essere realizzati i camini – Allegato IX alla Parte Quinta, Parte II d.lgs. n. 152/2016 – Inapplicabilità sino alla nuova formulazione di cui all’art. 4, c. 1,lett. a), b) e c) L. n. 161/2014. CONSIGLIO DI STATO – 24 novembre 2016

    INQUINAMENTO ATMOSFERICO – AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Tutela dell’ambiente – Convenzione di Aarhus – Immissione in commercio di prodotti fitosanitari e biocidi – Accesso del pubblico all’informazione – Nozione di “informazioni sulle emissioni nell’ambiente” – Riservatezza – Tutela degli interessi industriali e commerciali Rinvio pregiudiziale – Limiti – Art.4 par.2 Direttiva 2003/4/CE – Direttiva 91/414/CEE – Direttiva 98/8/CE – Regolamento (CE) n. 1107/2009 – Nozione di «emissioni nell’ambiente» – Prodotti fitosanitari o biocidi – Disposizione per il rilascio di prodotti o sostanze nell’ambiente – Controlli – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Pesticidi – Richiesta di accesso a informazioni sulle emissioni nell’ambiente – Poteri del giudice.CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 23/11/2016 sentenza C-442/14

    INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ASSOCIAZIONI E COMITATI – Accesso ai documenti delle istituzioni – Regolamento (CE) n. 1049/2001 – Ambiente – Convenzione di Aarhus – Art. 6, par. 1 Regolamento (CE) n. 1367/2006 – Rischio di pregiudizio per gli interessi commerciali di una persona fisica o giuridica – Nozione di “informazioni riguardanti emissioni nell’ambiente” – Documenti relativi alla procedura di autorizzazione di una sostanza attiva contenuta in prodotti fitosanitari – Sostanza attiva glifosato – Impugnazione – Nozione di «emissioni nell’ambiente» – Divulgazione delle informazioni ambientali – Emissioni del prodotto fitosanitario o della sostanza attiva glifosato – Valutazioni dei rischi (nella specie pesticidi). CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 23/11/2016 sentenza C-673/13 P

    * PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso – Articolo 22, c. 5 l. n. 241/1990 – Acquisizione di documenti amministrativi da parte di soggetti pubblici – Principio di “leale collaborazione” – Interpretazione.TAR CAMPANIA, Napoli – 11 novembre 2016

    PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – L. n. 124/2015 – Deleghe al governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche (cd. riforma Madia) – Omessa previsione della preventiva intesa in sede di Conferenza Stato-Regioni – Art. 11, c. 1, lettere a), b), numero 2), c), numeri 1) e 2), e), f), g), h), i), l), m), n), o), p) e q), e comma 2 – Art. 17, comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), l), m), o), q), r), s) e t) – Art. 18, lettere a), b), c), e), i), l) e m), numeri da 1) a 7) – Art. 19, lettere b), c), d), g), h), l), m), n), o), p), s), t) e u) – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 25 novembre 2016, n. 251

    * RIFIUTI – Attività di stoccaggio e trattamento rifiuti autorizzata ex art. 208 d.lgs. n. 152/2006 – Sospensione con ordinanza sindacale contingibile e urgente – Illegittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 9 novembre 2016

    RIFIUTI – Trasporti episodici, occasionali di rifiuti non pericolosi dell’impresa che li produce – Trasporto non autorizzato di rifiuti propri non pericolosi – Configurabilità del reato di cui all’art. 256, c.1, lett. a) d. lgs. n.152/2006 – Natura istantanea del reato – Obbligo di iscrizione nell’albo nazionale gestori ambientali. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/11/2016 Sentenza n.48574

    * VIA, VAS E AIA – VIA – Procedimento sospeso in forza di un atto rivelatosi illegittimo – Amministrazione – Richiesta di dare avvio a nuovo procedimento – Violazione dei principi di economicità e di conservazione degli atti giuridici già adottati. CONSIGLIO DI STATO – 23 novembre 2016

    * VIA, VAS E AIA – VAS – Impugnazione di atti di pianificazione – Censure in ordine all’illegittimità della VAS – Condizioni di ammissibilità – Art. 5, c. 1, lett. p) e q) – Autorità competente e autorità procedente – Grado di autonomia – Fattispecie. TAR LOMBARDIA, Milano – 15 novembre 2016  

    Dottrina
    I CONTENUTI DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE IN ATTESA DEL REFERENDUM CARLO RAPICAVOLI
    Riviste Ipsoa

    Urbanistica e appalti

    10/2016

    Aggregazioni di contratti e centrali di committenza

    Gli affidamenti ad imprese collegate

    Il ricorso incidentale torna alla Corte di Giustizia

    Il Foro ItalianoAnno CXLI – n. 10 – ottobre 2016
    Si segnala all’attenzione dei lettori:
    Corte giust. 28 luglio 2016, causa C-147/15: disciplina applicabile alle operazioni di riempimento di una cava mediante rifiuti diversi dai rifiuti di estrazioneCass. , Sez. un., 28 aprile- 6 luglio 2016, n. 27620, Dasgupta: limiti a condanna nel giudizio di appello avverso sentenza assolutoriaCass 6 settembre 2016, n. 17637, 25 agosto 2016, n, 17335 e 23 agosto 2016, n. 17259: licenziamento disciplinare di pubblico dipendente per falsa attestazione di presenza in servizio o per assenza ingiustificata
    QuotidianoLegale

    SPECIALE REFERENDUM

    In attesa del referendum: i contenuti della riforma costituzionale. Il superamento del bicameralismo paritario.Carlo Rapicavoli
    In attesa del referendum: i contenuti della riforma costituzionale. Carlo Rapicavoli
    In attesa del referendum: i contenuti della riforma costituzionale. Il nuovo Senato. Carlo Rapicavoli

    In attesa del referendum: i contenuti della riforma costituzionale. Le Regioni e le Autonomi Locali. Carlo Rapicavoli

    REFERENDUM COSTITUZIONALE – Onida: quesito confuso e disomogeneo, stop al voto per spacchettare il quesito.

    REFERENDUM COSTITUZIONALE. TAR Lazio:  quesito referendario; ricorso inammissibile per difetto di giurisdizione.

    Referendum costituzionale: i contenuti della riforma in attesa del voto. CARLO RAPICAVOLI
    REFERENDUM COSTITUZIONALE: appello degli avvocati contro la riforma costituzionale a sostegno del No.

    REFERENDUM COSTITUZIONALE: BREVE RIFLESSIONE IN DIFESA DELLA DEMOCRAZIA E DEI DIRITTI.  Gianni Girotto e Enrico Schenato
    Compensi amministratori indeducibili senza specifica delibera assembleare. Fulvio Graziotto

    *****

    DIRITTO URBANISTICO: Intervento edilizio di ristrutturazione e requisiti per la qualificazione della ristrutturazione.

    Regola della prevenzione se i regolamenti locali non stabiliscono distanza fissa minima dal confine. Fulvio Graziotto

    LA CORTE COSTITUZIONALE BOCCIA LA RIFORMA MADIA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.

    APPALTI: Pubblicate le Linee guida per la scelta dei commissari di gara ed Albo delle commissioni giudicatrici.

    GLIFOSATO: CORTE GIUSTIZIA UE ACCOGLIE RICHIESTA DI GREENPEACE E PAN EUROPE, «TRASPARENZA È VITALE PER DIFESA SALUTE E AMBIENTE»

    Newsletter del 15 novembre 2016 n.31 – ANNO XVI n. 31/2016
    Normativa
    APPALTI Delibera 26 ottobre 2016 Autorità Nazionale Anticorruzione Linee guida n. 3, di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti «Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni». (Delibera n. 1096). (GU n.273 del 22-11-2016)

    APPALTI Delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016 Autorità Nazionale Anticorruzione Linee Guida n. 4, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici”

    APPALTI Delibera n. 1190 del 16 novembre 2016 Autorità Nazionale Anticorruzione Linee guida n. 5, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici”

    DIRITTO URBANISTICO Intesa 20 ottobre 2016: Presidenza del Consiglio dei Ministri Conferenza Unificata Intesa, ai sensi dell’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra il Governo, le Regioni e i Comuni concernente l’adozione del regolamento edilizio-tipo di cui all’articolo 4, comma 1-sexies del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380. (Rep. Atti n. 125/CU). (GU n.268 del 16-11-2016)

    Giurisprudenza

    * ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Attività commerciale sprovvista della prescritta autorizzazione allo scarico dei reflui – Vendita e riparazione gomme – Nozione di acque reflue industriali – Criteri per determinare le acque – Giurisprudenza – Artt. 74, 124, 133 e 137, comma 1 del D.Lgs. n. 152/06. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/11/2016

    * APPALTI – Gara con clausola di adesione – Art. 3, c.1-i d.lgs. n. 50/2016 – Nozione – Limitazioni – Art. 59, c. 4, d.lgs. n. 50/2016 – Rinegoziazione a vantaggio della parte pubblica. TAR LOMBARDIA, Brescia – 7 novembre 2016

    * APPALTI – Art. 120, c. 2 bis c.p.a. introdotto dall’art. 204 del d.lgs. n. 50/2016 – Onere di immediata impugnazione del provvedimento di ammissione – Dies a quo dell’impugnazione – Decorrenza – Pubblicazione sul profilo del committente della stazione appaltante – Piena conoscenza dell’atto di ammissione. TAR PUGLIA, Bari – 8 novembre 2016

    * CAVE E MINIERE – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Inosservanza delle prescrizioni emanate con il provvedimento di autorizzazione alla coltivazione – Sanzione prevista dalla l.r. Piemonte n. 69/1978 – Rapporto di specialità rispetto all’art. 167 d.lgs. n. 42/2004. TAR PIEMONTE – 9 novembre 2016

    * CAVE E MINIERE – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Esercizio dell’attività di cava – Competenza dell’amministrazione per i beni e le attività culturali – Esclusione – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Adozione di strumenti urbanistici – Affidamento qualificato – Convenzioni già sottoscritte con il comune – Fattispecie: previsioni urbanistiche non più compatibili con un progetto di coltivazione di cava (con connessa demolizione di vecchio silos) già autorizzato. TAR TOSCANA – 11 novembre 2016

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Opere connesse – Nozione – Autorizzazione nell’ambito del procedimento unico di cui all’art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Autorizzazione unica – Conferenza di servizi – Provvedimento finale – Valutazione discrezionale della Regione – Parere espresso dal Comune – Valore vincolante – Esclusione. TAR CAMPANIA, Salerno – 16 novembre 2016

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – RUMORE – VIA – Valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente – Presupposti per l’installazione degli impianti eolici, fissati con decreto regolamentare – Nozione di “piani e programmi” – SICUREZZA SUL LAVORO – Disposizioni riguardanti in particolare misure di sicurezza, di controllo, di ripristino e di salvaguardia, nonché norme relative al livello acustico, definite in considerazione della destinazione delle zone – Rinvio pregiudiziale – Artt. 2, lett. a), e 3, par. 2, lett.a) Direttiva 2001/42/CE – Convenzione di Aarhus. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 27/10/2016

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – Autorizzazione unica all’esercizio di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili – Amministrazione preposta alla tutela del paesaggio – Assenso espresso all’interno della conferenza di servizi – Contestuale avvio di un procedimento di dichiarazione di notevole interesse culturale atto ad impedire l’attività autorizzata – Illegittimità. CONSIGLIO DI STATO – 11 novembre 2016

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – VIA, VAS E AIA – D.M. 30/03/2015 – Progetti di competenza delle regioni e province autonome – Sottoposizione degli impianti a VIA – Potenza termica – 25 MW – Fattispecie – Direttiva n. 92/2011/UE – Impianti elencati nell’allegato 2 – Partecipazione diffusa del pubblico – Convenzione di Aarhus – Progetti soggetti a valutazione Attività elencate nell’allegato 1. TRGA TRENTINO ALTO ADIGE, Trento – 4 novembre 2016

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – Realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili – Procedimento autorizzatorio subordinato o condizionato da misure compensative – Illegittimità – Art. 12, c. 6 d.lgs. n. 387/2003 – Natura di norma imperativa – Previsioni negoziali volte a sancire benefici pecuniari in favore dell’amministrazione, quale corrispettivo derivante dalla localizzazione di un impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili – Nullità – Art. 1418, c. 1, c.c. TAR PUGLIA, Lecce – 15 novembre 2016

    DIRITTO PROCESSUALE PENALE – AVVOCATI – Giudizio penale di cassazione – Modalità di presentazione dell’impugnazione in sede di legittimità – P.E.C. presentazione non ancora consentita nel giudizio penale di cassazione – Procedimento in camera di consiglio – Deposito delle memorie difensive – Irricevibilità per tardività della memoria anche se pervenuta a mezzo posta elettronica certificata – Art. 611, cod. proc. pen. – Erronea attribuzione del “nomen juris” – Effetti – Art. 568, c.5, cod. proc. pen. – Ricorso per cassazione fondato su motivi non specifici o generici ed indeterminati – Inammissibile. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/11/2016 Sentenza n.48584

    DIRITTO URBANISTICOEDILIZIA Reati urbanistici edilizi – Opere abusive – Revoca o la sospensione dell’ordine di demolizione – Istanza di condono o sanatoria – Passaggio in giudicato della sentenza di condanna – Effetti – Determinazione del momento consumativo – Onere probatorio – Potere-dovere del giudice di accertare la data effettiva del completamento dell’edificio abusivamente costruito – Termine utile per chiedere il condono edilizio – Art. 31 D.P.R. n. 380/2001 – Violazioni edilizie – Ordine di demolizione del manufatto abusivo – Natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio – Prescrizione stabilita dall’art. 173 cod. pen. – Esclusione – Demolizione e confisca – Differenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 10/11/2016 Sentenza n.47285

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lotto intercluso – Valenza giuridica – Pianificazione attuativa – Amministrazione – Obbligo di modificare la destinazione urbanistica – Insussistenza – Esistenza di affidamenti qualificati – Esclusione. TAR TOSCANA – 11 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ristrutturazione edilizia – Art. 30 d.l. n. 69/2013 – Cancellazione del riferimento all’identità di sagoma – Modesta traslazione rispetto al sedime originariamente occupato – E’ consentita. TAR PIEMONTE – 15 novembre 2016

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Intervento edilizio di ristrutturazione – Requisiti per la qualificazione della ristrutturazione – Titoli urbanistici necessari – Individuazione – Fattispecie: demolizione e ricostruzione di due pajare – Artt.3, 20, 44, d.P.R. 380/2001 – Intervento di ripristino o di ricostruzione di un edificio o di parte di esso crollato o demolito – Caratteristiche essenziali dell’edificio – Elementi certi e verificabili – Titoli abilitativi – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sentenza di non luogo a procedere pronunciata dal GUP – Presupposti e limiti – Art. 425, comma 3, cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 25/10/2016 Sentenza n.44921

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi eseguiti in base a permesso di costruire successivamente annullato – Sanzione pecuniaria ex art. 38 d.P.R. n. 380/2001 – Carattere ripristinatorio – Natura reale – Trasferimenti di proprietà – Effetti. TAR PUGLIA, Bari – 16 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi edilizi abusivi – Responsabilità di chi non è proprietario dell’area – Elementi indiziari – Piena disponibilità di fatto del suolo – Interesse specifico ad effettuare la costruzione – Presenza “in loco” – Richiesta di provvedimenti abilitativi in sanatoria – Proprietario non committente – Contributo causale rilevante e consapevole – Artt. 29, 44, lett. e), d.P.R. n. 380/2001 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Opere abusive in zona vincolata – Art.181, d. lgs. n. 42/2004 – Giurisprudenza – Reati edilizi – Estinzione per prescrizione – Inizio della decorrenza del relativo termine – Principio “in dubio pro reo” – Onere di allegare elementi probatori. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/11/2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 6 d.P.R. n. 380/2001 – Edilizia libera – Contestazione preventiva in ordine all’ammissibilità di interventi comunicati con CILA – Interesse del titolare del diritto sul bene – Azione di accertamento – Assoggettamento alle prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali – Limiti. TAR TOSCANA – 10 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 62, l.r. Valle d’Aosta n. 11/1998 – Opere realizzate dai Comuni – Rispetto della normativa urbanistica ed edilizia – Attestato dalla relazione di un tecnico abilitato – Fattispecie – Opere pubbliche comunali – Progetti redatti da altre amministrazioni – Equiparazione – Presupposti – Art. 7 d.P.R. n. 380/2001 – Delibera comunale di approvazione del progetto – Atto di validazione del progetto esecutivo. TAR VALLE D’AOSTA – 16 novembre 2016

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Apertura di pareti finestrate – Permesso di costruire – Necessità – Intervento edilizio comportante una modifica dei prospetti – Ristrutturazione edilizia “minore” – Esclusione – Artt. 3, 10, 34, 44, lett. e), d.P.R. n. 380/2001 – Artt. 167, 181, c.1¬bis, D. Lgs. n. 42/2004 – Opere interne e reati edilizi – Realizzazione di un soppalco senza modifiche volumetriche – Incremento della superficie utile calpestabile – Aumento di unità immobiliari o modifiche dei volumi – Necessità di permesso di costruire – Presupposti – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Reato paesaggistico – Natura di reato di pericolo astratto – Effettivo pregiudizio per l’ambiente – Esclusione – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – RISARCIMENTO DEI DANNI – Proprietario confinante – Legittimazione a costituirsi parte civile – Condanna generica al risarcimento dei danni in favore della Parte Civile – Accertamento della potenziale capacità lesiva del fatto dannoso – Nesso di causalità – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Valutazione globale di quelle deduzioni e risultanze – Compiti giudice di merito – Particolare tenuità del fatto – Causa di esclusione della punibilità – Presupposti e limiti per la sua applicazione – Art. 131 bis cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/10/2016 Sentenza n.44319

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Edificazione – Proposizione del ricorso – Termine – Dies a quo – Decorrenza – Contestazione dell’an o del quomodo dell’edificazione – Obbligo di esposizione del cartello dei lavori – Finalità – Prova presuntiva della conoscenza del provvedimento da parte del ricorrente – Permesso di costruire – Richiesta di accesso – Idoneità ex se a far differire i termini di proposizione del ricorso – Esclusione – “Piena conoscenza” del provvedimento impugnabile – Nozione. CONSIGLIO DI STATO – 15 novembre 2016

    * DIRITTO URBANISTICO – Ordine dì demolizione delle opere abusive – Istanza di condono o sanatoria – Passaggio in giudicato della sentenza di condanna – Revoca o sospensione – Accertamento da parte del giudice dell’esecuzione – Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 – Reati concernenti le violazioni edilizie – Ordine di demolizione – Natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio – Prescrizione stabilita dall’art. 173 cod. pen. – Inapplicabilità – Differenza tra demolizione e confisca. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 10/11/2016

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Oneri concessori – Controversie in materia di determinazione e pagamento – Diritti soggettivi – Giurisdizione esclusiva del TAR – Termine di prescrizione ordinaria – Disposizioni tariffarie sopravvenute rispetto all’originaria quantificazione – Nuova liquidazione e richiesta di somme a conguaglio – Illegittimità. TAR SICILIA, Palermo – 10 novembre 2016

    FAUNA E FLORA – Conservazione degli habitat naturali – Tartaruga marina Caretta caretta – Tutela della natura – Fauna e flora selvatiche – Tutela delle tartarughe di mare nella baia di Kyparissia – Sito di importanza comunitaria “Dune di Kyparissia” – Direttiva 92/43/CEE – Articolo 6, paragrafi 2 e 3, e articolo 12, paragrafo 1, lettere b) e d) – Tutela delle specie e rilascio di concessioni per case – Inadempimento di uno Stato – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Misure concrete necessarie. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.4^ 10/11/2016 sentenza C-504/14

    FAUNA E FLORA – Ambiente – Conservazione degli habitat naturali – CONVENZIONE DI AARHUS – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Partecipazione del pubblico ai processi decisionali e accesso alla giustizia in materia ambientale – Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Diritto ad una tutela giurisdizionale effettiva – Progetto di costruzione di una recinzione – Sito protetto di Strážovské vrchy – Procedimento amministrativo di autorizzazione – Organizzazione per la tutela dell’ambiente – Domanda diretta a ottenere la qualità di parte nel procedimento – Rigetto – Ricorso giurisdizionale – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 92/43/CEE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.Un. 08/11/2016 sentenza C-243/15

    * INFORMAZIONE AMBIENTALE – Richiesta di accesso avente ad oggetto documenti afferenti l’ambiente – Istanza presentata ai sensi della sola L. n. 241/1990 – Diniego – Impugnazione – Pronuncia sulla fondatezza della richiesta di accesso ai sensi del d.lgs. n. 195/2005 – Preclusione. TAR PIEMONTE – 4 novembre 2016

    * INFORMAZIONE AMBIENTALE – RIFIUTI – Formulari di identificazione dei rifiuti – Art. 193 d.lgs. n. 152/2006 – Nozione di informazione ambientale – Rientrano. TAR SICILIA, Catania – 14 novembre 2016

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – RUMORE – Emissioni sonore moleste – Reato di disturbo al riposo e alla quiete delle persone – Configurabilità dell’articolo 659 cod. pen.- Fattispecie: disturbo ai vicini con urla e radio ad alto volume – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Speciale causa di non punibilità ex art. 131 bis cod.pen. – Presupposti e limiti per l’applicazione – Particolare tenuità dell’offesa – Non abitualità del comportamento.CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/10/2016

    INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Metodo di assegnazione gratuita delle quote – Modalità di calcolo del fattore di correzione transettoriale uniforme – Validità – Applicazione del fattore di correzione transettoriale uniforme agli impianti dei settori esposti a rischio elevato di rilocalizzazione delle emissioni di carbonio – Determinazione del parametro di riferimento di prodotto per la ghisa liquida – Decisione 2011/278/UE – Articolo 10, paragrafo 9 – Allegato I – Validità – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2003/87/CE – Decisione 2013/448/UE – GIURISPRUDENZA UE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 26/10/2016 sentenza C-506/14

    * INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – Ambiente – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Obbligo di informazione per il gestore dell’impianto – Armonizzazione delle procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni – Direttiva 2003/87/CE – Decisione 2011/278/UE – Modifica dell’assegnazione – Portata – Rinvio pregiudiziale. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 8/09/2016
    INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni – Sistema per lo scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra nell’Unione europea – Metodo di assegnazione delle quote a titolo gratuito – Calcolo del fattore di correzione uniforme transettoriale – Validità – Determinazione del parametro di riferimento di prodotto per la ghisa liquida – Assegnazione delle quote a titolo gratuito per il consumo e per l’esportazione di calore – Calore misurabile esportato verso utenze private – Divieto di doppi conteggi delle emissioni e di doppie assegnazioni delle quote – Rinvio pregiudiziale – Art. 10 bis Direttiva 2003/87/CE – Art. 4 All. II Decisione 2013/448/UE – Decisione 2011/278/UE – ENERGIA – Quote di emissioni di gas a effetto serra gratuite aggiuntive per le emissioni legate alla produzione di calore misurabile mediante la combustione dei gas di scarico generati da un impianto. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 08/09/2016 sentenza C-180/15

    * INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Molestie olfattive (provenienti da una pizzeria) – Sussistenza del superamento del limite delle normale tollerabilità – Criteri di legittimità delle emissioni ai sensi della seconda parte dell’art. 674 cod. pen. – Risarcimento del danno alla parte civile – Fattispecie. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 26/10/2016

    INQUINAMENTO DEL SUOLO – Procedimento di bonifica – Attività istruttoria – Partecipazione del soggetto interessato. TAR PIEMONTE, Sez. 1^ – 4 novembre 2016, n. 1382

    * INQUINAMENTO DEL SUOLO – Proprietario incolpevole – Obbligo di bonifica scaturente da una fonte contrattuale (convenzione) – Cessione dei terreni con garanzia di inesistenza di pesi e vicoli – Rimborso dei costi di bonifica sostenuti dall’ente pubblico – Limite del valore di mercato delle aree di cui all’art. 253, c. 4 d.lgs. n. 152/2006 – Inapplicabilità. TAR TOSCANA – 11 novembre 2016

    RIFIUTI – Gestione – Art. 35 d.l. n. 133/2014 – Questioni di legittimità costituzionale – Infondatezza. CORTE COSTITUZIONALE – 22 novembre 2016, n. 244

    RIFIUTI – Imballaggi e rifiuti di imballaggio – Nozione – Rotoli, tubi e cilindri sui quali sono avvolti prodotti flessibili “Mandrini” – Direttiva 2013/2/UE – Validità – Modifica da parte della Commissione europea dell’elenco degli esempi illustrativi di imballaggio di cui all’allegato I alla direttiva 94/62/CE – Travisamento della nozione di “imballaggio” – Violazione delle competenze di esecuzione – Rinvio pregiudiziale. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.3^ 10/11/2016 sentenza C-313/15 e C-530/15

    * RIFIUTI – Attività di gestione dei rifiuti in zona vincolata paesaggisticamente – Art. 208 d.lgs. n. 152/2006 – Attività svolta in impianti già esistenti – Assoggettamento all’autorizzazione paesaggistica. TAR TOSCANA – 8 novembre 2016

    * RIFIUTI – Art. 318 ter, d.lgs. n. 152/2006, introdotto dalla l. 68/2015 – Estinzione delle contravvenzioni in materia ambientale – Prescrizioni impartite con ordinanza del Sindaco – Estraneità – Art. 192 d.lgs. n. 152/2006 – Ordinanza sindacale – Obbligo di presentare un piano di investigazione sull’integrità del suolo e un piano di ripristino – Illegittimità. TAR TOSCANA – 8 novembre 2016

    * VIA, VAS E AIA – Realizzazione di un sottopasso carrabile in sostituzione di un passaggio a livello – Riconducibilità ai progetti di linee ferroviarie (all. B2 della L.r. Marche n. 3/2012) – Esclusione – Approvazione di un progetto definitivo – Sottoposizione alla verifica di assoggettabilità a VIA successivamente al progetto definitivo, ma anteriormente al progetto esecutivo – Possibilità – VAS – Localizzazione di singole opere – Non è necessaria. TAR MARCHE – 3 novembre 2016

    VIA, VAS E AIA – VIA di taluni progetti pubblici e privati – Ambito di applicazione – Nozione di “atto legislativo nazionale specifico” – Assenza di valutazione dell’impatto ambientale – Autorizzazione definitiva – Regolarizzazione legislativa a posteriori dell’assenza di valutazione dell’impatto ambientale – Principio di cooperazione – Articolo 4 TUE – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 85/337/CEE – Direttiva 2011/92/UE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 17/11/2016 sentenza C-348/15

    * VIA, VAS E AIA – VIA – Riferimento alla capacità massima di esercizio dell’impianto, superiore alla capacità riconosciuta dagli atti programmatori – Violazione di legge – Esclusione – ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – Atti di pianificazione urbanistica – Danno per l’ambiente – Legittimazione all’impugnazione – DIRITTO DELL’ENERGIA – L.r. Toscana n. 39/2005 – Progetti degli impianti – Contrasto con le prescrizioni urbanistiche – Variante – Accordo di pianificazione – Art. 12, c. 4 d.lgs. n. 387/2003 – Requisito della disponibilità dell’area – Atto negoziale condizionato all’ottenimento dell’autorizzazione – Idoneità – L.r. Toscana n. 39/2005 – Rilascio o modifiche di un’autorizzazione a fini energetici – Previsione di misure di compensazione e riequilibrio ambientale – Misure compensative di cui all’art. 12, c. 6 d.lgs. n. 387/2003 – Diversità. TAR TOSCANA – 8 novembre 2016

    * VIA, VAS E AIA – AIA – Revoca – Sottrazione dell’impianto ai controlli – Mancata previsione di misure volte a scongiurare i rischi per l’ambiente derivanti dalla chiusura dell’attività – Illogicità. TAR VENETO – 8 novembre 2016

    Seguici su:    

    GRATIS DropBox: Porta sempre con te i documenti, le foto i files e utilizzali ogni volta che ne avrai bisogno sia dal pc sia dal telefono. Registrati gratuitamente!

    Dropbox – installa il programma dalla News Letter di AmbienteDiritto sul tuo desktop e riceverai un bonus di 500 MB di spazio extra.

                                                                                                                                           Per abbonamenti alla rivista AmbienteDiritto.it

    NEWSLETTER
    di AmbienteDiritto.it (Testata Reg. presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19 luglio 2006 – ISSN 1974-9562). Direttore responsabile: Fulvio Conti Guglia. Direzione e redazione: AmbienteDiritto.it, Via Filangeri, 19 – 98078 Tortorici ME – Tel +39 0941421391 – Fax +39 1782724258 – Gsm +39 3383702058 – info@ambientediritto.it – Le novita’ sono consultabili su Internet all’indirizzo: http://www.AmbienteDiritto.itPubblicita’ su questa news letter o sul sito AmbienteDiritto.it:marketing@ambientediritto.it
    Se non vuoi piu’ ricevere questa newsletter, this linkPer aggiornare i tuoi dati e per cancellare la tua iscrizione visita this link

    Inoltra il messaggio a un amico this link

    Alcuni codici e testi in libera visione
    CODICE PENALE
    Testi in evidenza coord. e agg. 2016

    QR Code – Take this post Mobile!
    Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 1007

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1