AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.17/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.20/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.2/2017 ANNO XVII.
  • " /> AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.17/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.20/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.2/2017 ANNO XVII.
  • "/>
    You Are Here: Home » Giurisprudenza » Amministrativa » AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

     

    AmbienteDiritto.it

    Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562

     

    Newsletter del 31 luglio 2017 n.23 – ANNO XVII n. 23/2017

    Seguici su:    

     

    Giurisprudenza

     

    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Scarico di acque reflue recapitati in pubblica fognatura – Campionamento del refluo – Metodiche di prelievo – Superamento dei limiti di emissione – Minore durata del campionamento – Parametri del cd. “Disciplinare del parmigiano reggiano” – Artt. 101, 137, 140, d.lgs. n. 152/2006 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30135* ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Autorizzazione provvisoria agli scarichi – Art. 124 d. lgs. n. 152/2006 – Regione Sardegna – Direttive approvate con deliberazione della Giunta regionale n. 75/15 del 30/12/2008 – Diversa indicazione della Provincia territorialmente competente – Effetti – AMBIENTE IN GENERE – Procedimenti amministrativi in cui il rilascio di autorizzazioni è subordinato ad accertamenti tecnici di natura vincolata – Artt. 2 , 3 ter e 3 quinquies d.lgs. n. 152/2006 – Applicazione – Limiti. TAR SARDEGNA – 3 luglio 2017

    ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Risorse idriche – Gestione – Disciplina degli ambiti terrItoriali ottimali – Regioni – Deroga alla disciplina definita dalla disciplina statale sulle dimensioni ottimali degli ambiti territoriali – Limiti – Artt. 1, cc. 1 e 2 e 2 della L. r. Liguria n. 17/2015 – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 13 luglio 2017, n. 173

    AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Controlli ufficiali dei mangimi e degli alimenti e norme sulla salute e sul benessere degli animali – Finanziamento dei controlli ufficiali – Fiscalità generale – Diritti o tasse – Tassa a carico degli stabilimenti commerciali del settore alimentare – Rinvio pregiudiziale – Ravvicinamento delle legislazioni – Articoli 26 e 27 Regolamento (CE) n. 882/2004 – Regolamento (UE) n. 652/2014. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.9^ 26/07/2017 Sentenza C-519/16

     

    APPALTI – Art. 80, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 – Gravi illeciti professionali – Affidabilità dell’operatore economico – Discrezionalità della stazione appaltante – Oggetto – Art. 36 d.lgs. n. 50/2016 – Procedure di affidamento di servizi cd. semplificate – Motivazione – Acquisizione di una pluralità di preventivi – Non è richiesta – Modifiche apportate dal d.lgs. n. 56/2017. TAR VALLE D’AOSTA – 23 giugno 2017, n. 36

    * APPALTI – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Possesso della capacità economica e finanziaria – Stazioni appaltanti – Individuazione degli indici di capacità economica più adatti – Requisito di ammissione ancorato al possesso di un patrimonio netto pari o superiore al valore dell’appalto – Legittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Avvalimento – Art. 89 dlgs. n. 50/2016 – Modifiche apportate dal dlgs. n. 56/2017 – Specificazione dei requisiti forniti e delle risorse messe a disposizione dall’impresa ausiliaria – Ammissione delle sole imprese che hanno prodotto negli anni precedenti un determinato fatturato attinente a rapporti analoghi – Requisito di natura tecnica – Trasferimento, dall’ausiliario all’ausiliato, delle competenze tecniche acquisite. TAR SICILIA, Catania – 11 luglio 2017

    * APPALTI – Cauzione e fideiussione – Fungibilità – Limiti – Impegno a prestare la garanzia fideiussoria in caso di aggiudicazione – Art. 93, c. 8 d.lgs. n. 50/2016. TAR LAZIO, Roma – 27 luglio 2017

    APPALTI – Cessione del ramo d’azienda – Automatica perdita della qualificazione – Inconfigurabilità – Valutazione in concreto dell’atto di cessione – Impresa cedente – Accertamento positivo effettuati dalla SOA in ordine al mantenimento dei requisiti di qualificazione – Conservazione dell’attestazione senza soluzione di continuità. CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 3 luglio 2017, n. 3

    * APPALTI – Conflitto di interesse – Art. 42, c. 2 d.lgs. n. 50/2016 – Nozione di “personale” – Organi e uffici direttivi – Rientrano. CONSIGLIO DI STATO – 11 luglio 2017

    * APPALTI – Consorzio stabile – Criterio del “cumulo alla rinfusa” – Operatività nel nuovo quadro ordinamentale di cui al d.lgs. n. 50/2016 – Eliminazione della limitazione temporale di cui all’art. 47 ad opera del decreto correttivo di cui al d.lgs. n. 56/2017. TAR CAMPANIA, Napoli – 28 giugno 2017

    * APPALTI – Errore materiale nella formulazione dell’offerta – Stazione appaltante – Onere di ricerca dell’effettiva volontà – Correzione. TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Gare da aggiudicarsi con il criterio del prezzo più basso – Caratteristiche tecniche dei beni oggetto di fornitura – Requisiti minimi – Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Requisiti minimi inderogabili – Possibilità di offerte migliorative. TAR SICILIA, Palermo – 27 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta anomala – Fissazione di un termine per la presentazione delle giustificazioni – Art. 97 d.lgs. n. 50/2016 – Mancata o tardiva produzione – Effetti – Punto di equilibrio tra tutela del contraddittorio e garanzia di celerità ed efficienza. TAR SARDEGNA – 26 giugno 2017

    * APPALTI – Piattaforma telematica di negoziazione – Art. 58 d.lgs. n. 50/2016 – Fase di apertura – Obbligo di svolgimento in seduta pubblica – Insussistenza – Comunicazione preventiva ai partecipanti della data e dell’ora – Non è prevista. TAR LAZIO, Roma – 20 luglio 2017

    * APPALTI – Pubblicità e comunicazione ex artt. 29 e 76 d.lgs. n. 50/2016 – Decorrenza del termine di impugnazione – Inosservanza delle forme e dei termini previsti – Conseguenze. TAR CAMPANIA, Napoli – 17 luglio 2017

    * APPALTI – Requisiti di ammissione – Collegamento all’oggetto dell’appalto – Art. 68, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Fattispecie: prestazioni ambientali e certificazione di qualità secondo le norme UNI EN ISO 14067 – Bando di gara – Clausole che soggiacciono all’onere della immediata impugnazione – Clausole per le quali l’interesse al ricorso nasce con gli atti che ne facciano applicazione- Fattispecie: mancata predisposizione dei criteri motivazionali. TAR LIGURIA – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Revoca del provvedimento di aggiudicazione per carenza dei presupposti di partecipazione – Apertura di un nuovo procedimento – inconfigurabilità – Fase ulteriore del procedimento originario – Art. 32, c. 7 d.lgs. n. 50/2016. TAR VENETO – 18 luglio 2017

    * APPALTI – Riparametrazione dei punteggi – Funzione – Discrezionalità della stazione appaltante – Espressa previsione della lex specialis – Necessità. TAR MARCHE – 7 luglio 2017

    * APPALTI – Sottoscrizione digitale della documentazione dell’offerta – Omessa sottoscrizione delle schede tecniche allegate – Riferibilità al presentatore – Conseguimento della finalità – interpretazioni meramente formali della legge di gara. TAR LAZIO, Roma – 10 luglio 2017

    * APPALTI – Valutazione delle offerte – Punteggio numerico – Sufficienza – Condizioni – Commissione – Integrazione del bando mediante sottoparametri di valutazione – Limiti. TAR LIGURIA – 23 giugno 2017

    AREE PROTETTE – Vinca – Disciplina – Competenza legislativa esclusiva statale – Art. 1, c. 363 l. n. 208/2015 – Questione di legittimità costituzionale per violazione del principio di leale cooperazione – Infondatezza – Attribuzione della competenza ai Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti, nel cui territorio ricadono interamente i siti di importanza comunitaria – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza. CORTE COSTITUZIONALE – 14 luglio 2017, n. 195

    * ARIA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Emissioni moleste “olfattive” – Reato di cui all’art. 674 cod.pen. – Configurabilità – Superamento della normale tollerabilità – Accertamento attraverso prova testimoniale – Compimento di accertamenti tecnici specifici – Necessità – Esclusione – Fattispecie: Esalazioni maleodoranti nel giardino confinante provenienti dalle deiezioni canine. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/07/2017
    * BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Immobili sottoposti a vincoli – Ristrutturazione edilizia in zona a “vincolo paesaggistico speciale” – Interventi di demolizione e ricostruzione e gli interventi di ripristino di edifici crollati o demoliti – Rispetto della sagoma della precedente struttura – Permesso di costruire – Necessità – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Differenza legislativa tra disciplina urbanistica e paesaggistica – Art. 181 D.L.vo n.42/2004 – Artt. 2, 3, 44 lett.c) D.P.R. 380/2001 – Legislazione regionale (Sicilia) interpretazione e rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sindacato di legittimità della Corte di Cassazione – Valutazione della correttezza dell’iter argomentativo seguito dal giudice di merito – Art.606 lett.e) cod.proc.pen. – Giurisprudenza – Prescrizione in presenza di più atti interruttivi – Termine massimo e ordinario – Calcolo. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    * BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Immobili sottoposti a vincoli – Ristrutturazione edilizia in zona a “vincolo paesaggistico speciale” – Interventi di demolizione e ricostruzione e gli interventi di ripristino di edifici crollati o demoliti – Rispetto della sagoma della precedente struttura – Permesso di costruire – Necessità – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Differenza legislativa tra disciplina urbanistica e paesaggistica – Art. 181 D.L.vo n.42/2004 – Artt. 2, 3, 44 lett.c) D.P.R. 380/2001 – Legislazione regionale (Sicilia) interpretazione e rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sindacato di legittimità della Corte di Cassazione – Valutazione della correttezza dell’iter argomentativo seguito dal giudice di merito – Art.606 lett.e) cod.proc.pen. – Giurisprudenza – Prescrizione in presenza di più atti interruttivi – Termine massimo e ordinario – Calcolo. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Nozione di bellezze paesaggistiche – Luogo soggetto a vincolo paesaggistico – Configurabilità del reato di cui all’articolo 734 cod. pen. – Elementi – Alterate o turbate le visioni di bellezza estetica e panoramica – Artt. 181, co. 1 bis, d. lgs. n. 42/2004 – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Nozione urbanistica di “costruzione” – Interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio – Permesso di costruire – Reati urbanistici – Opere abusive – Responsabilità del proprietario non committente – Onere della prova – Elementi indiziari – Compartecipazione morale – Artt. 10, 44, 53, 54, 62, 64, 65, 71, 72 e 75, 93, 94 e 95, d.P.R. n. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Inammissibilità del ricorso per cassazione – Motivi non specifici – Manifesta infondatezza dei motivi – Effetti – Cause di non punibilità a norma dell’art. 129 cod. proc. pen. – Preclusione di rilevarle e dichiararle – Ricorso avverso una sentenza di condanna cumulativa – Ammissibilità dell’impugnazione per uno dei reati – Effetti processuale anche per gli altri reati – Esclusione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30157

    CACCIA – Recupero della fauna abbattuta tramite l’utilizzo di un natante con l’ausilio del fucile – Art. 69, c. 2 l.r. Veneto n. 18/2016 – Illegittimità costituzionale – Misure per il contenimento del cormorano – Art. 71 l.r. Veneto n. 18/2016 – Autorizzazione ad abbattere specie protette con legge regionale invece che con atto amministrativo – Illegittimità costituzionale – Soggetti abilitati all’attività di contenimento delle specie protette – Ampliamento – Art. 71 l.r. Veneto n. 18/2016 – Illegittimità costituzionale. CORTE COSTITUZIONALE – 13 luglio 2017, n. 174

    CAVE E MINIERE – Titoli concessori minerari – D.M. 25/03/2015 – Conflitto di attribuzione tra Ministero dello sviluppo economico e Regioni – Fondatezza. CORTE COSTITUZIONALE – 14 luglio 2017, n. 198

    DANNO AMBIENTALE – Responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale – Rinvio pregiudiziale – Ambiente – Articoli 191 e 193 TFUE – Direttiva 2004/35/CE – Applicabilità ratione materiae – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – Inquinamento dell’aria causato dall’incenerimento illegale di rifiuti – Inquinamento illecito – Principio del «chi inquina paga» – RIFIUTI – Normativa nazionale che stabilisce la responsabilità solidale del proprietario del fondo sul quale l’inquinamento è stato generato e della persona che causa l’inquinamento. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 13/07/2017 Sentenza C-129/16
    * DIRITTO DELL’ENERGIA – CAVE E MINIERE – Attività di prospezione e attività di ricerca – Assimilabilità sotto il profilo fattuale e giuridico – Esclusione – Differenze. TAR LAZIO, Roma – 27 luglio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abuso edilizio – Proprietari dell’immobile danneggiato – RISARCIMENTO – Costituzione di parte civile – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Ottenimento del risarcimento del danno in sede penale – Mancanza di legittimazione ad opporsi alla sospensione dell’ordine di demolizione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Annullamento giurisdizionale del vincolo preordinato all’esproprio – Applicazione del regime delle c.d. zone bianche – Illegittimità – Equiparazione all’ipotesi di decadenza del vincolo – Esclusione. TAR SICILIA, Catania – 4 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Costruzioni da eseguirsi nelle zone sismiche – Violazioni della disciplina antisismica – Inefficacia della sanatoria – Ultimazione dei lavori – Criteri – Giurisprudenza – Artt. 36, 65-72, 93-95 del D.P.R. n. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/06/2017 Sentenza n.30654

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Installazione di tende parasole – Permesso di costruire – Non è richiesto – Violazione delle prescrizioni condominiali – Modifica della natura dell’intervento – Esclusione. TAR CAMPANIA, Salerno – 12 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi soggetti a S.C.I.A. su manufatti abusivi non sanati o condonati – Ripetizione delle caratteristiche di illegittimità dell’opera principale – Mancata attestazione della c.d. doppia conformità – Art. 36 d.P.R. 380\01 – Giurisprudenza – Provvedimenti amministrativi di sanatoria o condono – Automatica revoca dell’ordine di demolizione – Esclusione – Sindacato del giudice penale – Obbligo di accertare la legittimità sostanziale e conformità alla legge. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30168

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Mutamento di destinazione d’uso nell’ambito della stessa categoria urbanistica – SCIA – Artt. 22 e 23 ter d.P.R. 380/2001. TAR SICILIA, Catania – 12 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione dell’opera abusiva – Efficacia anche nei confronti dell’erede o dante causa del condannato – Natura di sanzione amministrativa di carattere reale a contenuto ripristinatorio – Giurisprudenza – Art. 31 D.P.R. n. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017 Sentenza n.34550

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Prescrizione del reato di lottizzazione abusiva – Possibilità di confisca nei confronti del terzo estraneo al procedimento penale – Artt. 30, 31, 44, lett. c) d.P.R. 380/01 – Paesaggio, ambiente, la vita e la salute – Valori costituzionali oggettivamente fondamentali – Prevalenza nel bilanciamento con il diritto di proprietà – Giurisprudenza Corte EDU – Artt. 2, 9, 32, 41, 42, 117, c.1^, Cost. – Confisca urbanistica – Non esige una sentenza di condanna da parte del giudice penale – Disposta anche in caso di sentenza di proscioglimento per prescrizione del reato – Confisca nei confronti di terzi – Erede e terzo acquirente – Differenze giuridiche – Giurisprudenza – Competenza generale del giudice dell’esecuzione – Terzo estraneo al reato – Concetto di buona fede – Lottizzazione abusiva – Compatibilità dell’intervento edilizio con gli strumenti urbanistici – Confisca – Accertamento della sussistenza di profili di colpa a carico del terzo acquirente – Cognizione del giudice dell’esecuzione – Presupposti essenziali ed indefettibili – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Confisca – Procedimento di esecuzione – Competenza – Giudice dell’esecuzione – Nozione di “interessato”.CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017 Sentenza n.32363

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Tettoia di copertura su un terrazzo di un immobile – Necessità del preventivo rilascio del permesso di costruire – Presupposti – Art. 44 c.1 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 – Pertinenza – Requisito della individualità fisica e strutturale – Nozione tecnico-giuridica di pertinenza in urbanistica – Natura precaria delle opere di chiusura e di copertura di spazi e superfici – Esclusione di concessione e/o autorizzazione – Criterio strutturale e non funzionale – Facile rimovibilità dell’opera – Presupposti e limiti – Art. 20 L.R.Sicilia n. 4/2003 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30121

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abuso edilizio – Presentazione di una istanza di condono o sanatoria successivamente al passaggio in giudicato della sentenza di condanna – Revoca o sospensione dell’ordine di demolizione – Accertamenti da parte del giudice dell’esecuzione – Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi di demolizione e ricostruzione dell’organismo edilizio preesistente – Nozione di ristrutturazione edilizia – DIA e permesso di costruire solo in caso di “nuova costruzione” necessità – Artt.3, 30, 32, 44 lett.c) e 72 DPR 380/2001 – Attività demolitoria-ricostruttiva – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Ruderi – Disciplina applicabile – Immobili sottoposti a vincoli – Preesistente “consistenza” – Riscontri documentali o altri elementi certi e verificabili – Obbligo di rispettare la precedente sagoma – Interventi eseguiti in zona vincolata – Regime semplificato della s.c.i.a. – Presupposti – Accertamento dell’esistenza dei connotati essenziali dell’edificio preesistente (pareti, solai tetti) o la preesistente consistenza dell’immobile in base a riscontri documentali – Rispetto sagoma ed elementi della precedente struttura – Art. 181, D.L.vo n.42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi finalizzati al cambio di destinazione d’uso – Sopravvenuta prescrizione dei reati edilizi – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Decisione sugli effetti civili nel caso di estinzione del reato per amnistia o per prescrizione – RISARCIMENTO DANNO – Restituzioni o risarcimento dei danni conseguenti a reato – Effetti civili della pronuncia in primo grado – Sopravvivenza – Art. 44, comma 1, lett. b), d.P.R. n. 380/2001 – Artt. 578 e 622 cod. proc. pen. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/07/2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi o urbanistici e reati paesaggistici – Sequestro preventivo di manufatto abusivo – Verifiche del giudice di merito – Giurisprudenza – Artt. 44, lett. e), 71, 94 e 95 d.P.R. n.380/01 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Art. 181 d. Lgs. n.42/04 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sequestro preventivo di manufatto abusivo – Riesame del sequestro preventivo – Sindacato sulle misure cautelari reali – Nozione di violazione di legge – Art. 325 c.p.p.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/07/2017

    INQUINAMENTO ACUSTICO – Immissioni rumorose illecite – Risarcimento del danno biologico e del danno morale – Assenza di prova di un danno biologico documentato – Ininfluenza – Accertamento di fatto adeguatamente motivato – Superamento della normale tollerabilità – Prova mediante presunzioni – Art. 844 c.c. – Responsabilità aquiliana del proprietario – Diritti costituzionalmente garantiti –  Divieto di immissioni sonore specificamente previsto nel contratto di locazione – Domanda risarcitoria nei confronti del proprietario dell’immobile – Presupposti e limiti – Responsabilità aquiliana – Fattispecie – Artt. 2043 e 2051 c.c. – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Esercizio del potere discrezionale conferito al giudice di merito – Motivazione della decisione adeguata – Sindacato in sede di legittimità – Esclusione se manca l’indicazione del “fatto storico” – Artt. 366, 369 e 360. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 2^ 04/07/2017 Ordinanza n.16407

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza sindacale extra ordinem ex art. 9 l. n. 447/1995 – Presupposti – Controllo del rispetto della normativa per la tutela dell’inquinamento acustico – Ordinarietà delle competenze – Art. 6 l. n. 447/1995 – Esercizi commerciali e pubblici esercizi – Prescrizioni relative alle singole autorizzazioni – Fissazione dell’orario di attività – Art. 9 T.U.L.P.S. – Competenza – Dirigenti. TAR UMBRIA – 27 giugno 2017

    INQUINAMENTO ACUSTICO – Immissioni rumorose illecite – Risarcimento del danno non patrimoniale – Assenza di prova di un danno biologico documentato – Ininfluenza – Accertamento di fatto adeguatamente motivato – Superamento della normale tollerabilità – Prova mediante presunzioni – Diritti costituzionalmente garantiti – Diritto al normale svolgimento della vita familiare all’interno della propria abitazione – Art. 8 Conv. Eur. Dir. Uomo – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Esercizio del potere discrezionale conferito al giudice di merito – Motivazione della decisione adeguata – Sindacato in sede di legittimità – Esclusione. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 2^ 04/07/2017 Ordinanza n.16408

    * INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Autorizzazione ex art. 269 d.lgs. n. 152/2006 – Fusione per incorporazione della società richiedente (art. 2504 bis c.c.) – Revoca dell’autorizzazione motivata sul presupposto dell’intervenuta cessazione dell’attività – Illegittimità. TAR CAMPANIA, Napoli – 17 luglio 2017

    MALTRATTAMENTO ANIMALI – FAUNA E FLORA – Detenzione di crostacei in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze – Analogie con la tutela apprestata nei confronti degli animali di affezione – Natura di reato permanente – Art. 727 cod. pen. – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.30177

    * PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso – Accesso civico e accesso ex art. 22 l. n. 241/1990 – Differenza – Diritto di accesso di cui alla l. n. 241/1990 – Funzione strumentale – Tutela di preesistenti ed autonome posizioni di diritto soggettivo e interesse legittimo – Accesso a documenti sensibili a fini di tutela giurisdizionale – Allegazione in ordine all’indispensabilità dei documenti e alla stretta connessione con le esigenze difensive – Possibilità di acquisire il documento attraverso le forme processuali tipiche di cui agli artt. 211 e 213 c.p.c. – Effetti. CONSIGLIO DI STATO – 13 luglio 2017

    PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Principio del tempus regit actum – Momento in cui il provvedimento ha avuto avvio – Momento in cui l’amministrazione provvede – VIA, VAS E AIA – Regolamento VAS della Regione Campania – Aree già urbanizzate – Esclusione dall’assoggettamento a VAS – Aree prive di qualsiasi opera infrastrutturale. TAR CAMPANIA, Salerno – 5 luglio 2017

    RIFIUTI – Delega di funzioni in materia ambientale – Requisiti della delega di funzioni – Compresenza dei requisiti – Necessità – Art. 256 c.1 lett.a) d. lgs. 152/2006 – Gestione dei rifiuti – Delega di funzioni – SICUREZZA SUL LAVORO – Deleghe e direzione di singoli rami o impianti – Soggetti dotati di capacità tecnica ed autonomia decisionale – Responsabilità penale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/06/2017 Sentenza n.31364

    * RIFIUTI – Gestione di rifiuti – Sequestro preventivo – Riesame delle prove – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO -Analisi sulle acque e sui materiali trattati –  Inquinamento ambientale – Valutazione delle prove di plurimi reati – Argomenti carenti e manifestamente illogici – Artt. 192, 256 e 260 d.lgs. n.152/2006 – Artt. 273, 274, 321, 325, 606 cod. proc. pen. e art. 416 cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Misure cautelari personali e provvedimenti cautelari reali – Ricorso per cassazione – Verifica della gravità del quadro indiziario a carico dell’indagato e di controllo della congruenza della motivazione – Nozione di “violazione di legge”.CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017

    RIFIUTI – Gestione rifiuti – Classificazione – Produttore – Codici CER – Voci specchio – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia UE – Art. 267 del T.F.U.E. – Pericolosità del rifiuto – Principio di precauzione – Principio ed a criteri di ragionevolezza –  Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti – Artt. 183, 184, 260 d.lgs. n.152/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – APPALTI – Frode nelle pubbliche forniture – Truffa in danno di ente pubblico – Illeciti amministrativi – artt. 81, 356, 640 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/07/2017 Ordinanza n.37460

    RIFIUTI – Guasto meccanico – Irrilevanza – Responsabilità del titolare dell’impianto – Guasto nel funzionamento dell’impianto di depurazione – Gestione non autorizzata – Art. 256, lett. a), d. lgs. n. 152/2006 – Testo Unico Ambientale – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Smaltimento dei rifiuti – Impianto deficitario nel garantire il rispetto della normativa sugli scarichi – Impianto di depurazione – Guasto nel funzionamento – Delega conferita dal legale rappresentante – Individuazione delle responsabilità. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2017 Sentenza n.31262

    * RIFIUTI – Tariffe T.A.R.I. – Art. 4 d.P.R. n. 158/1999 – Ripartizione dei costi tra diverse fasce di utenza – Quantità di rifiuto prodotto – Tipologia di servizio di igiene urbana reso. TAR PUGLIA, Lecce- 21 luglio 2017

    * RIFIUTI – Deposito temporaneo e deposito incontrollato – Nozione di collegamento funzionale – Rifiuti accatastati alla rinfusa e raggruppamento per categorie omogenee –  Art. 183 e 256 d. lgs. 152/2006 – Onere della prova grava sul produttore dei rifiuti – Fattispecie. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    * RIFIUTI – Discarica non autorizzata di rifiuti – Abusivo deposito ad opera di ignoti – Area sottoposta a sequestro – Bonifica – Messa in sicurezza dei luoghi e totale rimozione dei rifiuti – Patteggiamento e confisca dell’area – Inquinamento ambientale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ripristino dello stato dei luoghi – Prerogativa esclusiva del giudice su pronuncia di sentenza di condanna Artt. 192, 250 e 256 d.lgs. n.152/2006 – Art. 444 cod. proc. pen. e 452-duodecies cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017

    * RIFIUTI – Gestione di rifiuti – Condotta materialmente contestata – Individuazione e riqualificazione corretta del reato – Reato oblabile – Rimessione in termini – Artt. 256 e 260 d.lgs. n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Attivazione del meccanismo di cui all’art. 141, comma 4 bis, disp. att. cod. proc. pen. – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

     

    RIFIUTI – Gestione rifiuti – Classificazione – Produttore – Codici CER – Voci specchio – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia UE – Art. 267 del T.F.U.E. – Pericolosità del rifiuto – Principio di precauzione – Principio ed a criteri di ragionevolezza – Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti – Artt. 183, 184, 260 d.lgs. n.152/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – APPALTI – Frode nelle pubbliche forniture – Truffa in danno di ente pubblico – Illeciti amministrativi – artt. 81, 356, 640 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/07/2017 Ordinanza n.37460

    RIFIUTI – Delega di funzioni in materia ambientale – Requisiti della delega di funzioni – Compresenza dei requisiti – Necessità – Art. 256 c.1 lett.a) d. lgs. 152/2006 – Gestione dei rifiuti – Delega di funzioni – SICUREZZA SUL LAVORO – Deleghe e direzione di singoli rami o impianti – Soggetti dotati di capacità tecnica ed autonomia decisionale – Responsabilità penale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/06/2017 Sentenza n.31364

    * RIFIUTI – Recupero di rifiuti non pericolosi in procedura semplificata – Inottemperanza alle prescrizioni – Comunicazione di inizio attività – Inosservanza dei requisiti e delle condizioni – Assenza dei requisiti richiesti – Artt. 214 e 256 d.lgs. n. 152/2006 – Giurisprudenza – Attività di gestione di rifiuti non autorizzata – Natura del reato di cui all’art. 256, c.4, d.lgs. n. 152/2006 – Reato autonomo integrante un’ipotesi attenuata. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017

    VIA, VAS E AIA – DIRITTO DELL’ENERGIA – Elettrodotti – Interconnesione Italia-Albania – Norme in materia di VAS contenute nel codice dell’ambiente – Matrice europea dei principi – Inapplicabilità nei confronti di Stati extraeuropei – Elettrodotto interrato in corrente continua di interconnessione tra la rete di trasmissione italiana e la rete albanese – Riconducibilità alle previsioni di cui agli allegati II e III alla parte II del d.lgs. n. 152/2006 – Esclusione – Modificazioni al progetto imposte nel corso dell’iter autorizzatorio – Carattere sostanziale – Esclusione. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 6^ – 27 luglio 2017, n. 3759

    * VIA, VAS E AIA – Procedimento amministrativo – Discrezionalità tecnica – Nozione e differenza rispetto all’accertamento tecnico – Nozione di discrezionalità mista – Controllo giudiziario – Profili – Giudice amministrativo – Controllo cd. debole – Indicazione della corretta soluzione al problema tecnico – Preclusione – Impianto di termovalorizzazione – Istruttoria – Verifica del nesso eziologico tra aumento delle forme tumorali e presenza dell’impianto – Principio di precauzione – Prescrizioni dell’AIA – Adeguamento successivo all’avvio dell’esercizio dell’impianto – AREE PROTETTE – Interventi relativi a SIC o ZPS ricadenti in aree naturali protette. TAR TOSCANA – 10 luglio 2017

     

    VIA VAS AIA – Ambiente – Omissione di valutazione di impatto ambientale di un progetto prescritta dalla direttiva 85/337/CEE – DIRITTO DELL’ENERGIA – Possibilità di procedere, a posteriori, alla valutazione dell’impatto ambientale di un impianto per la produzione di energia da biogas già in funzione al fine di ottenere una nuova autorizzazione – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 85/337/CEE – Direttiva 2011/92/UE – Articolo 29 del decreto legislativo del 3 aprile 2006, n. 152. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 26/07/2017 Sentenza riunite C-196/16 e C-197/16

    Dottrina
     

    COMMISSIONE GIUDICATRICE: COMPONENTI IMPARZIALI SOLO SE GARANTITA LA C.D. VIRGIN MIND ANNACATIA ZAMMARANO

     

     

     
     

    QuotidianoLegale
    GESTIONE E SICUREZZA DEL TRAFFICO AEREO.

    LICENZIAMENTO DISCIPLINARE: RIFORMA DELLA P.A., NORME INTEGRATIVE.

    RIFORMA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA.

    INQUINAMENTO AMBIENTALE: Irrilevanza del guasto meccanico ai fini della responsabilità.

    La prevenzione anticorruzione come strumento di spending review.

    Regioni e Decreto trivelle, il ricorso entro il 1° agosto.

    ANAC E ROMA Capitale sottoscrivono Protocollo di vigilanza collaborativa.

    Tribunale dell’Unione europea: “diamanti di guerra” centrafricani.

    INCENDI BOSCHIVI: analisi e soluzioni.

    CONTRATTI PUBBLICI: affidamento di lavori, servizi e forniture.

    Autorità Nazionale Anticorruzione: Affidamenti diretti ‘in house’.

    RICERCA ED ESTRAZIONE IDROCARBURI: CORTE COSTITUZIONALE SENTENZA N° 70/2017 ASSIST ALLE REGIONI CONTRO IL GOVERNO.

    AFFITTI BREVI: ecco le regole per intermediari e portali online.

    AMMINISTRATORE DI SOCIETÀ: Non viola il divieto di concorrenza quando compie un solo atto di concorrenza. Fulvio Graziotto

    LOCAZIONI BREVI: Nuovo regime fiscale.

    URBANISTICA: Doveri e responsabilità del committente e dell’esecutore.

    Nuove modifiche al: codice penale, codice di procedura penale e ordinamento penitenziario.

    RAI CANONE SPECIALE in arrivo per i possessori di Partita IVA.

    Cessioni d’azienda plurime a catena: i cedenti intermedi sono responsabili in solido verso il locatore. Fulvio Graziotto

     

     

    Newsletter del 10 luglio 2017 n.22 – ANNO XVII n. 22/2017

     

     

    Giurisprudenza

     

    * ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Acque pubbliche – Giurisdizione del TSAP – Provvedimenti amministrativi incidenti in maniera diretta e immediata sul regime delle acque – Fattispecie: valutazione della sussistenza del vincolo di tutela – Giurisdizione del giudice amministrativo. CONSIGLIO DI STATO – 30 giugno 2017

    * ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Autorizzazione provvisoria agli scarichi – Art. 124 d. lgs. n. 152/2006 – Regione Sardegna – Direttive approvate con deliberazione della Giunta regionale n. 75/15 del 30/12/2008 – Diversa indicazione della Provincia territorialmente competente – Effetti – AMBIENTE IN GENERE – Procedimenti amministrativi in cui il rilascio di autorizzazioni è subordinato ad accertamenti tecnici di natura vincolata – Artt. 2 , 3 ter e 3 quinquies d.lgs. n. 152/2006 – Applicazione – Limiti. TAR SARDEGNA – 3 luglio 2017

    * APPALTI – Componenti della commissione – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Preventiva redazione dell’avviso pubblico di indizione della gara – Incompatibilità – Cd. virgin mind – Ratio. TAR PUGLIA, Lecce – 29 giugno 2017

    * APPALTI – Fonti della procedura – Chiarimenti della stazione appaltante – Natura e limiti – Principio di equivalenza – Ammissione di prodotti aventi specifiche tecniche equivalenti a quelle richieste – Favor partecipationis. TAR VENETO – 3 luglio 2017

    * APPALTI – Gare da aggiudicarsi con il criterio del prezzo più basso – Caratteristiche tecniche dei beni oggetto di fornitura – Requisiti minimi – Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Requisiti minimi inderogabili – Possibilità di offerte migliorative. TAR SICILIA, Palermo – 27 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta anomala – Fissazione di un termine per la presentazione delle giustificazioni – Art. 97 d.lgs. n. 50/2016 – Mancata o tardiva produzione – Effetti – Punto di equilibrio tra tutela del contraddittorio e garanzia di celerità ed efficienza. TAR SARDEGNA – 26 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta anomala – Giudizio sulla congruità dell’offerta – Responsabilità della stazione appaltante –Svolgimento in via sostitutiva da parte del giudice – Esclusione – Commissione di gara – Giudizio – Attribuzione del valore medio – Verbalizzazione del punteggio attribuito dai singoli commissari – Non è necessaria. TAR LOMBARDIA, Milano – 22 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta economica – Discostamento di un singolo prezzo da quello minimo prescritto dal bando – Automatica esclusione – Inconfigurabilità – Istituto del soccorso istruttorio. CONSIGLIO DI STATO – 19 giugno 2017

    * APPALTI – Offerta economicamente più vantaggiosa – Valutazioni tecniche della commissione di gara – Ampia discrezionalità – Sindacato del giudice amministrativo – Limiti. TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 30 giugno 2017

    * APPALTI – Offerte – Limite di lunghezza – Violazione – Esclusione – Illegittimità. TAR PUGLIA, Bari – 22 giugno 2017

    ASSOCIAZIONI E COMITATI – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Associazioni – Costituzione in giudizio – Riconoscimento ministeriale – Necessità – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Processo penale – Finalità di tutela degli interessi lesi dal reato – Esercizio dei diritti e delle facoltà attribuiti alla persona offesa dal reato – Limiti – Art. 91 cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/06/2017 Sentenza n.28071

    DIRITTO PROCESSUALE PENALE – AVVOCATI – Legittimo impedimento dovuto a concomitante impegno professionale – Istanza di rinvio – Condizioni – Difensore di fiducia – Rigetto – Prossimità del termine di prescrizione – Art. 420 ter, c.5, cod. proc. pen. – Fattispecie. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.30191

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Annullamento giurisdizionale del vincolo preordinato all’esproprio – Applicazione del regime delle c.d. zone bianche – Illegittimità – Equiparazione all’ipotesi di decadenza del vincolo – Esclusione. TAR SICILIA, Catania – 4 luglio 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Esecuzione di un’opera – Doveri e responsabilità del committente e dell’esecutore – Artt. 29, 31 e 44 d.P.R. 380/01 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Bellezze naturali e zone di “elevata naturalità” – Divieto di distruzione o di alterazione mediante costruzioni, demolizioni, o in qualsiasi altro modo – Riferimento alla “speciale protezione dell’autorità” – Piano Territoriale Paesistico Regionale – Natura dell’art. 734 c.p. – Artt.157 e 181 c.1 bis lett. A) e B) D.Lgs n.42/2004 – Concorso nel reato del progettista – Presupposti – Mera redazione del progetto – Nesso di causalità tra la redazione del progetto e l’attività di attuazione dello stesso – Esclusione – TUTELA DELL’AMBIENTE – La materia urbanistica rientra nella tutela dell’ambiente – Ordinato sviluppo del territorio sotto il profilo urbanistico ed edilizio – Responsabilità per il reato urbanistico e per la contravvenzione di cui all’art. 734 cod. pen. – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Interessi delle associazioni di tutela ambientale in relazione a violazione edilizia e abuso di ufficio – Sussiste – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Non conformità dell’atto amministrativo alla normativa o conseguenza di attività criminosa – Rilevabilità – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Valutazione del giudice penale sulla legittimità dell’atto amministrativo – Giudicato amministrativo – Effetti – Limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2017 Sentenza n.31282

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ipotesi di esenzione dall’obbligo di versamento del contributo di costruzione – Cause di forza maggiore – Limiti – Art. 17, c. 3, lett. d) d.P.R. n. 380/2001. TAR LOMBARDIA, Milano – 12 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere realizzabili mediante CILA – Mancata presentazione della comunicazione – Assoggettabilità alla sola sanzione pecuniaria. TAR CAMPANIA, Salerno – 26 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Regione Lombardia – Cessione perequativa e cessione compensativa – Differenza – L.r. Lombardia n. 12/05. TAR LOMBARDIA, Milano – 30 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Varianti essenziali e varianti leggere – Artt. 31 e 32 d.P.R. n. 380/2001 – Differenza – Istanza per la realizzazione di varianti essenziali – Opera diversa rispetto a quella inizialmente assentita. TAR LOMBARDIA, Milano – 26 giugno 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Adozione del piano particolareggiato – Discrezionalità dell’amministrazione comunale – Rapporti tra il piano attuativo e gli strumenti urbanistici di livello superiore – Volumetria assentibile – Integrale coincidenza tra lo strumento attuativo e il RU – Non è necessaria. TAR TOSCANA – 5 luglio 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi di demolizione e ricostruzione dell’organismo edilizio preesistente – Nozione di ristrutturazione edilizia – DIA e permesso di costruire solo in caso di “nuova costruzione” necessità – Artt.3, 30, 32, 44 lett.c) e 72 DPR 380/2001 – Attività demolitoria-ricostruttiva – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Ruderi – Disciplina applicabile – Immobili sottoposti a vincoli – Preesistente “consistenza” – Riscontri documentali o altri elementi certi e verificabili – Obbligo di rispettare la precedente sagoma – Interventi eseguiti in zona vincolata – Regime semplificato della s.c.i.a. – Presupposti – Accertamento dell’esistenza dei connotati essenziali dell’edificio preesistente (pareti, solai tetti) o la preesistente consistenza dell’immobile in base a riscontri documentali – Rispetto sagoma ed elementi della precedente struttura – Art. 181, D.L.vo n.42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – CONDOMINIO – Attività rumorosa determinata dall’esercizio commerciale – Grave pregiudizio per la quiete pubblica e per il riposo delle persone – Accertamento testimoniale e documentale – Inottemperanza all’ordinanza sindacale che vietava di diffondere musica dopo le ore 24 – RUMORE – Disturbo al riposo o alle occupazioni – Natura di reato di pericolo concreto – Effettiva idoneità della condotta – Semplice dichiarazioni dei soggetti disturbati – Giurisprudenza – Esercizio di professione o mestiere rumoroso – Contravvenzioni concernenti l’ordine pubblico e la tranquillità pubblica – Finalità dell’art. 659 cod. pen. – Messa in pericolo del bene giuridico della pubblica tranquillità – Attività idonee ad interferire nel normale svolgimento della vita privata di un numero indeterminato di persone. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017

    * INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza sindacale extra ordinem ex art. 9 l. n. 447/1995 – Presupposti – Controllo del rispetto della normativa per la tutela dell’inquinamento acustico – Ordinarietà delle competenze – Art. 6 l. n. 447/1995 – Esercizi commerciali e pubblici esercizi – Prescrizioni relative alle singole autorizzazioni – Fissazione dell’orario di attività – Art. 9 T.U.L.P.S. – Competenza – Dirigenti. TAR UMBRIA – 27 giugno 2017

    INQUINAMENTO ACUSTICO – Condominio rumori e trambusti – Disturbo delle occupazioni e riposo – Televisore e radio ad altissimo volume – Configurabilità del reato di cui all’art. 659 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/06/2017 Sentenza n.28670

    * PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – APPALTI – Istanza di accesso – Amministrazione – Verifica della proponibilità/ammissibilità in sede giudiziaria – Non compete – Inutile decorrenza del termine per l’impugnazione – Utilità ricavabile dalla conoscenza degli atti – Accesso agli atti di gara – Art. 53 d.lgs. n. 50/2016 – Differimento fino al momento dell’aggiudicazione – Ipotesi di esclusione – Difesa in giudizio. TAR PUGLIA, Bari – 27 giugno 2017

    * RIFIUTI – Impianti di incenerimento e coincenerimento – Artt. 237-duodecies e quattordecies d.lgs. n. 152/2006 – Limiti di emissione – Campionamento e analisi delle emissioni – Vincolo per progettisti, costruttori e gestori degli impianti – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – BAT, BREF e BAT AEL – Nozioni – Art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Soglia massima non superabile – Previsione di parametri più rigorosi – Principio di precauzione – Adozione di misure di protezione sovradimensionate – Incertezze scientifiche sui rischi – BAT – Parametri di cui all’art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Parametri tecnici variabili – Migliore tecnologia – Art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Fissazione di parametri più rigorosi di quelli associabili alle BAT – Ipotesi – VIA, VAS E AIA – Prescrizioni dell’AIA – Verifica di conformità dei valori misurati ai valori limite – Pluralità di metodiche di misurazione – Gradiente di flessibilità – Impianto di incenerimento – Superamento dei valori limite di emissione – Limite delle quattro ore consecutive – Blocco dell’incenerimento – Art. 237-octiesdecies, c. 3 d.lgs. n. 152/2006 – Fissazione di limiti più rigorosi – Art. 237 sexies, c. 1, lett. b d.lgs. n. 152/2006 – Carico termico nominale – Nozione – Approvazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti o di modifiche sostanziali – Sottoposizione a VAS – Necessità – Valutazione ambientale strategica – Finalità – Fasi procedimentali. TAR MOLISE – 25 maggio 2017

    RIFIUTI – Residui della lavorazione del marmo – Applicazione del regime giuridico più favorevole relativo al “sottoprodotto” – Presupposti e limiti – Specifica attività di recupero – Nozione di “sottoprodotto” – Giurisprudenza – Artt. 183, 184-bis e 256 D.Lgs. n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Irrogazione della pena base in misura pari o superiore alla media edittale – Specifica indicazione dei criteri soggettivi ed oggettivi – Standard motivazionali del giudice di merito – Art. 133 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/06/2017 Sentenza n.28693

    RIFIUTI – Responsabilità omissiva del proprietario del terreno – Esclusione – Condanna basata sul presupposto della comproprietà del fondo e della ‘culpa in vigilando’ – Violazione del principio di colpevolezza e di responsabilità personale – Obbligo giuridico di impedire la realizzazione o il mantenimento dell’evento lesivo – Necessità – Art. 256 d.lgs. n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Sindacato di legittimità sul discorso giustificativo della decisione – Vizio di motivazione – Indagine di legittimità – Travisamento della prova – Natura manifesta della illogicità della motivazione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/06/2017 Sentenza n.28704

    * RIFIUTI – Gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi – Condotta di trasporto abusivo di rifiuti – Rifiuti provenienti da demolizioni edili – Responsabilità del titolare dell’impresa – Omessa vigilanza sull’operato dei dipendenti – Riferimento alla disciplina in materia di SISTRI – Erronea indicazione della norma violata – Effetti – Riqualificazione giuridica del fatto – Artt. 188, 256 d. lgs. n. 152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione – Travisamento di una prova decisiva – Fattispecie: attività di gestione di rifiuti non autorizzata. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017

     

     

    QuotidianoLegale

     

    Responsabilità precontrattuale per ingiustificato recesso dalle trattative.  Fulvio Graziotto

    REATO DI TORTURA: Iter, testo e critiche. Articoli 613-bis e 613-ter codice penale.

    ANAC: Tracciabilità dei flussi finanziari. Aggiornate le Linee guida.

    Anche la banca può rispondere per l’erogazione del credito alla società fallita.  Fulvio Graziotto

    ANAC – Trasparenza e obblighi per i titolari di incarichi: province, città metropolitane, unioni e fusioni di comuni.

    ANAC – Segnalazione di illeciti nella PA: applicazione dell’istituto whistleblowing.

    CORTE DI GIUSTIZIA UE: Chiesa cattolica, vietate le esenzioni fiscali se concesse per attività economiche.

    FALSO IN BILANCIO: I principi contabili sono rilevanti per la bancarotta impropria.

    Per dichiarare il fallimento il giudice può motivatamente non tenere conto dei bilanci depositati tardivamente Fulvio Graziotto

    Resistenza antimicrobica: linee guida dell’UE sull’uso prudente degli antimicrobici in medicina umana.

    Seguici su:

     

    GRATIS DropBox: Porta sempre con te i documenti, le foto i files e utilizzali ogni volta che ne avrai bisogno sia dal pc sia dal telefono. Registrati gratuitamente!

    Dropbox – installa il programma sul desktop dalla News Letter di AmbienteDiritto e riceverai 500 MB di spazio extra.

     

     

     

    Per abbonamenti alla rivista AmbienteDiritto.it: http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti

     

     


    NEWSLETTER
    di AmbienteDiritto.it (Testata Reg. presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19 luglio 2006 – ISSN 1974-9562). Direttore responsabile: Fulvio Conti Guglia. Direzione e redazione: AmbienteDiritto.it, Via Filangeri, 19 – 98078 Tortorici ME – Tel +39 0941421391 – Fax +39 1782724258 – Gsm +39 3383702058 – info@ambientediritto.it – Le novita’ sono consultabili su Internet all’indirizzo: http://www.AmbienteDiritto.it

    Pubblicita’ su questa news letter o sul sito AmbienteDiritto.it:marketing@ambientediritto.it


    Se non vuoi piu’ ricevere questa newsletter, this link

    Per aggiornare i tuoi dati e per cancellare la tua iscrizione visita this link

    Inoltra il messaggio a un amico this link

     

     

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 966

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1