AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.16/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.7/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.6/2017 ANNO XVI.
  • " /> AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.16/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.7/2017 ANNO XVI.
  • AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.6/2017 ANNO XVI.
  • "/>
    You Are Here: Home » Giurisprudenza » Amministrativa » AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.17/2017 ANNO XVI.

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.17/2017 ANNO XVI.

    AMBIENTEDIRITTO.it – I CONTENUTI DELLA RIVISTA GIURIDICA n.17/2017 ANNO XVI.

     

    AmbienteDiritto.it

    Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562

    Newsletter del 4 maggio 2017 n.17 – ANNO XVII n. 17/2017 

     

     Seguici su:     

     

    Normativa

     

    DIRITTO DELL’ENERGIA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO Decreto Legislativo 21 marzo 2017, n. 51 Attuazione della direttiva (UE) 2015/652 che stabilisce i metodi di calcolo e gli obblighi di comunicazione ai sensi della direttiva 98/70/CE relativa alla qualita’ della benzina e del combustibile diesel e della direttiva (UE) 2015/1513 che modifica la direttiva 98/70/CE, relativa alla qualita’ della benzina e del combustibile diesel, e la direttiva 2009/28/CE, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili. (GU n.97 del 27-4-2017)

     Giurisprudenza 
    * APPALTI – Fase di controllo dell’anomalia – Modifica della composizione dell’offerta economica – Preclusione – Compensazione tra sottostime e sovrastime – Possibilità. TAR LOMBARDIA, Milano – 27 aprile 2017

    * APPALTI – Mancata tempestiva attivazione del rimedio specifico volto a conseguire l’annullamento dell’aggiudicazione ed il subentro nel contratto – Tutela risarcitoria – Limiti. TAR VENETO – 28 aprile 2017

    APPALTI – Principio di rotazione – Art. 63 d.lgs. n. 50/2016 – Affidamento al contraente uscente – Carattere eccezionale – Motivazione stringente. CONSIGLIO DI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA PER LA REGIONE SICILIANA – 12 aprile 2017, n. 188

    APPALTI – Pubblicazione sul profilo del committente della stazione appaltante – Art. 29 d.lgs. n. 50/2016 – Omissione – Impugnazione dell’ammissione unitamente all’aggiudicazione – Termine di impugnazione – Decorrenza – Giovane professionista – Mancanza del requisito della professionalità richiesto dalla lettera di invito – Irrilevanza – Società tra professionisti o consorzi – Presenza di professionisti tra i dipendenti – Contratto d’opera professionale con carattere di esclusiva – Equivalenza – Inconfigurabilità. TAR MOLISE, Sez. 1^ – 28 aprile 2017, n. 150

    * APPALTI – Esclusione per offerta di prodotti diversi da quelli di uno specifico operatore previsto dalla disciplina di gara – Illegittimità – Art. 68, c. 6 d.lgs. n. 50/2016. TAR LOMBARDIA, Milano – 28 aprile 2017

    * BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Opere edilizie in area sottoposta a vincolo paesaggistico – Mancato superamento dei limiti volumetrici – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Artt. 169, 181, c.1 e c.1 bis, lett.a), d.lgs. n.42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/04/2017

    * DIRITTO DELL’ENERGIA – Minieolico – Procedura abilitativa semplificata – Zone contermini – Potere di cui all’art. 152 d.lgs. n. 42/2004 – Inapplicabilità – Ragioni. TAR MOLISE – 19 aprile 2017

    DIRITTO SANITARIO – Impugnazione – Regolamento (CE) n. 1907/2006 (regolamento REACH) – Articolo 57, lettera f) – Autorizzazione – SICUREZZA SUL LAVORO – Sostanze estremamente preoccupanti – Identificazione – Livello di preoccupazione equivalente – Anidride esaidrometilftalica, anidride esaidro-4-metilftalica, anidride esaidro-1-metilftalica e anidride esaidro-3-metilftalica. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 15/03/2017 Sentenza C-324/15 P

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Annullamento di un provvedimento amministrativo illegittimo (concessione in sanatoria) – Decorso di un considerevole lasso di tempo – Art. 21-nonies l. n. 241/1990, come introdotto dall’art. 99 l. n. 15/2005 – Motivazione in ordine alla sussistenza di un interesse pubblico – Rimessione all’Adunanza Plenaria. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 19 aprile 2017, ord. n. 1830

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Attività edilizia oggetto di ordinanza di sospensione sebbene non necessiti del previo rilascio del permesso di costruire – Prosecuzione dei lavori nonostante l’ordine di immediata sospensione – Artt. 27, 37, 44, 93 e 95 DPR 380/2001 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Attività incompatibili con le esigenze di tutela dell’assetto del territorio – Esercizio del potere di autotutela – Ordine amministrativo di sospensione dei lavori – Reato ha carattere plurioffensivo – Sindacato del giudice penale – Poteri e limiti – DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO – Ordine di sospensione dei lavori edilizi abusivi – Prosecuzione delle opere edilizie – Configurabilità del reato di cui all’art.44, comma 1 lett.b), d.P.R. n.380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 10/03/2017 Sentenza n.11568

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Condominio – Trasformazione del tetto dell’edificio in terrazza ad uso esclusivo – Sottrazione all’utilizzazione da parte degli altri condomini – Art. 1102 c.c. TAR MOLISE – 19 aprile 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Contributo di costruzione – Nuova liquidazione e richiesta di somme a conguaglio – Titolo edilizio decaduto – Opere assentite con il secondo titolo – Mutamento di destinazione d’uso o variazione essenziale con passaggio a nuova categoria urbanistica. TAR LOMBARDIA, Brescia – 28 aprile 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Dichiarazione di conformità dell’intervento al vigente strumento urbanistico – Valutazione corretta od errata, ma non falsa. TAR LOMBARDIA, Milano – 26 aprile 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permanenza e cessazione nel reato di edificazione abusiva – Interruzione dei lavori – Ordine di sospensione – Ripresa dei lavori – Valutazione sulla cessazione della permanenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Richiesta di sequestro – Mancanza di attualità e di concretezza del pericolo – Artt. 44, c.1, lett. e), e 95 d.P.R. n.380/2001 – Art. 181 d.lgs. n. 42/2004 – Art. 221 T.U. leggi sanitarie – Immobile abusivo – Mancante del certificato di abitabilità – Sequestro preventivo finalizzato unicamente ad impedire la consumazione dell’illecito amministrativo di cui all’art. 221 del T.U.LL.SS. – Illegittimità. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/03/2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire illegittimo – Atto abilitativo improduttivo di validi effetti – Provvedimenti amministrativi di sanatoria o condono – Verifiche e poteri del giudice penale – Valutazione in ordine alla sussistenza del reato – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Titolo abilitativo edilizio illegittimo – Macroscopica illegittimità del provvedimento amministrativo e profili assolutamente eclatanti di illegalità – Poteri del giudice penale – Limite nei provvedimenti giurisdizionali del giudice amministrativo passati in giudicato – Giurisprudenza – Artt. 12, 36, 44, d.P.R. 380/01. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.12389

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Pregiudizio derivante dalla edificazione abusiva – Persona offesa dal reato e danneggiato – Differenza – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – La pubblica amministrazione quale parte offesa esclusiva – Tutela del territorio – Titolare degli interessi protetti dalla norma incriminatrice – Art. 44, lett. b), d.P.R.n. 380/2001 – Decreto di archiviazione non notificato al denunciante – Infondatezza della notizia di reato urbanistico – Effetti giuridici – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Richiesta di archiviazione per infondatezza della notizia di reato – Differenza tra persona offesa e danneggiato – Articolo 408, comma 2, codice di procedura penale. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/03/2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Realizzazione di strutture galleggianti – Permesso di costruire – Necessità – Strutture stabilmente installate – Artt. art. 3, 5, 10, 35 e 44 d.P.R. n.380\01 – I fondali subacquei costituiscono suolo – Significato del verbo installare – Giurisprudenza – Condotta colposa del reato di costruzione edilizia abusiva – Inottemperanza all’obbligo di informarsi sulle possibilità edificatorie – Inevitabilità dell’errore – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Pronuncia assolutoria a norma dell’art. 129, c.2°, cod. proc. pen. – Obbligo della immediata declaratoria di determinate cause di non punibilità – Presupposti e limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.12387

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Violazione della disciplina antisisimica – Violazioni di natura formale e sostanziale – Potere-dovere da parte del giudice penale di ordinare la demolizione – Artt. 24, 25, 64, 65, 71, 72, 93, 94, 95 e 98 D.P.R. n. 380/01 – Costruzioni in zona sismica – Denuncia al competente ufficio – Necessità – Presentazione di un progetto redatto da tecnico abilitato – Direzione dei lavori – Professionista abilitato – Configurabilità dei reati di cui all’art. 95 del d.P.R. n.380/2001 – RISARCIMENTO DEL DANNO – Quantificazione del danno patito dalla parte civile – Prova dell’esistenza di un danno e del pregiudizio risarcibile. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/03/2017 Sentenza n.14807

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione delle opere abusive – Mancata demolizione – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Equiparazione della sentenza emessa a seguito di patteggiamento alla sentenza di condanna – Art. 444 e 445 cod. proc. pen. – Artt. 31, 44, c.1, lett.B, 93, 95, 94, 95 e 98, d.P.R. 380/2001. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/04/2017

    FAUNA E FLORA –  PESCA – Tutela dell’ambiente – DISASTRO AMBIENTALE – Delitto di inquinamento ambientale abusività – Condotta “abusive” e configurabilità del reato – Requisito dell’abusività della condotta – Fattispecie: pesca abusiva di tonnellate di esemplari di oloturie – Depauperamento della fauna – Compromissione e deterioramento dell’ecosistema – Pesca abusiva – DANNO AMBIENTALE – Reato di “inquinamento ambientale” – Rilevanza del danneggiamento – Compromissione o deterioramento di ecosistema – Presupposti giuridici – Artt. 416, 81, 452-bis, 452-quater, c.2 nn. 1 e 2 cod. pen. e 256 d.lgs.152/06. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/04/2017 Sentenza n.18934

    FAUNA E FLORA – Tutela dell’ambiente – Conservazione degli habitat naturali – DIRITTO DELL’ENERGIA – Costruzione della centrale a carbone di Moorburg (Germania) – Zone Natura 2000 sul corridoio del fiume Elba a monte della centrale a carbone – VIA VAS AIA – Valutazione dell’incidenza di un piano o di un progetto su un sito protetto – Inadempimento di uno Stato – Art. 6, par. 3 Direttiva 92/43/CEE CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 26/04/2017 Sentenza C-142/16

    INQUINAMENTO ACUSTICO – RUMORE – Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone – Esercizio di una attività o di un mestiere rumoroso (attività di lavanderia a gettone) – Presupposti per l’integrazione dell’illecito – RUMORE – Immissione acustiche – Articolo 659 cod. pen. e depenalizzazione – Fonte del danno risarcibile – Regolamento di Polizia urbana – RISARCIMENTO DEL DANNO – Risarcimento del danno nei confronti della costituite parti civili. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 13/03/2017 Sentenza n.11913

    * INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Reato di getto pericoloso di cose – Effetti delle immissioni (odorose e rumorose) – INQUINAMENTO ACUSTICO – Effettivo nocumento – Necessità – Esclusione – Superavano della normale tollerabilità – Fattispecie: attività di osteria e produzione di fumi e rumori – Artt. 659 e 674 del cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Giudice di appello – Sentenza di assoluzione – Valutazione della prova – Necessità di rinnovo dell’istruzione dibattimentale – Esclusione – Assoluzione con la formula “perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato” e impossibilità ad impugnare – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/04/2017

    * PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso – Organizzazioni sindacali – Istanza di accesso al prospetto analitico dei compensi erogati al personale docente, con riferimento all’attribuzione del bonus di merito – Rigetto – Legittimità – Art. 6 CCNL del personale comparto scuola, art. 24 l. n. 241/1990, d.lgs. n. 196/2003, d.lgs. n. 33/2013. TAR VENETO – 27 aprile 2017

    RIFIUTI – Abbandono o deposito di rifiuti da parte di terzi – Proprietario del terreno – Mancata partecipazione al reato – Assenza di contributo materiale o morale nell’illecita gestione dei rifiuti – Responsabilità di posizione – Esclusione – Natura di reati permanenti e condotta concorsuale mediante condotta omissiva – Art. 256 decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 –  Gestione illecita di rifiuti – Proprietario di un terreno estraneo al reato – Inconfigurabilità della forma omissiva per il reato di cui all’art. 256, c. 2, d. l.vo n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Riesame del sequestro probatorio – Sindacato del giudice – Limiti – Fattispecie: Decreto di convalida del sequestro di polizia giudiziaria emesso dal pubblico ministero con riferimento al reato previsto dall’articolo 256, c.3, d. L.vo n. 152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/03/2017 Sentenza n.14503

    RIFIUTI – Qualificazione e nozione di rifiuto – Esclusione della valutazione soggettiva della natura dei materiali – Art. 183, c.1, lett. a) d.lgs. n. 152/06. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 21/04/2017 Sentenza n.19206

    SICUREZZA SUL LAVORO – Impugnazione – Articolo 57, lettera f) Regolamento (CE) n. 1907/2006 (regolamento REACH) – Autorizzazione – Sostanze estremamente preoccupanti – Identificazione – Livello di preoccupazione equivalente – Anidride cicloesan-1,2-dicarbossilica, anidride cis-cicloesan-1,2-dicarbossilica e anidride trans-cicloesan-1,2-dicarbossilica. CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 15/03/2017 Sentenza C-323/15 P

    Dottrina
    GIUDICATO AMMINISTRATIVO E SOPRAVVENIENZE. GABRIELE PEPE
     

    Riviste Ipsoa


    Urbanistica e appalti

    1/2017

    Pregiudiziale triplice e appalti pubblici

    Liberalizzazione del commercio e limiti urbanistici

    Itinerari di giurisprudenza

    Il soccorso istruttorio

    Le distanze legali

    Il Foro Italiano

    Anno CXLII – n. 1 – gennaio 2017
    Si segnala all’attenzione dei lettori:
    Cass. 22 novembre 2016, n. 23730 (I, 174) circa la responsabilità della regione per danni  da adozione di norme poi dichiarate incostituzionali

    Cass. sez. un., 29 settembre – 7 novembre 2016, n. 46688, Schirru (II, 7): “abolitio criminis” e conseguenze sui capi della sentenza concernenti gli interessi civili

    QuotidianoLegale
    PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IVA estensione dello split payment ad avvocati, architetti, commercialisti ecc.

    PAT Processo Amministrativo Telematico: Atti di parte o del giudice sprovvisti di firma digitale.

    TRIBUTARIO: Se il contribuente non vigila sul professionista risponde per le inadempienze. Fulvio Graziotto

    APPALTI: CODICE IDENTIFICATIVO GARA, CIG acquisiti entro il 30 aprile 2011.

    CORTE DI GIUSTIZIA UE: Zucchero – Calcolo del contributo alla produzione.

    AGENZIA DELLE ENTRATE: Agevolazione prima casa 18 mesi per scegliere tra lavoro e residenza.

    Newsletter del 27 aprile 2017 n.16 – ANNO XVII n. 16/2017
    Normativa
    INQUINAMENTO DEL MARE Decreto 22 marzo 2017 Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Modifiche dell’Allegato X, parte I, sezione 3, alla parte quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in ottemperanza alla decisione di esecuzione 2015/253/UE della direttiva n. 1999/32/CE, sulle modalita’ di conduzione dei controlli sul tenore di zolfo nei combustibili marittimi ed il contenuto delle relazioni annuali alla CE. (GU n.86 del 12-4-2017)
    Giurisprudenza

    APPALTI – Impegno del fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l’esecuzione del contratto – Elemento richiesto a pena di esclusione dall’art. 93 del d.lgs. n. 50/2016- Soccorso istruttorio – Non è attivabile. TAR SARDEGNA, Sez. 1^ – 21 aprile 2017, n. 275

    * APPALTI – Art. 29 d.lgs. n. 50/2016 – Omessa pubblicazione – Conoscenza degli atti da parte del ricorrente – Decorrenza del termine per l’impugnazione – Individuazione – Art. 53, c. 3, d.lgs. n. 50/2016 – Offerte delle procedure di affidamento e di esecuzione dei contratti pubblici – Comunicazione a terzi – Limiti – Offerte tecniche – Valutazioni operate dalle commissioni giudicanti – Discrezionalità tecnica – Sottrazione al sindacato di legittimità del G.A. TAR TOSCANA – 18 aprile 2017

    * APPALTI – Contratti pubblici concernenti i beni culturali tutelati ai sensi del d.lgs. n. 42/2004 – Interesse pubblico alla conservazione e protezione – Esecutori dei lavori di manutenzione – Qualificazione dei requisiti e delle capacità – Attestazione SOA – Categoria OG2 e OS2 – Categoria prevalente – Individuazione – Determinazione e indicazione di tutte le lavorazioni previste – Necessità – Ragioni. TAR PUGLIA, Bari – 6 aprile 2017

    * APPALTI – Bando di gara – Previsione dell’obbligo di sopralluogo a pena di esclusione – Abrogazione dell’art. 106 d.P.R. n. 207/2010 ad opera dell’art. 217, c. 1, lett. u), d.lgs. n. 50/2016 – Tipicità delle cause di esclusione – Corretto inquadramento dell’obbligo di sopralluogo – Previsione attinente non ai requisiti di partecipazione ma agli elementi costitutivi dell’offerta. TAR LAZIO, Roma – 12 aprile 2017

    DIRITTO DELL’ENERGIA – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Localizzazione degli impianti di energia da fonti rinnovabili – Comune – Competenza – Esclusione – Competenza regionale. TAR SARDEGNA, Sez. 2^ – 21 aprile 2017, n. 271

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Violazioni di carattere edilizio – Sanzione – Impugnazione – Giurisdizione – Giudice ordinario. TAR PUGLIA, Bari – 10 aprile 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 12, c. 3 d.P.R. n. 380/2001 – Sospensione delle pratiche edilizie – Presupposti. TAR PUGLIA, Bari – 10 aprile 2017

    * DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere che modifichino la facciata dell’edificio – Consenso del condominio – Necessità – Valutazione dell’amministrazione circa la rilevanza delle innovazioni sotto il profilo estetico – Preclusione. TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 21 aprile 2017

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Realizzazione di strutture galleggianti – Permesso di costruire – Necessità – Strutture stabilmente installate – Artt. art. 3, 5, 10, 35 e 44 d.P.R. n.380\01 – I fondali subacquei costituiscono suolo – Significato del verbo installare – Giurisprudenza – Condotta colposa del reato di costruzione edilizia abusiva – Inottemperanza all’obbligo di informarsi sulle possibilità edificatorie – Inevitabilità dell’errore – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Pronuncia assolutoria a norma dell’art. 129, c.2°, cod. proc. pen. – Obbligo della immediata declaratoria di determinate cause di non punibilità – Presupposti e limiti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.12387

    RIFIUTI – Qualificazione e nozione di rifiuto – Esclusione della valutazione soggettiva della natura dei materiali – Art. 183, c.1, lett. a) d.lgs. n. 152/06. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 21/04/2017 Sentenza n.19206

    * RIFIUTI – Criteri per l’assimilabilità dei rifiuti speciali a quelli urbani – Art. 195, c. 2, lett. e) d.lgs. n. 152/2006 – Inerzia del MATTM – Obbligo di concludere il procedimento, mediante l’adozione di apposito decreto. TAR LAZIO, Roma – 13 aprile 2017
    RIFIUTI – Mancata comunicazione e reato di cui all’art. 257 d.l.vo n.152/06 – DANNO AMBIENTALE – Sversamento di fluidi – Responsabile dell’inquinamento – Messa in sicurezza e immediata comunicazione – Art. 242, 256, 257, 269 , 279 e 304 d.lgs. n.152/06 – INQUINAMENTO DEL SUOLO – Azione di prevenzione del danno ambientale – Comunicazione e destinatario dell’obbligo – Responsabile dell’evento potenzialmente inquinante – Presupposti per la configurabilità del reato – Autonomo intervento della polizia locale e dell’ARPA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Autorizzazione e comunicazione – Funzione e differenze – Procedimento amministrativo e situazione esistente – Richiesta di nuova un’autorizzazione per modifiche sostanziali – Comunicazione per modifiche non sostanziali – Sanzione penale per le modifiche sostanziali – Sanzione amministrativa pecuniaria per le modifiche non sostanziali. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.12388

    RIFIUTI – Concorso nel reato di gestione di discarica abusiva (Sindaco e capo pro tempore dell’ufficio tecnico del Comune) – Trasformazione con condotta omissiva dell’area di raccolta e “stazione di trasferenza” in discarica – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Culpa in vigilando – Individuazioni delle responsabilità – Art. 6, c.1, lett. e), L. n. 210/2008 –  Concetto ampio di “gestione” di una discarica abusiva – Soggetti che possono concorrere a titolo di dolo o colpa – Responsabili di imprese che smaltiscono rifiuti propri, i responsabili di imprese che smaltiscono rifiuti di terzi, i trasportatori, i proprietari dell’area interessati, e i pubblici amministratori. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/03/2017 Sentenza n.12159

    * VIA, VAS AIA – Valutazione di impatto ambientale su progetto di competenza dello Stato – Determinazioni delle amministrazioni interessate – Inerzia o dissenso – Art. 25, c. 3 bis d.lgs. n. 152/2006 – Studio di impatto ambientale – Art. 22 d.lgs. n. 152/2006 – Strumento tendenzialmente completo e autosufficiente – Mancata allegazione dei piani – Effetti – DIRITTO DELL’ENERGIA – Promozione della produzione di energia da fonti rinnovabili – Principi di derivazione europea – Necessario contemperamento con principi di uguale rango – Tutela dell’ambiente, delle bellezze paesistiche e del patrimonio storico. TAR LAZIO, Roma – 11 aprile 2017

    QuotidianoLegale
    MARCA DA BOLLO DIGITALE per i documenti richiesti alla PA si acquista online.

    ACQUISTARE CASA: on-line la nuova guida dell’Agenzia delle Entrate

     

    Seguici su:        

    Info sul autore

    Articoli Scritti : 967

    Lascia un comment

     

    © AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

    Torna in cima
    UA-31664323-1