AmbienteDiritto.it

Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562

Newsletter del 26 ottobre 2017 n.27 – ANNO XVII n. 27/2017

 Seguici su:     
Giurisprudenza
ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Trattamento delle acque reflue urbane – Trattamento secondario o trattamento equivalente – Inadempimento di uno Stato – Art.4, par. 1 e 3 Direttiva 91/271/CEE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 10^, 14/09/2017 Sentenza C-320/15 * ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Autorizzazione unica ambientale – Amministrazione comunale – Potere di attuazione e gestione – Richiesta di adeguamento ad un regolamento comunale che detta una disciplina dello scarico delle acque più rigorosa – Illegittimità. TAR PIEMONTE – 17 ottobre 2017

* ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 10 , c. 2, lett. c) l. n. 1150/1942 – Amministrazione regionale – Approvazione dello strumento urbanistico – Modifiche indispensabili alla tutela del paesaggio o di beni ambientali – Terreni limitrofi ad un pozzo di acque destinate al consumo umano. TAR SICILIA, Catania – 18 ottobre 2017

* APPALTI – Aggiudicazione di contratti di servizi e forniture di importo superiore a 40.000, 00 euro – Art. 36 d.lgs. n. 50/2016 – Procedura negoziata – Consultazione di almeno cinque operatori economici – Disciplina transitoria – Art. 216, c. 9 – Utilizzabilità degli elenchi di operatori presenti sul MePA. TAR PUGLIA, Bari – 5 ottobre 2017

* APPALTI – Delibera di aggiudicazione – Termine di impugnazione – Decorrenza – Comunicazione – Art. 76 d.lgs. n. 50/2016 – Pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale – Art. 73, c. 3 d.lgs. n. 50/2016 – Finalità – Impugnazione con riserva di motivi aggiunti. TAR PIEMONTE – 18 ottobre 2017

* APPALTI – Artt. 95 e 97 d.lgs. n. 50/2016 – Costo del lavoro – Ribassi sul costo del personale – Preclusione – Illegittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 2 ottobre 2017

* APPALTI – Piccole e medie imprese – Partecipazione alle gare – Istituti dell’avvalimento e del raggruppamento temporaneo – Ricorso – Non può costituire un obbligo – Centralizzazione delle procedure di gara – Aggregazione delle gare in maxilotti – Principio della massima partecipazione alle gare – Accesso delle micro, piccole e medie imprese. TAR SICILIA, Palermo – 11 ottobre 2017

* APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Giudizio concernente appalti pubblici – Ricorso incidentale escludente – Esame del ricorso principale – Vantaggio, anche mediato e strumentale – Offerta economicamente più vantaggiosa – Soluzioni migliorative e varianti – Differenza – Aliud pro alio – Esclusione. TAR UMBRIA – 6 ottobre 2017

* APPALTI – RIFIUTI – Requisito di iscrizione a determinate classi e categorie dell’Albo gestori ambientali – Natura – Capacità tecniche e professionali – Art. 83, lett. c) d.lgs. n. 50/2016. TAR SICILIA, Palermo – 28 settembre 2017

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO DELL’ENERGIA – Apposizione di pannelli fotovoltaici su edifici ubicati in zone sottoposte a vincolo paesaggistico – Autorizzazione paesaggistica – Diniego – Prova dell’assoluta incongruenza delle opere rispetto alle peculiarità del paesaggio. TAR CAMPANIA, Salerno – 5 ottobre 2017

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 21 nonies l. n. 241/1990, come introdotto dalla l. n. 15/2005 – Annullamento d’ufficio di un titolo edilizio in sanatoria – Distanza temporale considerevole – Motivazione – Interesse pubblico concreto e attuale – Limiti. CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 17 ottobre 2017, n. 8

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – DIRITTO DEMANIALE – Strade – Esistenza di un diritto di uso pubblico – Presupposto – Titolo idoneo (atto pubblico o privato) – Idoneità della strada a soddisfare esigenze di carattere pubblico. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 5^ – 16 ottobre 2017, n. 4791

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Piccoli fabbricati amovibili con finalità ludiche – Edilizia libera. TAR LIGURIA – 16 ottobre 2017

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abuso di ufficio e dolo intenzionale – Responsabile dell’U.T.C. – Fattispecie – Rilascio di concessione edilizia illegittima e successivo rilascio in sanatoria del permesso di costruire – Crollo del fabbricato – Tutela del pubblico interesse e pericolo oggettivo per la staticità degli immobili adiacenti – Ridimensionamento sostanziale dell’intervento edilizio – Art.323 cod. pen. – Artt. 12, 44, lett. b), d.P.R. n. 380/2001 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Dirigenti e responsabili uffici comunali – Abuso di ufficio – Irrilevanza della compresenza di una finalità pubblicistica. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/09/2017, Sentenza n.43160

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire – Conformità delle opere – Soggetti responsabili – Committente, costruttore, progettista e direttore dei lavori – Artt. 29, 32, 44, 64, 65, 71, 72 d.P.R. n. 380/2001 – Art. 181 d.lgs. n. 42/2004 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Interventi edilizi in una zona paesaggisticamente vincolata – Qualificazione giuridica – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Causa di esclusione della punibilità – Reato continuato – Comportamento abituale – Configurabilità – Art. 131-bis cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/09/2017, Sentenza n.43153

* FAUNA E FLORA – Ordinanza sindacale – Cani di indole aggressiva – Obbligo di museruola nei luoghi pubblici o aperti al pubblico – Illegittimità. TAR LIGURIA – 11 ottobre 2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Attività musicale – Immissioni sonore esuberanti rispetto ai limiti fissati dalla normativa di settore – Sequestro della sala da concerti – Contenimento dell’inquinamento acustico – Interventi di adeguamento tecnico – Art. 659 cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Provvedimenti cautelari reali – Ordinanze emesse in materia di sequestro preventivo – Ricorso per cassazione – Limiti e requisiti – Art. 325 cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/10/2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Divieto di stazionamento della clientela al di fuori del locale – Gestore del locale – Obbligo di imporre agli avventori il rispetto del divieto – Uso degli spazi esterni fatto dai clienti autonomamente – Controlli – Onere gravante sull’amministrazione locale – Rilevazioni dell’ARPA – Bagno del controinteressato – Non è vano destinato al riposo notturno. TAR LOMBARDIA, Brescia – 18 ottobre 2017

RIFIUTI – Deposito alla rinfusa o accumulo disordinato di rifiuti eterogenei – Deposito temporaneo – Deposito preliminare o stoccaggio – Deposito incontrollato o abbandono di rifiuti – Responsabilità – Titolare della impresa e delegato all’attività imprenditoriale per conto della impresa – Art. 256, dlgs n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/09/2017, Sentenza n.41524

RIFIUTI – Deposito incontrollato di rifiuti – Bonifica dell’area – Subordine al beneficio della sospensione condizionale della pena – Revoca – Violenta opposizione di un terzo – Verifica di eventuali fattori impeditivi dell’adempimento dell’obbligo – Necessità – Art. 257 d.L.vo n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sentenza di condanna – Beneficio della sospensione condizionale della pena – Obbligo volto alla eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato – Inadempimento – Revoca della sospensione condizionale – Impossibilità sopravvenuta – Verifica da parte del giudice della esecuzione – Obbligo – Artt. 163 e 165 cod. pen. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/10/2017, Sentenza n.46603

* VIA, VAS E AIA – Censure relative alla VAS – Legittimazione a ricorrere – Convenzione di Aarhus – Accesso alla giustizia ambientale – Orientamento comunitario – Carattere preventivo della valutazione ambientale – Valutazione postuma – Procedimento di valutazione ambientale – Discrezionalità amministrativa – Limiti al sindacato giurisdizionale. TAR PIEMONTE – 5 ottobre 2017

 Seguici su:     
Dottrina
Obbligo di motivazione attenuato ed “incolpevole affidamento”: un chiaro caso di precario equilibrismo giuridico? Sintetiche considerazioni a caldo sulle pronunce dell’A.P. n. 8 e n. 9 del 17.10.2017. GERARDO GUZZO
QuotidianoLegale

ACCERTAMENTO TRIBUTARIO DI MAGGIORI RICAVI: Criteri di calcolo.  Fulvio Graziotto

DICHIARAZIONE INFEDELE: Anche l’amministratore di fatto può concorrere nel reato. Fulvio Graziotto

GLIFOSATO: L’ITALIA VOTERÀ NO AL RINNOVO

Non sempre è sufficiente consegnare le chiavi per restituire l’immobile locato. Fulvio Graziotto

Newsletter del 18 ottobre 2017 n.26 – ANNO XVII n. 26/2017
Giurisprudenza

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Trattamento delle acque reflue urbane – Trattamento secondario o trattamento equivalente – Inadempimento di uno Stato – Art.4, par. 1 e 3 Direttiva 91/271/CEE. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 10^, 14/09/2017 Sentenza C-320/15

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Carni di pollame – Polli congelati – Restituzioni all’esportazione – Regolamento di esecuzione (UE) n. 689/2013 che fissa la restituzione a zero – Legittimità – Regolamento (CE) n. 1234/2007 – Articoli 162 e 164 – Oggetto e natura delle restituzioni – Criteri di fissazione del quantum – Competenza del direttore generale della direzione generale (DG) dell’agricoltura e dello sviluppo rurale alla sottoscrizione del regolamento controverso – Sviamento di potere – “Comitatologia” – Regolamento (UE) n. 182/2011 – Articolo 3, paragrafo 3 – Consultazione del comitato di gestione per l’organizzazione comune dei mercati agricoli – Presentazione del progetto di regolamento di esecuzione in occasione della riunione di tale comitato – Rispetto dei termini – Violazione di forme sostanziali – Annullamento con mantenimento degli effetti – Impugnazione. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 1^, 20/09/2017 Sentenza C-183/16 P

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – OGM
– Alimenti e mangimi geneticamente modificati – Misure di emergenza – Misura nazionale diretta a vietare la coltivazione del mais geneticamente modificato MON 810 – Mantenimento o rinnovo della misura – Art.34 Reg. n.1829/2003/CE – Artt. 53 e 54 Regolamento (CE) n. 178/2002 – Presupposti d’applicazione – Principio di precauzione – Rinvio pregiudiziale. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 3^, 13/09/2017 Sentenza C-111/16

* APPALTI – Artt. 95 e 97 d.lgs. n. 50/2016 – Costo del lavoro – Ribassi sul costo del personale – Preclusione – Illegittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 2 ottobre 2017

* APPALTI – Piccole e medie imprese – Partecipazione alle gare – Istituti dell’avvalimento e del raggruppamento temporaneo – Ricorso – Non può costituire un obbligo – Centralizzazione delle procedure di gara – Aggregazione delle gare in maxilotti – Principio della massima partecipazione alle gare – Accesso delle micro, piccole e medie imprese. TAR SICILIA, Palermo – 11 ottobre 2017

* APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Giudizio concernente appalti pubblici – Ricorso incidentale escludente – Esame del ricorso principale – Vantaggio, anche mediato e strumentale – Offerta economicamente più vantaggiosa – Soluzioni migliorative e varianti – Differenza – Aliud pro alio – Esclusione. TAR UMBRIA – 6 ottobre 2017

* APPALTI – RIFIUTI – Requisito di iscrizione a determinate classi e categorie dell’Albo gestori ambientali – Natura – Capacità tecniche e professionali – Art. 83, lett. c) d.lgs. n. 50/2016. TAR SICILIA, Palermo – 28 settembre 2017

* APPALTI – Servizi di natura intellettuale – Indicazione di oneri interni per la sicurezza pari a zero – Esclusione del concorrente – Illegittimità – Esonero introdotto dalla novella di cui al d.lgs. n. 56/2017 – Carattere ricognitivo. TAR TOSCANA – 2 ottobre 2017

* APPALTI – Valutazione dell’offerta – Punteggio numerico – Chiarezza e analiticità dei criteri predisposti dalla stazione appaltante – Iter logico seguito in concreto. CONSIGLIO DI STATO – 22 settembre 2017

ARIA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Immissioni di fumo provenienti dal camino – Impianti di riscaldamento per uso domestico – Presunzione legale di nocività e pericolosità “relativa” – Onere della prova che non esiste danno o pericolo per il vicino – Distanze per fabbriche e depositi nocivi o pericolosi – Art. 890 cod. civ.. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 26/09/2017, Ordinanza n.22367

ARIA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Ristorante emissione di fumi e vapori maleodoranti – Molestie olfattive promananti da impianto munito di autorizzazione – Emissioni in atmosfera – Criteri della normale tollerabilità e stretta tollerabilità – Cortile condominale – Art. 674 cod. pen. – Art. 844 cod. civ. – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Vizi della motivazione – Controllo del Giudice di legittimità – Limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.7^ 26/09/2017, Ordinanza n.44257

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Autorizzazione paesaggistica – Art. 159 d.lgs. n. 42/2004 – Richieste istruttorie – Limiti. TAR CAMPANIA, Salerno – 4 ottobre 2017

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO DELL’ENERGIA – Apposizione di pannelli fotovoltaici su edifici ubicati in zone sottoposte a vincolo paesaggistico – Autorizzazione paesaggistica – Diniego – Prova dell’assoluta incongruenza delle opere rispetto alle peculiarità del paesaggio. TAR CAMPANIA, Salerno – 5 ottobre 2017

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Esportazione di beni culturali – Assenza di attestato autorizzatorio o licenza – Configurabilità del reato indipendentemente dalla produzione di un danno al patrimonio artistico nazionale – Beni culturali inesportabili – Danno presunto – Eccezioni – Opere di pittura, di scultura, di grafica di autore vivente o la cui esecuzione non risalga ad oltre cinquanta anni – Art. 174 d.lgs. n. 42 del 2004 – Beni culturali o di interesse culturale – Tentato trasferimento all’estero senza “autorizzazione” – Condotte idonee e dirette in modo non equivoco all’esportazione – Dogana – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Gravità indiziaria e legittimità del sequestro probatorio. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 29/08/2017, Sentenza n.39517

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Ristrutturazione ruderi in zona vincolata – Permesso di costruire e autorizzazione paesaggistica – Necessità – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi – Nozione di edificio ultimato – Possesso dei requisiti di agibilità o abitabilità – Opere in conglomerato cementizio armato – Omessa denuncia – Natura di reato omissivo proprio – Configurabilità in capo al costruttore – Responsabilità in concorso del committente dell’opera – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Dichiarazione di illegittimità costituzionale di una norma di legge – Effetti retroattivi e futuri – Esclusione dei cosiddetti rapporti esauriti – Pubblicazione della sentenza di illegittimità costituzionale – Presunzione legale di conoscenza – Obbligo del giudice di non applicare la norma dichiarata incostituzionale – Rinnovazione dell’istruttoria nel giudizio di appello – Limiti – Giudice di appello – Sostituzione o aggiunta di pena pecuniaria – Presupposti – Divieto di “reformatio in peius” – Ragguaglio tra pene pecuniarie e detentive – Artt. 44, 65-72, 93-95 d.P.R. n. 380/2001 – Art. 136, 146 e 181 D.Lgs. n. 42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 28/08/2017, Sentenza n.39475

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abuso di ufficio e dolo intenzionale – Responsabile dell’U.T.C. – Fattispecie – Rilascio di concessione edilizia illegittima e successivo rilascio in sanatoria del permesso di costruire – Crollo del fabbricato – Tutela del pubblico interesse e pericolo oggettivo per la staticità degli immobili adiacenti – Ridimensionamento sostanziale dell’intervento edilizio – Art.323 cod. pen. – Artt. 12, 44, lett. b), d.P.R. n. 380/2001 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Dirigenti e responsabili uffici comunali – Abuso di ufficio – Irrilevanza della compresenza di una finalità pubblicistica. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/09/2017, Sentenza n.43160

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Distanze tra edifici – Sopraelevazione – Principio di prevenzione – Nozione. CONSIGLIO DI STATO – 13 ottobre 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Natura non provvedimentale della Scia – Richiesta di annullamento – Rigetto per irritualità – Illegittimità – Riqualificazione della richiesta. TAR LOMBARDIA, Milano – 5 ottobre 2017

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire – Conformità delle opere – Soggetti responsabili – Committente, costruttore, progettista e direttore dei lavori – Artt. 29, 32, 44, 64, 65, 71, 72 d.P.R. n. 380/2001 – Art. 181 d.lgs. n. 42/2004 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Interventi edilizi in una zona paesaggisticamente vincolata – Qualificazione giuridica – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Causa di esclusione della punibilità – Reato continuato – Comportamento abituale – Configurabilità – Art. 131-bis cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/09/2017, Sentenza n.43153

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ricostruzione a seguito di crollo – Nozione di edificio esistente. CONSIGLIO DI STATO – 13 ottobre 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ristrutturazione edilizia – Manufatto ricostruito con o senza coincidenza di area di sedime e sagoma – Differenza in ordine al rispetto delle norme sulle distanze dal confine e da altri fabbricati. CONSIGLIO DI STATO – 12 ottobre 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Svolgimento di un’attività commerciale – Regolarità urbanistico-edilizia – Ordine di cessazione dell’attività – Applicazione della sanzione edilizia – Incompatibilità con la continuazione dell’attività. TAR CAMPANIA, Napoli – 10 ottobre 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Svolgimento di un’attività commerciale – Regolarità urbanistico-edilizia – Ordine di cessazione dell’attività – Applicazione della sanzione edilizia – Incompatibilità con la continuazione dell’attività. TAR CAMPANIA, Napoli – 10 ottobre 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Svolgimento di un’attività commerciale – Regolarità urbanistico-edilizia – Ordine di cessazione dell’attività – Applicazione della sanzione edilizia – Incompatibilità con la continuazione dell’attività. TAR CAMPANIA, Napoli – 12 ottobre 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Variante minore o leggera – Art. 22, c. 2 d.p.r. n. 380/2001 – Nozione – Possibilità di dare corso alle opere in difformità dal permesso di costruire – Regolarizzazione entro la fine dei lavori. TAR CAMPANIA, Napoli – 2 ottobre 2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Attività musicale – Immissioni sonore esuberanti rispetto ai limiti fissati dalla normativa di settore – Sequestro della sala da concerti – Contenimento dell’inquinamento acustico – Interventi di adeguamento tecnico – Art. 659 cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Provvedimenti cautelari reali – Ordinanze emesse in materia di sequestro preventivo – Ricorso per cassazione – Limiti e requisiti – Art. 325 cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/10/2017

INQUINAMENTO ACUSTICO – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – DANNO AMBIENTALE – Risarcimento dei danni prodotti alla propria abitazione – C.d. danno da svalutazione – Risarcimento del danno per inquinamento acustico e atmosferico – Danno biologico ed esistenziale ex artt. 844 e 2043 c.c. – Immissioni rumorose e di gas di scarico degli autoveicoli – Necessità di prova del danno – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Ricorso per Cassazione – Apprezzamento dei fatti e delle prove dei giudici del merito – Esclusione – Controllo della correttezza giuridica sotto il profilo logico formale – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 12/09/2017, Ordinanza n.21150

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Zonizzazione acustica – Imposizione di diverse classi acustiche ad un unico condominio – Necessità di adeguata motivazione. TAR LOMBARDIA, Milano – 11 ottobre 2017

INQUINAMENTO DEL SUOLO – Sversamento di reflui fognari non depurati – Inquinamento ambientale – Corpo idrico recettore – Compromissione dell’habitat naturalistico o deterioramento dell’ambiente – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Odori molesti provenienti dal depuratore – Adeguamento tecnologico e strutturale dell’intero ciclo di depurazione – DANNO AMBIENTALE – Rilevante e misurabile – Artt. 137 e 300 d. Lgs. n.152/06 – Artt. 452 bis e 674 c.p. – Esalazioni nauseabonde – Presenza di moltissimi insetti e zanzare – Adeguamento tecnologico e strutturale dell’intero ciclo di depurazione – Getto pericoloso di cose di cui all’art. 674 c.p. – Concorso con i reati ambientali – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ordinanze in materia di sequestro preventivo o probatorio – Ricorso per cassazione – Presupposti e limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/08/2017, Sentenza n.39078

PESCA – Divieto della pesca del tonno rosso – Politica comune della pesca – Principio di parità di trattamento – Misure di emergenza adottate dalla Commissione europea – Violazione sufficientemente qualificata di una norma giuridica – Possibilità di invocare tale violazione – Principio di non discriminazione – Autorità di cosa giudicata – Impugnazione – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Responsabilità extracontrattuale dell’Unione europea – Domanda di risarcimento – Regolamento (CE) n. 530/2008 – Presupposti. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 13/09/2017 Sentenza C-350/16 P

* PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso civico – Art. 5 d.lgs. n. 33/2013 – Fattispecie previste dal 1° e dal 2° comma – Differenza – Accesso generalizzato – Finalità dell’istituto – Utilizzo secondo buona fede. TAR LOMBARDIA, Milano – 11 ottobre 2017

PROCESSO AMMINISTRATIVO – Notifica telematica di un atto processuale ad un’amministrazione pubblica – Indirizzo pec – ReGIndE. TAR SICILIA, Catania, Sez. 3^ – 13 ottobre 2017, n. 2401

RIFIUTI – Deposito alla rinfusa o accumulo disordinato di rifiuti eterogenei – Deposito temporaneo – Deposito preliminare o stoccaggio – Deposito incontrollato o abbandono di rifiuti – Responsabilità – Titolare della impresa e delegato all’attività imprenditoriale per conto della impresa – Art. 256, dlgs n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/09/2017, Sentenza n.41524

RIFIUTI – Deposito incontrollato di rifiuti – Bonifica dell’area – Subordine al beneficio della sospensione condizionale della pena – Revoca – Violenta opposizione di un terzo – Verifica di eventuali fattori impeditivi dell’adempimento dell’obbligo – Necessità – Art. 257 d.L.vo n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sentenza di condanna – Beneficio della sospensione condizionale della pena – Obbligo volto alla eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato – Inadempimento – Revoca della sospensione condizionale – Impossibilità sopravvenuta – Verifica da parte del giudice della esecuzione – Obbligo – Artt. 163 e 165 cod. pen. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/10/2017, Sentenza n.46603

RIFIUTI – Determinazione della TARSU – Equiparazione dello svolgimento dell’attività professionale di avvocato alle attività commerciali – Presupposti – Previsione nel regolamento degli enti impositori – Art. 62, c.4, d. lgs. n. 507/1993. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 13/09/201, Ordinanza n.21234

RIFIUTI – Disservizi sulla raccolta rifiuti – Riduzione Tarsu del 40% – Indipendentemente dalla sussistenza di un nesso causale tra condotta ed evento – Presupposto della riduzione tariffaria – Equilibrio impositivo tra l’ammontare della tassa ed i costi generali del servizio – Regolamento comunale che escluda o limiti il diritto alla riduzione Tarsu – Disapplicazione – Prevalenza della disciplina primaria di cui al d.lgs. 507/93 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Disservizi prevedibilità o prevenibilità delle cause – Responsabilità dell’amministrazione comunale – Riduzione o esenzione dalla tassazione – Condizioni di inutilizzabilità – L’onere della prova grava sul contribuente – Elementi obiettivi direttamente rilevabili o idonea documentazione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 27/09/2017, Ordinanza n.22531

RIFIUTI – Gesso di defecazione – Commercio come fertilizzante – Requisiti – Sottoprodotto della lavorazione del carniccio – Artt. 112, 137, 182, 183, 184-bis, 184-ter, 216 256, d.lgs. n. 152/2006 – Cessazione della qualifica di rifiuto – Operazione di recupero, incluso il riciclaggio e la preparazione per il riutilizzo – Presupposti – Onere della prova in tema di rifiuti – Spetta a chi intende dimostrare il contrario – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Mutamento del fatto – Presupposti – Trasformazione radicale nei suoi elementi essenziali della fattispecie – Incertezza sull’oggetto dell’imputazione – Reale pregiudizio dei diritti della difesa. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/08/2017, Sentenza n.39074

RIFIUTI – Gestione dei rifiuti – Deposito temporaneo – Requisiti ed onere della prova – Deposito incontrollato di rifiuti – Cumuli di carniccio esausto – Attività di produzione di esche vive – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – Emissioni in atmosfera – Nozione di inquinamento ed emissione in atmosfera – Attività di allevamento di esche vive – Autorizzazione – Necessità – Art. 734 cod. pen. – Artt. 183, 268, 269 e 279, dlgs n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/09/2017, Sentenza n.41530

RIFIUTI – Gestione dei rifiuti – Raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi e non pericolosi – Mancanza di autorizzazione –  Legislazione comune e legge eccezionale-emergenziale – Unico episodio di trasporto e deposito di rifiuti – Integrazione del reato di cui all’art. 256, c.1, dlgs n. 152/06 – Artt. 184, 256, d.lgs. n.152/06 – Giurisprudenza – Stato di emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti – Omologo reato – Smaltimento dei rifiuti non autorizzato – Natura di reato istantaneo – Unico trasporto abusivo di rifiuti – Integrazione – Art. 6, c.1, lett. d) d.L. n. 172/2008. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/09/2017, Sentenza n.41529

* RIFIUTI – Piano regionale di gestione dei rifiuti – Consiglio regionale – Adozione in regime di prorogatio – Legittimità – ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Aree vulnerabili ai nitrati e aree di salvaguardia delle acque – Criteri ed esigenze di tutela diverse. CONSIGLIO DI STATO – 28 settembre 2017

RIFIUTI – Veicoli fuori uso – Modalità di gestione – Requisito di pericolosità – Artt. 184, 256, d.lgs. n.152/06 – Nozione di veicoli fuori uso o dismesso – Codice CER e nuovo Catalogo Europeo dei Rifiuti – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/08/2017, Sentenza n.38949

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Attitudine dei rumori a disturbare il riposo o le occupazioni delle persone – Metodi di accertamento – Tipico giudizio di fatto – Incensurabilità in sede di legittimità – Superamento dei limiti di normale tollerabilità – Bar con karaoke e concerti – Art. 659 cod. pen. – Schiamazzi e rumori prodotti dagli avventori all’esterno del locale – Responsabilità del gestore del locale – Sussiste – Reati commissivi mediante omissione – Configurabilità – Giurisprudenza – Emissioni rumorose – Doppia ipotesi di reato – Disturbo della pubblica quiete e professione o mestiere rumoroso – Consumazione del reato ex art.659 c.p. – Unica condotta rumorosa o schiamazzo – Pluralità di reati unificati dal vincolo della continuazione – Reato eventualmente permanente connesse all’esercizio di attività economiche e legate al ciclo produttivo – Rideterminazione del complessivo trattamento sanzionatorio – DANNO AMBIENTALE – Tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo dall’inquinamento acustico – Sovrapponibilità tra le due fattispecie ex art. 659, c.2 e dell’art. 10 L. n. 447/1995 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Correlazione tra l’imputazione contestata e sentenza – Scopo di assicurare il contraddittorio e l’esercizio del diritto di difesa – Criteri di valutazione – Risarcimento del danno – Condanna del Tribunale o del Giudice di pace – Diritto all’appello – Differenze. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 14/06/2017

* PESCA – DIRITTO ALIMENTARE – FAUNA E FLORA – Vongole aventi una dimensione inferiore a quella minima – Detenzione e commercializzazione – Assenza di autorizzazione – Struttura commerciale caratterizzata da una certa semplicità – Responsabilità penale del legale rappresentante della società – Funzioni di semplice marinaio e delega di funzioni ad altro soggetto – Esistenza di norme interne preventivamente fissate – Necessità. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/09/2017

QuotidianoLegale

Master universitario di secondo livello in “Diritto e management dell’ambiente e della protezione civile”.

RATIFICA ED ESECUZIONE DI ATTI INTERNAZIONALI.

MISURE URGENTI IN MATERIA FINANZIARIA E PER ESIGENZE INDIFFERIBILI (decreto legge)

LOCAZIONI BREVI: Ecco le nuove regole per intermediari e locatori.

INQUINAMENTO ACUSTICO: Art. 659 c.p. e rapporto tra le due ipotesi di reato.

COSTITUZIONE ITALIANA: la fiducia sulla legge elettorale.

Divieto anticipato della pesca del tonno rosso e risarcimento a favore dei pescatori.

CORTE EU: cancellazione del debito pubblico dei paesi in stato di necessità.

RIFORMA DELLA PRODUZIONE AUDIOVISIVA

GIUSTIZIA PENALE: riforme al codice penale e di procedura.

ANAC: Affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house.

IL DDL “FALANGA” E IL PRINCIPIO DELLA “DOPPIA CONFORME”. Lorenzo Bruno Molinaro

VENDITA IMMOBILIARE: Preliminare valido anche in caso di immobile parzialmente abusivo. Fulvio Graziotto

CASSAZIONE: Rifiuti e disservizi sulla raccolta Tarsu ridotta del 40%.

CONTRIBUTO PER L’ASSISTENZA AGLI ALUNNI CON DISABILITÀ e GOLDEN POWER

PIANO AMBIENTALE DELL’ILVA DI TARANTO

AGRICOLTURA: Piattaforma informatica lavoro occasionale.

Seguici su:     

GRATIS DropBox: Porta sempre con te i documenti, le foto i files e utilizzali ogni volta che ne avrai bisogno sia dal pc sia dal telefono. Registrati gratuitamente!

Dropbox – installa il programma sul desktop dalla News Letter di AmbienteDiritto e riceverai 500 MB di spazio extra.

Per abbonamenti alla rivista AmbienteDiritto.it: http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti

NEWSLETTER
di AmbienteDiritto.it (Testata Reg. presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19 luglio 2006 – ISSN 1974-9562). Direttore responsabile: Fulvio Conti Guglia. Direzione e redazione: AmbienteDiritto.it, Via Filangeri, 19 – 98078 Tortorici ME – Tel +39 0941421391 – Fax +39 1782724258 – Gsm +39 3383702058 – info@ambientediritto.it – Le novita’ sono consultabili su Internet all’indirizzo: http://www.AmbienteDiritto.itPubblicita’ su questa news letter o sul sito AmbienteDiritto.it:marketing@ambientediritto.it


Se non vuoi piu’ ricevere questa newsletter, this link

Per aggiornare i tuoi dati e per cancellare la tua iscrizione visita this link

Inoltra il messaggio a un amico this link