AmbienteDiritto.it

Rivista Giuridica on line – ISSN 1974-9562

Newsletter del 6 febbraio 2018 n.4 – ANNO XVIII n. 4/2018

Seguici su:   

LA RESPONSABILITÀ PENALE DEL MEDICO: La colpa professionale in ambito sanitario tra interventi legislativi ed orientamenti giurisprudenziali. (Giurisprudenza pratica Vol. 1)
di ALFREDO FOTI
 Formato Ebook Volume cartaceo

 

Giurisprudenza

ANIMALI – Aggressioni a terzi – Reato di lesioni colpose – Obbligo del proprietario di controllare e custodire l’animale – RISARCIMENTO DANNI – Posizione di “vigilanza” – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Dichiarazioni della persona offesa – Possono essere legittimamente poste da sole a conferma della penale responsabilità dell’imputato previa verifica – Inapplicabilità dell’art.192, c.3, c.p.p. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 4^ 26/01/2018, Sentenza n.3873 * APPALTI – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – RUP – Componente della Commissione giudicatrice – Incompatibilità Portata generale del principio di incompatibilità, a prescindere dall’istituzione dell’Albo di cui al comma 3. TAR VENETO – 25 gennaio 2018

* APPALTI – Art. 9, c. 15 d.lgs. n. 50/2016 – Principio del “blocco della graduatoria” – Neutralizzazione degli atti di ammissione o esclusione successivi rispetto a precedenti atti di segno contrario – Limiti di natura temporale – Inconfigurabilità – Procedimento concluso – Procedimento “in progress” – Gara telematica – Principio di pubblicità delle sedute – Tracciabilità delle fasi e inviolabilità delle buste elettroniche. TAR CAMPANIA, Napoli – 2 febbraio 2018

* APPALTI – Offerta di opere aggiuntive rispetto a quanto previsto nel progetto esecutivo a base d’asta – Art. 95, c. 14 bis d.lgs. n. 50/2016 – Applicazione analogica al campo degli appalti di servizi – Introduzione di prestazioni diverse e ulteriori rispetto a quelle indicate nel capitolato speciale. TAR VENETO – 1 febbraio 2018

* APPALTI – Sistemi di gestione ambientale – Affidamento del servizi odi igiene urbana – Possesso in via cumulativa della registrazione EMAS che della certificazione UNI EN ISO – Requisito di partecipazione – Illegittimità. TAR LAZIO, Latina – 25 gennaio 2018

* APPALTI – Soggetto che abbia redatto il disciplinare di gara – Componente della commissione – Incompatibilità – Art. 77 d.lgs. n. 50/2016. TAR LAZIO, Latina – 25 gennaio 2018

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Immobile abusivo sito in zona paesaggisticamente vincolata – Sequestro preventivo – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Presupposto del “periculum in mora” – Verifica della compatibilità dell’uso con gli interessi tutelati dal vincolo – Situazione preesistente alla realizzazione dell’opera – Artt. 44, lett. C) d.P.R. 380/01 e 181 d.lgs. 42/2004 – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Impugnazione di misure cautelari reali – Accertamento del fatto – Necessità – Emissione del provvedimento di sequestro – Art. 325, comma primo cod. proc. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 18/01/2018, Sentenza n.2001

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Immobili e le aree sottoposti a tutela ai sensi dell’art. 134, d.lgs. n. 42/2004 – Esclusione dai beni paesaggistici – Punibilità ai sensi dell’art. 44, lett. e), d.P.R. n. 380/2001 – Codice dei beni culturali e del paesaggio – Individuazione dei beni paesaggistici e compilazione dei piani urbanistici territoriali – Funzione della pianificazione specifiche misure di salvaguardia e di utilizzazione – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Beni paesaggistici ex art. 134, d.lgs. n. 42/2004 – Esecuzione di lavori in mancanza del titolo – Esclusione del reato di cui all’art. 181, d.lgs. n. 42/04 – Mancanza dell’oggetto materiale della condotta (bene paesaggistico) – PUTT – Rilevanza penale ed amministrativa degli interventi edilizi – Artt. 3, 6, 22, 32, 36, 44, lett. c), d.P.R. n. 380/2001 – Artt.134, 136, 142, 143, 146, 147, 156, 181, comma 1, d.lgs. n. 42/2004. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 18/01/2018, Sentenza n.1955

DANNO AMBIENTALE – Legittimazione a costituirsi parte civile – Danni risarcibili ex art. 2043 cod.civ. – Delitti contro l’ambiente – RIFIUTI – Attività organizzate per traffico illecito di rifiuti – Risarcimento di un danno patrimoniale e non patrimoniale – Artt. 309, 311 e 318 d.lvo 152/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Risarcimento del danno ambientale di natura pubblica – Interesse pubblico alla integrità e salubrità dell’ambiente – Fede pubblica (falsi) e P.A. (corruzione) – Soggetti idonei al risarcimento di un danno patrimoniale e non patrimoniale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Parte civile – Principio di immanenza della parte civile – Casi di inapplicabilità al processo penale – Denuncia di violazioni di legge non dedotte con i motivi di appello – Inammissibilità originaria dell’impugnazione – Ricorso per cassazione – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/01/2018, Sentenza n.911

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Mini eolico – PAS – D.lgs. n. 28/2011 – Linee guida – Inapplicabilità – Regime autonomo. TAR CAMPANIA, Napoli – 5 febbraio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire in sanatoria subordinato all’esecuzione di ulteriori opere edilizie – Illegittimità – Contrasto con l’art. 36 d.P.R. n. 380/2001. TAR PUGLIA, Lecce – 30 gennaio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Presupposto per l’esistenza di un volume edilizio – Costruzione di un piano di base e di almeno due superfici verticali contigue – Tettoia aperta su tre lati – Natura di bene pertinenziale, sottratto al computo del carico urbanistico. TAR PUGLIA, Lecce – 26 gennaio 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Realizzazione in zona agricola di distinti impianti fotovoltaici – Riconducibilità al medesimo centro di interessi – Opere artificiosamente frazionati allo scopo di eludere il rispetto dei limiti di potenza fino a 1 MW – Direttore dei lavori – Configurabilità dell’art.44 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 – Fattispecie: realizzazione di serre a copertura fotovoltaica per il riscaldamento – VIA VAS AIA – AGRICOLTURA – Impianti fotovoltaici in zona agricola – Produzione di energia superiore a 1 MW – Assenza di autorizzazione – Valutazione di impatto ambientale – Necessità – Procedura semplificata di DIA in alternativa all’autorizzazione unica – Applicazione e limiti – Sussidiarietà dello Stato – L.R.Puglia n. 32/2008 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Pena irrogata è al di sotto della misura media – Non è necessaria una specifica e dettagliata motivazione – Richiamo al criterio di adeguatezza della pena – Art. 133 cod. pen. – Giurisprudenza – Inammissibilità dei ricorsi per cassazione – Effetti – Dichiarazione di cause di non punibilità (prescrizione del reato) – Esclusione – Art. 129 cod.proc.pen. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/01/2018, Sentenza n.888

RIFIUTI – Sversamento dei rifiuti pericolosi sui terreni agricoli – Bonifica dei siti – Concetto di danno ambientale – Disastro ambientale – Ecodelitti – Rapporti tra disastro ambientale e disastro innominato – Clausola di riserva – Smaltimento dei rifiuti provenienti da impianti di depurazione – Manipolazione dei codici CER da rifiuti inquinanti a prodotti fertilizzante – Idrocarburi e sostanze cancerogene – Principio di cautela – Artt. 434, 452 quater, 452 octies, cod. pen. – L. n.68/2015 – Art. 239 d. lgs 152/2006 – INQUINAMENTO DEL SUOLO – DANNO AMBIENTALE – Differenza tra inquinamento ambientale e disastro innominato – Grado di tutela del bene protetto e progressività nell’offesa – Disastri dolosi – Delitti contro la pubblica incolumità – Reato di pericolo e aggravamento di pena – Art. 434 codice penale – Fattispecie: contaminazione di siti agricoli realizzata con regressivo accumulo di sostanze anche pericolose nell’ambiente – Disastro ambientale e configurabilità dell’art. 434 cod. pen. – Disastro innominato reato di pericolo a consumazione anticipata – Casi di inquinamento e contaminazione progressivi – Giurisprudenza – Ecodelitti: disastro ambientale – La tutela della incolumità pubblica nei reati cd. vaganti – Gestione e sversamento in ambiente di rifiuti illegalmente trattati – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Fatto punibile e successione di leggi penali – Operatività e limiti – Giudizio di appello a seguito dell’impugnazione del solo pubblico ministero – Condannai dell’imputato assolto nel giudizio di primo grado – Conseguenze sulla domanda della parte civile – Vizio di motivazione – Carenza argomentativa della sentenza – Elementi trascurati o disattesi con carattere di decisività – Diversità del fatto – Variazione dei contenuti essenziali dell’addebito nei confronti dell’imputato – Diritto di difesa – Concessione o del diniego delle circostanze attenuanti generiche – Elementi valutabili – Art. 133 cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Escussione testimoniale l’art 6 CEDU si applica anche al giudizio d’appello – Giurisprudenza Corte Edu. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 1^ 29/12/2017, Sentenza n.58023

Dottrina
L’INTERPRETAZIONE DEL REATO. GIOVANNI CATALISANO
Riviste Ipsoa

Urbanistica e appalti 6/2017

Il conflitto di interesse nel nuovo “Codice dei contratti”

La Corte UE e il principio chi inquina paga

Le deroghe alla demolizione degli immobili abusivi

Il Foro Italiano

Anno CXLII – n. 9 – settembre 2017
Si segnala all’attenzione dei lettori:
Cass., sez. un., 19 ottobre 2017, n. 24675 (I, 3274): tasso degli interessi e usura sopravvenuta

Corte conti, sez. giur. Toscana, 25 settembre 2017, n. 220 (III, 568) sul danno erariale cagionato da pubblico dipendente per percezione della retribuzione malgrado assenza ingiustificata dal servizio

QuotidianoLegale

IMU Esenzione agricola per i terreni ubicati in Comuni montani o parzialmente montani.

REATO DI SOTTRAZIONE FRAUDOLENTA: il profitto consiste nel depauperamento patrimoniale. Fulvio Graziotto

IVA: domanda di concordato prima della scadenza per il versamento. Fulvio Graziotto

TRIBUTARIO: Sanzioni amministrative a carico degli amministratore di fatto. Fulvio Graziotto

TRIBUTARIO: Illegittimità dell’avviso di liquidazione per imposta di registro senza pronuncia allegata. Fulvio Graziotto

VERIFICA TRIBUTARIA: imminente scadenza del termine e contraddittorio. Fulvio Graziotto

Newsletter del 30 gennaio 2018 n.3 – ANNO XVIII n. 3/2018
Giurisprudenza

ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Servizio idrico integrato – Importo preteso dal gestore per la fornitura – Utente – Domanda di riduzione – Controversie – Giurisdizione – Giudice ordinario. TAR LAZIO, Roma, Sez. 1^ quater – 20 gennaio 2018, n. 723

* APPALTI – Codice antimafia – Art. 1, c. 55 l. n. 190/2012 – White list – Modifiche degli organi sociali – Obbligo di comunicazione alla prefettura – Nozione di “organi sociali” – Direttore tecnico – E’ compreso. CONSIGLIO DI STATO – 24 gennaio 2018

* APPALTI – Contratto di avvalimento di garanzia – Analitica indicazione e descrizione dei soggetti e dei mezzi messi a disposizione dall’ausiliaria – Non è necessaria. TAR CALABRIA, Catanzaro – 19 gennaio 2018

APPALTI – Contratto di avvalimento di garanzia – Analitica indicazione e descrizione dei soggetti e dei mezzi messi a disposizione dall’ausiliaria – Non è necessaria. TAR CALABRIA, Catanzaro, Sez. 1^ – 19 gennaio 2018, n. 170

* APPALTI – Gare pubbliche – Mancata presentazione della domanda di partecipazione – Soccorso istruttorio – Principio di autoresponsabilità dei concorrenti. TAR CALABRIA, Catanzaro – 19 gennaio 2018

* APPALTI – Interventi di manutenzione periodica degli automezzi – Tagliandi e revisioni periodiche – Natura di prestazioni standardizzate e ripetitive – Sussistenza – Art. 95, lett. b) e c) d.lgs. n. 50/2016 – Divieto di introduzione di cause ulteriori a quelle previste dalla legge – Requisiti di ordine generale Art. 83, c. 8 d.lgs. n. 50/2016 – Requisiti di ordine tecnico-professionale – Requisiti ulteriori e specifici attinenti all’oggetto dell’appalto. TAR MARCHE – 15 gennaio 2018

* APPALTI – Nuovi atti attinenti la medesima procedura di gara – Impugnazione con ricorso per motivi aggiunti – Art. 120, c. 7 CPA – Ratio della norma – Violazione – Ricorso proposto in modo autonomo – Inammissibilità – Esclusione. TAR LOMBARDIA, Brescia – 16 gennaio 2018

* APPALTI – Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando – Operatore del settore che intenda partecipare alla gara – Partecipazione – Preclusione – Primo atto della procedura lesiva – Determina a contrarre – Accordi tra amministrazioni – Presupposto legittimante – Assenza di finalità elusive delle norme in materia di appalti pubblici – Accordi conclusi tra P.A. e soggetti privati – Fattispecie. TRGA TRENTINO ALTO ADIGE, Trento – 19 gennaio 2018

* APPALTI – RIFIUTI – Lavorazioni sul cemento amianto – Iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali – Requisito di idoneità professionale – Subappalto necessario – E’ consentito – Avvalimento (art. 89 d.lgs. n. 50/2016) – Differenza. TAR PIEMONTE – 17 gennaio 2018

* APPALTI – Illeciti anticoncorrenziali (sanzione irrogata dall’AGCM) – Riconducibilità alle ipotesi di “altre sanzioni” di cui all’art. 80, c. 5, lett. c) d.lgs. n. 50/2016 – Inconfigurabilità – Gravi illeciti professionali – Risoluzione anticipata di un precedente contratto di appalto o concessione – Acquiescenza o pronuncia inoppugnabile – Offerta anomala – Richiesta di giustificazioni – Art. 97, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 – Procedimento monofasico, semplificato rispetto al previgente art. 88 d.lgs. n .163/2006 – Esperibilità di ulterioeri fasi di contraddittorio procedimentale – Fondamento – Giudizio di anomalia – Natura globale e sintetica – Irrilevanza di eventuali singole voci di scostamento. TAR EMILIA ROMAGNA, Parma – 15 gennaio 2018

* AREE PROTETTE – Silenzio assenso – Art. 13 l. n. 394/1991 – Adunanza Plenaria n. 17/2016 – Inerzia dell’ente parco – Cura concreta dell’interesse ambientale – Fattispecie. TAR LAZIO, Roma – 19 gennaio 2018

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Regime di incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili – Controversie – Competenza – TAR Lazio. TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 11 gennaio 2018

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Regione Molise – L.r. Molise n. 21/2000 – Competenza ad adottare il giudizio di compatibilità ambientale – Giunta regionale – VIA, VAS E AIA – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Conferenza di servizi – VIA adottata in anticipo – Art. 14 ter, c. 4 L. n. 241/1990 – Impianti destinati alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – Procedimento autorizzatorio – Canone della massima semplificazione – Margine di intervento riconosciuto alle Regioni – Limiti – Principio dello sviluppo sostenibile – Esigenza di tutela di controinteressi ambientali effettivi e concreti – Sfruttamento delle energie rinnovabili – Art. 4, c. 3 d.lgs. n. 152/2006 – Valutazione ambientale – Giudizio di “complessiva” compatibilità – Linee guida (D.M. 10 settembre 2010) – Individuazione di aree e siti non idonei all’installazione di specifiche tipologie di impianti – Vincoli normativi o scelte di tipo pianificatorio – Boschi – Misure di mitigazione – Vincolo di tutela ex lege sulle aree cointermini – Insussistenza – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Destinazione agricola – Realizzazione di impianti di produzione di energia – Compatibilità – Dissenso costruttivo – Art. 12, c. 3 d.lgs. n. 387/2003 – Conferenza di servizi – Amministrazione procedente – Adozione della decisione finale – Posizioni prevalenti manifestate nella conferenza – Parere MIBACT – Natura vincolante – Esclusione. TAR MOLISE – 15 gennaio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 15, c. 2 d.P.R. n. 380/2001 – Inizio lavori – Concreti lavori edilizi desunti dagli indizi rilevati sul posto – Ipotesi. CONSIGLIO DI STATO – 24 gennaio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Cessione di cubatura – Limitazione da parte della P.A. – Condizioni – Distanze tra pareti di edifici – Art. 9 d.m. n. 1444/1968 – Finestre – Luci – Corpi di uno stesso edificio – Distanza degli edifici dal limite della strada – Profilo estremo degli sporti – Marciapiede. TAR CALABRIA, Catanzaro – 17 gennaio 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Costruzione di fabbricati rurali – Rilascio del permesso di costruire subordinato ad un duplice requisito – Soggettivo, costituito dallo status – Oggettivo, rapporto di strumentalità delle opere alla coltivazione del fondo – Corretto sviluppo della densità edilizia – Rispetto dell’indice di fabbricabilità fondiaria – Limiti fissati dal piano – Stretto e inscindibile legame tra atti di asservimento e normativa urbanistica – Asservimento illegittimo – DIRITTO AGRARIO – Artt. 16, 17, 31, 44, d.p.r. n.380/2001 – Cessione di cubatura o asservimento in sede di rilascio di permesso di costruire – Condizioni e limiti – Fondi compresi nella medesima zona urbanistica – Effettiva e significativa vicinanza tra i fondi asserviti – Nozione di “totale difformità” – Particolare tenuità del fatto e ordine di demolizione – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Reato di abuso d’ufficio – Prova del dolo intenzionale – Macroscopica illegittimità dell’atto – Vantaggio – Art. 323 codice penale – Reato di abuso d’ufficio – Mancanza della macroscopica illegittimità dell’atto dal pubblico amministratore – Rilievo del comportamento “non iure” osservato dall’agente – Vantaggio patrimoniale o danno ingiusto – Presenza tra anomalie istruttorie e rapporti personali tra l’agente e soggetto ricevente i benefici dell’atto – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Causa di estinzione del reato – Rilevabilità in sede di legittimità – Vizi di motivazione – Esclusione – Prescrizione del reato – Onere della prova grava sull’imputato – Data di inizio del decorso del termine, diversa da quella risultante dagli atti. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57914

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Costruzioni da realizzare in zona sismica – Nulla osta del genio civile – Permesso di costruire – Rapporti – Formazione del silenzio assenso – Decorrenza – Mansarda – Rilevante altezza media interna – Occlusione, mediante tamponatura, dell’ingresso e delle altre aperture – Natura di volume tecnico – Esclusione – Volume interrato – Qualifica in termini di volume tecnico – Presupposti. TAR CALABRIA, Catanzaro – 24 gennaio 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Destinazione degli immobili abusivi acquisiti al patrimonio comunale – Delibera comunale che dichiara l’esistenza di un interesse pubblico prevalente sul restauro dell’assetto urbanistico violato – Incidenza delle delibere delle amministrazioni comunali – Incompatibilità con la loro demolizione – Necessità di precisa individuazione dell’immobile – Verifiche e poteri del giudice dell’esecuzione – Fattispecie: violazione di sigilli, plurime violazioni urbanistiche e reato paesaggistico – Art. 31 e 44 d.P.R. n.380/2001 – delitto paesaggistico di cui all’art. 181 d.lgs. n.42/2004 – Art. 349 cod. pen.. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57942

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Distanze ex art. 873 c.c. – Nozione di costruzione – Terrapieno naturale e terrapieno artificiale – Competenza legislativa statale in materia di ordinamento civile – Competenza regionale in materia di governo del territorio – Art. 9 d.m. N. 1444/1968 – Fissazione id distanze inferiori a quelle stabilite dalla legge statale – Limiti. TAR LOMBARDIA, Milano – 22 gennaio 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Esecuzione di lavori edilizi in difformità dal permesso di costruire – Effetti – Completamento opere – Limiti alla disponibilità dell’immobile abusivo – Vincolo di asservimento del fondo agricolo – Necessità di contestazione – Artt. 10, 30 e 44 d.P.R. n.380/2001- Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57954

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Misurazione della porzione di manufatto fuori terra – Distinzione tra seminterrato e interrato – Criterio – Ancoramento a dati certi e oggettivi. TAR MOLISE – 23 gennaio 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere abusive – Incidenza dell’intervento edilizio – Carico urbanistico – Effetti pregiudizievoli del reato – Requisito della concretezza – Adeguata motivazione – Fattispecie: sequestro preventivo di immobili abusivi ultimati – Art. 44, lett. e) d.P.R. 380/01 – D.M. 2 aprile 1968, n. 1444. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/01/2018, Sentenza n.170

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere edilizie non sanabili – Sequestro preventivo finalizzato alla confisca – Decisioni cautelari adottate dal giudice amministrativo – Legittimità della concessione o della autorizzazione edilizia – Limiti ed effetti – Giurisdizione del giudice ordinario – Confisca obbligatoria – Art. 44, lett. e), d.P.R. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso in cassazione per violazione di legge – Limiti alla valutazione delle risultanze processuali. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57939

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Pianificazione del territorio – Nuove scelte urbanistiche – Piano di lottizzazione precedentemente approvato – Disposizioni difformi – Necessità di ampia e rigorosa motivazione – Destinazione a verde agricolo – Interesse sotteso – Esigenze di ordinato governo del territorio. CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 22 gennaio 2018, n. 407

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Piano di lottizzazione – Durata decennale – Scadenza infruttuosa del termine – Mancata attuazione – Causa – Irrilevanza – Sospensione del termine di validità – Factum principis o cause di forza maggiore – Sospensione automatica – Esclusione – Necessità di presentazione di formale istanza di proroga – Approvazione di sub-comparti – Art. 17 l. n. 1150/1942 – Facoltà della P.A. – Piano di lottizzazione – Durata decennale – Deroga su accordo delle parti – Insuscettibilità. TAR SARDEGNA – 18 gennaio 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Piano di lottizzazione – Durata decennale – Termine iniziale – Data di perfezione ed efficacia del titolo convenzionale – Presentazione ed approvazione del piano – Piena disponibilità delle aree – Presupposto necessario. TAR PUGLIA, Lecce – 16 gennaio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Convezione di lottizzazione – Esecuzione – Pronuncia costitutiva ai sensi dell’art. 2932 c.c. – Proponibilità innanzi al giudice amministrativo. TAR TOSCANA – 17 gennaio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – SCIA – Natura – Comunicazione dei motivi ostativi al suo accoglimento – Incompatibilità. TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 15 gennaio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Verbali della polizia municipale – Efficacia di piena prova – Limiti – Valutazioni e deduzioni svolte dal pubblico ufficiale – Confutazione – Allegazione di circostanziate deduzioni in contrario – Fattispecie. TAR PUGLIA, Bari – 22 gennaio 2018

INQUINAMENTO ACUSTICO – Immissioni rumorose prodotte in orario notturno in zona residenziale – DANNO AMBIENTALE – Prova della violazione dei limiti legali assoluti e differenziali – Necessità – Onere della prova del danno – Inattendibilità delle conclusioni del ctu – DM 1.3.2001 e 14.11.1997 – Art. 844 cc – Art. 32 cost.. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^ 17/01/2018, Sentenza n.1025

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Aria e molestie olfattive – Emissioni odorigene nauseabonde ed emissioni in atmosfera di composti organici volatili – Getto pericoloso di cose e requisiti del reato – Criterio della “stretta tollerabilità” – Sequestro preventivo – Restituzione dell’intero impianto produttivo (Fonderie) – Abuso d’ufficio – Falsità ideologica e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici – VIA VAS AIA – Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) – Assenza – Articoli 323, 479-476, codice penale – Artt. 29-ter, 137, 256 e 279 d. l.vo n.152/2006 – Sito natura 2000 ZPS – Art. 181 d.lgs. n.42/2004 – Emissioni da un’attività autorizzata o da un’attività prevista e disciplinata da atti normativi speciali – Presunzione di legittimità del comportamento ed evento del reato di cui all’art. 674 c.p. – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Abuso di ufficio – Prova del dolo intenzionale – Indici fattuali – Verifiche obbligatorie del giudice – Fattispecie: Sequestro preventivo di un impianto industriale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Misure cautelari reali – violazione di legge deducibile mediante ricorso per cassazione – Preclusione processuale in materia di procedimenti cautelari – Operatività – Obbligo di una specifica motivazione – Appello cautelare – Natura devolutiva del giudizio – Poteri e limiti del giudice cautelare – Vigenza del fumus e dei pericula – Ruolo di garanzia – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57958

* INQUINAMENTO DEL SUOLO – Siti di interesse nazionale – Bonifica – Art. 252 d.lgs. n. 152/2006 – Competenza del Ministero dell’ambiente, sentito il Ministero dello sviluppo economico – Conferenza di servizi – Artt. 242 e 245 d.lgs. n. 152/2006 – Obblighi di bonifica – Principio “chi inquina paga” – Progetto di bonifica – Assegnazione del termine di trenta giorni per la presentazione – Illegittimità – Art. 242, c. 7 d.lgs. n. 152/2006. TAR CALABRIA, Catanzaro – 19 gennaio 2018

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Maltrattamento con crudeltà e senza necessità (112 cuccioli di cane) – Esercizio dell’attività di commercio animali – Contraffazione di passaporti canini – Artt. 477, 482, 515 e 544-ter c.p. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Concessione delle attenuanti generiche – Meritevolezza – Obbligo di analitica motivazione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/01/2018, Sentenza n.1448

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Maltrattamento di cani attraverso collari c.d. “antiabbaio” – Invio di scosse o altri impulsi elettrici al cane – Incompatibilità naturale e produttiva di sofferenza – Giurisprudenza artt. 544 ter c.p.e 727, c.p. – Reato di abbandono di animali – Elemento oggettivo di cui all’art. 727 c.p. – Condotte che incidono sulla sensibilità psico-fisica dell’animale – Nozione di abbandono – Trascuratezza, disinteresse o mancanza di attenzione – Comportamenti colposi improntati ad indifferenza od inerzia – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Giudizio di legittimità – Controllo sulla motivazione – Rilettura degli elementi di fatto – Esclusione. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/01/2018, Sentenza n.3290

RIFIUTI – Attività di raccolta e di smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali – Pulizia dei fanghi delle fosse settiche e miscelazione nella cisterna con residui alimentari (autospurgo) – Differenza tra occasionalità e assoluta occasionalità – Penale responsabilità dell’extraneus – Titolare dell’impresa all’oscuro dell’attività del dipendente – Licenziamento – Artt. 29-quattuordecies, 187 e 256 d. lgs. n. 152/2006 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. FERIALE 27/10/2017, Sentenza n.49548

RIFIUTI – Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti – Inerti provenienti da attività di costruzione e demolizione o da terre – Accertamento delle conseguenze dannose o pericolose della condotta – Traffico illecito di rifiuti – Configurabilità del reato Ripristino ambientale – Natura del reato – Reato di pericolo presunto e reato di danno – Requisito dell’abusività dell’attività – Ingente quantitativo di rifiuti – DANNO AMBIENTALE – Sospensione condizionale della pena – Confisca dell’area in sequestro e bonifica – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso in cassazione – Presenza di una causa di estinzione del reato – Concetto di “constatazione” – Giurisprudenza – Art. 129 cod. proc. pen. – Art. 323 cod. pen. – Artt. 256 e 260 d.lgs. n.152/2006. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 11/01/2018, Sentenza n.791

RIFIUTI – Deiezioni animali – Sottrazione dalla disciplina sui rifiuti – Presupposti – Fertirrigazione del terreno – Esistenza effettiva di colture in atto sulle aree interessate dallo spandimento – Adeguatezza di quantità e qualità degli effluenti e dei tempi e modalità di distribuzione – AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Artt. 183, 184 bis, 185, 192, 256, d. lgs. n.156/2006 – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Refluo digestato – Reato di scarico di acque reflue industriali senza autorizzazione – Successivo rilascio dell’autorizzazione – Effetti – Circostanza attenuante del danno patrimoniale di speciale tenuità – Esclusione – Artt. 101, 137 d. lgs. n.156/2006 – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Giudizio di Cassazione – Rilettura degli elementi di fatto – Preclusione – Motivi non deducibili – Impugnazioni – Doglianze generiche – Differente comparazione dei significati probatori del singolo elemento. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/10/2017, Sentenza n.46357

* RIFIUTI – Discarica per rifiuti non pericolosi – Procedimento autorizzativo – Principio di precauzione – Art. 3- ter d.lgs. n. 152/2006 – Azione dei pubblici poteri – Rischi indotti da un’attività pericolosa – Prevenzione anticipata rispetto al consolidamento delle conoscenze scientifiche – Fattispecie – Realizzazione di una discarica – Destinazione a verde agricolo dell’area interessata – Compatibilità. TAR PIEMONTE – 22 gennaio 2018

RIFIUTI – Esportazione transfrontaliera di rifiuti non pericolosi – Dichiarazioni di importazione ideologicamente false – Falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità – Licenza SEPA e licenza ASQIQ di registrazione per le imprese estere – Art. 481 cod.pen. – Artt. 259 e 260 d.lgs n.152/2006 – Giurisprudenza. CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/10/2017, Sentenza n.47830

RISARCIMENTO DEL DANNO – Evento dannoso provocato da cosa in custodia – Nesso eziologico – Custode e prova liberatoria del caso fortuito – Fattore estraneo – Imprevedibile ed eccezionale – Giurisprudenza – FAUNA – Fattispecie: rapporto di custodia tra l’autostrada e la società di gestione – Domanda risarcitoria ai sensi dell’art. 2051 c.c. per l’evento dannoso consistito nella collisione con l’animale selvatico, nonché il nesso causale tra tale evento e l’autostrada in custodia – ZOOTECNIA – Custodia e accertamento della relazione custodiale – Animali e rapporto di custodia – Responsabilità per i danni cagionati dalle cose in custodia – Nesso eziologico tra l’evento dannoso e la cosa – Differenza tra “colpa nella custodia” e “rischio da custodia” – Fattispecie: danno provocato da animali selvatici in autostrada. CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^ 12/05/2017, Sentenza n.11785

* SICUREZZA – Impianti a rischio di incidente rilevante – Seveso III – D.lgs. n. 105/2015 – Rapporto preliminare di sicurezza – Nozione – Vigilanza, controllo e rilascio di pareri tecnici – Interesse pubblico alla sicurezza – Prevalenza rispetto agli interessi economici privati – Allegato C – Presenza di plurime e significative carenze sostanziali – Possibilità di ricorrere al soccorso istruttorio – Limiti – Principio di autoresponsabilità. TAR PUGLIA, Lecce – 16 gennaio 2018

QuotidianoLegale

LEGGE 8 marzo 2017 n. 24: La responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie.

LAVORO: Se cessa la commessa possibile licenziare gli esuberi. Fulvio Graziotto

APPALTI DI BENI E SERVIZI: Elenco aggiornato dei soggetti aggregatori.

RIFIUTI: Tariffa provvisoria per la gestione dei rifiuti e giurisdizione in materia di crediti sui costi eccedenti. Fulvio Graziotto

Bando-tipo: Schema di disciplinare di gara.

CONTRATTI PUBBLICI di servizi di pulizia: Bando Tipo e Schema di disciplinare di gara.

AFFIDAMENTI IN HOUSE DIRETTI on line l’applicativo per l’iscrizione all’Elenco.

Non crea affidamento del contribuente l’intenzione di annullare l’avviso di accertamento. Fulvio Graziotto

Seguici su:      

GRATIS DropBox: Porta sempre con te i documenti, le foto i files e utilizzali ogni volta che ne avrai bisogno sia dal pc sia dal telefono. Registrati gratuitamente!

Dropbox – installa il programma sul desktop dalla News Letter di AmbienteDiritto e riceverai 500 MB di spazio extra.

Per abbonamenti alla rivista AmbienteDiritto.it: http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti


NEWSLETTER
di AmbienteDiritto.it (Testata Reg. presso il Tribunale di Patti Reg. n. 197 del 19 luglio 2006 – ISSN 1974-9562). Direttore responsabile: Fulvio Conti Guglia. Direzione e redazione: AmbienteDiritto.it, Via Filangeri, 19 – 98078 Tortorici ME – Tel +39 0941421391 – Fax +39 1782724258 – Gsm +39 3383702058 – info@ambientediritto.it – Le novita’ sono consultabili su Internet all’indirizzo: http://www.AmbienteDiritto.itPubblicita’ su questa news letter o sul sito AmbienteDiritto.it:marketing@ambientediritto.it
Se non vuoi piu’ ricevere questa newsletter, this link

Per aggiornare i tuoi dati e per cancellare la tua iscrizione visita this link

Inoltra il messaggio a un amico this link