You Are Here: Home » 2016 » giugno

Se il bando lo prevede l’offerta tecnica può contenere voci di prezzo senza violare la segretezza delle offerte.

I requisiti di forma sono fondamentali nelle offerte di partecipazione a una procedura di gara, ma non vanno intesi come un valore assoluto e insuperabile. Decisione: Sentenza n. 703/2016 Consiglio di Stato Il caso. Un'impresa, risultante seconda in graduatoria nella procedura per l'aggiudicazione di un appalto per lavori di viabilità, si vedeva respingere dal Tribunale Amministrativo Regionale il ricorso p ...

Read more

Il reato di sottrazione fraudolenta scatte se si prova la simulazione e l’impossibilità di pagare l’Erario

Trattandosi di reato di pericolo e non di danno, non è necessario che la riscossione dei tributi sia già in atto, ma devono ricorrere i presupposti previsti dalla norma.   Decisione: Sentenza n. 13233/2016 Cassazione Penale - Sezione III   Il caso. Una contribuente veniva assoggettata a sequestro preventivo per oltre 2 milioni di euro per aver posto in essere una serie di operazioni immobiliari, i ...

Read more

La banca risponde verso la PA per i danni erariali da derivati

L'advisor finanziario è tenuto a particolari vincoli e obblighi, tra i quali la cd. "valutazione di adeguatezza", e il rapporto di servizio è configurabile anche per soggetti estranei alla PA indipendentemente dal ruolo, con conseguente loro assoggettamento anche alla giurisdizione della Corte dei Conti. Decisione: Sentenza n. 609/2015 Corte dei Conti - Sezione prima giurisdizionale centrale di appello. ...

Read more

UE: SUBITO UN EXIT PLAN PER IL GLIFOSATO

Greenpeace chiede un exit plan per il glifosato dopo che la Commissione Ue non ha ottenuto ancora una volta il sostegno necessario della maggioranza qualificata dei Paesi Ue per la sua proposta di prorogare l’autorizzazione dell’erbicida. Tra i contrari Francia e Malta, astenuta l’Italia. Ora la Commissione potrebbe procedere autonomamente alla proroga.   "La Commissione è in procinto di concedere al g ...

Read more

CONDOMINIO: Prima di iniziare i lavori è meglio chiedere e ottenere l’autorizzazione dell’assemblea condominiale.

Nel caso di ristrutturazione che richiede il mutamento della destinazione d'uso (nel caso di specie un bed and breakfast), l'ordinaria diligenza impone di verificare la possibilità del mutamento. Decisione: Ordinanza n. 6509/2016 Cassazione Civile - Sezione VI Il caso. Un condomino iniziava i lavori per trasformare un suo appartamento in un «bed and breakfast». Successivamente chiedeva l'autorizzazione all' ...

Read more

Per la revocatoria sui conti correnti l’onere della prova grava sul curatore.

Le rimesse sul c/c dell'impresa poi fallita sono revocabili, ma la banca convenuta non è tenuto a provare nulla in caso di inerzia del curatore.   Decisione: Sentenza n. 6042/2016 Cassazione Civile - Sezione I   Il caso. La Corte di Appello accoglieva l'impugnazione della sentenza del Tribunale, così dichiarando l'inefficacia dei versamenti effettuati da un consorzio agrario assoggettato a liquida ...

Read more

Condominio responsabile anche per le piogge eccezionali ormai non più così imprevedibili.

Si può invocare il caso fortuito solo se il fattore estraneo abbia intensità tale da interrompere il nesso di causalità tra la cosa e l'evento lesivo, così che possa essere considerato una causa sopravvenuta da sola sufficiente a determinare l'evento dannoso. Il comportamento concludente della compagnia assicurativa che corrisponde un indennizzo, sia pur "per spirito conciliativo", può costituire sostanzial ...

Read more

 Sulle Clausole vessatorie nei contratti di assicurazione.

di Alessandro Palmigiano. La Corte di Appello di Palermo sezione terza civile, in un caso di contratti di assicurazione, si è pronunciata, con sentenza n. 1628/2015, il 12 ottobre 2015 in relazione alla vessatorietà delle clausole che limitano la responsabilità della società di assicurazione. Il caso in esame riguardava una polizza assicurativa denominata "Progetto Index Linked Atlantic Bond Codice 1176", d ...

Read more

Intermediazione illecita di manodopera senza sanzione penale per violazioni in materia di distacco e appalto.

Dopo la depenalizzazione è applicabile la sanzione amministrativa a meno che non vi sia lo sfruttamento di minori, nel qual caso la circostanza aggravante è ora un'ipotesi autonoma di reato. Decisione: Sentenza n. 10484/2016 Cassazione Penale - Sezione III Il caso. Due aziende avevano concordato tra di loro una "cessione" di lavoratori qualificandola come distacco pur in assenza dei requisiti richiesti dal ...

Read more

Inefficace la misura cautelare se il tribunale del riesame non decide entro 10 gg. dal deposito degli atti.

Se non viene notificato l'avviso di fissazione dell'udienza camerale, la misura cautelare diviene inefficace così come la mancata decisione nel merito da parte del Tribunale entro 10 gg. dal deposito degli atti. Decisione: Sentenza n. 8110/2016 Cassazione Penale - Sezione II Il caso. Il Tribunale, in accoglimento del gravame proposto dal Procuratore della Repubblica, applicava la misura cautelare degli arre ...

Read more

Il debito tributario sorto per l’esercizio dell’attività può gravare sul fondo patrimoniale.

Per la Cassazione, i beni vincolati al fondo patrimoniale possono essere soggetti all’azione esattoriale per un credito del fisco: anche un debito tributario sorto per l’esercizio dell’impresa può ritenersi contratto per soddisfare i bisogni della famiglia. Decisione: Sentenza n. 3600/2016 Cassazione Civile - Sezione V Il caso. Un soggetto a cui era stato comunicato l’avviso di iscrizione di ipoteca legale ...

Read more

ACCORDO COMMERCIALE UE-CANADA, GREENPEACE CHIEDE ALL’ITALIA DI RIVEDERE LA SUA POSIZIONE: “ESCLUDERE I PARLAMENTI NAZIONALI SAREBBE ANTI-DEMOCRATICO”

L'Italia si starebbe preparando a rompere il fronte con gli altri governi dell'Unione europea in merito al diritto per i Parlamenti nazionali di approvare o respingere il CETA, il controverso accordo commerciale tra Unione europea e Canada. Greenpeace invita l'Italia a riconsiderare la propria posizione: sostenere una proposta della Commissione Europea che bypassi i parlamenti nazionali sarebbe anti-democra ...

Read more

La qualità di erede tenuto al pagamento dei tributi deve essere provata dall’Ufficio.

L'amministrazione finanziaria deve produrre le prove della accettazione dell'eredità, dalla quale discende la legittimazione passiva degli eredi. Decisione: Sentenza n. 3611/2016 Cassazione Civile - Sezione V Il caso. Un contribuente a cui era stato notificato un avviso di accertamento lo impugnava e, a seguito del rinvio ad altra Corte di Appello da parte della Cassazione e alla morte del contribuente, l'A ...

Read more

Davanti al Giudice di Pace non si applica la particolare tenuità del fatto

L'art. 131bis del codice penale, che esclude la punibilità per particolare tenuità del fatto, non si applica nei procedimenti davanti al Giudice di Pace Decisione: Sentenza n. 13093/2016 Cassazione Penale - Sezione V   Il caso. Il giudice di pace di Palestrina aveva dichiarato il non doversi procedere nei confronti di un imputato, e la sentenza veniva impugnata dal Procuratore Generale.   La decis ...

Read more

APPALTI: Procedimenti per l’iscrizione nel casellario informatico di cui all’art. 80, comma 5, lett. g) d.lgs. n. 50 del 2016.

Procedimenti per l’iscrizione nel casellario informatico di cui all’art. 80, comma 5, lett. g) d.lgs. n. 50 del 2016   L’art. 80, comma 5, lett. g) del d.lgs. 50/2016 (di seguito anche “nuovo Codice”) prevede come motivo di esclusione dalla gara l’iscrizione dell’operatore economico nel casellario informatico tenuto dall’Osservatorio dell’ANAC per aver presentato false dichiarazioni o falsa documentazi ...

Read more

La decadenza dall’azione per rovina e difetti di cose immobili è materia di eccezione in senso stretto.

La decadenza dall’azione per rovina e difetti di cose immobili è materia di eccezione in senso stretto. Come tale, deve essere sollevata con la costituzione in giudizio nei termini previsti dal codice di procedura civile. Decisione: Ordinanza n. 5931/2016 - Sezione VI Il caso. Un progettista, a seguito dell'appello proposto da un condominio, veniva condannato a risarcire il condominio a causa della errata p ...

Read more

ESENZIONE IMU PER TRIVELLE IN MARE E’ NUOVA VERGOGNA NAZIONALE

ESENZIONE IMU PER TRIVELLE IN MARE E' NUOVA VERGOGNA NAZIONALE GOVERNO VARA "CONDONO" PER L'ACCOPPIATA ENI-EDISON: PERSI FINO A 200 MILIONI DI EURO OGNI ANNO SOLO PER CONTENZIOSO SU VEGA "A" ADDIO A 30 MILIONI DI EURO Con La Risoluzione n. 3/DF del 1° giugno 2016 il Ministero delle Finanze ha di fatto esentato per il futuro i proprietari delle piattaforme in mare dal pagamento dei tributi locali; ciò in qua ...

Read more

Ammissibile la chiamata del terzo responsabile da parte del condominio se collegata all’oggetto della causa.

Se non vi sono limiti specifici, la procura alle liti conferisce al difensore il potere di proporre tutte le domande che non eccedano l'ambito della lite originaria. Decisione: Sentenza n. 4909/2016 Sezioni Unite Civili Il caso. A causa di infiltrazioni d'acqua dovute a negligente custodia del tetto in occasione di lavori di rifacimento commissionati dal condominio, quest'ultimo si rivaleva, per i danni sub ...

Read more

I confini del contenzioso tributario sono fissati nell’atto di accertamento.

L'Ufficio non può cambiare il presupposto della pretesa impositiva nel corso del giudizio, ma rimane vincolato a quanto originariamente fissato nell'atto di accertamento e non può porre a base della propria pretesa ragioni diverse o modificarle.   Decisione: Sentenza n. 6103/2016 Cassazione Civile - Sezione V   Il caso. L'Agenzia delle Entrate emetteva avviso di accertamento per l'anno 2003 nei co ...

Read more

© AmbienteDiritto.it Blog Quotidiano Legale

Torna in cima
UA-31664323-1