AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.17/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.20/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.2/2017 ANNO XVII.
  • " /> AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.17/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.20/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.2/2017 ANNO XVII.
  • "/>
    You Are Here: Home » Giurisprudenza » Amministrativa » AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

     

    AmbienteDiritto.it

    Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562

     

    Newsletter del 31 luglio 2017 n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

    Seguici su:    

     

    Giurisprudenza

     

    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Scarico di acque reflue recapitati in pubblica fognatura – Campionamento del refluo – Metodiche di prelievo – Superamento dei limiti di emissione – Minore durata del campionamento – Parametri del cd. “Disciplinare del parmigiano reggiano” – Artt. 101, 137, 140, d.lgs. n. 152/2006 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30135* ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Autorizzazione provvisoria agli scarichi – Art. 124 d. lgs. n. 152/2006 – Regione Sardegna – Direttive approvate con deliberazione della Giunta regionale n. 75/15 del 30/12/2008 – Diversa indicazione della Provincia territorialmente competente – Effetti – AMBIENTE IN GENERE – Procedimenti amministrativi in cui il rilascio di autorizzazioni è subordinato ad accertamenti tecnici di natura vincolata – Artt. 2 , 3 ter e 3 quinquies d.lgs. n. 152/2006 – Applicazione – Limiti. TAR SARDEGNA – 3 luglio 2017

    ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Risorse idriche – Gestione – Disciplina degli ambiti terrItoriali ottimali – Regioni – Deroga alla disciplina definita dalla disciplina statale sulle dimensioni ottimali degli ambiti territoriali – Limiti – Artt. 1, cc. 1 e 2 e 2 della L. r. Liguria n. 17/2015 – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 13 luglio 2017, n. 173

    AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Controlli ufficiali dei mangimi e degli alimenti e norme sulla salute e sul benessere degli animali – Finanziamento dei controlli ufficiali – Fiscalità generale – Diritti o tasse – Tassa a carico degli stabilimenti commerciali del settore alimentare – Rinvio pregiudiziale – Ravvicinamento delle legislazioni – Articoli 26 e 27 Regolamento (CE) n. 882/2004 – Regolamento (UE) n. 652/2014. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.9^ 26/07/2017 Sentenza C-519/16

     

    APPALTI – Art. 80, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 – Gravi illeciti professionali – Affidabilità dell’operatore economico – Discrezionalità della stazione appaltante – Oggetto – Art. 36 d.lgs. n. 50/2016 – Procedure di affidamento di servizi cd. semplificate – Motivazione – Acquisizione di una pluralità di preventivi – Non è richiesta – Modifiche apportate dal d.lgs. n. 56/2017. TAR VALLE D’AOSTA – 23 giugno 2017, n. 36

    * APPALTI – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Possesso della capacità economica e finanziaria – Stazioni appaltanti – Individuazione degli indici di capacità economica più adatti – Requisito di ammissione ancorato al possesso di un patrimonio netto pari o superiore al valore dell’appalto – Legittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Avvalimento – Art. 89 dlgs. n. 50/2016 – Modifiche apportate dal dlgs. n. 56/2017 – Specificazione dei requisiti forniti e delle risorse messe a disposizione dall’impresa ausiliaria – Ammissione delle sole imprese che hanno prodotto negli anni precedenti un determinato fatturato attinente a rapporti analoghi – Requisito di natura tecnica – Trasferimento, dall’ausiliario all’ausiliato, delle competenze tecniche acquisite. TAR SICILIA, Catania – 11 luglio 2017

    * APPALTI – Cauzione e fideiussione – Fungibilità – Limiti – Impegno a prestare la garanzia fideiussoria in caso di aggiudicazione – Art. 93, c. 8 d.lgs. n. 50/2016. TAR LAZIO, Roma – 27 luglio 2017

    APPALTI – Cessione del ramo d’azienda – Automatica perdita della qualificazione – Inconfigurabilità – Valutazione in concreto dell’atto di cessione – Impresa cedente – Accertamento positivo effettuati dalla SOA in ordine al mantenimento dei requisiti di qualificazione – Conservazione dell’attestazione senza soluzione di continuità. CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 3 luglio 2017, n. 3

    * APPALTI – Conflitto di interesse – Art. 42, c. 2 d.lgs. n. 50/2016 – Nozione di “personale” – Organi e uffici direttivi – Rientrano. CONSIGLIO DI STATO – 11 luglio 2017

    * APPALTI – Consorzio stabile – Criterio del “cumulo alla rinfusa” – Operatività nel nuovo quadro ordinamentale di cui al d.lgs. n. 50/2016 – Eliminazione della limitazione temporale di cui all’art. 47 ad opera del decreto correttivo di cui al d.lgs. n. 56/2017. TAR CAMPANIA, Napoli – 28 giugno 2017

    * APPALTI – Errore materiale nella formulazione dell’offerta – Stazione appaltante – Onere di ricerca dell’effettiva volontà – Correzione. TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Gare da aggiudicarsi con il criterio del prezzo più basso – Caratteristiche tecniche dei beni oggetto di fornitura – Requisiti minimi – Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Requisiti minimi inderogabili – Possibilità di offerte migliorative. TAR SICILIA, Palermo – 27 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta anomala – Fissazione di un termine per la presentazione delle giustificazioni – Art. 97 d.lgs. n. 50/2016 – Mancata o tardiva produzione – Effetti – Punto di equilibrio tra tutela del contraddittorio e garanzia di celerità ed efficienza. TAR SARDEGNA – 26 giugno 2017

    * APPALTI – Piattaforma telematica di negoziazione – Art. 58 d.lgs. n. 50/2016 – Fase di apertura – Obbligo di svolgimento in seduta pubblica – Insussistenza – Comunicazione preventiva ai partecipanti della data e dell’ora – Non è prevista. TAR LAZIO, Roma – 20 luglio 2017

    * APPALTI – Pubblicità e comunicazione ex artt. 29 e 76 d.lgs. n. 50/2016 – Decorrenza del termine di impugnazione – Inosservanza delle forme e dei termini previsti – Conseguenze. TAR CAMPANIA, Napoli – 17 luglio 2017

    * APPALTI – Requisiti di ammissione – Collegamento all’oggetto dell’appalto – Art. 68, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Fattispecie: prestazioni ambientali e certificazione di qualità secondo le norme UNI EN ISO 14067 – Bando di gara – Clausole che soggiacciono all’onere della immediata impugnazione – Clausole per le quali l’interesse al ricorso nasce con gli atti che ne facciano applicazione- Fattispecie: mancata predisposizione dei criteri motivazionali. TAR LIGURIA – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Revoca del provvedimento di aggiudicazione per carenza dei presupposti di partecipazione – Apertura di un nuovo procedimento – inconfigurabilità – Fase ulteriore del procedimento originario – Art. 32, c. 7 d.lgs. n. 50/2016. TAR VENETO – 18 luglio 2017

    * APPALTI – Riparametrazione dei punteggi – Funzione – Discrezionalità della stazione appaltante – Espressa previsione della lex specialis – Necessità. TAR MARCHE – 7 luglio 2017

    * APPALTI – Sottoscrizione digitale della documentazione dell’offerta – Omessa sottoscrizione delle schede tecniche allegate – Riferibilità al presentatore – Conseguimento della finalità – interpretazioni meramente formali della legge di gara. TAR LAZIO, Roma – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Valutazione delle offerte – Punteggio numerico – Sufficienza – Condizioni – Commissione – Integrazione del bando mediante sottoparametri di valutazione – Limiti. TAR LIGURIA – 23 giugno 2017

    AREE PROTETTE – Vinca – Disciplina – Competenza legislativa esclusiva statale – Art. 1, c. 363 l. n. 208/2015 – Questione di legittimità costituzionale per violazione del principio di leale cooperazione – Infondatezza – Attribuzione della competenza ai Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti, nel cui territorio ricadono interamente i siti di importanza comunitaria – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza. CORTE COSTITUZIONALE – 14 luglio 2017, n. 195

    * ARIA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Emissioni moleste “olfattive” – Reato di cui all’art. 674 cod.pen. – Configurabilità – Superamento della normale tollerabilità – Accertamento attraverso prova testimoniale – Compimento di accertamenti tecnici specifici – Necessità – Esclusione – Fattispecie: Esalazioni maleodoranti nel giardino confinante provenienti dalle deiezioni canine. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/07/2017
    * BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Immobili sottoposti a vincoli – Ristrutturazione edilizia in zona a “vincolo paesaggistico speciale” – Interventi di demolizione e ricostruzione e gli interventi di ripristino di edifici crollati o demoliti – Rispetto della sagoma della precedente struttura – Permesso di costruire – Necessità – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Differenza legislativa tra disciplina urbanistica e paesaggistica – Art. 181 D.L.vo n.42/2004 – Artt. 2, 3, 44 lett.c) D.P.R. 380/2001 – Legislazione regionale (Sicilia) interpretazione e rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sindacato di legittimità della Corte di Cassazione – Valutazione della correttezza dell’iter argomentativo seguito dal giudice di merito – Art.606 lett.e) cod.proc.pen. – Giurisprudenza – Prescrizione in presenza di più atti interruttivi – Termine massimo e ordinario – Calcolo. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    * BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Immobili sottoposti a vincoli – Ristrutturazione edilizia in zona a “vincolo paesaggistico speciale” – Interventi di demolizione e ricostruzione e gli interventi di ripristino di edifici crollati o demoliti – Rispetto della sagoma della precedente struttura – Permesso di costruire – Necessità – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Differenza legislativa tra disciplina urbanistica e paesaggistica – Art. 181 D.L.vo n.42/2004 – Artt. 2, 3, 44 lett.c) D.P.R. 380/2001 – Legislazione regionale (Sicilia) interpretazione e rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sindacato di legittimità della Corte di Cassazione – Valutazione della correttezza dell’iter argomentativo seguito dal giudice di merito – Art.606 lett.e) cod.proc.pen. – Giurisprudenza – Prescrizione in presenza di più atti interruttivi – Termine massimo e ordinario – Calcolo. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Nozione di bellezze paesaggistiche – Luogo soggetto a vincolo paesaggistico – Configurabilità del reato di cui all’articolo 734 cod. pen. – Elementi – Alterate o turbate le visioni di bellezza estetica e panoramica – Artt. 181, co. 1 bis, d. lgs. n. 42/2004 – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Nozione urbanistica di “costruzione” – Interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio – Permesso di costruire – Reati urbanistici – Opere abusive – Responsabilità del proprietario non committente – Onere della prova – Elementi indiziari – Compartecipazione morale – Artt. 10, 44, 53, 54, 62, 64, 65, 71, 72 e 75, 93, 94 e 95, d.P.R. n. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Inammissibilità del ricorso per cassazione – Motivi non specifici – Manifesta infondatezza dei motivi – Effetti – Cause di non punibilità a norma dell’art. 129 cod. proc. pen. – Preclusione di rilevarle e dichiararle – Ricorso avverso una sentenza di condanna cumulativa – Ammissibilità dell’impugnazione per uno dei reati – Effetti processuale anche per gli altri reati – Esclusione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30157

    CACCIA – Recupero della fauna abbattuta tramite l’utilizzo di un natante con l’ausilio del fucile – Art. 69, c. 2 l.r. Veneto n. 18/2016 – Illegittimità costituzionale – Misure per il contenimento del cormorano – Art. 71 l.r. Veneto n. 18/2016 – Autorizzazione ad abbattere specie protette con legge regionale invece che con atto amministrativo – Illegittimità costituzionale – Soggetti abilitati all’attività di contenimento delle specie protette – Ampliamento – Art. 71 l.r. Veneto n. 18/2016 – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 13 luglio 2017, n. 174

    CAVE E MINIERE – Titoli concessori minerari – D.M. 25/03/2015 – Conflitto di attribuzione tra Ministero dello sviluppo economico e Regioni – Fondatezza. CORTE COSTITUZIONALE – 14 luglio 2017, n. 198

    DANNO AMBIENTALE – Responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale – Rinvio pregiudiziale – Ambiente – Articoli 191 e 193 TFUE – Direttiva 2004/35/CE – Applicabilità ratione materiae – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – Inquinamento dell’aria causato dall’incenerimento illegale di rifiuti – Inquinamento illecito – Principio del «chi inquina paga» – RIFIUTI – Normativa nazionale che stabilisce la responsabilità solidale del proprietario del fondo sul quale l’inquinamento è stato generato e della persona che causa l’inquinamento. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 13/07/2017 Sentenza C-129/16
    * DIRITTO DELL’ENERGIA – CAVE E MINIERE – Attività di prospezione e attività di ricerca – Assimilabilità sotto il profilo fattuale e giuridico – Esclusione – Differenze. TAR LAZIO, Roma – 27 luglio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abuso edilizio – Proprietari dell’immobile danneggiato – RISARCIMENTO – Costituzione di parte civile – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Ottenimento del risarcimento del danno in sede penale – Mancanza di legittimazione ad opporsi alla sospensione dell’ordine di demolizione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Annullamento giurisdizionale del vincolo preordinato all’esproprio – Applicazione del regime delle c.d. zone bianche – Illegittimità – Equiparazione all’ipotesi di decadenza del vincolo – Esclusione. TAR SICILIA, Catania – 4 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Costruzioni da eseguirsi nelle zone sismiche – Violazioni della disciplina antisismica – Inefficacia della sanatoria – Ultimazione dei lavori – Criteri – Giurisprudenza – Artt. 36, 65-72, 93-95 del D.P.R. n. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/06/2017 Sentenza n.30654

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Installazione di tende parasole – Permesso di costruire – Non è richiesto – Violazione delle prescrizioni condominiali – Modifica della natura dell’intervento – Esclusione. TAR CAMPANIA, Salerno – 12 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi soggetti a S.C.I.A. su manufatti abusivi non sanati o condonati – Ripetizione delle caratteristiche di illegittimità dell’opera principale – Mancata attestazione della c.d. doppia conformità – Art. 36 d.P.R. 380\01 – Giurisprudenza – Provvedimenti amministrativi di sanatoria o condono – Automatica revoca dell’ordine di demolizione – Esclusione – Sindacato del giudice penale – Obbligo di accertare la legittimità sostanziale e conformità alla legge. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30168

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Mutamento di destinazione d’uso nell’ambito della stessa categoria urbanistica – SCIA – Artt. 22 e 23 ter d.P.R. 380/2001. TAR SICILIA, Catania – 12 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione dell’opera abusiva – Efficacia anche nei confronti dell’erede o dante causa del condannato – Natura di sanzione amministrativa di carattere reale a contenuto ripristinatorio – Giurisprudenza – Art. 31 D.P.R. n. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017 Sentenza n.34550

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Prescrizione del reato di lottizzazione abusiva – Possibilità di confisca nei confronti del terzo estraneo al procedimento penale – Artt. 30, 31, 44, lett. c) d.P.R. 380/01 – Paesaggio, ambiente, la vita e la salute – Valori costituzionali oggettivamente fondamentali – Prevalenza nel bilanciamento con il diritto di proprietà – Giurisprudenza Corte EDU – Artt. 2, 9, 32, 41, 42, 117, c.1^, Cost. – Confisca urbanistica – Non esige una sentenza di condanna da parte del giudice penale – Disposta anche in caso di sentenza di proscioglimento per prescrizione del reato – Confisca nei confronti di terzi – Erede e terzo acquirente – Differenze giuridiche – Giurisprudenza – Competenza generale del giudice dell’esecuzione – Terzo estraneo al reato – Concetto di buona fede – Lottizzazione abusiva – Compatibilità dell’intervento edilizio con gli strumenti urbanistici – Confisca – Accertamento della sussistenza di profili di colpa a carico del terzo acquirente – Cognizione del giudice dell’esecuzione – Presupposti essenziali ed indefettibili – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Confisca – Procedimento di esecuzione – Competenza – Giudice dell’esecuzione – Nozione di “interessato”.CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017 Sentenza n.32363

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Tettoia di copertura su un terrazzo di un immobile – Necessità del preventivo rilascio del permesso di costruire – Presupposti – Art. 44 c.1 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 – Pertinenza – Requisito della individualità fisica e strutturale – Nozione tecnico-giuridica di pertinenza in urbanistica – Natura precaria delle opere di chiusura e di copertura di spazi e superfici – Esclusione di concessione e/o autorizzazione – Criterio strutturale e non funzionale – Facile rimovibilità dell’opera – Presupposti e limiti – Art. 20 L.R.Sicilia n. 4/2003 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30121

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abuso edilizio – Presentazione di una istanza di condono o sanatoria successivamente al passaggio in giudicato della sentenza di condanna – Revoca o sospensione dell’ordine di demolizione – Accertamenti da parte del giudice dell’esecuzione – Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi di demolizione e ricostruzione dell’organismo edilizio preesistente – Nozione di ristrutturazione edilizia – DIA e permesso di costruire solo in caso di “nuova costruzione” necessità – Artt.3, 30, 32, 44 lett.c) e 72 DPR 380/2001 – Attività demolitoria-ricostruttiva – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Ruderi – Disciplina applicabile – Immobili sottoposti a vincoli – Preesistente “consistenza” – Riscontri documentali o altri elementi certi e verificabili – Obbligo di rispettare la precedente sagoma – Interventi eseguiti in zona vincolata – Regime semplificato della s.c.i.a. – Presupposti – Accertamento dell’esistenza dei connotati essenziali dell’edificio preesistente (pareti, solai tetti) o la preesistente consistenza dell’immobile in base a riscontri documentali – Rispetto sagoma ed elementi della precedente struttura – Art. 181, D.L.vo n.42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi finalizzati al cambio di destinazione d’uso – Sopravvenuta prescrizione dei reati edilizi – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Decisione sugli effetti civili nel caso di estinzione del reato per amnistia o per prescrizione – RISARCIMENTO DANNO – Restituzioni o risarcimento dei danni conseguenti a reato – Effetti civili della pronuncia in primo grado – Sopravvivenza – Art. 44, comma 1, lett. b), d.P.R. n. 380/2001 – Artt. 578 e 622 cod. proc. pen. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi o urbanistici e reati paesaggistici – Sequestro preventivo di manufatto abusivo – Verifiche del giudice di merito – Giurisprudenza – Artt. 44, lett. e), 71, 94 e 95 d.P.R. n.380/01 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Art. 181 d. Lgs. n.42/04 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sequestro preventivo di manufatto abusivo – Riesame del sequestro preventivo – Sindacato sulle misure cautelari reali – Nozione di violazione di legge – Art. 325 c.p.p.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/07/2017

    INQUINAMENTO ACUSTICO – Immissioni rumorose illecite – Risarcimento del danno biologico e del danno morale – Assenza di prova di un danno biologico documentato – Ininfluenza – Accertamento di fatto adeguatamente motivato – Superamento della normale tollerabilità – Prova mediante presunzioni – Art. 844 c.c. – Responsabilità aquiliana del proprietario – Diritti costituzionalmente garantiti –  Divieto di immissioni sonore specificamente previsto nel contratto di locazione – Domanda risarcitoria nei confronti del proprietario dell’immobile – Presupposti e limiti – Responsabilità aquiliana – Fattispecie – Artt. 2043 e 2051 c.c. – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Esercizio del potere discrezionale conferito al giudice di merito – Motivazione della decisione adeguata – Sindacato in sede di legittimità – Esclusione se manca l’indicazione del “fatto storico” – Artt. 366, 369 e 360. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 2^ 04/07/2017 Ordinanza n.16407

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza sindacale extra ordinem ex art. 9 l. n. 447/1995 – Presupposti – Controllo del rispetto della normativa per la tutela dell’inquinamento acustico – Ordinarietà delle competenze – Art. 6 l. n. 447/1995 – Esercizi commerciali e pubblici esercizi – Prescrizioni relative alle singole autorizzazioni – Fissazione dell’orario di attività – Art. 9 T.U.L.P.S. – Competenza – Dirigenti. TAR UMBRIA – 27 giugno 2017

    INQUINAMENTO ACUSTICO – Immissioni rumorose illecite – Risarcimento del danno non patrimoniale – Assenza di prova di un danno biologico documentato – Ininfluenza – Accertamento di fatto adeguatamente motivato – Superamento della normale tollerabilità – Prova mediante presunzioni – Diritti costituzionalmente garantiti – Diritto al normale svolgimento della vita familiare all’interno della propria abitazione – Art. 8 Conv. Eur. Dir. Uomo – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Esercizio del potere discrezionale conferito al giudice di merito – Motivazione della decisione adeguata – Sindacato in sede di legittimità – Esclusione. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 2^ 04/07/2017 Ordinanza n.16408

    * INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Autorizzazione ex art. 269 d.lgs. n. 152/2006 – Fusione per incorporazione della società richiedente (art. 2504 bis c.c.) – Revoca dell’autorizzazione motivata sul presupposto dell’intervenuta cessazione dell’attività – Illegittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 17 luglio 2017

    MALTRATTAMENTO ANIMALI – FAUNA E FLORA – Detenzione di crostacei in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze – Analogie con la tutela apprestata nei confronti degli animali di affezione – Natura di reato permanente – Art. 727 cod. pen. – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.30177

    * PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso – Accesso civico e accesso ex art. 22 l. n. 241/1990 – Differenza – Diritto di accesso di cui alla l. n. 241/1990 – Funzione strumentale – Tutela di preesistenti ed autonome posizioni di diritto soggettivo e interesse legittimo – Accesso a documenti sensibili a fini di tutela giurisdizionale – Allegazione in ordine all’indispensabilità dei documenti e alla stretta connessione con le esigenze difensive – Possibilità di acquisire il documento attraverso le forme processuali tipiche di cui agli artt. 211 e 213 c.p.c. – Effetti. CONSIGLIO DI STATO – 13 luglio 2017

    PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Principio del tempus regit actum – Momento in cui il provvedimento ha avuto avvio – Momento in cui l’amministrazione provvede – VIA, VAS E AIA – Regolamento VAS della Regione Campania – Aree già urbanizzate – Esclusione dall’assoggettamento a VAS – Aree prive di qualsiasi opera infrastrutturale. TAR CAMPANIA, Salerno – 5 luglio 2017

    RIFIUTI – Delega di funzioni in materia ambientale – Requisiti della delega di funzioni – Compresenza dei requisiti – Necessità – Art. 256 c.1 lett.a) d. lgs. 152/2006 – Gestione dei rifiuti – Delega di funzioni – SICUREZZA SUL LAVORO – Deleghe e direzione di singoli rami o impianti – Soggetti dotati di capacità tecnica ed autonomia decisionale – Responsabilità penale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/06/2017 Sentenza n.31364

    * RIFIUTI – Gestione di rifiuti – Sequestro preventivo – Riesame delle prove – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO -Analisi sulle acque e sui materiali trattati –  Inquinamento ambientale – Valutazione delle prove di plurimi reati – Argomenti carenti e manifestamente illogici – Artt. 192, 256 e 260 d.lgs. n.152/2006 – Artt. 273, 274, 321, 325, 606 cod. proc. pen. e art. 416 cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Misure cautelari personali e provvedimenti cautelari reali – Ricorso per cassazione – Verifica della gravità del quadro indiziario a carico dell’indagato e di controllo della congruenza della motivazione – Nozione di “violazione di legge”.CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017

    RIFIUTI – Gestione rifiuti – Classificazione – Produttore – Codici CER – Voci specchio – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia UE – Art. 267 del T.F.U.E. – Pericolosità del rifiuto – Principio di precauzione – Principio ed a criteri di ragionevolezza –  Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti – Artt. 183, 184, 260 d.lgs. n.152/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – APPALTI – Frode nelle pubbliche forniture – Truffa in danno di ente pubblico – Illeciti amministrativi – artt. 81, 356, 640 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/07/2017 Ordinanza n.37460

    RIFIUTI – Guasto meccanico – Irrilevanza – Responsabilità del titolare dell’impianto – Guasto nel funzionamento dell’impianto di depurazione – Gestione non autorizzata – Art. 256, lett. a), d. lgs. n. 152/2006 – Testo Unico Ambientale – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Smaltimento dei rifiuti – Impianto deficitario nel garantire il rispetto della normativa sugli scarichi – Impianto di depurazione – Guasto nel funzionamento – Delega conferita dal legale rappresentante – Individuazione delle responsabilità. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2017 Sentenza n.31262

    * RIFIUTI – Tariffe T.A.R.I. – Art. 4 d.P.R. n. 158/1999 – Ripartizione dei costi tra diverse fasce di utenza – Quantità di rifiuto prodotto – Tipologia di servizio di igiene urbana reso. TAR PUGLIA, Lecce- 21 luglio 2017

    * RIFIUTI – Deposito temporaneo e deposito incontrollato – Nozione di collegamento funzionale – Rifiuti accatastati alla rinfusa e raggruppamento per categorie omogenee –  Art. 183 e 256 d. lgs. 152/2006 – Onere della prova grava sul produttore dei rifiuti – Fattispecie. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    * RIFIUTI – Discarica non autorizzata di rifiuti – Abusivo deposito ad opera di ignoti – Area sottoposta a sequestro – Bonifica – Messa in sicurezza dei luoghi e totale rimozione dei rifiuti – Patteggiamento e confisca dell’area – Inquinamento ambientale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ripristino dello stato dei luoghi – Prerogativa esclusiva del giudice su pronuncia di sentenza di condanna Artt. 192, 250 e 256 d.lgs. n.152/2006 – Art. 444 cod. proc. pen. e 452-duodecies cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017

    * RIFIUTI – Gestione di rifiuti – Condotta materialmente contestata – Individuazione e riqualificazione corretta del reato – Reato oblabile – Rimessione in termini – Artt. 256 e 260 d.lgs. n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Attivazione del meccanismo di cui all’art. 141, comma 4 bis, disp. att. cod. proc. pen. – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

     

    RIFIUTI – Gestione rifiuti – Classificazione – Produttore – Codici CER – Voci specchio – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia UE – Art. 267 del T.F.U.E. – Pericolosità del rifiuto – Principio di precauzione – Principio ed a criteri di ragionevolezza – Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti – Artt. 183, 184, 260 d.lgs. n.152/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – APPALTI – Frode nelle pubbliche forniture – Truffa in danno di ente pubblico – Illeciti amministrativi – artt. 81, 356, 640 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/07/2017 Ordinanza n.37460

    RIFIUTI – Delega di funzioni in materia ambientale – Requisiti della delega di funzioni – Compresenza dei requisiti – Necessità – Art. 256 c.1 lett.a) d. lgs. 152/2006 – Gestione dei rifiuti – Delega di funzioni – SICUREZZA SUL LAVORO – Deleghe e direzione di singoli rami o impianti – Soggetti dotati di capacità tecnica ed autonomia decisionale – Responsabilità penale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/06/2017 Sentenza n.31364

    * RIFIUTI – Recupero di rifiuti non pericolosi in procedura semplificata – Inottemperanza alle prescrizioni – Comunicazione di inizio attività – Inosservanza dei requisiti e delle condizioni – Assenza dei requisiti richiesti – Artt. 214 e 256 d.lgs. n. 152/2006 – Giurisprudenza – Attività di gestione di rifiuti non autorizzata – Natura del reato di cui all’art. 256, c.4, d.lgs. n. 152/2006 – Reato autonomo integrante un’ipotesi attenuata. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    VIA, VAS E AIA – DIRITTO DELL’ENERGIA – Elettrodotti – Interconnesione Italia-Albania – Norme in materia di VAS contenute nel codice dell’ambiente – Matrice europea dei principi – Inapplicabilità nei confronti di Stati extraeuropei – Elettrodotto interrato in corrente continua di interconnessione tra la rete di trasmissione italiana e la rete albanese – Riconducibilità alle previsioni di cui agli allegati II e III alla parte II del d.lgs. n. 152/2006 – Esclusione – Modificazioni al progetto imposte nel corso dell’iter autorizzatorio – Carattere sostanziale – Esclusione. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 6^ – 27 luglio 2017, n. 3759

    * VIA, VAS E AIA – Procedimento amministrativo – Discrezionalità tecnica – Nozione e differenza rispetto all’accertamento tecnico – Nozione di discrezionalità mista – Controllo giudiziario – Profili – Giudice amministrativo – Controllo cd. debole – Indicazione della corretta soluzione al problema tecnico – Preclusione – Impianto di termovalorizzazione – Istruttoria – Verifica del nesso eziologico tra aumento delle forme tumorali e presenza dell’impianto – Principio di precauzione – Prescrizioni dell’AIA – Adeguamento successivo all’avvio dell’esercizio dell’impianto – AREE PROTETTE – Interventi relativi a SIC o ZPS ricadenti in aree naturali protette. TAR TOSCANA – 10 luglio 2017

     

    VIA VAS AIA – Ambiente – Omissione di valutazione di impatto ambientale di un progetto prescritta dalla direttiva 85/337/CEE – DIRITTO DELL’ENERGIA – Possibilità di procedere, a posteriori, alla valutazione dell’impatto ambientale di un impianto per la produzione di energia da biogas già in funzione al fine di ottenere una nuova autorizzazione – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 85/337/CEE – Direttiva 2011/92/UE – Articolo 29 del decreto legislativo del 3 aprile 2006, n. 152. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 26/07/2017 Sentenza riunite C-196/16 e C-197/16

    Dottrina
     

    COMMISSIONE GIUDICATRICE: COMPONENTI IMPARZIALI SOLO SE GARANTITA LA C.D. VIRGIN MIND ANNACATIA ZAMMARANO

     

     

     
     

    QuotidianoLegale
    GESTIONE E SICUREZZA DEL TRAFFICO AEREO.

    LICENZIAMENTO DISCIPLINARE: RIFORMA DELLA P.A., NORME INTEGRATIVE.

    RIFORMA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA.

    INQUINAMENTO AMBIENTALE: Irrilevanza del guasto meccanico ai fini della responsabilità.

    La prevenzione anticorruzione come strumento di spending review.

    Regioni e Decreto trivelle, il ricorso entro il 1° agosto.

    ANAC E ROMA Capitale sottoscrivono Protocollo di vigilanza collaborativa.

    Tribunale dell’Unione europea: “diamanti di guerra” centrafricani.

    INCENDI BOSCHIVI: analisi e soluzioni.

    CONTRATTI PUBBLICI: affidamento di lavori, servizi e forniture.

    Autorità Nazionale Anticorruzione: Affidamenti diretti ‘in house’.

    RICERCA ED ESTRAZIONE IDROCARBURI: CORTE COSTITUZIONALE SENTENZA N° 70/2017 ASSIST ALLE REGIONI CONTRO IL GOVERNO.

    AFFITTI BREVI: ecco le regole per intermediari e portali online.

    AMMINISTRATORE DI SOCIETÀ: Non viola il divieto di concorrenza quando compie un solo atto di concorrenza. Fulvio Graziotto

    LOCAZIONI BREVI: Nuovo regime fiscale.

    URBANISTICA: Doveri e responsabilità del committente e dell’esecutore.

    Nuove modifiche al: codice penale, codice di procedura penale e ordinamento penitenziario.

    RAI CANONE SPECIALE in arrivo per i possessori di Partita IVA.

    Cessioni d’azienda plurime a catena: i cedenti intermedi sono responsabili in solido verso il locatore. Fulvio Graziotto

     

     

    Newsletter del 10 luglio 2017 n.22 – ANNO XVII n. 22/2017

     

     

    Giurisprudenza

     

    * ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Acque pubbliche – Giurisdizione del TSAP – Provvedimenti amministrativi incidenti in maniera diretta e immediata sul regime delle acque – Fattispecie: valutazione della sussistenza del vincolo di tutela – Giurisdizione del giudice amministrativo. CONSIGLIO DI STATO – 30 giugno 2017

    * ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Autorizzazione provvisoria agli scarichi – Art. 124 d. lgs. n. 152/2006 – Regione Sardegna – Direttive approvate con deliberazione della Giunta regionale n. 75/15 del 30/12/2008 – Diversa indicazione della Provincia territorialmente competente – Effetti – AMBIENTE IN GENERE – Procedimenti amministrativi in cui il rilascio di autorizzazioni è subordinato ad accertamenti tecnici di natura vincolata – Artt. 2 , 3 ter e 3 quinquies d.lgs. n. 152/2006 – Applicazione – Limiti. TAR SARDEGNA – 3 luglio 2017

    * APPALTI – Componenti della commissione – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Preventiva redazione dell’avviso pubblico di indizione della gara – Incompatibilità – Cd. virgin mind – Ratio. TAR PUGLIA, Lecce – 29 giugno 2017

    * APPALTI – Fonti della procedura – Chiarimenti della stazione appaltante – Natura e limiti – Principio di equivalenza – Ammissione di prodotti aventi specifiche tecniche equivalenti a quelle richieste – Favor partecipationis. TAR VENETO – 3 luglio 2017

    * APPALTI – Gare da aggiudicarsi con il criterio del prezzo più basso – Caratteristiche tecniche dei beni oggetto di fornitura – Requisiti minimi – Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Requisiti minimi inderogabili – Possibilità di offerte migliorative. TAR SICILIA, Palermo – 27 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta anomala – Fissazione di un termine per la presentazione delle giustificazioni – Art. 97 d.lgs. n. 50/2016 – Mancata o tardiva produzione – Effetti – Punto di equilibrio tra tutela del contraddittorio e garanzia di celerità ed efficienza. TAR SARDEGNA – 26 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta anomala – Giudizio sulla congruità dell’offerta – Responsabilità della stazione appaltante –Svolgimento in via sostitutiva da parte del giudice – Esclusione – Commissione di gara – Giudizio – Attribuzione del valore medio – Verbalizzazione del punteggio attribuito dai singoli commissari – Non è necessaria. TAR LOMBARDIA, Milano – 22 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta economica – Discostamento di un singolo prezzo da quello minimo prescritto dal bando – Automatica esclusione – Inconfigurabilità – Istituto del soccorso istruttorio. CONSIGLIO DI STATO – 19 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta economicamente più vantaggiosa – Valutazioni tecniche della commissione di gara – Ampia discrezionalità – Sindacato del giudice amministrativo – Limiti. TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 30 giugno 2017

    * APPALTI – Offerte – Limite di lunghezza – Violazione – Esclusione – Illegittimità. TAR PUGLIA, Bari – 22 giugno 2017

    ASSOCIAZIONI E COMITATI – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Associazioni – Costituzione in giudizio – Riconoscimento ministeriale – Necessità – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Processo penale – Finalità di tutela degli interessi lesi dal reato – Esercizio dei diritti e delle facoltà attribuiti alla persona offesa dal reato – Limiti – Art. 91 cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/06/2017 Sentenza n.28071

    DIRITTO PROCESSUALE PENALE – AVVOCATI – Legittimo impedimento dovuto a concomitante impegno professionale – Istanza di rinvio – Condizioni – Difensore di fiducia – Rigetto – Prossimità del termine di prescrizione – Art. 420 ter, c.5, cod. proc. pen. – Fattispecie. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.30191

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Annullamento giurisdizionale del vincolo preordinato all’esproprio – Applicazione del regime delle c.d. zone bianche – Illegittimità – Equiparazione all’ipotesi di decadenza del vincolo – Esclusione. TAR SICILIA, Catania – 4 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Esecuzione di un’opera – Doveri e responsabilità del committente e dell’esecutore – Artt. 29, 31 e 44 d.P.R. 380/01 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Bellezze naturali e zone di “elevata naturalità” – Divieto di distruzione o di alterazione mediante costruzioni, demolizioni, o in qualsiasi altro modo – Riferimento alla “speciale protezione dell’autorità” – Piano Territoriale Paesistico Regionale – Natura dell’art. 734 c.p. – Artt.157 e 181 c.1 bis lett. A) e B) D.Lgs n.42/2004 – Concorso nel reato del progettista – Presupposti – Mera redazione del progetto – Nesso di causalità tra la redazione del progetto e l’attività di attuazione dello stesso – Esclusione – TUTELA DELL’AMBIENTE – La materia urbanistica rientra nella tutela dell’ambiente – Ordinato sviluppo del territorio sotto il profilo urbanistico ed edilizio – Responsabilità per il reato urbanistico e per la contravvenzione di cui all’art. 734 cod. pen. – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Interessi delle associazioni di tutela ambientale in relazione a violazione edilizia e abuso di ufficio – Sussiste – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Non conformità dell’atto amministrativo alla normativa o conseguenza di attività criminosa – Rilevabilità – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Valutazione del giudice penale sulla legittimità dell’atto amministrativo – Giudicato amministrativo – Effetti – Limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2017 Sentenza n.31282

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ipotesi di esenzione dall’obbligo di versamento del contributo di costruzione – Cause di forza maggiore – Limiti – Art. 17, c. 3, lett. d) d.P.R. n. 380/2001. TAR LOMBARDIA, Milano – 12 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere realizzabili mediante CILA – Mancata presentazione della comunicazione – Assoggettabilità alla sola sanzione pecuniaria. TAR CAMPANIA, Salerno – 26 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Regione Lombardia – Cessione perequativa e cessione compensativa – Differenza – L.r. Lombardia n. 12/05. TAR LOMBARDIA, Milano – 30 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Varianti essenziali e varianti leggere – Artt. 31 e 32 d.P.R. n. 380/2001 – Differenza – Istanza per la realizzazione di varianti essenziali – Opera diversa rispetto a quella inizialmente assentita. TAR LOMBARDIA, Milano – 26 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Adozione del piano particolareggiato – Discrezionalità dell’amministrazione comunale – Rapporti tra il piano attuativo e gli strumenti urbanistici di livello superiore – Volumetria assentibile – Integrale coincidenza tra lo strumento attuativo e il RU – Non è necessaria. TAR TOSCANA – 5 luglio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi di demolizione e ricostruzione dell’organismo edilizio preesistente – Nozione di ristrutturazione edilizia – DIA e permesso di costruire solo in caso di “nuova costruzione” necessità – Artt.3, 30, 32, 44 lett.c) e 72 DPR 380/2001 – Attività demolitoria-ricostruttiva – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Ruderi – Disciplina applicabile – Immobili sottoposti a vincoli – Preesistente “consistenza” – Riscontri documentali o altri elementi certi e verificabili – Obbligo di rispettare la precedente sagoma – Interventi eseguiti in zona vincolata – Regime semplificato della s.c.i.a. – Presupposti – Accertamento dell’esistenza dei connotati essenziali dell’edificio preesistente (pareti, solai tetti) o la preesistente consistenza dell’immobile in base a riscontri documentali – Rispetto sagoma ed elementi della precedente struttura – Art. 181, D.L.vo n.42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – CONDOMINIO – Attività rumorosa determinata dall’esercizio commerciale – Grave pregiudizio per la quiete pubblica e per il riposo delle persone – Accertamento testimoniale e documentale – Inottemperanza all’ordinanza sindacale che vietava di diffondere musica dopo le ore 24 – RUMORE – Disturbo al riposo o alle occupazioni – Natura di reato di pericolo concreto – Effettiva idoneità della condotta – Semplice dichiarazioni dei soggetti disturbati – Giurisprudenza – Esercizio di professione o mestiere rumoroso – Contravvenzioni concernenti l’ordine pubblico e la tranquillità pubblica – Finalità dell’art. 659 cod. pen. – Messa in pericolo del bene giuridico della pubblica tranquillità – Attività idonee ad interferire nel normale svolgimento della vita privata di un numero indeterminato di persone. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza sindacale extra ordinem ex art. 9 l. n. 447/1995 – Presupposti – Controllo del rispetto della normativa per la tutela dell’inquinamento acustico – Ordinarietà delle competenze – Art. 6 l. n. 447/1995 – Esercizi commerciali e pubblici esercizi – Prescrizioni relative alle singole autorizzazioni – Fissazione dell’orario di attività – Art. 9 T.U.L.P.S. – Competenza – Dirigenti. TAR UMBRIA – 27 giugno 2017

    INQUINAMENTO ACUSTICO – Condominio rumori e trambusti – Disturbo delle occupazioni e riposo – Televisore e radio ad altissimo volume – Configurabilità del reato di cui all’art. 659 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/06/2017 Sentenza n.28670

    * PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – APPALTI – Istanza di accesso – Amministrazione – Verifica della proponibilità/ammissibilità in sede giudiziaria – Non compete – Inutile decorrenza del termine per l’impugnazione – Utilità ricavabile dalla conoscenza degli atti – Accesso agli atti di gara – Art. 53 d.lgs. n. 50/2016 – Differimento fino al momento dell’aggiudicazione – Ipotesi di esclusione – Difesa in giudizio. TAR PUGLIA, Bari – 27 giugno 2017

    * RIFIUTI – Impianti di incenerimento e coincenerimento – Artt. 237-duodecies e quattordecies d.lgs. n. 152/2006 – Limiti di emissione – Campionamento e analisi delle emissioni – Vincolo per progettisti, costruttori e gestori degli impianti – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – BAT, BREF e BAT AEL – Nozioni – Art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Soglia massima non superabile – Previsione di parametri più rigorosi – Principio di precauzione – Adozione di misure di protezione sovradimensionate – Incertezze scientifiche sui rischi – BAT – Parametri di cui all’art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Parametri tecnici variabili – Migliore tecnologia – Art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Fissazione di parametri più rigorosi di quelli associabili alle BAT – Ipotesi – VIA, VAS E AIA – Prescrizioni dell’AIA – Verifica di conformità dei valori misurati ai valori limite – Pluralità di metodiche di misurazione – Gradiente di flessibilità – Impianto di incenerimento – Superamento dei valori limite di emissione – Limite delle quattro ore consecutive – Blocco dell’incenerimento – Art. 237-octiesdecies, c. 3 d.lgs. n. 152/2006 – Fissazione di limiti più rigorosi – Art. 237 sexies, c. 1, lett. b d.lgs. n. 152/2006 – Carico termico nominale – Nozione – Approvazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti o di modifiche sostanziali – Sottoposizione a VAS – Necessità – Valutazione ambientale strategica – Finalità – Fasi procedimentali. TAR MOLISE – 25 maggio 2017

    RIFIUTI – Residui della lavorazione del marmo – Applicazione del regime giuridico più favorevole relativo al “sottoprodotto” – Presupposti e limiti – Specifica attività di recupero – Nozione di “sottoprodotto” – Giurisprudenza – Artt. 183, 184-bis e 256 D.Lgs. n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Irrogazione della pena base in misura pari o superiore alla media edittale – Specifica indicazione dei criteri soggettivi ed oggettivi – Standard motivazionali del giudice di merito – Art. 133 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/06/2017 Sentenza n.28693

    RIFIUTI – Responsabilità omissiva del proprietario del terreno – Esclusione – Condanna basata sul presupposto della comproprietà del fondo e della ‘culpa in vigilando’ – Violazione del principio di colpevolezza e di responsabilità personale – Obbligo giuridico di impedire la realizzazione o il mantenimento dell’evento lesivo – Necessità – Art. 256 d.lgs. n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sindacato di legittimità sul discorso giustificativo della decisione – Vizio di motivazione – Indagine di legittimità – Travisamento della prova – Natura manifesta della illogicità della motivazione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/06/2017 Sentenza n.28704

    * RIFIUTI – Gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi – Condotta di trasporto abusivo di rifiuti – Rifiuti provenienti da demolizioni edili – Responsabilità del titolare dell’impresa – Omessa vigilanza sull’operato dei dipendenti – Riferimento alla disciplina in materia di SISTRI – Erronea indicazione della norma violata – Effetti – Riqualificazione giuridica del fatto – Artt. 188, 256 d. lgs. n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione – Travisamento di una prova decisiva – Fattispecie: attività di gestione di rifiuti non autorizzata. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017

     

     

    QuotidianoLegale

     

    Responsabilità precontrattuale per ingiustificato recesso dalle trattative.  Fulvio Graziotto

    REATO DI TORTURA: Iter, testo e critiche. Articoli 613-bis e 613-ter codice penale.

    ANAC: Tracciabilità dei flussi finanziari. Aggiornate le Linee guida.

    Anche la banca può rispondere per l’erogazione del credito alla società fallita.  Fulvio Graziotto

    ANAC – Trasparenza e obblighi per i titolari di incarichi: province, città metropolitane, unioni e fusioni di comuni.

    ANAC – Segnalazione di illeciti nella PA: applicazione dell’istituto whistleblowing.

    CORTE DI GIUSTIZIA UE: Chiesa cattolica, vietate le esenzioni fiscali se concesse per attività economiche.

    FALSO IN BILANCIO: I principi contabili sono rilevanti per la bancarotta impropria.

    Per dichiarare il fallimento il giudice può motivatamente non tenere conto dei bilanci depositati tardivamente Fulvio Graziotto

    Resistenza antimicrobica: linee guida dell’UE sull’uso prudente degli antimicrobici in medicina umana.

    Seguici su:

     

    GRATIS DropBox: Porta sempre con te i documenti, le foto i files e utilizzali ogni volta che ne avrai bisogno sia dal pc sia dal telefono. Registrati gratuitamente!

    Dropbox – installa il programma sul desktop dalla News Letter di AmbienteDiritto e riceverai 500 MB di spazio extra.

     

     

     

    Per abbonamenti alla rivista AmbienteDiritto.it: http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti

     

     


    NEWSLETTER
    di AmbienteDiritto.it (Testata Reg. presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19 luglio 2006 – ISSN 1974-9562). Direttore responsabile: Fulvio Conti Guglia. Direzione e redazione: AmbienteDiritto.it, Via Filangeri, 19 – 98078 Tortorici ME – Tel +39 0941421391 – Fax +39 1782724258 – Gsm +39 3383702058 – info@ambientediritto.it – Le novita’ sono consultabili su Internet all’indirizzo: http://www.AmbienteDiritto.it

    Pubblicita’ su questa news letter o sul sito AmbienteDiritto.it:marketing@ambientediritto.it


    Se non vuoi piu’ ricevere questa newsletter, this link

    Per aggiornare i tuoi dati e per cancellare la tua iscrizione visita this link

    Inoltra il messaggio a un amico this link

     

     

    QR Code – Take this post Mobile!
    Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 1027

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1