You Are Here: Home » 2016 » luglio

ANCHE ENI E ITALCEMENTI CHIAMATE A RISPONDERE AD ACCUSE DI VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI LEGATE AI CAMBIAMENTI CLIMATICI

La Commissione nazionale per i diritti umani delle Filippine (CHR) nella giornata di ieri ha ufficialmente chiesto a 47 grandi aziende di rispondere dell'impatto che le loro attività economiche hanno sul clima globale a causa dell’uso di combustibili fossili e delle possibili conseguenti violazioni dei diritti umani. Tra le aziende citate figurano anche Eni e Italcementi, oltre a multinazionali come Chevron ...

Read more

Pubblicato in Gazzetta il Testo del nuovo reato di depistaggio introdotto dalla Legge 11/07/2016, n. 133, G.U. 18/07/2016.

Pubblicato in Gazzetta il Testo del nuovo reato di depistaggio introdotto dalla Legge 11 luglio 2016, n. 133, G.U. 18/07/2016. Di Luigi Espasiano.  E' stata definitivamente approvata dalla Camera la proposta di legge di Paolo Bolognesi, presidente dell'Associazione vittime della strage di Bologna che, all'art. 375 c.p., introduce il reato di frode in processo penale e depistaggio. Il Testo di Legge 11 lugli ...

Read more

IL RUOLO DEL CONCILIATORE NELLA CONTROVERSIE ENERGETICHE.

IL RUOLO DEL CONCILIATORE NELLA CONTROVERSIE ENERGETICHE. A cura di Patrizia Mauro* Entrare nel mondo della conciliazione, così come introdotta dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico con la delibera 209/2016/E/com, recante Testo integrato in materia di procedure di risoluzione extragiudiziale delle controversie tra clienti o utenti finali e operatori o gestori nei settori regolati ...

Read more

LE MICROPLASTICHE NEI PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE CONTINUANO A CONTAMINARE L’AMBIENTE

L’utilizzo di microsfere di plastica in prodotti per l’igiene personale continua ad avere un pesante impatto ambientale sui fiumi e gli oceani del Pianeta, e sugli animali che li abitano. È quanto emerge dalla classifica con cui Greenpeace East Asia ha valutato in base all’utilizzo di queste particelle i trenta più importanti marchi internazionali di prodotti cosmetici e per l’igiene personale.   «Ques ...

Read more

CANONE TV: ancora chiarimenti sull’addebito in bolletta da parte dell’Agenzia.

    Canone tv, si entra nella fase due nuove Faq, nuove spiegazioni, nuovi chiarimenti sull’addebito in bolletta. Cosa succede se cambio il fornitore di energia elettrica nel corso dell’anno? Come devo comportarmi se attivo un’utenza elettrica residenziale, ma non ho la tv? Che devo fare se sono titolare di più utenze elettriche? Sono solo alcune delle domande a cui l’Agenzia risponde con le nuove ...

Read more

L’estratto di ruolo vale come prova della pretesa impositiva.

Anche se alla intimazione di pagamento non è stata allegata la cartella esattoriale, l'estratto di ruolo ha valore probatorio. Decisione: Sentenza n. 11794/2016 Cassazione Civile - Sezione III   Il caso. Un soggetto proponeva ricorso in opposizione a diverse intimazioni di pagamento, e agli atti presupposti (cartelle di pagamento di Equitalia) già notificate precedentemente e che derivavano dall'omesso ...

Read more

Nel caso di contabilità in nero possibile il sequestro preventivo durante le indagini preliminari.

Gli esiti delle verifiche fiscali sono utilizzabili in sede cautelare senza le garanzie previste dal codice di procedura penale.   Decisione: Sentenza n. 23368/2016 Cassazione Penale - Sezione III   Il caso. Il Tribunale pronunciava ordinanza con la quale rigettava la richiesta di riesame proposta da un imprenditore avverso il decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice per le indagini prel ...

Read more

Accertamento emesso prima dei 60 gg. illegittimo anche se scadono i termini di decadenza

La scadenza imminente dei termini di decadenza per l'azione di accertamento non è un motivo di urgenza che giustifica una deroga al termine dilatorio previsto dall'art. 12 dello statuto del contribuente per il contraddittorio preventivo.   Decisione: Sentenza n. 7598/2016 Cassazione Civile - Sezione VI   Il caso. In seguito a ispezione della Guardia di Finanza, a un contribuente veniva notificato ...

Read more

Omesso versamento di ritenute previdenziali fino a 10mila euro con obbligo di segnalazione.

Per gli omessi versamenti inferiori alla soglia di rilevanza penale, a seguito della depenalizzazione è stato espressamente previsto l'obbligo di comunicazione alla prefettura anche per le violazioni commesse prima della sua entrata in vigore.   Decisione: Sentenza n. 14487/2016 Cassazione Penale - Sezione IV   Il caso. Un imprenditore veniva condannato per il reato di omesso versamento di ritenut ...

Read more

La prova che un’operazione realizzata all’estero tramite società collegate sia reddito grava sull’Ufficio.

E' l'Agenzia delle entrate che deve dimostrare i maggiori ricavi che presume sulla base di costi di pubblicità maggiori dei ricavi generati in un Paese all'estero.   Decisione: Sentenza n. 6656/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Il caso. L'Agenzia delle Entrate contestava a una società di non aver contabilizzato ricavi derivanti da operazioni intercorse con imprese collegate. La ripresa a tassaz ...

Read more

Mandato nel ricorso tributario nullo solo se l’incertezza è assoluta.

Il giudice di merito è tenuto ad accertare se la mancata indicazione in calce al ricorso da parte della società senza indicazione del legale rappresentante costituisca causa di incertezza assoluta. Decisione: Sentenza n. 5413/2016 Cassazione Civile - Sezione V Il caso. Una società impugnava un avviso di accertamento e il ricorso veniva accolto dalla Commissione Tributaria Provinciale. In appello, la Commiss ...

Read more

Licenziamento illegittimo se il CCNL prevede l’aspettativa non retribuita dopo il periodo di comporto.

Licenziamento illegittimo se il CCNL prevede l'aspettativa non retribuita dopo il periodo di comporto. Non sempre il superamento del periodo di comporto per malattia legittima il licenziamento del lavoratore.   Decisione: Sentenza n. 5310/2016 Cassazione Civile - Sezione Lavoro     Il caso. Una dipendente di un supermercato veniva licenziata a seguito del superamento del periodo di comporto p ...

Read more

L’abuso del diritto va valutato dal giudice di merito che può basarsi anche su presunzioni.

Riguardo alla prova per presunzioni, per valutare le presunzioni semplici il giudice deve seguire il procedimento logico articolato in due fasi distinte.   Decisione: Sentenza n. 5155/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Il caso. In una complessa vicenda societaria, in occasione della sottoscrizione di un contratto preliminare di cessione di partecipazioni sociali, veniva stipulato un patto di non ...

Read more

Se la società è fittizia si può procedere al sequestro diretto nei confronti della stessa.

Se il profitto del reato è rimasto nella disponibilità dell'ente, o la struttura societaria è fittizia, si può procedere al sequestro diretto nei confronti della società. Decisione: Sentenza n. 13479/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. Con decreto del Giudice per le indagini preliminari veniva disposto il sequestro preventivo delle disponibilità liquide riconducibili a due società e al legale rapp ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1